The Pedigree #293 – SAVE YOURSELF, WRESTLING INSIDER!

Lato mark della discussione: John Cena dovrebbe essere a pezzi, se non addirittura a rischio di forfait a No Mercy. Al di là della forza e della resistenza sovrumane dimostrate negli scorsi mesi, dopo l'attacco perpetratogli da Orton sul finire di Raw è pressoché impossibile che Cena abbia ancora le energie necessarie per poter pensare di reggere un Last Man Standing Match contro un mai così spietato Legend Killer. Se la prima volta gli era andata bene, dopo aver subito per tutto il pre-Summerslam, vincendo un incontro che Orton aveva dominato in lungo ed in largo, e se la seconda volta se l'era cavata con una squalifica che gli aveva permesso di mantenere il titolo e superare i 365 giorni consecutivi di regno, le possibilità che anche questa volta Cena riesca ad uscire vittorioso dal pay-per-view sono francamente ridotte all'osso.

Lato smart della discussione: A quanto pare John Cena si sarebbe infortunato nel corso del match avuto contro un rientrante Kennedy (che a questo punto, probabilmente, non avrà parte nella storyline del figlio illegittimo di Vince McMahon conclusasi dunque con l'ascesa di Hornswoggle, a differenza di quanto da tanti auspicato…), e per quanto al momento in cui scrivo non si abbiano notizie certe sulle sue condizioni è probabile che per lui si prospetti un periodo (più o meno breve) di stop (a meno che non sia un work, ma ne dubito dato che avrebbe allora avuto più senso farlo “infortunare” da Orton). Il che, a meno che non si voglia ripetere quanto fatto con Trish Stratus qualche tempo fa (quando la campionessa, infortunata, mantenne comunque il titolo senza mai difenderlo in attesa di ottenere l'ok per poter tornare sul quadrato), lascerebbe supporre un passaggio di cintura in quel di domenica.

Tutto questo per dire che, questa volta, non ci sono ragioni per le quali Cena dovrebbe mantenere il titolo ed uscire vincitore dal Last Man Standing che lo vedrà protagonista contro Randy Orton a No Mercy.
Mi rendo conto che, non avendo io mai negato la mia passione per Orton, le mie parole possano sembrare un po' di parte (e la speranza comunque rimane, sia chiaro…), ma vorrei collegarmi un secondo a quanto detto da Marco De Santis proprio in queste pagine la settimana scorsa.
Dato per supposto che il gran finale della storyline del figlio illegittimo di Vince McMahon si è rivelato un flop clamoroso, con i ratings rimasti bassi per due settimane di fila, come giustamente sottolineato da Marco l'unico modo per dare nuova linfa a Raw era dare la cintura ad Orton in quel di Unforgiven. Cosa che, in termini di storyline, non avrebbe però avuto senso, perché dopo quanto fatto da Orton a Cena Sr. per John sarebbe stata troppo pesante una sconfitta pulita ad un passo dall'anno ininterrotto da campione.
Tutto questo, dopo che i due contendenti si ritrovano con entrambi una vittoria in tabella e si è giunti alla fatidica “bella”, non ha più ragione di esistere, in quanto si suppone che l'attacco brutale che è costato a Cena la squalifica abbia bilanciato i conti e che ora si possa ripartire da una situazione di parità.

E se c'è una cosa che il pubblico, in questi ultimi mesi, ha dimostrato di non riuscire più a reggere non è tanto John Cena come wrestler, con le sue targhette militari o con le sue catchphrase a ripetizione, quanto la gestione che di lui sta facendo la WWE. La sua presunta immortalità, il fatto che debba sempre e solo subire per poi agguantare ogni vittoria all'ultimo istante, il fatto che a quanto pare nulla riesca a fermarlo, nemmeno i proiettili (a questo non ci siamo ancora arrivati, però non si sa mai…) sono tutte cose che hanno tolto interesse verso il suo personaggio e verso il brand nel quale lotta, costando alla WWE soldi sia in termini di ascolti sia in termini di acquisti dei vari pay-per-view.
Con Orton la WWE ha voluto spingere fino in fondo il pedale, arrivando ad inserire gli affetti familiari nella contesa e portando la rivalità tra i due su terreni quanto mai scomodi, considerato che anche in futuro sarà difficile, dovessero i due wrestler incontrarsi di nuovo, fare finta che nulla di tutto questo sia accaduto.
Dato quindi per accertato che ancora una volta, ai fantomatici punti, la vittoria del feud spetterebbe ad Orton, far vincere di nuovo Cena non sarebbe forse un ulteriore giro di coltello nella piaga? Vero, così come per Summerslam anche questa volta l'opinione generale è che sarà Orton a laurearsi campione e quindi la WWE potrebbe scegliere di sorprendere il pubblico mantenendo la cintura lì dov'è ora, però con tutti i programmi sportivi che minacciano la WWE ed i suoi ascolti non credo che questa si rivelerebbe la scelta migliore.
Per farla breve se Cena era immortale prima (cosa dai fan mal digerita…), dovesse vincere anche questa battaglia il suo status diverrebbe quello di un'incarnazione divina, e quindi nessuno in teoria dovrebbe essere in grado di batterlo. E soprattutto, sconfitto anche Orton, non resterebbe più nessuno a Raw contro cui mandare Cena, visto che li ha letteralmente sconfitti tutti (HHH, HBK, Orton, Umaga, Carlito, Kennedy…). Oh, certo, a meno che non si voglia provare a puntare sullo scomparso-perché-sospeso ed ora riapparso Snitsky. Ma con il caso steroidi in piena esplosione eviterei di mettere il Baby-Killer sotto i riflettori.
Se quindi si vuole cercare di dare una sferzata ai programmi di Raw per reggere l'onda d'urto del football e del baseball, non vedo altre soluzioni che un cambio di cintura. Al di là del fatto che dall'altra parte della barricata ci sia Orton – potrebbe benissimo esserci Helmsley come Kennedy o come Cody Rhodes – questa sembra essere l'unica chance per destare nuovamente interesse nei fan. Altrimenti prepariamoci a mesi di discreto piattume in attesa del 2008, della Royal Rumble e di Wrestlemania, e soprattutto non attendiamoci grosse sorprese per quel che concerne i dati d'ascolto.

E parlando di sorprese, ha destato grande clamore il famoso video save_us.222 andato in onda durante Raw due settimane fa, a cui ha fatto seguito il nuovo ma non meno criptico 8.2.11/SAVIOR_SELF.
8 come H.
2 come B.
11 come K.

Va bene, forse proprio così criptico questo video non lo è, però l'idea era sicuramente interessante (dato per supposto che, per quel che ne sappiamo, questo potrebbe essere tranquillamente un falso indizio inserito appositamente dalla WWE per sviare i fan che tanto stanno discutendo su questi messaggi…), e senza dubbio si tratta di una via alternativa e nuova per destare un po' di interesse parallelo alle storyline attualmente in corso.
Se però ora salta fuori il nome di Shawn Michaels, il primo e più incessante nome che aveva fatto capolino da tutte le parti era stato quello di Chris Jericho, quel King Of The World da tempo lontano dalle scene e da parecchi mesi in procinto di rientrare, stando ovviamente alle voci circolate sulla rete.
Voci che, secondo i saggi ed illuminati reporter ed insider americani, davano non solo Jericho pronto per rientrare a No Mercy (alla faccia della TNA…), ma anche HBK lontano dalla WWE e non intenzionato, almeno per il momento, a tornare a calcare i ring di Stamford. Ah, ovviamente mentre per Sandman si prospettava un grande push, culminato poi con il suo licenziamento.
Scusate se sottolineo questa cosa, ma visto che spesso e volentieri mi viene fatto notare quello che dicono Meltzer e Scherer e tutti gli altri come se essi fossero latori delle più grandi verità di questa terra, vedendo poi i risultati finali mi viene sempre da sorridere e da pensare che, forse, certe “notizie bomba” andrebbero prese con più criterio e meno trasporto, e di sicuro non prese come verità assolute solo perché portano una firma “importante” (ma poi, il buon vecchio Orton, avrà o meno tentato di suicidarsi?!?).

Detto questo (che sì, signor Lamento che poi mi mandi le e-mail piene di insulti, è uno sfogo personale), nella mia personalissima classifica dei lottatori preferiti di sempre Chris Jericho occupa esattamente la seconda posizione, un passo dietro al grandissimo Ric Flair, quindi non potrei che essere strafelice per un suo rientro sulle scene.
Però, per quanto mi pesi indubbiamente dirlo, Jericho non è attualmente l'uomo che serve alla WWE per dare uno scossone importante agli ascolti.
Y2J, come lottatore, non ha nulla da invidiare ai suoi colleghi. Al microfono è stato uno dei pochissimi che se l'è giocata alla pari con The Rock, sul ring più che un wrestler è un artista, è in grado di tirare fuori incontri a cinque stelle da chiunque (il suo match a Summerslam contro Cena rimane ad oggi uno dei più belli mai disputati dal rapper di Newbury) ed è in grado di interpretare alla perfezione qualsiasi ruolo, condizione che purtroppo non è da tutti e che spesso tende a limitare un wrestler nell'arco della sua carriera.
Jericho, però, non è Hogan. Non è The Rock, non è Brock Lesnar e non è nemmeno Shawn Michaels.
Jericho è quel tipo di lottatore indubbiamente popolare, e che non ha mai fatto fatica a farsi amare od odiare dalle folle a seconda di quanto richiedesse l'occasione, che però ha sempre trovato il maggior numero di sostenitori nel pubblico di internet (percentualmente più smart che non quello televisivo e spesso troppo incline a trovare difetti nei big man e pregi nei lottatori più tecnici), ed il suo nome non è attualmente uno di quelli che da soli riescono a vendere un pay-per-view. E' un tipo di lottatore che alla WWE servirebbe come l'aria perché rappresenta una garanzia di successo (parliamo di un uomo che riuscì nella titanica impresa di tirare fuori incontri decenti da due svogliati cronici come Goldberg e Jeff Hardy, parlando di qualche annetto fa…), ma la sua presenza onestamente non sarebbe di grande aiuto alla causa dei ratings.
Discorso invece diverso per Michaels (ironia della sorte, HBK vs. Y2J è uno degli incontri più belli mai visti a Wrestlemania, e la loro faida una delle più appassionanti degli ultimi anni…), lottatore molto più amato a livello generale rispetto alla Larger Than Life Living Legend e personaggio in grado di catalizzare maggiormente l'attenzione rispetto al collega canadese.
Per quanto, dunque, mi auguri che il ritorno sulle scene di Jericho sia quanto mai prossimo, capisco la WWE e supporto il loro desiderio di riavere Michaels al più presto, perché sicuramente un eventuale proseguimento della sua faida con Cena potrebbe alzare l'interesse e riportare parecchie persone davanti ai teleschermi.
Questo, però, a patto che la D-X rimanga un ricordo e si ritorni ad avere HBK e Triple H come due unità singole, altrimenti tanto vale perché dopo Hornswoggle non c'è attualmente grande voglia di ulteriori storyline incentrate su McMahon, sui cocks e sui suoi tanto discussi genitali.
E dopo tutto Survivor Series è sempre più vicino.
Dieci anni dopo…

Ah, quasi dimenticavo.
No Mercy. We Believe.

For now The Game's over, a martedì prossimo.

14,801FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

C’è stato un infortunio a Clash of Champions

C'è stato un infortunio nel corso dei match disputati a Clash of Champions

La WWE annuncia ufficialmente il Draft

La WWE ha annunciato ufficialmente il Draft 2020.

Il rapporto tra RVD e Impact sulla via del tramonto?

Alcuni elementi lasciano pensare alla fine del rapporto tra RVD e Impact, nonostante l'atleta continui a rilasciare parole "al miele" nei confronti della compagnia.

Kris Statlander in via di recupero

Kris Statlander ha dato inizio a una riabilitazione ben otto settimane dopo la sua operazione. La strada per il ritorno è appena iniziata!

Articoli Correlati