E’ morto Umaga #24

Eddie Fatu, meglio conosciuto nel mondo del wrestling come Umaga, Jamal ed Ekmo, è morto ad appena 36 anni. I medici dell'ospedale di Houston, nella tarda nottata di venerdì 4, ora italiana, hanno smesso di applicare ad Umaga (Eddie Fatu) le terapie necessarie per mantenerlo in vita. La notizia è stata data sul suo blog da Jim Ross, che aveva parlato con un membro della famiglia del wrestler. Già da alcune ore, però, alcuni colleghi ed amici di Umaga, come Ken Anderson e Bobby Lashley, avevano lasciato messaggi su Twitter in cui invitavano tutti a pregare per Umaga e avevano lasciato capire che per lui ci fossero ben poche speranze.

Umaga era stato portato in ospedale dopo che la moglie aveva chiamato l'ambulanza dopo averlo trovato sul divano di casa in condizione di arresto respiratorio. Il wrestler perdeva sangue dal naso e dalla bocca. Le sue condizioni sono sembrate subito gravissime al punto che ai membri della famiglia è stato detto di recarsi in Texas il prima possibile per dargli l'estremo saluto.

Alcune fonti parlano di un possibile infarto e addirittura di un secondo una volta arrivato in ospedale, ma alcuni particolari della morte (la perdita di sangue da naso e bocca) lasciano pensare che la scomparsa sia stata causata da abuso di farmaci e sostanze illecite. Ovviamente i dettagli ufficiali si avranno solo quando gli esami del caso saranno completati.

Umaga fu licenziato dalla WWE a giugno quando si rifiutò di sottoporsi ad una terapia riabilitativa per l'abuso di farmaci. Da pochissimi giorni era tornato negli Usa dall'Australia, dove aveva lottato nel tour organizzato da Hulk Hogan ed Eric Bischoff. Eddie aveva lottato numerose volte in Italia, sia con la WWE che con la NWE. Nella WWE ha lottato anche in diverse occasioni per il titolo mondiale e in uno dei match più importanti di Wrestlemania 23 (contro Bobby Lashley). La stessa WWE appena la notizia è stata ufficializzata ha pubblicato sul proprio sito un messaggio di condoglianze. Indubbiamente, per il mondo del wrestling è una giornata molto triste.

Carlo Di Bella
Direttore e Proprietario di Tuttowrestling.com, è stato anche uno dei primissimi staffer del sito, nel lontano 1999 ad appena 15 anni! E' riuscito nell'impresa di mostrare il nostro logo durante la Royal Rumble del 2001.
15,655FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati