You’re Next #125

Il 2008 della WWE si avvia alla conclusione, e la promotion di Vince McMahon ha ancora una carta da giocare, Armageddon, PPV chiamato a chiudere in bellezza, pur con poche buone premesse, un'annata quanto mai strana. In attesa dei risultati di Armageddon, ed essendo passati quasi sei mesi dal Draft, vediamo come sono cambiate le carriere dei wrestlers chiamati in causa e se i nostri pronostici (You're Next! #115 e #116) sono stati rispettati o meno.

Rey Mysterio: voluto fortissimamente dal booking team di Raw, si sapeva che ad un certo livello, con così tanti grossi calibri davanti, non avrebbe avuto vita facile. Si pensava che avrebbe potuto prendere il posto di Jeff Hardy come uomo dei miracoli, ma nemmeno ciò è avvenuto. Tuttavia Mr. 619 si è assicurato un buon posto nell'upper card dello show rosso, avendo fatto suo il feud con Kane ed essendo il candidato #1 a sfidare William Regal proprio ad Armageddon per il titolo intercontinentale. Non è diventato propriamente l'uomo dei miracoli, ma se vincerà l'intercontinentale avrà trovato posto nella sua giusta dimensione.

Jeff Hardy: s'era detto che a Smackdown, con Edge wrestler di punta, avrebbe potuto dare vita a momenti magici, su tutti la conquista del WWE Title. Beh, attorno al maggior alloro della compagnia ha sempre gravitato, ed ora è partita anche la rivalità con la Rated R Superstar. Pronostico più che rispettato.

CM Punk: si sperava in una sua definitiva esplosione, pur tenendo conto di tutte le difficoltà che uno show come Raw riserva ai giovani prospetti. Lo Straigh Edge però ce l'ha fatta, si è conquistato il World Title, l'ha difeso in un paio di PPV per poi perderlo senza nemmeno poterlo difendere (ricordate Unforgiven?), ha trovato perfino tempo e modo di vincere i titoli mondiali di coppia con Kofi Kingston. Se il pronostico non lo ha rispettato lui…

Matt Hardy: “alla corte di Theodore Long potrebbe godere di quello status di main eventer del quale non ha mai goduto nel corso della sua carriera”… avendo presente cosa sta facendo nella ECW, c'è da aggiungere altro? Non credo, pronostico rispettato al 110% per l'attuale campione ECW.

Saltando Jim Ross e Michael Cole, per i quali c'era poco da pronosticare, si passa a Batista: s'era detto che arrivava a Raw con lo stesso status da main eventer che aveva a Smackdown, e lo ha confermato conquistando il suo quarto titolo mondiale. Big Dave è sempre una garanzia.

Umaga: assolutamente non giudicabile visto che è uscito di scena quasi subito per infortunio. Tuttavia per quando rientrerà la sensazione è che sarà a malapena un comprimario. Lo avevamo già detto, il suo treno è già passato, e lui non c'è salito.

Kane: avevamo detto di non vedere per lui un gran futuro a Raw, e dire che c'abbiamo preso è riduttivo. Perso il titolo ECW, il Big Red Monster si è visto beffare ben due volte in PPV da Rey Mysterio, in pratica l'equivalente di una sua unghia, ed a Survivor Series non è che abbia fatto un figurone. Glenn ti prego, pronostico rispettato a parte, ritirati, perché ad un certo livello non ti ci faranno tornare mai più e vederti trattare così dà veramente fastidio.

Mr. Kennedy: vale il discorso fatto per Umaga, non è giudicabile. E' rientrato adesso, io personalmente spero si faccia valere.

Triple H: anche in questo caso il pronostico è stato più che rispettato. Avevamo detto che era finito a Smackdown per far crescere le nuove leve (vedi Jeff Hardy, che lo ha seguito da Raw apposta, e Vladimir Kozlov) e per fargli affrontare Edge, cosa che sta per accadere. E' vero, avevamo anche pronosticato un face to face con Undertaker, ma non è detto che non accada.

Trevor Murdoch: draftato e licenziato prima ancora di dare pronostici sul suo futuro. Next!

Kofi Kingston: per lui si parlava di futuro assicurato, e così sta andando. Dopo essersi laureato campione intercontinentale, con CM Punk ha anche conquistato i World Tag Team Titles. A piccoli passi il giamaicano si avvia verso i lidi migliori.

Mark Henry: passato da Smackdown alla ECW con ambizioni da main eventer, così è andata. Il World's Strongest Man voleva farsi un giro nel main eventing, e nel brand hardcore della WWE ci sta riuscendo, e a meno di colpi di scena ci resterà a lungo.

Jamie Noble: finito a Raw da Smackdown, anche per lui il pronostico è stato rispettato. In pratica, poco e niente sul ring, tanto apprendistato dietro le quinte, ovvero quello che sarà il suo futuro e che, probabilmente, è anche il suo presente.

Big Daddy V: qui si è fallito. La credenza generale era che al rientro l'ex Viscera avrebbe comunque avuto il suo spazio, lo stesso che si era ritagliato nella ECW con la nuova gimmick, e invece senza farlo più comparire la WWE gli ha dato il benservito. Giusto o sbagliato? La verità sta nel mezzo, perché V non era indispensabile, ma nemmeno dava fastidio a qualcuno.

Deuce: vista l'età (37 anni) e la poca considerazione della quale godeva, per il figlio di “Superfly” Jimmy Snuka la vedevamo dura. In effetti ha racimolato appena un paio di apparizioni a Raw, con altrettante sconfitte, e ci si aspettava il licenziamento. Restiamo fiduciosi: arriverà…

D.H. Smith: sapevamo che per il Canadian Bulldog a Smackdown sarebbe stata dura, ma non così tanto. Ancora infatti non s'è visto, è stato rispedito immediatamente alla FCW e lì lavora dall'estate. In questi giorni però ha fatto capolino in un dark match per testare la stable che dovrebbe ricalcare la storica Hart Foundation, con TJ Wilson e Natalya. Forse il suo momento sta per arrivare, quindi fin lì il giudizio su di lui è sospeso.

Finlay & Hornswoggle: non è arrivato per loro alcun titolo di coppia, ma si sono ritagliati da pronostico il loro bello spazio anche nella ECW. Continueranno a farlo, perchè l'Irish Fighter ed il leprecauno sono garanzia di impegno e divertimento.

Super Crazy: passato da Raw alla ECW, da buon pronostico rispettato ha combattuto con il contagocce, racimolando appena due vittorie contro poco più che jobber, poi ha chiesto la rescissione del contratto, che gli è stata accordata non senza polemica. Buon lottatore, ma totalmente inutile per gli standard della WWE, per cui non è stata una grande perdita.

Chuck Palumbo: non aveva chance di riuscire a combinare qualcosa a Raw, chiariamolo, ed il “poco futuro” pronosticatogli nel #116 della rubrica si è realizzato in una bella notifica di licenziamento. Ciao Chuck, mandaci una cartolina…

Shelton Benjamin: per uno dei più grandi enigmi degli ultimi anni per la WWE, al passaggio dalla ECW a Smackdown, s'era detto “potrà competere per lo US Title, ma non andrà oltre”. Pronostico rispettato. Il Gold Standard ha conquistato quasi subito il titolo degli Stati Uniti per poi chiudersi come sempre nel suo limbo. Ormai questa è la sua carriera, prendere o lasciare.

Brian Kendrick: passato a Smackdown da Raw, diventato The Brian Kendrick, affiancato dal mastodontico Ezekiel Jackson, l'ormai ex Spanky si è trovato catapultato nell'uppercard, occupandolo peraltro alla grande. Temevo che in singolo potesse perdersi, e invece si è rilanciato, dunque sono ben contento di essere stato smentito.

Matt Striker: un altro pronostico fallito, ma va bene così. L'Extreme Teacher era stato traghettato a Raw per poi finire ancora una volta nella ECW, come commentatore, e non ci sta male.

Layla & Maria: la prima dalla ECW è andata a Raw, guadagnando comparsate al fianco di William Regal, mentre la seconda da Raw è finita a Smackdown e si sta inserendo nelle dispute per il Divas Championship. Come volevasi dimostrare…

Carlito: altro enigma targato WWE, il ragazzo dei Caraibi ha conquistato i titoli di coppia a Smackdown con il fratellino Primo. Buon per tutti, perchè onestamente credevo che sarebbe durato davvero poco. Tuttavia, conoscendolo, mai dire mai…

Stupendosi della carrellata di pronostici azzeccati, You're Next! vi saluta e vi dà appuntamento tra due settimane, quando come di consueto, con l'ultimo pezzo dell'anno, si assegneranno i Crap Awards, giunti ormai alla quinta edizione. Ne vedremo delle belle…

Booya!

14,787FansLike
2,613FollowersFollow

Ultime Notizie

Jon Moxley difenderà l’AEW World title oggi a Dynamite

Annunciato un importante cambio alla card di Dynamite: questa notte Jon Moxley difenderà l'AEW World Championship contro Eddie Kingston.

Lance Archer positivo al COVID-19

Il #1 contender al titolo mondiale della AEW Lance Archer ha comunicato su Twitter di essere risultato positivo al COVID-19.

Annunciato il terzo match della card di NXT TakeOver

Il General Manager di NXT William Regal ha ufficializzato in serata il terzo match titolato della card del prossimo TakeOver.

Risultati della terza giornata del G1 Climax 30

Dopo alcuni giorni di pausa è ripresa questa mattina la trentesima edizione del G1 Climax: ecco i risultati della terza giornata del torneo.

Articoli Correlati