Suplex City #12

Fino a poche settimane fa ci stavamo lamentando di puntate di Raw noiose, della mancanza di creatività nelle storyline e del senso di “appagamento” che avrebbe portato la WWE a sviluppare buone storyline solo da gennaio in poi.

Nell'ultimo mese però abbiamo assistito ad un'inversione di tendenza positiva e le tre ore di Raw sono ritornate ad essere piacevoli.
Purtroppo l'imprevisto è sempre dietro l'angolo ed ecco che durante un house show di Dublino, il WWE World Heavyweight Champion Seth Rollins, durante l'esecuzione di una sunset flip powerbomb su Kane, ha subito la lesione del legamento crociato anteriore, del legamento collaterale e del menisco mediale del ginocchio.
In parole povere stop di almeno 6-9 mesi, ma più realisticamente un intero anno.

Umanamente dispiace sempre quando si sentono notizie del genere, indipendentemente dallo sport praticato e dalla popolarità e bravura dell'atleta. L'ascesa di Seth Rollins negli ultimi 24 mesi è stata rapida e pienamente meritata; addirittura dei 3 componenti dello Shield era considerato l'anello debole e sicuramente quello meno adatto ad essere campione WWE, salvo poi smentirci diventando il protagonista indiscusso della faida tra Shield ed Evolution, il successivo clamoroso turn heel e l'ingresso nell'Authority, la vittoria del Money in the Bank e lo storico incasso nella notte di Wrestlemania.
Dalla notte del Levi's Stadium in poi, tante sconfitte durante gli show settimanali, ma anche tante vittorie di prestigio (anche la maggior parte delle volte ottenute in maniera scorretta, in linea con la gestione da heel codardo seguita dai booker) contro Dean Amborse, Brock Lesnar, John Cena e Sting.

Come si legge in alcune indiscrezioni, probabilmente a Survivor Series Rollins avrebbe perso la cintura in favore di Roman Reigns, restando però nel giro titolato sicuramente fino a Wrestlemania. Il suo infortunio ha mandato in fumo molti dei piani che Vince e soci stavano studiando in vista del “Granddaddy of Them All”, ma a differenza di molte altre volte questo imprevisto ha consentito a volti nuovi di entrare nel giro titolato grazie alla creazione di un torneo che si concluderà a Survivor Series che decreterà il nuovo campione.
Lo schema del torneo, considerando quanto successo negli ottavi di finale svolti nelle edizioni inglesi di Raw e Smackdown, avrà come semifinali Owens-Ambrose da una parte e Reigns-Del Rio dall'altra, e pertanto come ipotetiche finali Reigns-Ambrose o Regins-Owens, senza ovviamente dare spacciato in partenza un outsider come Del Rio.

L'idea che mi sono fatto è quella che dal torneo emergerà oltre che al nuovo campione WWE anche il nuovo volto dell'Authority; senza un campione da manipolare e controllare il senso stesso dell'Authority stessa verrebbe a meno, quindi chi potrebbe essere il sostituto di Rollins?
Dei possibili finalisti abbiamo come heel Owens e Del Rio, entrambi adatti al ruolo di campione alleato dell'Authority almeno fino al periodo Rumble/Wrestlemania. Il rovescio della medaglia è che Del Rio, oltre ad essere il campione degli Stati Uniti, ha la zavorra di questa storyline della MexAmerica che credo sia vincolante in negativo per affiancarlo all'Authority e per essere campione WWE.

Owens invece sarebbe il sogno di molti fan; pupillo di Triple H fin dai tempi di NXT, con il Triplo che lo designa come nuovo volto dell'Authority in barba alle opinioni del “vecchio”.
E qui iniziano i problemi, ossia quel fisico non scolpito e l'attitudine troppo indie per piacere ai poteri forti della compagnia.
Altro scenario intrigante è il turn heel di Ambrose che decide di sposare la causa dell'Authority pur di arrivare a essere campione, tradendo magari anche l'amico Reigns proprio nella finale del torneo. Stesso discorso può essere fatto per Reigns; il discorso di Triple H lunedì a Raw non faceva una piega ma Reigns ha rifiutato un'occasione più unica che rara. Un suo tradimento nei confronti di Ambrose per arrivare al titolo, renderebbe il suo turn heel ancora più clamoroso e inaspettato. Per quanto mi riguarda il personaggio di Reigns dopo la sfortunata parentesi del periodo pre e post Wrestlemania 31 è ritornato a funzionare e credo che una rincorsa titolata fino a Wrestlemania gioverebbe ancora di più al suo personaggio.

Alla luce della creazione di questo torneo, vedo molto improbabile i ritorni a sorpresa dei vari Lesnar e Cena, come più volte riportato nelle ore successive all'infortunio di Rollins.
Purtroppo la verità è che a oggi la credibilità come campioni di Lesnar e Cena non è nemmeno minimamente paragonabile a quella dei partecipanti del torneo. Questo perché la WWE fatica tremendamente a costruire i nuovi Cena e i nuovi Lesnar. Ci ha provato con Reigns lo scorso anno fallendo miseramente, e ora sta provando a ricostruire il suo personaggio. Con Ambrose non ci ha provato minimamente mentre in passato i regni titolati dei vari Ziggler e Del Rio hanno avuto troppe battute e vuoto, risultando stancanti già dopo poche settimane.
Quello che è certo è che il nuovo campione avrà sicuramente tutto da dimostrare e che la conquista della cintura dovrà essere un punto di partenza e non un punto di arrivo, sempre che Sheamus non arrivi al termine della finale del torneo a incassare la valigetta, ipotesi non così remota.

L'altro grande motivo d'interesse di Survivor Series sarà lo scontro tra la Wyatt Family e i Brothers of Destruction; dopo gli iniziali “rapimenti” di Taker e Kane, a Manchester le due leggende hanno avuto la loro rivincita che con molta probabilità sarà bissata nel 2 vs. 2 che andrà in scena ad Atlanta tra una decina di giorni.
Con tutta probabilità Bray Wyatt farà coppia con la pecora nera Braun Strowman, il che mi porta a pensare che durante il match potremmo assistere al primo schienamento pulito ai danni di Strowman, oppure cosa ben peggiore Strowman che schiena Kane e infierisce su Undertaker, ponendo le basi dello scontro tra i due a Wrestlemania.
Tralasciando questo funesto epilogo, la celebrazione di Undertaker in queste settimane a ridosso del 25°anniversario del suo debutto in WWE è un giusto tributo a questo grande personaggio e questa rivalità con la Wyatt Family per ora sembra andare meglio del previsto; possiamo considerarlo una sorta di passaggio di consegne oltre che l'ennesimo tributo?

Di carne al fuoco per le prossime settimane ce ne sarà molta, considerando che ci stiamo avvicinando anche a NXT TakeOver London; non è ancora stato annunciato nessun incontro ma spero che il match titolato sia un bel Fatal Four Way tra Bàlor, Joe, Breeze e Apollo Crews. L'alternativa più probabile potrebbe essere il single match tra Finn Bàlor e Samoa Joe; durante la registrazione dei prossimi tapings potremmo farci idee più più precise.

Con Suplex City ci risentiamo dopo Survivor Series per tirare le somme del PPV e per commentare la scelta del nuovo campione WWE.
Alla prossima!

15,653FansLike
2,631FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati