WWE Superstars Report 27-08-2009

La marcia d'avvicinamento al prossimo PPV Breaking Point prosegue questa sera, il nostro main event sarà un Triple Threat Match tra Finlay, Dolph Ziggler e Mike Knox, chi vincerà otterrà una title shot al titolo Intercontinentale. Io sono Alan “The Commissioner” Stocco al ponte di comando di WWE Superstars che inizia in questo istante.

Sigla, pyros ed il benvenuto che ci giunge da Michael Cole e da Jerry “the king” Lawler, sarà quindi RAW ad aprire la puntata, e si parte con Jack Swagger vs Primo

Si parte col pubblico che inneggia a Primo ma è Swagger che prende l'iniziativa mettendo a terra il rivale e poi bloccandolo in una hammerlock, il caraibico si libera ma viene nuovamente colpito e proiettato a terra con uno snap suplex e bloccato nuovamente in una hammerlock al tappeto, dopo alcuni secondi Primo riesce a liberarsi ed a colpire Swagger con una serie di calci e mandarlo al tappeto tentando lo schienamento 1..2..NO!. Primo cerca di far valere le sue doti di corsa mentre Swagger usa la potenza e la tecnica che gli permette di guidare l'incontro, ora l'ex ECW champion blocca l'avversario con un lucchetto alla vita prolungato, Primo si libera ma viene nuovamente bloccato in un' abdominal stretch, dal quale riesce ad uscire ed addirittura a rovesciare la mossa a suo vantaggio ma Swagger si libera e con un'irish wip lo manda sull'apron ring e poi definitivamente fuori dal quadrato con una spallata mentre noi si va in pubblicità. Ritornati dalla pausa pubblicitaria con Swagger in full control, irish wip e back body drop da parte dell'All American American che poi chiude Primo in un'armbar al braccio sinistro, ma il caraibico si libera e riesce a sfuggire ad un tentativo di power bomb scivolando dietro la schiena del rivale e tenta uno schienamento ma ottiene solo un conto di 1, Swagger prende l'iniziativa, racket louncer e Primo finisce contro il cuscinetto della terza corda, tentativo di Vader Splash ma questa volta è un buco nell'acqua. Primo ora prende l'iniziativa con delle mosse molto veloci, cross body dalla seconda corda e schienamento 1..2..NO!!, russian leg swip ora 1..2..NO!! ancora conto di 2, Swagger tenta di riprendere in mano il match ma il suo avversario evita un lucchetto alla vita e tenta un roll up 1..2..NO!!, Primo vicino alla vittoria ma l'All American American si salva ancora, per poi spegnere definitivamente gli ardori del rivale prima con un Northern Lariat seguita dalla Doctor bomb per il conto di 3 vincente.
Winner: Jack Swagger

Dopo il match Swagger prende il microfono e dice che è nato per essere United States Champion dicendo a Kofi Kingston di dimenticarsi degli altri e di preoccuparsi solo di lui.
Nel backstage vediamo Gregory Helms camminare ed entrare nel locale caldaie dal quale esce The Hurricane, e su questa “sparizione-apparizione” noi si va nuovamente in pubblicità.

Ritornati dalla pubblicità è tempo del match ECW The Hurricane vs Paul Burchill
Si parte con Hurricane che prende l'iniziativa riuscendo ad atterrare l'avversario con uno snap suplex e poi bloccandolo con un lucchetto laterale al collo, Burchill reagisce e cerca di prendere in mano le redini del match ma il nostro supereroe si difende ed attacca con ordine,riuscendo a buttare fuori dal ring il rivale con un braccio teso. Helms tenta un pescado ma fa un buco nell'acqua in quanto il rivale si scansa in tempo, ora Burchill può sfruttare il vantaggio creatosi dall'errore del rivale per prendere l'iniziativa e dopo un neck breaker tenta uno schienamento ma ottiene solo un conto di 1, chin lock prolungata da parte del lottatore inglese che tenta di sbattere la testa del rivare sul cuscinetto protettivo della terza corda ma Hurricane non è dello stesso avviso e si ribella ma viene colpito nuovamente all'addome da un calcio, Burchill tenta un attacco aiutandosi col rimbalzo delle corde ma subisce un Hurricane press, Helms in controllo sul più fisicato rivale tenta lo schienamento ma la mano dell'arbitro si ferma a 2. Reazione però del lottatore britannico che colpisce l'avversario con uno splendido Pelè kick per poi tentare lo schienamento ma è solo 2, reazione di Hurricane prima con un neck breaker e poi con un cross body dalla terza corda dal quale ricava un altro conto di due, chiama la Shining Wizard ma Burchill esce dal ring, Helms lo raggiunge e gli fa sbattere la testa contro l'apron ring per poi rientrare all'interno delle corde e tentare un suplex ma Katie Lea trattiene il fratello per la gamba, in questo modo Hurricane si distrae e Burchill ne approfitta per colpirlo al collo utilizzando le corde per poi rientrare sul quadrato ed ottenere lo schienamento vincente con uno school boy.
Winner: Paul Burchill

Il did you know di questa settimana viene interrotto da un video su The Undertaker dedicato al suo ritorno

Mentre ci viene ricordato il main event della prossima puntata di SmackDown tra CM Punk e Jeff Hardy per il titolo di campione del mondo dei pesi massimi(report che sarà disponibile nella mattinata di Sabato come sempre a cura di Erik Ganzerli) è tutto pronto per il main event di questa edizione di Superstars. Triple Threat Match valevole per una title shot al titolo Intercontinentale(qui la grafica ci dice che sarà valida a Breaking Point ma dopo quanto accaduto nelle ultime ore la situazione potrebbe essere diversa)

Il primo a fare il suo ingresso sul ring è Ziggler il quale prende il microfono per dire che a Summer Slam Rey Mysterio ha vinto grazie ad un colpo di fortuna, ma che questa sera lui vincerà il match per poi andare a Breaking Point per vincere il titolo Intercontinentale e poi ricorda a tutti che lui è Dolph Ziggler e poi si va in pubblicità. Ritorniamo dalla pausa commerciale con l'ingresso del barbuto Mike Knox seguito da Finlay. Esauriti gli ingressi si può partire con Finlay e Knox subito protagonisti, il barbuto ex fidanzato di Kelly Kelly prende l'iniziativa lanciando il rivale all'angolo con una irish wip e poi raggiungerlo con una valanga all'angolo, tentativo di schienamento 1..2..NO! Ziggler interviene ad interrompere il conteggio e per questo viene ricompensato con una valanga all'angolo dopo una irish wip, questo permette a Finlay di colpire Knox e dopo averlo lanciato contro le corde lo manda fuori dal quadrato con un braccio teso, permettendogli così di prendersela con Ziggler che è ancora al tappeto per poi ritornare su Knox ma viene mandato a terra da un pugno violentissimo, ora è lo stesso Knox a prendersi cura dell'ex Spirit Squad che era rimasto incastrato nel telone presente attorno al ring, il quale viene brutalizzato da una serie di pugni e colpi diretti per poi essere gettato nuovamente al centro del quadrato, Finlay ne approfitta per tentare uno schienamento ma Knox lo interrompe colpendo l'irish figther con un calcio alla testa, è lui in controllo del match ma subisce un drop kick da parte di Ziggler che lo fa cadere fuori dal ring. Finlay ora prende l'iniziativa e colpire il rivale con una serie di bracci tesi e dopo uno d'esso tenta lo schienamento 1..2..NO!, Ziggler tenta una reazione ma il rivale irlandese non ci sta e lo colpisce con un uppercut per poi colpirlo da terra e dopo una ginocchiata in caduta sul collo del rivale tenta un'altra volta lo schienamento, anche in questo caso però non va a buon fine. Finlay porta Ziggler sulla terza corda, i due si scambiano dei colpi ad alta quota fino a quando arriva Knox che con una eletric chair manda a terra l'atleta irlandese, Ziggler tenta d'approfittarne eseguendo un leg drop volante ma fa un buco nell'acqua in quanto non raggiunge l'obiettivo e con tutti e tre i contendenti a terra doloranti noi si va in pausa per l'ultima volta. Si ritorna dall'ultimo break della serata con Mike Knox in controllo, irish wip su Ziggler e poi big boot, aiutandosi con le corde colpisce l'ex Tag Team champion con delle ginocchiate in caduta al collo, ora sposta la sua attenzione su Finlay che stava risalendo sul quadrato ricacciandolo fuori dallo stesso, questo però consente a Ziggler di riprendersi e colpirlo con una serie di colpi a mano aperta sul viso, low drop kick ed il barbuto avversario va in ginocchio, tenta un suplex ma Knox reagisce e cerca d'eseguire un back body drop ma Ziggler aiutato da Finlay si salva ed in coppia eseguono una DDT sul mastodontico rivale, tenta lo schienamento Finlay, ma Ziggler lo ferma, ora è lui stesso a tentarlo ma subisce stessa sorte e viene fermato per poi essere gettato come un sacco dell'immondizia fuori dal ring. Knox e Finlay ora sul quadrato con l'atleta irlandese che prende l'iniziativa sul rivale ancora a terra, tenta lo schienamento 1..2..NO!, altro tentativo di chiudere il match dopo un paio di gomitate cadenti ma anche in questo caso la mano del direttore di gara John Coen si ferma a due, Ziggler tenta di rientrare all'interno delle corde ma subisce una baseball slide e poi viene sbattuto violentemente dall'atleta irlandese contro il bordo ring. Mike Knox riprende a colpire il suo arcinemico Finlay con dei pugni e poi facendogli sbattere la testa contro l'apron ring, respinge un fugace attacco di Ziggler, rispedendolo sul ring ma deve incassare un drop kick attraverso le corde da parte di Finlay, irish wip su Ziggler che viene ribaltata dal biondo lottatore che tenta un braccio teso a seguire ma si scontra col rivale, rinviene Knox sui due e li stende entrambi con un cross body tentando lo schienamento su Finlay 1..2..NO! Ziggler interviene e blocca il tutto, rolling thunder da parte di Finlay su Dolph Ziggler 1..2..NO!, il biondo ex Spirit Squad tenta una reazione ma sbaglia uno stinger splash all'angolo e subisce una armbar ma Mike Knox lo salva colpendo con un calcio Finlay, butterfly suplex su Ziggler ed irish wip sul rivale irlandese il quale reagisce e con un volo dalla seconda corda tenta di chiudere il match, ma anche questa volta l'arbitro si ferma a 2 per pochissimo, Knox entra in possesso dello shillelagh e cerca di colpire il rivale, ma Finlay evita il colpo e connette con la Celtic Cross, interviene Ziggler che lancia fuori dal quadrato l'irlandese e tenta lo schienamento 1..2..3!! Dolph Ziggler sfruttando il lavoro di Finlay è il nuovo number one contender!
Winner: Dolph Ziggler

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,652FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati