TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
blank
blank
blank
 
blank blank
blank
 bulletblank3.4 Pro Wrestling Culture
blank
 bulletblank4.4 AEW Dynamite Report
blank
 bulletblank3.4 The Other Side
blank
 bulletblank3.4 WWE NXT Report
blank
 bulletblank3.4 WWE NXT UK Report
blank
 bulletblank2.4 Bet on her - BET ON... SHOTZI BLACKHEART?
blank
 bulletblank1.4 TW Risponde
blank
blank
 
blank
blank blank blank
 






 
 
 

5 STAR FROG SPLASH #188 - BLACK FRIDAY (AND MONDAY)

by Lorenzo Pierleoni
 


Disclaimer: la vicedirezione informa i gentili utenti di Tuttowrestling.com che il seguente editoriale verrà scritto dopo giorni che all'autore prudono le mani per aver visto una delle puntate di SmackDown più imbarazzanti della storia, prurito che è aumentato dopo l'ulteriore imbarazzo provato con la successiva puntata di Raw. L'autore si riserva quindi il diritto di non trattenersi dallo sparare a zero contro la compagnia responsabile dei suddetti show imbarazzanti come invece fa di solito. “Reader's discretion is advised” (semicit.).






Domanda: ma se TLC è chiaramente un PPV indigesto alla stessa WWE, che si ricorda di avere uno show da costruire ad appena dieci giorni dall'evento e nonostante questo mette insieme una card da paura, nel senso che i nomi coinvolti fanno spavento… che cosa lo si fa a fare? La domanda è retorica e la risposta dovrebbe esserlo altrettanto: i contratti televisivi internazionali, gli scarsissimi ricavi dai PPV esteri, il calendario di eventi da rispettare, bla bla bla. Dico solo che forse, FORSE, dato che un tot numero di PPV del 2019 sembrano essere stati fatti solo perché dovevano essere fatti, e non perché ci sia un'effettiva necessità di farli, non sarebbe meglio prendere il suddetto calendario di PPV, lasciarci i Big Four e qualche altro evento a tema SPORADICO e tagliare un buon terzo di eventi a pagamento? Perché vedere una card del genere a quattro giorni da un PPV dove i titoli mondiali maschili non vengono difesi (ma lo Universal Champion lotta), le cinture femminili in singolo non vengono difese (aggiungerci all'ultimo Bayley vs Lacey Evans non migliorerà assolutamente la situazione), ma più che altro non ci sono match di cartello e la contesa di punta sarà un TLC match in cui verranno difesi dei titoli che contano quanto il due di coppe quando a briscola c'è bastoni… beh, è tutto dire. Il vero problema è che questo non sarà l'unico TLC match che vedremo all'evento.

[Si frega le mani] Dunque, da dove cominciare. Non intendo parlare di quanto visto venerdì a SmackDown perché più ripenso a otto persone che malmenano Reigns e gli rovesciano addosso del cibo per cani più mi viene voglia di dare di matto e trasformare il sito in TuttowrestlingTranneLaWWE.com. Dico solo una cosa: è tutto sbagliato. Tutto, da cima a fondo. Cominciamo dalle basi, WWE: un babyface e un heel hanno dei ruoli e delle caratteristiche ben distinte. Il face è quel wrestler che ha il favore del pubblico, l'eroe senza macchia che combatte per la giustizia e vuole affermarsi usando solo metodi leciti; l'heel è solitamente un wrestler codardo e infimo che vuole affermarsi in ogni modo, anche nel peggiore possibile, perché non ha le capacità, l'ardore, la tempra morale, il cuore che ha un wrestler face. Fin qui ci siamo WWE? Bene. Passo successivo: quando il face promette una cosa la porta a termine. La promessa è solitamente parte di un arco narrativo, qualcosa che costruisce il personaggio del face in questione (sì lo so che sto parlando un'altra lingua WWE, ma una volta ti spiegherò anche che cos'è questa fantomatica “costruzione del personaggio” che non conosci affatto) e ne decide la storia. Se la promessa o l'obiettivo che il face si prefigge non vengono rispettati possono avvenire due cose: o il face ha una crisi interiore che continua la sua storia e lo porta a una redenzione, oppure diventa heel. Questo perché i wrestler heel NON RISPETTANO LE PROMESSE. Mentono, sono falsi e quando si prefiggono un obiettivo solitamente non riescono a raggiungerlo. Tutto chiaro WWE? Bene.

Allora torniamo a SmackDown e a Baron Corbin per un attimo. Perché se tu promuovi il tuo show dicendo che “Baron Corbin promette di umiliare Roman Reigns”, Baron Corbin NON LO UMILIA Reigns. Soprattutto nel momento in cui Roman Reigns è il tuo wrestler di punta. O almeno lo è nei tuoi sogni bagnati, poiché a conti fatti Roman Reigns ormai non è più niente. Non è un wrestler di punta, non è un wrestler di spicco, non si differenzia dagli altri, non ha più un character definito. No WWE, far gridare a Michael Cole “THE BIG DOG!!!” come una cheerleader impazzita quando Reigns entra non è parte del suo personaggio. E Reigns non è più un wrestler di punta per un'unica ragione: per la gestione scellerata che ha avuto dal suo ritorno dopo la leucemia fino a oggi. Già, la leucemia. WWE, ti svelo un segreto: proporre il tuo wrestler di punta come un eroe che batte la leucemia e che ritorna per prendersi il titolo che aveva conquistato tanto faticosamente e che non aveva mai perso È UNA STORIA CHE FUNZIONA. Posso capire la tua reticenza, WWE, a voler riproporre Reigns nel giro titolato una volta tornato per paura che il tuo eroe fosse nuovamente rigettato, ma ti svelo un altro segreto: se l'eroe viene proposto SENSATAMENTE nel giro titolato, l'eroe non viene fischiato. E aveva senso che Reigns tornasse nel giro titolato dopo aver dovuto rendere vacante lo Universal Title perché gli era venuto un cancro e doveva curarsi, pur dopo averlo sottratto con tanta fatica a Brock Lesnar? Sì, aveva un fottuto senso. Ha un senso che il suddetto eroe girovaghi sconclusionatamente nel roster affrontando gente a caso e palesemente non al suo livello pur di stare lontano dal titolo? No, non ce l'ha.

Ma torniamo al problema principale, rappresentato dalla persona di Baron Corbin ma che in realtà non è Baron Corbin. E no WWE, Corbin è un onesto mestierante che non ha fatto niente di male. A parte esistere. No dai, scherzo WWE. Il problema è, appunto, che è un onesto mestierante. Non è un main eventer e non lo sarà mai. Non ha le capacità, non ha il carisma di farsi seguire dal pubblico. Gli è stato dato di tutto in questi anni: ha vinto un King of the Ring, ha fatto il General Manager a interim, ha usato il trucco per i titlematch infiniti, ha lottato con i presunti main eventer della compagnia e in alcune circostanza li ha anche battuti. Ma lui non ha nemmeno la capacità di farsi odiare dal pubblico, dato che il pubblico lo fischia come fischierebbe una peperonata cinque minuti prima di mettersi a letto: perché è indigesto. Perché sta in contesti dove non dovrebbe stare, perché affronta gente che non dovrebbe affrontare. E affrontandola la distrugge. Vedi alla voce Roman Reigns. E vedi anche alla voce Seth Rollins, che prima di Corbin aveva un discreto seguito con il pubblico. Il feud infinito con Corbin che poi ha coinvolto anche Becky Lynch, infinitamente più carismatica e molto più amata di lui, lo ha smantellato pezzo per pezzo. E l'ultimo pezzo è stato il feud con The Fiend che ha messo una definitiva croce sulla testa di Rollins. E non mi sorprende che ora sia a Raw a fare la brutta copia di AJ Styles insieme agli AOP, in una specie di fusione operata male tra lo Shield, l'OC e il suo periodo con la J&J Security. È un altro che va preso e ricostruito. Per merito di chi? Per merito di una WWE che non è capace di costruire mezzo main eventer nemmeno per sbaglio e che nell'Anno Domini 2019 continua a non avere idea di come fare a far seguire un personaggio dal pubblico. Ci riesce solo una persona (e il 100% del merito è suo): Becky Lynch.




Ma torniamo al punto principale, ovvero l'inadeguatezza di determinati soggetti che la WWE spinge invece in gola al pubblico al punto da provocare inevitabilmente il rigetto. Perché, WWE, fai questo? Perché hai solo questa gente e quindi sei costretta a pusharla? No WWE, risposta sbagliata. Perché il pubblico è cattivo e non apprezza gli sforzi che fai per costruire i wrestler che ti piacciono tanto, rifiutandoli irrimediabilmente? No WWE, sbagliato di nuovo. Renditi conto che hai probabilmente il roster migliore della tua storia per qualità in-ring e soprattutto per capacità di essere dei wrestler e non degli sports-entertainer come piace tanto a te. Vuoi un paio di dritte? Te ne do volentieri cinque.

1) Nel roster di Raw, WWE, hai Aleister Black. Sai, quell'ex NXT Champion che una volta sembrava dovesse spaccare a calci il main roster e ora gioca a nascondino con Buddy Murphy nella sua stanzetta e quando viene fuori si sentono i cigoli della carrucola che lo tira su durante l'entrata. Il suo amico Ricochet, che pure non se la passa tanto bene da quando ha sbattuto la testa e gioca a fare il supereroe, almeno qualcosa in questi mesi lo ha fatto, almeno adesso si può considerare nel mid-uppercarding di Raw. Black, invece, gioca a nascondino e chiede a chiunque di andare ad attaccare briga con lui. Evidentemente non ha mai visto uno show di wrestling in vita sua e non sa come funziona.

2) A Raw hai Rus… AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH. Dai, faccio il serio. A Raw hai Rusev, che una volta feudava con John Cena e non troppo tempo fa è diventato uno dei wrestler più acclamati che hai con una fesseria come il Rusev Day. Una fesseria che funziona. Invece di metterlo in delle storie che definire cringe è fargli un complimento (e fa il terzetto di storie cringe con Reigns e il cibo per cani e Drake Maverick, Elias e Dana Brooke)… sai, potresti effettivamente fargli riabbracciare il Rusev Day e proporlo come uno dei face di punta. No eh? Dici che è meglio il finto divorzio con Lana tempestato di finti ordini restrittivi tra due persone che lavorano nello stesso posto?

3) Hai Harper. No scusa, avevi Harper, hai pensato bene di spaccargli l'anima a tal punto da fargli chiedere il licenziamento. Ma sai, se invece di decidere che Erick Rowan e la sua bestia nella gabbia con una telecamera impiantata nel cervello meritassero un push molto più di lui, ti fossi andata a riguardare i match che ha avuto con Dolph Ziggler qualche anno fa… non sarebbe stato meglio? Mi stai dicendo che Rowan e la sua bestia nascosta (che sarà probabilmente la quarta storyline cringe della compagnia) che massacrano jobber sono meglio di un Harper onestissimo midcarder? E che avrebbe potuto anche vincere il titolo mondiale contro Bray Wyatt se solo tu avessi un po' più di coraggio e iniziassi ad andare da un medico per farti curare i tuoi feticismi e le tue manie che ti impediscono di puntare su dei wrestler che se lo meritano solo perché sono diventati over senza chiederti il permesso?

4) A SmackDown hai Roode e Ziggler. Due fenomeni? Per niente. Due ex campioni del mondo capaci di raccontare una storia che se pushati discretamente potrebbero ancora dire la loro e/o quantomeno pushare dei nuovi talenti? Direi proprio di sì. Ma no dai, meglio metterli a fare i cagnolini di Corbin, che ha probabilmente meno talento di un dito del piede di Roode e Ziggler, e coinvolgere anche loro nella fantastica storyline con Reigns! Tanto cosa potrà mai andare storto?




5) Ciliegina sulla torta: hai Sami Zayn. Devi odiarlo veramente tanto dato che ti diverti tanto a fargli fare il manager psicotico, folle e insopportabile e per qualche motivo non lo fai lottare più. Se volessimo fare un paragone calcistico (e guarda cosa mi costringi a fare WWE, proprio a me che odio il calcio) è un po' come se una squadra comprasse Messi, il miglior trequartista del pianeta Terra, e lo mettesse a fare il terzino. Poi, dato che non rende nel ruolo, lo mettessi prima in panchina e poi a fare il portaborracce. Ti do un'idea WWE, dato che hai Messi e lo sai benissimo, ma per qualche motivo sei l'unica compagnia di wrestling che odia il proprio roster: che ne dici di prenderlo e rimetterlo a fare il trequartista? Che nel caso di Zayn significa renderlo uno dei face di punta dei tuoi roster? Perché sai, esattamente cinque anni fa, l'11 dicembre 2014, nel main event di NXT Takeover: [R]Evolution succedeva questo:



Prima di tutto, WWE, fai una cosa: fatti un bel pianto liberatorio per aver sprecato un talento come PAC che ora è in giro per il mondo a vincere titoli su titoli e a fare sfracelli solo perché Vince McMahon prima voleva renderlo un topo volante e poi lo ha fatto distruggere (internamente e non) da Enzo Amore. Quando hai finito, tra un'oretta circa, prova a mettere al minuto 0:49 di questo video, WWE, che è pubblicato sul TUO canale YouTube ufficiale, quindi dovresti ben ricordartelo. Goditi questo conto di tre, WWE, senti il boato della Full Sail University quando un eroe mantiene la sua promessa, quando realizza il suo più grande sogno, quando arriva il momento più bello della sua vita che di conseguenza crea un momento da brividi per i fan. Se crei una storia del genere ti assicuro che il pubblico lo segue il tuo eroe. Se continui a mandargli contro Baron Corbin e a ricoprirlo di cibo per cani… nah, la vedo difficile.

Adesso scusami, vado a rivedermi ADRIAN Neville vs Sami Zayn e a piangere anche io. Per Zayn, per Neville, per il match, per la Full Sail di una volta, per quando Corey Graves era ancora un commentatore apprezzabile. Ma soprattutto perché hai preso un fenomeno, nonché il mio wrestler preferito, e lo hai buttato via senza neanche un motivo valido, spedendolo a fare il manager di Mojo Rawley.




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling