Natural Selection #27 – RAW VS SmackDown

Salve a tutti i lettori del sito di wrestling #1 in Italia: tuttowrestling.com!

Questa domenica andrà in scena uno dei big four: WWE Survivor Series. A differenza degli altri anni, ed anche a seguito del breve lasso di tempo passato dal draft, quest’anno la WWE si è catalizzata più sul rinforzare i propri roster che sulle invasioni classiche del RAW vs SmackDown.

Per quanto riguarda la divisione femminile della WWE si sono creati nuovi scenari stimolati nelle ultime settimane, ma come da tradizione questa domenica ci saranno il classico 5 vs 5 elimination match ed il champion vs champion tra la campionessa femminile di SmackDown e la campionessa di RAW.

Team RAW

Come ho già anticipato, quest’anno la WWE si è focalizzata maggiormente sulla costruzione dei propri team tralasciando il classico scenario delle invasioni tra brand. Apprezzo questa scelta della federazione visto che non è passato molto tempo dall’ultimo draft, e quindi uno scenario del genere non sarebbe stato molto coerente. La costruzione del match è stata diversa per ciascun roster: mentre RAW ha subito deciso quali sarebbero stati i membri della squadra, ponendo maggiore attenzione alla coesione del team, SmackDown si ritrova a pochi giorni dall’evento senza aver ancora completato la squadra poiché il brand ha preferito optare per dei match di qualificazione.

Iniziando con RAW, il team vede a difesa dello show rosso le campionesse di coppia Nia Jax e Shayna Baszler, Lana, e le new entry dell’ultimo minuto Peyton Royce e Lacey Evans, sostitute del tag team composto da Dana Brooke e Mandy Rose. Proprio nell’ultima puntata di RAW, infatti, la WWE ha deciso di sostituire le due bionde dopo un legittimo infortunio di Mandy Rose subito diverse settimane fa da parte di Nia Jax (che novità!). Così, giustificato l’infortunio alla spalla della Rose con un angle in ring dove viene attaccata dalle campionesse di coppia, e tolta dall’equazione anche Dana Brooke venendo attaccata da Reckoning (Mia Yim), l’ex IIconic Peyton Royce e la sua compagnia di tag Lacey Evans sono entrate a far parte del team. Analogamente allo show rivale, solo Lana ha in realtà guadagnato lo spot nel team vincendo un Fatal 4 Way a fine ottobre, battendo Nikki Cross, Lacey Evans e Peyton Royce. Sarà proprio Lana il punto focale del team, o sarà l’anello debole?

Nel corso delle ultime puntate di RAW la storyline principale è stata quella che ha visto Lana venir attaccata costantemente, settimana dopo settimana, da Nia Jax, venendo scaraventata con un Samoan Drop sul tavolo dei commentatori. Pare proprio che la WWE abbia deciso di puntare molto sulla ex manager di Rusev. Dopo aver vinto nel main event di RAW una number one contender Battle Royal, dopo aver sfidato Asuka, dopo essere stata il punto focale di ogni puntata di RAW, pare che la WWE voglia fare di lei la top babyface della compagnia. Sembra strano a dirsi visto che la superstar viene costantemente attaccata e perde continuamente match, ma sembra proprio che la WWE voglia costruire il suo personaggio da underdogsu queste basi. Inizialmente, sembrava che il trattamento della superstar fosse frutto dell’approdo in AEW del marito Miro (aka Rusev), invece pare proprio che Lana sarà la top superstar dello show, e secondo rumors inoltre potrebbe addirittura essere la sole survivor del match, facendo vincere RAW. La domanda è: le vicissitudini tra Nia e Lana potrebbero davvero portare quest’ultima a diventare top star?

La WWE ha deciso di puntare spesso sull’atleta. Lana è molto over sui social, si impegna costantemente per migliorarsi nel ring, è molto brava nei promo, ma non ha tutte le carte giuste per diventare davvero credibile come top star della compagnia. Chiarendo che sono un suo fan, e spero davvero che in futuro il suo lavoro possa contraddirmi, Lana è ancora troppo acerba nel quadrato, pur essendo passati ormai anni dal suo passaggio da manager a wrestler. La WWE forse vede in lei una sorta di nuova Trish Stratus, che da valletta diviene una grande wrestler… ma essendo razionali, una wrestler trentacinquenne, che già da 4 anni lotta nel ring mostrando solo lievi miglioramenti, potrà mai diventare la nuova Trish Stratus? A mio avviso è difficilissimo. Credo quindi che la WWE cambierà idea su di lei chiusa la parentesi Survivor Series e ultimato il feud con Nia Jax, magari con una chiusa che vede le due in un tag team Tables match a TLC, inserendo anche Shayna Baszler ed una tag team partner per Lana nel mix (spero non Asuka). Tuttavia, mi piacerebbe comunque vedere costantemente Lana a RAW, ma preferibilmente lontana dalla scena titolata ed ancora meglio se coinvolta solo nei promo, dove la superstar eccelle.

Tornando al match, mi dispiace per l’infortunio di Mandy Rose e spero che torni prestissimo sul ring. Lei e Dana stanno iniziando a prendere le sembianze di un vero tag team, cosa positiva visto che la divisione di coppia della WWE ha bisogno di essere rimpolpata. Non si può dire lo stesso però delle due new entry del team RAW, ovvero Peyton Royce e Lacey Evans. Queste due vanno separate, subito! Com’è possibile dividere le IIconics, un vero tag team, aspettandoci di vedere la Royce come top heel della compagnia, e poi rimetterla in un tag team random? Lacey Evans e Peyton Royce non c’entrano nulla l’una con l’altra, è uno spreco, anzi un doppio spreco. La Evans deve lottare in singolo, magari potrebbe subito iniziare un feud con Asuka; è carismatica, ha appeal tra il pubblico, è facile odiarla; in più, sta migliorando notevolmente nel ring pur essendo stata chiamata nel main roster prematuramente. Peyton, invece, deve tornare con Billie Kay; da sola è acerba, non la si riesce a vedere, e non mostra tutto il suo pieno potenziale (a differenza della Kay che invece anche in singolo riesce a cavarsela bene). Spero che, dopo questa parentesi, il team si sfaldi subito, e che le due possano prendere strade separate.

Quindi, in sintesi, il team di RAW vede solo Nia Jax e Shayna Baszler come vere rocce. Sono sicuro che le due riusciranno ad offrirci un bello spettacolo, anche grazie alla loro bizzarra cooperazione. Stanno gestendo molto bene la divisione tag team (o almeno, la stanno ricreando) e credo proprio che loro due e Lana saranno il punto focale del match.

Team SmackDown

Il team di SmackDown non è ancora al completo, e vede al momento come rappresentanti solo Liv Morgan, Ruby Riott e Bianca Belair. SmackDown ha optato per una serie di Triple Threat e Fatal 4 Way match di qualificazione, ed è probabile che anche questo venerdì ci saranno match analoghi per decretare le ultime due partecipanti. Il team vede la EST della WWE, la wrestler più in rampa di lancio in casa Stamford, finalmente all’interno di una storyline, o perlomeno, finalmente inserita in uno show con qualcosa da fare. Dopo mesi di nullafacenza a RAW, e di onnipresenza a Main Event (wow!), finalmente la EST è in azione, pronta a mostrarsi per tutto il suo potenziale. Pur essendo a mio avviso meglio in versione heel, la Belair è affamata di sfondare in WWE, e questo Survivor Series sarà il palcoscenico giusto per mostrare al pubblico il suo valore, e mi auguro che magari possa anche iniziare una faida con qualche membro del suo stesso team.

La Riott Squad V.2 è un bel team, apparentemente anche più solido della prima versione, più coeso e più in sintonia, sebbene sia nella schiera dei buoni quando potrebbe dare il massimo da heel (come la Belair). In particolare, Liv Morgan, la quale è sempre stata l’anello debole del team, sta dimostrando di aver fatto grandi miglioramenti, ampiamente visibili nelle passate puntate di SmackDown, oltre che precedentemente a RAW. Tuttavia, pare che lo spot nel team blu di Liv Morgan non fosse destinato a lei. Infatti, nell’ultima puntata di SmackDown, ha finalmente effettuato il suo debutto la superstar di NXT Chelsea Green, entrando in pompa magna e modificando il preannunciato Three Way match in un Fatal 4. Sfortunatamente, però, in maniera analoga al suo debutto ad NXT, la Green si è infortunata ad un polso; pertanto, il finale dell’incontro pare essere stato modificato in itinere a la Morgan ne è uscita vittoriosa. Dopo la Riott Squad e la Belair, quindi, chi verrà aggiunta nel team?

Al momento, nel roster blu restano solo Tamina, Natalya, Billie Kay, Carmella e Bayley. Natalya sembrerebbe la più plausibile a prendere uno dei due posti vuoti, visto che prova ogni venerdì a guadagnarsi una shot nel team. Escludendo Tamina per ovvi motivi (nessuno la vuole), e Carmella per il suo possibile inserimento nel match tra Asuka e Sasha Banks, restano solo Bayley e Billie Kay. L’ormai ex campionessa di SmackDown, dopo aver perso anche il rematch per il titolo contro Sasha Banks, dovrebbe stare un po’ lontana dalla scena titolata. Ha avuto la cintura in vita per oltre un anno, ed è stata inserita in ogni storyline possibile nel roster blu. Mi piacerebbe vederla inserita in storyline di secondo piano e, visto che questo incontro ad eliminazione include pienamente tutto il midcarding della WWE, credo che questo sia il palcoscenico giusto per reinserirla in un nuovo scenario e magari lanciarla in faide di “secondo livello”, possibilmente contro la EST. Resta solo Billie Kay, scelta comunque sensata se si pensi al fatto che la sua ex tag team partner Peyton Royce è nel team opposto. Quindi oltre Natalya, che a mio avviso è quasi un inserimento certo, ci sarà Bayley o Billie Kay? Spero Bayley, ma credo che alla fine sarà la Kay a prenderne parte (e la scelta mi andrebbe bene lo stesso).

Aldilà di tutto, qualsiasi sarà la composizione del team, dubito fortemente che SmackDown ne uscirà vittoriosa. O meglio, forse con l’inserimento di Bayley, che alzerebbe lo star power del match, la vittoria potrebbe andare al team blu; tuttavia, l’unica storyline riguardante il match è la costruzione del personaggio di Lana, quindi credo proprio che sarà il team rosso ad emergere vittorioso.

Champion of champions

A Survivor Series, oltre al traditional elimination match, ci sarà anche la vista e rivista sfida tra Sasha Banks, nuova SmackDown Women’s champion, e la RAW Women’s champion Asuka. Ho detto vista e rivista poiché questo match, assieme ad Asuka vs Bayley, è stato il punto cardine dell’estate WWE. Stavolta, però, Sasha Banks è passata nello schieramento dei buoni, quindi il match sarà pienamente un face vs face. Ammetto che non sono entusiasta di vedere questo match, ma di certo è meglio di un possibile Bayley vs Asuka #784628. La chimica tra le due è stellare, e ne hanno dato ampia prova nei mesi passati. L’unico neo è appunto il fatto che il match è stato già visto da poco, in tutte le salse, e temo che le due non riescano ad essere innovative negli spot. Ovviamente stiamo parlando di due professioniste, di due massime esperte della disciplina, quindi so che non ci deluderanno. Bisogna però in qualche modo stimolare i fan a vedere il match, e magari un build up avrebbe potuto aiutare in questa missione. Ahimè, questo match, come così gli tutti gli altri RAW vs SmackDown match, ha avuto 0 costruzione. Quindi perché un fan dovrebbe sintonizzarsi per vederlo? Solo per lo spettacolo che potrebbero offrire, seppur visto da poco? Io personalmente guarderò l’incontro solo per vederne il finale. Asuka al momento è senza sfidanti, mentre Sasha Banks è alle prese con la V.3 di Carmella. Proprio l’ex Princess, l’ex valletta di R-Truth, è la svolta del match. Tornata da poco nello show blu, Carmella ha subito preso di mira la Boss, quindi un suo possibile inserimento nel match potrebbe creare quello stimolo in più per restare incollati allo schermo. Tuttavia, qualora Bayley non dovesse partecipare al 5 vs 5, anche lei potrebbe in qualche modo interferire nella contesa (ma spero di no). Bayley ha perso la cintura ed il successivo rematch contro Sasha, interrompendo addirittura la streak negativa di difese titolate della Boss, quindi è il momento di farsi da parte. Asuka sembra dunque essere la mia scelta come vincitrice del match, ma ora mi chiedo: chi sarà la sua prossima rivale?

Asuka è la top star di RAW, ma dopo le ultime difese contro Zelina Vega e Lana, il suo regno sembra essere in declino. Asuka ha bisogno di nuove sfidanti, di costruire feud duraturi, di mantenere alto il prestigio della cintura che un tempo apparteneva a Ronda Rousey e Becky Lynch. Chi sarà la sua prossima rivale quindi? Nia Jax? Shayna Baszler? Spero decisamente di no, devono restare nella divisione di coppia. Reckoning? Potrebbe, ma ha bisogno di sviluppare bene il suo personaggio prima di essere lanciata nella scena titolata. Naomi? Magari, ma al momento non si hanno sue notizie. Charlotte Flair? Stessa cosa di Naomi. Chiunque sarà la prossima sfidante della Empress spero che in qualche modo faccia una apparizione durante il pay-per-view questa domenica. Ribadisco: Sasha vs Asuka è un potenziale match a 5 stelle, ma senza costruzione e con l’averlo visto diverse volte recentemente, ha bisogno di un po’ di pepe per avere maggiore interesse.

We wish all the best for your future endeavors

Lo scorso venerdì la WWE ha deciso di licenziare Zelina Vega. Questa notizia ha sconvolto un po’ tutto il roster della WWE e non solo, oltre che i fan della disciplina. Com’è ben noto, l’atleta è stata licenziata per l’apertura di un account OnlyFans, che viola il ban posto dalla federazione sul guadagno da terze parti. Sembra he la WWE, con il licenziamento dell’atleta, abbia voluto lanciare un messaggio forte ai suoi dipendenti, ma ne è valsa la pena? Zelina Vega è un’ottima performer, egregia al microfono, buona nel ring; è stata il punto cardine della WWE in piena fase Covid-19 grazie al suo ruolo manageriale, presenziando ogni singola puntata di RAW, apparendo anche in più segmenti a serata. La Vega poi, abbandonando i panni della manager, ha sfoggiato tutto il suo talento nel ring in match contro Asuka e Mickie James, ed ora era pronta a continuare a far sentire il suo nome nello show blu. Mai mi sarei aspettato che la WWE avrebbe rinunciato a lei, e sono fiero perché l’atleta ha deciso di non farsi mettere i piedi in testa e di portare avanti la sua battaglia pur rinunciando al suo sogno. Per la Vega non ci sono dubbi sul suo futuro: sia la AEW che Impact Wrestling hanno subito espresso la volontà di metterla sotto contratto, quindi c’è solo da attendere febbraio (scadenza della clausola dei 90 giorni di non competizione) per rivedere la Vega in un ring. Inoltre, adesso che Impact Wrestling ha deciso di riportare in auge le cinture di coppia femminili, è addirittura possibile che l’ex campionesse di coppia Rosita (aka Zelina Vega) e la sua compagna Sarita (aka Sarah Stock, ex trainer WWE) possano tornare campionesse!

Spero che questa edizione del Natural Selection sia stata di vostro gradimento, un saluto a tutti i lettori ed a presto. Ahoy!

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

Pierluigi Tanga
Classe '94, nato a Salerno, vivo a Bologna. Scrivo su Tuttowrestling.com dal maggio 2017, e da inizio 2020 mi occupo della rubrica Natural Selection. Per il resto ho una vita normale. Ahoy!
14,815FansLike
2,616FollowersFollow

Ultime Notizie

Un altro importante nome sarà a Survivor Series

È stata rivelata in serata la presenza di un altro WWE Hall of Famer a Survivor Series, la quale potrebbe essere legata al Final Farewell di Undertaker.

Tornano a salire gli ascolti di Raw

Complice il main event titolato tra Randy Orton e Drew McIntyre, ieri sono tornati a salire gli ascolti di Raw.

La ROH ufficializza la data di Final Battle

Il primo pay-per-view ROH dall'inizio della pandemia di COVID-19 ha finalmente una data.

Articoli Correlati