The Pedigree #350 – SURVIVE, IF THEY LET YOU

Non vorrei sembrare troppo catastrofico, ma onestamente stento a considerare ancora Survivor Series un “Big Four”, uno di quei pay-per-view (un tempo cinque, quando il King Of The Ring aveva ancora senso) che per la WWE rappresentano tappe fondamentali durante la stagione e dove, di solito, succede sempre qualcosa di importante.

Prendete la storia della WWE, e prendete la card di questa edizione.
Che i match ad eliminazione ci debbano essere, ad esempio, non è una legge scritta. Puoi anche non farli, puoi farne uno solo che abbia senso, puoi riempirci la card come in passato, ma non hai un preciso regolamento da seguire.
Solo che, per qualche ragione, la WWE insiste nel voler proseguire questa particolare tradizione. Tradizione della quale, a volte appare fin troppo ovvio, solitamente non gliene frega poi molto. E quindi, visto che è delle Series che parliamo, anche quest'anno ci saranno i match ad eliminazione.
Addirittura due.
Team HBK (Michaels, Mysterio, Cryme Time, Great Khali) vs. Team JBL (Bradshaw, Kane, MVP, The Miz, Morrison), e Team Orton (Orton, Henry, Rhodes, Regal e Benjiamin) vs. Team Batista (Batista, Matt Hardy, CM Punk, Kofi Kingston e R-Truth).

Cioè, solo io noto l'accozzaglia globale e priva di senso che costituisce queste “squadre”, infarcite di mid-carders e giovani di belle speranze completamente slegati fra di loro, e nella maggior parte dei casi nemmeno di grande appeal con il pubblico?
Dico, se proprio si voleva fare un incontro ad eliminazione, non si potevano unire i wrestler migliori di questi due bizzarri (e personalmente poco interessanti) match e, magari, farne uno solo ma di maggior spessore?
Tanto per dire, mettevi da un lato Batista, Michaels, Mysterio, CM Punk e Matt Hardy, e dall'altro Orton, JBL, Kane, Regal ed MVP, ed almeno rispettavi la tradizione proponendo però al pubblico un incontro degno di nota, non due match che saranno lunghissimi (e ok, così almeno copri una buona fetta del pay-per-view) ma che desteranno interesse assai limitato (specialmente fino a quando non si arriverà agli ultimi, e più succosi, contendenti…).

E sì che, almeno sulla carta, la presenza a Raw di Stephanie e Shane McMahon ti dava una facile opportunità per costruire un Survivor Match con una posta in palio prestigiosa – ed anzi sembrava forse la scelta più ovvia – ed invece si è optato per buttare nella mischia quanti più wrestler possibili di modo che, avendo comunque ognuno di loro qualche fan, da qualche parte i soldi arriveranno.
Non che mi sia dimenticato le mie parole, eh. Speravo che Shane e Stephanie non fossero tornati on-screen solo ed esclusivamente per Survivor Series, e difatti così è stato. Questo, però, non implicava che a Survivor Series non dovessero prendere parte! Anzi, non mi metto neanche ad immaginare che tipo di storyline poteva iniziare alla perfezione proprio con un bel Survivor Match, più che altro per non farmi del male da solo.

Ed invece nisba, fratello e sorella continuano a bazzicare in un Raw privo di comando senza, per ora, una precisa direzione. Peccato, anche perché il resto della card purtroppo non brilla particolarmente.
Big Show vs. Undertaker, personalmente, mi interessa zero dopo le altre loro due contese, suppongo che la scelta del Casket Match favorirà il Becchino ma, a conti, fatti, proprio non riesco a farmelo interessare. Rappresenterò una minoranza sicuramente sparuta, ma sono uno di quelli che, parlando di Undertaker, è ormai arrivato al massimo livello di saturazione.
Kozlov, intanto, è finalmente giunto a giocarsi il titolo, e sebbene mentre scrivo Jeff Hardy sia fuori dai giochi (a voi, invece, saranno già noti i tapings di Smackdown) credo che alla fine si opterà per un match a tre, sicuramente di maggior richiamo che non l'incontro one-on-one già annunciato. Match strano, visto che il regno di HHH è indubbiamente sottotono, Jeff Hardy sembra che ormai si sia bruciato le sue chance di gloria e Kozlov, con tutto l'affetto che posso provare per lui, non mi sembra proprio adatto a ricoprire seriamente il ruolo di campione. Se dovesse uscire vincitore, comunque, non mi stupirei più di tanto. Khali lo ha già fatto in passato, e visto che la WWE ha deciso di puntare sul gigante russo ci sta anche che decidano di andare fino in fondo. Di sicuro, e su questo non ho dubbi, non era così che Triple H si era immaginato il suo passaggio a Smackdown.

Il che, inevitabilmente, ci porta a quel match che, come spesso successo in quest'annata altalenante, sembra essere l'unico a cui la WWE tiene davvero e quello attorno al quale è stata costruita l'intera card: John Cena vs. non importa, ho detto John Cena!
Ah ah ah. Scherzi a parte, è Cena vs. Jericho. Il che va bene, il loro match a Summerslam qualche anno fa era stato grandioso, spero si possano ripetere. E per carità, non stupitevi se Cena arriva e va già per il titolo, perché per quanto lo si possa criticare Cena assicura sempre una certa dose di ascolti, e dato il difficile momento è chiaro che vogliano riversare ancora su di lui il peso di tutto il roster. Questo per dire che, nonostante tiferò Y2J fino alla fine, non credo che il nostro attuale campione riuscirà a spuntarla domenica.
Cena tornerà, lo farà in grande stile, ridiventerà campione e, forse, la WWE assomiglierà a quella dell'anno scorso. Che è stata tanto criticata, ma che a conti fatti faceva ascolti maggiori. Ed è questo che interessa alla WWE, più che i singoli pareri.
Non è una critica, ne tantomeno metto rammarico nelle parole, capisco che la WWE prima di tutto sia un business e che, sotto questo aspetto, John Cena rappresenti il loro asso nella manica. Quindi ben venga il ritorno di Cena, ben venga che si prenda il titolo e ben vengano, si spera, ascolti più alti. Questo dovrebbe permettere a chi di dovere di lavorare più serenamente, ed a guadagnarci dovremmo essere un po' tutti.
Come invece reagirà il pubblico sarà tutto da vedere. Non nego che, dopo tutti questi mesi, sarà anche un pizzico divertente. Che effetti questo avrà su Cena, sul suo eventuale regno e sul prodotto in se, invece, servirà qualche settimana per stabilirlo.

Ah, già, in realtà i match ad eliminazione sono tre, c'è né pure uno delle Divas. Probabilmente la McCool eliminerà prima tutte le compagne e poi – da sola – tutte le avversarie, ma questo non certo per la persona con cui divide il letto. Mettetevelo in testa, criticoni smart dell'ultimo minuto: Michelle McCool è brava. B-R-A-V-A.
Sotto le lenzuola.
Ma questo che c'entra?

Survivor Series non si presenta benissimo, quanto meno non tanto da tener fede alla nomea che si porta dietro. Qualche sorpresa durante l'evento, comunque, potrebbe ancora trasformarlo in un successo, e sebbene sotto questo aspetto io non sia del tutto ottimista aspettiamo lunedì per un giudizio definitivo.

Una nota interessante, però, arriva da Raw.
Sono infatti molto incuriosito dalla presenza di Shane e Stephanie durante i live del lunedì sera, e credo fermamente che ci sia dietro qualcosa di grosso se si è scelto di mobilitare ben due membri della Famiglia, invece del solito (e già visto) Vince McMahon.
Considerata la situazione, la mancanza di un General Manager ed il ritorno, a tempo pieno, di due calibri da novanta come Orton e Cena, mi auguro che il periodo buio di Raw sia finalmente giunto al termine, e che sotto l'albero quest'anno ci sarà ad attenderci qualcosa di più appetitoso rispetto a quello che ci è stato servito ultimamente.
Inoltre mi incuriosisce vedere come si comporteranno i due fratelli, qui forse chiamati alla loro prova più complessa in un ruolo on-screen. Ma approvo che, seppur ritenga si tratti di una frazione temporale limitata, per ora si sia scelto di tenere Vince lontano dai giochi. Anche perché, dopo la finta morte ed il figlio illegittimo, una nuova storyline incentrata solo su di lui rischiava di superare i limiti della decenza consentiti dalla legge, mentre ora il suo intervento futuro può avere maggior senso e, soprattutto, portare maggiori benefici in termini di ascolti.
Staremo a vedere.
Dopo Survivor Series, in attesa che questo sulla carta mediocre pay-per-view riesca incredibilmente a stupire.

For now The Game's over, a martedì prossimo.

14,773FansLike
2,622FollowersFollow

Ultime Notizie

Sasha Banks sarà presente venerdì prossimo a SmackDown

L'ex Raw Women's Champion Sasha Banks, come rivelato in una pubblicità trasmessa su FOX durante una partita di NFL, sarà presente venerdì...

Quale sarà la gimmick di Miro in AEW?

Nello scoso episodio di Dynamite, quello che ha segnato il superamento di un milione di ascolti, abbiamo assistito al debutto nella federazione...

La MLW pronta a tornare in scena

La Major League Wrestling è una delle promotion che ha subito gli effetti del Coronavirus durante il periodo di Lockdown. Per tale...

Notizie sui primi dati d’acquisto di AEW All Out 2020

I primi numeri sui dati d'acquisto della seconda edizione di AEW Double or Nothing, evento svoltosi sabato 5 settembre a Jacksonville, sono...

Articoli Correlati