Thorns #5 – Triple Threat, Round 1&2

Hello wrestling fans e benvenuti ad una nuova edizione del Thorns.

Questa settimana ci occuperemo soprattutto della Road To WrestleMania, ma analizzandola solo ed esclusivamente in quello che probabilmente è il match più atteso (?), ovvero quel Triple Threat fra Randy Orton, John Cena e Triple H, che presumibilmente sarà anche il Main Event allo Showcase Of The Immortals.

Questo è un match praticamente sancito nel momento stesso in cui John Cena gettava fuori Triple H vincendo la Royal Rumble. C'è poi stata l'ovvia quanto dovuta parentesi a No Way Out – peraltro estremamente godibile – e da lì, almeno per i meno smaliziati, avrebbe dovuto iniziare la vera rincorsa al Triple Threat attraverso chissà quali mirabolanti accadimenti.

Round 0

Invece accade che, nell'edizione di RAW successiva a No Way Out, e addirittura nel segmento di apertura, viene in pratica deciso che questo Triple Threat avrà luogo. Ok, è vero, tutto ciò a condizione che John Cena vinca il rematch con Randy Orton, condizione che però oserei definire irrilevante.

Reduci da alcune succulente idee di Booking, accettiamo il verdetto scontato e anche il fatto che questo Triple Threat sia stato sancito in maniera discretamente frettolosa e poco appetibile. Probabilmente, come dicevo prima, in casa WWE avranno in mente chissà quali mirabolanti accadimenti per far si che il match di WrestleMania risulti appetibile, indipendentemente dal fatto che sarà comunque il Main Event e sul ring salgano 3 nomi di tutto rispetto.

Round 1

Giungiamo così a RAW del 25 Febbraio con curiosità, nell'attesa di assistere ad un nuovo capolavoro di Booking. Solito segmento di apertura dedicato al trio delle meraviglie e… segmento che definirei ambiguo. Cena e Triple H ignorano completamente il WWE Champion Randy Orton, concentrandosi piuttosto sulla loro rivalità causata la settimana prima dal Pedigree di Trips su Cena. E quando Orton dice: “Hei, scusate, ci sono anch'io”, per tutta risposta i due si alleano per scaraventarlo fuori ring e riprendere la loro personale contesa. Ridicolizzandolo. Che poi Orton si prenda una parziale rivincita con un doppio RKO sugli sfidanti, in chiave di lettura importa poco o niente.

Che infatti Cena e Triple H abbiano qualcosa da dirsi ci starebbe anche, ma questa chiave di lettura è assai blanda considerando la posta in palio e, soprattutto, che il titolo lo possiede l'ignorato in questione. Ecco quindi che la chiave di lettura si trasforma piuttosto in un “sarà un'affare a due”.

E se tutto questo è “ambiguo”, il Main Event di RAW è semplicemente inutile, uno di quei tanti riempi-card per la serata che non aggiungono assolutamente niente se non dei nomi.

Round 2

Siamo all'altro ieri, naturalmente sempre in quel di RAW, da una parte sicuri che la strada al Triple Threat sia ormai segnatamente bruttoccia, dall'altra speranzosi che ancora qualcosa di buono possa accadere.

Ma le speranze svaniscono quasi completamente subito, ad inizio puntata, prima ancora della sigla. Si decide affinchè, settimana per settimana, a turno uno dei tre coinvolti per la lotta al WWE Title faccia da GM agli altri due, segnandone praticamente le sorti per le serate in questione. Ah beh… che eccitazione!

Ma forse chissà, John Cena, il primo a ricoprire il ruolo di GM, penserà bene di far combattere chessò, Orton contro King Kong e Triple H contro Godzilla. E magari, perchè no, con la stipulazione che il perdente debba far sesso con Mae Young o sbattere la testa contro un muro mille volte. Embè, sei il GM, puoi fare ciò che vuoi no? Invece niente di tutto questo, bensì un colpo di genio da far impallidire ogni team creativo sia mai esistito dall'inizio dei tempi! Un bel Triple H vs. Randy Orton in un Not Title Match! Caspiteronzola…

E il finale del match? Originalissimo direi, un qualcosa che nessuno si sarebbe mai aspettato. Cena coinvolto, FU su Triple H, RKO di Orton su Cena. Non per niente questi sono i segmenti che porteranno al Main Event di WrestleMania, mica pizza e fichi, un po' di originalità ci vuole!

Round 3?

La scorsa settimana avevo avuto l'idea di analizzare dettagliatamente la corsa al Triple Threat di WrestleMania, dedicandogli un intero Thorns per ogni puntata di RAW fino al 30 Marzo. L'appuntamento riservato al Round 1 della scorsa settimana è saltato per impegni personali, mentre oggi ho riassunto brevemente sia l'1 che il 2. Era un “progetto” in cui credevo, perchè davvero pensavo che questa volta ci avrebbero fatto vedere qualcosa di estremamente coinvolgente e seppure, come scritto nel precedente Thorns del 21 febbraio, mi dichiarassi estremamente scettico su questo Triple Threat, vista la frettolosità con cui era stato messo in piedi.

Ad oggi, in prospettiva Round 3 di lunedi prossimo (sempre che la puntata speciale di 3 ore ne faccia menzione), suppongo il “progetto” sia tramontato definitivamente. Sperando di essere smentito, questa corsa al Triple Threat di WrestleMania mi pare uno scontato pasticcio mal confezionato o, se preferite, confezionato blandamente. Infatti, con gli altri a far da GM, dubito fortemente che assisteremo ad un qualcosa di diverso da un Triple H vs. Cena e da un Cena vs. Orton, il che rientra nel solito progetto “spendo e spando per la location, ma a come arrivo al match non ci penso”. Ripeto: il Triple Threat sarà comunque il Main Event di WM e sul ring saliranno 3 nomi di tutto rispetto, ma fondamentalmente si tratterà di far prevalere, per l'appunto, un nome piuttosto che un altro. Niente scontro titanico, niente di epico, quanto piuttosto la conclusione di una storyline/feud a 3 che al 30 marzo sarà presumibilmente andata fin troppo per le lunghe.

Detto questo e per concludere, lasciatemi fare una considerazione in prospettiva che le cose non cambino poi di molto. Fino ad oggi, la WWE ha appunto dato l'impressione che il Main Event sarà una cosa a due fra Cena e Triple H. Orton s'è preso la rivincita elargento RKO, ma ciò è troppo poco per far cambiare la forte convizione che ad uscire col titolo in mano da WrestleMania sarà uno dei due sfidanti. Questo potrebbe essere l'ennesimo sbaglio di una “gestione al risparmio” del Main Event, che ad oggi rischia di diventare noioso nell'attesa, ma soprattutto rischia seriamente di creare problemi nel caso a vincere il titolo sia John Cena. Davvero non riesco ad immaginare i conseguenti boati di disapprovazione dei fan…

Di contro, la WWE avrebbe la possibilità di salvare capra e cavoli con un semplicissimo colpo di genio neanche poi tanto improbabile: Orton conserva il titolo alla faccia di Cena e Triple H.

A questo punto vi lascio con la domanda alla quale io ho dato certezza: non pensate che si arrivi al Triple Threat discretamente annoiati da una gestione della storyline troppo lunga e poco coinvolgente?

La risposta, come sempre, via email all'indirizzo [email protected] o, se preferite, direttamente su Badrose.Com.

Till Next…

14,547FansLike
2,607FollowersFollow

Ultime Notizie

Voci su un segmento in programma per il prossimo episodio di SmackDown

Stando a quanto riportato da Sportskeeda nella prossima puntata di SmackDown, che è già stata registrata, andrà in scena la firma del...

Probabile match titolato per AEW Fyter Fest

Nel main event dell'ultima puntata di Dynamite il TNT Champion Cody ha difeso con successo il suo titolo contro Marq Quen, subito...

Annunciati due match titolati per la prossima puntata di NXT

Nella puntata di NXT che andrà in onda mercoledì prossimo, come confermato dalla WWE nel corso dell'episodio dello show trasmesso nella notte...

Brian Cage deposita due trademarks a suo nome

La AEW Superstar Brian Cage ha depositato, in data 31 maggio, due trademark a suo nome. Come riportato...

Articoli Correlati