The Pedigree #299 – THINGS GONE WRONG

***ATTENZIONE: SE SIETE PARTE DI QUELLO SPARUTO GRUPPO DI PERSONE CHE ANCORA NON HANNO VISTO LA COPERTINA DEL NUOVO WWE MAGAZINE NON ANDATE OLTRE. QUESTA PAGINA CONTIENE SPOILER!!!***

Dicono che per avere successo nel campo del giornalismo serva sempre “essere sul pezzo”. Ovvero seguire la notizia, essere pronti allo scoop, saper anticipare i movimenti esterni per essere i primi a scrivere, pubblicare, vendere.
Va detto che la WWE di questa filosofia sembra aver fatto tesoro, se non addirittura aver superato se stessa.

Partiamo dai famosi video criptici apparsi per settimane durante i vari programmi, gratuiti e a pagamento, della WWE. Video che, fin dal principio, si sosteneva stessero ad indicare il ritorno dell'Ajatollah Of Rock N' Roll, del King Of The World, della Larger Than Life Living Legend, della Sexy Beast “Y2J” Chris Jericho. Brava però la WWE a depistare le tracce, lasciando prima credere che si trattasse di HBK (che però è poi apparso la settimana successiva a Raw…), e poi a non lasciar trapelare nulla che potesse rovinare a tutti la sorpresa (si, ok, se di sorpresa si poteva trattare). Anche perché, non appena qualcuno aveva avanzato l'ipotesi che si potesse trattare della nuova versione della Hart Foundation, ecco che subito Teddy Hart si comporta da… uhm, beh, Teddy Hart, e così lo licenziano e saltano tutti i piani, quindi le ipotesi diventavano indubbiamente risicate.

Comunque, per una volta, va detto che la WWE ha fatto le cose come Dio comanda.
Niente spoiler grossi come una casa, niente notizie fuoriuscite dal backstage che anticipassero l'epilogo del mistero, niente di niente che permettesse ai vari Jerichoholics di tramutare in certezza quella che era solo un'enorme speranza. E bravo anche Jericho, che in giro per presentare il suo A Lion's Tale era stato in grado di non lasciarsi sfuggire nulla di concreto, al di là di quelli che ormai possono essere considerati i falsi indizi che Jericho sembra provar piacere a lasciare in giro di tanto in tanto (si veda la sua immagine sotto al logo della TNA all'indomani della dipartita dalla WWE…).

Arriviamo così a questo lunedì, all'ennesimo video ed al fatto che, per bocca degli stessi commentatori, toccherà al Raw successivo a Survivor Series ospitare l'arrivo di questo Salvatore versione 2.0. Sarà Jericho? Speriamo. E se fosse Bobby Lashley? Uh, Bobby chi? Mah, magari è uno nuovo. Ma magari anche no.

Fatto sta che ormai ci siamo, mesi di congetture e di ipotesi una meno plausibile dell'altra stano per trovare la loro definitiva consacrazione in un momento che, si spera, segnerà per la WWE il ritorno a ratings interessanti e tu, semplice e fedele abbonato al WWE Magazine, vai ad aprire la cassetta della posta e noti con felicità che ti è appena arrivato il nuovo numero.
Fai per aprirlo, e sei anche un po' felice perché in questo momento la WWE ti sta piacendo, solo che al posto del solito faccione di John Cena o di Batista ti ci trovi uno nuovo, che è un po' che non si vede in giro, che magari se segui la WWE dal dopo Summerslam manco sai chi è.
Bene, fedele abbonato del WWE Magazine, quello è Chris Jericho. O, se preferisci, Y2J. O 222, fai un po' te.

Grande WWE, che dopo aver faticato per mesi per mantenere il segreto si dimentica che agli abbonati il Magazine arriva un po' prima e ci spiattella sopra il grande rientro di Jericho, forse sperando che, nel caso, nessuno lo avrebbe messo su internet! Eh, dopo tutto non è che adesso la gente ci ha preso gusto e fa di tutto pur di comparire in rete, no?!?
E non solo, nel momento di aggiornare WWE.com con il nuovo video, qualcuno (forse preso dall'euforia…) confonde “Break the code”, il titolo ufficiale, con “Break the walls”, incipit della musica d'ingresso del primo Undisputed Champion della storia (che è sempre Jericho, non facciamo confusione). Insomma, nel caso ci sia qualcuno che negli ultimi mesi si è lanciato nell'impresa di scalare l'Himalaya a mani nude e a testa in giù e non ha potuto seguire con costanza i programmi WWE, è assai probabile che dietro a tutti i video misteriosi si celi proprio il ritorno di Chris Jericho.

Ora, in tutto franchezza, ci sarebbe da ridere per non piangere, più che altro perché si nota come la WWE abbia dentro di se qualcosa che evidentemente non funziona, visto che i singoli reparti che compongono l'azienda non sembrano molto sincronizzati l'uno con l'altro, ma alla fine non è che questa “notizia” abbia sorpreso più di tanto. Era Jericho, lo si sapeva da tempo, mancava giusto una conferma che spostasse la percentuale da 99 a 100, ma arrivata questa nessuno ha gridato allo scandalo. Dopo tutto stiamo parlando di Y2J; io, di ragioni per le quali non essere contenti, proprio non ne vedo.

Interessante, dato questo gigantesco spoiler fornito direttamente dalla casa madre WWE, sarà notare come terminerà il match valido per il WWE Title fra il campione Randy Orton ed il suo avversario, Shawn Michaels.
Match che, se devo essere onesto, gode di una delle stipulazioni più assurde ch'io ricordi durante tutto questo anno.
Insomma, se si fosse trattato soltanto di sottrarre a Michaels la Sweet Chin Music allora avrebbe avuto un senso. Orton, come heel, è fido servo dei padroni e da questi viene aiutato nel momento del bisogno. Cinque calci in faccia di fila fanno infatti pensare che ad Orton serva una mano. Ma l'aver tolto al campione la possibilità di farsi squalificare, pena la perdita del titolo, per pareggiare i conti, toglie qualsiasi senso alla stipulazione, che non ha nulla del tipico gesto da “cattivo” che ci si aspetterebbe dal trio McMahon / Regal / Coachman, ma che anzi sembra più una scelta che ai suoi tempi avrebbe potuto fare Teddy Long.
E non solo, così facendo si è palesata l'inferiorità del campione rispetto allo sfidante, con il primo così incapace di fronteggiare l'avversario da necessitare che del secondo venga limitato l'arsenale, però aggiungiamo una postilla così l'incontro resta bilanciato.
Che il regno di Orton, fino ad ora, non sia stato dei migliori si è visto, considerato che è da quando ha sconfitto HHH che non ha fatto altro che prenderle da Michaels (salvandosi poi in corner durante Cyber Sunday), questa scelta però sembra proprio una resa incondizionata allo strapotere dell'Heartbreak Kid, al quale a questo punto potrebbero pure dare il titolo d'ufficio per manifesta superiorità.
Che l'heel debba sempre essere in difficoltà con il face, storicamente parlando, è corretto. Così come il fatto che il primo spesso ricorra a scorrettezze per vincere a differenza del face che vince soltanto grazie alle sue abilità non è una grossa novità, ma almeno un po' di sfida dovrebbe esserci. Così come stanno le cose, onestamente, chi crede che Orton possa battere HBK?

Io, chiaramente.
Per due ragioni.
Innanzitutto il fatto che siamo a dieci anni esatti da Montreal, dal famoso screw-job che ancora oggi tanto fa discutere, ed il fatto che guarda caso Michaels è ancora nel main event. E se a questo aggiungiamo non solo il fatto che tra HBK e Vince non corre buon sangue, ma quanto visto durante l'ultimo Raw, mi viene da pensare che tra i due succederà qualcosa proprio questa domenica ed in qualche modo, a goderne, sarà proprio il Legend Killer. Che si tratti di Vince che fa suonare la campanella mentre Orton applica una delle sue innumerevoli headlock all'avversario (anche se sarebbe scontata), oppure che si tratti di Vince che aiuta Orton a vincere interferendo, credo che in qualche maniera la cintura resterà stretta alla vita dell'attuale campione, con buona pace di Michaels che avrà con Vince la propria rivincita.

In seconda battuta il ritorno di Jericho, che dovrebbe avvenire proprio il giorno dopo.
A meno che non si scelga di anticipare a domenica il rientro di Y2J (cosa che comunque avrebbe senso, adesso che la copertina del prossimo WWE Magazine è comparsa su tutta la rete, ed anzi io un po' ci spero…), dubito proprio che la WWE riuscirà a farlo esordire come heel. E per quanto Jericho sia talmente bravo da poter passare da uno status all'altro nel giro di qualche minuto, dati i cori che recentemente gli sono stati tributati suppongo che per un bel pezzo ce lo potremo gustare come beniamino del pubblico.
E con un rientro di questo calibro, e con il pubblico che supporta il tuo lottatore, cosa fai? Lo mandi contro Carlito? No, visto che Carlito lo stai per lasciare a casa. Lo mandi contro Bobby Lashley? Uhm, Bobby chi?
No, lo catapulti direttamente nel main event, dove però serve un lottatore heel a detenere la cintura.
Ed ecco che ti spunta fuori Orton, ancora campione e sempre più odiato dalla gente visto che in un modo o nell'altro è riuscito a superare indenne l'ostacolo Michaels.
Ah, il fantawrestling perfetto.

Detto questo, e specificato che ora come ora le attese per Survivor Series e per il Raw successivo sono alle stelle, c'è un'altra cosa da chiarire.
Il 19 novembre sarà il giorno del ritorno di Jericho.
E sarà pure il mio compleanno.
AH! Dopo aver dato il titolo ad Orton la WWE mi fa anche il regalo!!!
Grazie Vince, saprò come ripagarti.

For now The Game's over, a martedì prossimo.

14,935FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati