ECW Planet #82

Amici di Tuttowrestling.com bentornati da parte di Erik Ganzerli ad una nuova edizione dell'ECW Planet.

Veniamo a voi online nel weekend di Summerslam ma del pay-per-view e del solito unico contributo del brand ECW parleremo tra qualche riga, perchè prima voglio iniziare parlando dei due licenziamenti che sono avvenuti in queste ore in ECW.

Dopo…non so nemmeno quanto, quasi 10 anni direi con la WWE, Stevie Richards è stato licenziato dalla compagnia. Se avevate bisogno di un ulteriore prova che questa ECW non ha nulla a che vedere con quella vecchia…eccola qua. A dir la verità Richards ha scampato il licenziamento molte volte (nel senso che a ogni giro di rilasci il suo era uno dei nomi più papabili ma alla fine la faceva sempre franca), quindi ha prolungato di parecchio la sua permanenza in WWE. Un vero peccato, secondo me, che la WWE abbia fatto un lavoro discreto un po'di tempo fa sulla storia di Richards e le sue numerose operazioni al collo, lavoro che causò una buona risposta da parte del pubblico (non credo di aver mai sentito Richards tifato come in quel periodo dai fan, per quanto non stiamo di certo parlando di ovazioni alla The Rock) ma che fu poi mandato letteralmente all'aria dopo un jobbone pazzesco a Mike Knox, uno dei più grandi misteri di questo brand. Richards ha avuto una carriera piuttosto lunga, potrebbe anche ritirarsi ma credo lo rivedremo in tempi piuttosto brevi in altre compagnie (magari non in TNA, ma in ROH una sua capatina potrebbe essere piuttosto interessante).

A salutare la compagnia è stato anche Colin Delaney, un po'a sorpresa ma pensandoci nemmeno poi tanto. La scelta di girarlo a heel è stata semplicemente suicida, contando anche il modo in cui poi è stato gestito. L'unico modo in cui ciò avrebbe funzionato e aver mostrato un Delaney con maggiori offensive e che vince dei match, invece di farlo distruggere da chiunque anche dopo il suo turn…un fallimento e ora Delaney ha fatto le valigie. Non credo mancherà alla WWE, ma almeno stavolta non credo sia colpa del lottatore.

Nel frattempo le cose proseguono alla ECW, e se non fosse che in 24 ore abbiamo visto la stessa identica storyline (avversari che fanno tag team e devono sopportarsi) sia a Raw che alla ECW (prima con Cena e Batista, poi con Mark Henry e Matt Hardy) lo show sarebbe stato anche godibile come ormai succede da un po'di tempo a questa parte…non che non lo sia stato, ma la totale assenza di fantasia del booking WWE mi ha un po'alienato dallo show questa settimana.

Quello che continua a sorprendermi è come la ECW riesca a proseguire nonostante il suo esiguo roster…ora che anche Nunzio è stato licenziato il roster ECW si compone di BEN, e sottolineo BEN, 15 atleti, 13 escludendo Boogeyman e Elijah Burke che non si vedono più da secoli. Quello che stan facendo praticamente senza assist da SmackDown (con la collaborazione tra i due brand che non è praticamente più esistente da qualche settimana) è mirabile.

A Summerslam, come già detto, Mark Henry difenderà il suo titolo ECW contro Matt Hardy. Come ho scritto nel WWE Planet che potete leggere sul nostro sito (se è già online, altrimenti aspettate un pochino) non credo che Matt Hardy porterà a casa il titolo a Summerslam. Mark Henry sta funzionando davvero bene nella veste del “World's Strongest Champion” ed è giusto che si tiri fuori ancora un po'da questa rivalità. Matt Hardy è un rivale perfetto per Henry, sia come wrestler che come gimmick, e il momento in cui riuscirà a mettere le mani sul titolo ECW sarà decisamente notevole, ma non è ancora ora.

Vedremo come muterà la situazione nel brand dopo il “Biggest Blockbuster of the Summer”, bisogna avere un po'di pazienza e vedere se l'esiguo gruppo di lottatori verrà rimpolpato dopo i licenziamenti…per ora però godiamoci Summerslam (speriamo, non ho un bel presentimento) e con l'ECW Planet ci risentiamo tra due settimane…adios!!!

15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati