Natural Selection #44 – Road to Wrestlemania

Salve a tutti i lettori del sito di wrestling #1 in Italia: tuttowrestling.com!

Wrestlemania è a meno di un mese di distanza, esattamente sabato 2 e domenica 3 aprile. La WWE sta ultimando le card per entrambe le notti, ed al momento sono 3 i match in programma:

  • Becky Lynch vs Bianca Belair per il titolo femminile di RAW
  • Charlotte Flair vs Ronda Rousey per il titolo femminile di SmackDown
  • Zelina Vega e Carmella vs Sasha Banks e Naomi vs Rhea Ripley e Liv Morgan per i titoli femminili di coppia.

In questa puntata del #NaturalSelection analizzeremo il build-up dell’evento più importante dell’anno, oltre che creare delle ipotesi sulle papabili vincitrici dei match e sugli scenari titolati post Wrestlemania. Insomma, buona lettura!

RAW Women’s championship

Nel corso dello scorso pay-per-view Bianca Belair ha sconfitto 5 atlete per guadagnarsi la chance di sfidare la sua acerrima rivale Becky Lynch in quel di Wrestlemania. Sebbene sia stato speranzoso di vedere Alexa Bliss emergere vittoriosa dall’Elimination Chamber, Bianca è stata la giusta vincitrice ed ora vi spiego le motivazioni. Innanzitutto, Bianca Belair ha un grosso conto in sospeso con Becky Lynch. La scorsa estate, infatti, proprio in occasione del ritorno sul quadrato di Big Time Becks, Bianca ne uscita molto male, e non solo per l’aver perso a sorpresa la cintura di SmackDown proprio contro Becks in 26 secondi in un grande evento come SummerSlam. Infatti, Bianca è stata anche abbastanza velocemente rimossa dalla scena titolata di SmackDown, e poi successivamente anche da quella di RAW, passando i mesi post SummerSlam a combattere in match e feud molto marginali. Ciononostante è comunque rimasta sempre molto over, oltre che la top star di RAW, quindi chi se non lei avrebbe dovuto affrontare Becky in quel di Wrestlemania? Pertanto, il dado è tratto, e la sfida andrà in scena sabato 2 aprile. Finora, la storyline tra le due è abbastanza avvincente. Becky è in una forma super smagliante, oltre ad essere ancora più arrogante grazie alla vittoria contro il suo idolo Lita ad Elimination Chamber. Bianca è determinata e pronta a dare spettacolo, oltre ad essere diventata anche un pelino più aggressiva. Questo è il cambiamento che ci voleva in lei meno sorrisi, meno essere la fan favorite, e più rabbia. Ricordiamoci che Bianca sta affrontando colei che l’ha umiliata strappandole la cintura vinta a Wrestlemania 37 nel main event. Apprezzatissimo quindi è stata la serie di frustate subite da Becky, che hanno dato una marcia in più a questa rivalità. Ora c’è da analizzare però la cosa più importante di tutte, e cioè: chi vincerà a Wrestleamania 38? Ecco in seguito i due possibili scenari.

Becky still the champion

Becky Lynch è campionessa da SummerSlam. Secondo i rumors, la WWE vuole puntare a farle avere un lungo regno da campionessa che le permetterà di difendere la cintura contro Ronda Rousey in quel di Wrestlemania 39. Ricordiamo, tra l’altro, che Becky non ha mai perso un match titolato da quando ha vinto, per poi ritirare, per poi rivincere la cintura. Sarà questo il temibile scenario che ci aspetta? Onestamente, spero di no. Già abbiamo assistito ad un lungo regno della Lynch, sia prima della gravidanza che ora. Vederla campionessa per un altro anno intero è soffocante, pur essendo una star incredibile e capace di non annoiare mai. C’è da considerare anche che la Rousey sfiderà Charlotte per il titolo di SmackDown, e che con molta probabilità ne uscirà vittoriosa. Quindi lo scenario che ci aspetta è vedere due regni lunghi un anno, sia a RAW che a SmackDown, per poi assistere ad un nuovo Winner Takes All a Wrestlemania 39? Spero vivamente di no, e credo proprio che Becky sarà quella che ne uscirà sconfitta a Wrestlemania 38.

Bianca conquers once again

Quindi, la mia opzione è vedere Bianca Belair emergere vittoriosa sabato 2 aprile. Le motivazioni sono le seguenti: innanzitutto, sarebbe la sua redenzione dopo la sconfitta di SummerSlam. Perdere nuovamente contro Becky Lynch per Bianca non sarebbe tra l’altro una semplice sconfitta, ma una un qualcosa davvero pesante da digerire. Ne uscirebbe distrutta e con pochissima credibilità. Poi, in seguito potrebbe comunque perdere la cintura nuovamente contro la Lynch, magari al pay-per-view successivo; tuttavia, vederla vittoriosa, magari nel main event dello show (visto che le due sono le uniche due vincitrici dei main event di Wrestlemania) sarebbe davvero un gradevole scenario per in fan.

L’altra motivazione per cui Bianca potrebbe vincere è la seguente: il voler far disputare sia il match per il titolo di SmackDown che quello per il titolo di RAW a Wrestlemania, a mio avviso, non è stata fatta casualmente. Credo infatti che i due incontri siano in un certo senso collegati. La scelta della Rousey di sfidare la Flair ha sfatto storcere un po’ il naso a tutti, poiché sembrava scontato vedere Ronda Rousey affrontare Becky Lynch per il titolo di RAW nello show degli show. La spiegazione che ci è stata data, tuttavia, è stata che la WWE voleva conservare il match per la prossima edizione di Wrestlemania, e quindi frattanto far affrontare la Flair alla Rousey. Lo scenario che immagino è quindi il seguente: Ronda vincerà sicuramente la cintura di SmackDown a Wrestlemania, e magari potrebbe interferire nel main event tra Becky e Bianca facendo in modo di far perdere Sil titolo alla Lynch, per poi sfidarla per Wrestlemania 39 già nel corso di questa Wrestlemania. In questo modo la Rousey e la Lynch potrebbero già incominciare la loro faida in stile The Rock e John Cena con largo anticipo, e così Bianca vincerebbe la cintura senza danneggiare minimamente il personaggio di Big Time Becks.

Staremo a vedere cosa ne sarà. Una cosa è certa: assisteremo ad un grande classico tra le due, che potrebbe addirittura superare il già formidabile main event dello scorso anno tra Sasha Banks e Becky Lynch.

SmackDown Women’s championship

Avendone già parlato nel paragrafo precedente, analizzerò brevemente l’esito di questo incontro, soffermandomi maggiormente sulla storyline messa in atto per questa contesa. Ronda Rousey torna a Royal Rumble in versione super aggressiva, da vera badass, pura heel, dominando la contesa e garantendosi il match titolato per Wrestlemania. Cosa accade poi? Ronda diviene la classica face favorita dal pubblico, che fa interviste, che ringrazia il pubblico, che si mostra vulnerabile e in pericolo, che parla dell’essere mamma e cose affini. Ma perché? Questa radicale trasformazione di personaggio non mi è piaciuta, è alquanto anacronistica vista l’evoluzione che la Rousey ha avuto in WWE in questi anni. Certo, l’averla fatta sfidare la Flair ha dovuto creare una variazione importante nella direzione del suo personaggio, però a mio avviso sarebbe potuta essere anche meno drastica. Ad Elimination Chamber Ronda Rousey sembrava una classica Diva della vecchia era in uno dei soliti insensati tag team match di RAW. Non che l’accoppiata con Naomi non fosse stata bella, però mi sarebbe piaciuta vederla meno “amichevole” e più aggressiva e agguerrita. La Flair è, come spesso affermo, sempre il meglio del meglio. Il suo personaggio è instancabile, odiato da heel e amato da face, una garanzia sul ring e capace di far fuoriuscire il meglio dalle avversarie, sia nel lottato che nei promo. Proprio Charlotte è infatti il fattore positivo della storyline, colei che in un certo senso la sta portando avanti. Speriamo che le prossime settimane possano regalarci delle nuove situazioni, oltre che un po’ di hype in vista di questo match dall’esito abbastanza scontato. Perché, come ovvio che sia, sarà Ronda Rousey ad uscirne vincitrice, conquistando la cintura di SmackDown per la prima volta nella sua carriera. Come sarà il su regno? Difficile a dirsi, come è difficile capire che lotterà settimanalmente o, invece, apparirà più di rado in stile Brock Lesnar. Di certo per Fox sarà sempre e comunque una grande vittoria. Per il roster di SmackDown invece non saprei. Ci sono molte star in rampa di lancio che sono prive di faide e cose da fare, e la presenza di una Rousey imbattibile non fa presagire un buon futuro per tutte loro. Spero che la WWE saprà giocare bene le proprie carte, non smettendo mai di stupirci e maravigliarci.

Women’s tag team championship

Eccoci all’ultimo incontro previsto per lo show degli show, la nota dolente della card e della divisione femminile in generale. Eccoci nuovamente di fronte ad un multi-woman match per i titoli di coppia, quelle cinture giocate tra superstar singole che decidono per l’evenienza di formare un team. Quanta rabbia che mi dà questo modo di fare della WWE, che per mesi e mesi non considera queste cinture e poi all’improvviso, in vista del grande evento, propone un multi tag match per l’ennesimo anno di fila. Mai una storyline degna, mai un briciolo di importanza a queste cinture… eppure non è così difficile magari prendere spunto dalle rivali come Impact Wrestling, o dalla a stessa NXT 2.0! Ciononostante, verrà comunque data maggiore visibilità alle donne della WWE e questa è comunque una vittoria. Le campionesse Carmella, prossima alle nozze, e Queen Zelina con molta probabilità perderanno le cinture in quel di Wrestlemania. Non che non siano degne di essere campionesse, o che il loro regno inesistente sia stato pessimo, ma perché vedere la Banks perdere nuovamente a Wrestlemania è un colpo troppo grande da digerire. Sasha Banks, infatti, farà coppia con Naomi per lottare per le cinture di coppia, riportando in auge il Team B.A.D., e sarebbe un peccato non dare loro la possibilità di vincere. Sasha Banks si ritrova a Wrestlemania priva di storyline, quindi da un lato è un bene vederla inserita in questo match, anche se a discapito di Naomi e dalla fine random della sua storyline con Sonya Deville. Se il risultato fino a domenica scorsa sembrava scontato, con l’ultima puntata di RAW però mi sono sorti alcuni dubbi. L’inserimento, sempre random, del team composto da Liv Morgan e Rhea Ripley nella contesa, trasformandola in un triple threat tag team match, potrebbe modificare un po’ il mio pensiero. Liv Morgan e Rhea Ripley sono le due star focali, assieme a Bianca, di RAW e magari con le cinture in vita potrebbero anche donare nuova vita alla divisione tag; tuttavia, Rhea Ripley deve liberarsi della divisione di coppia e iniziare un po’ a sfondare in singolo, magari ridimensionando un po’ il suo personaggio con un turn heel verso la possibile nuova campionessa Bianca Belair. Tornando al match, sono sempre più convinto di voler vedere Naomi e Sasha uscire vittoriose, e spero che sarà proprio così. Cosa aspettarci di più? Magari altri team all’interno della contesa. Forse Nikki Cross e Doudrop? E perché la scorsa puntata di SmackDown Natalya è stata inquadrata mentre guardava il match tra Carmella e Naomi? Verrà aggiunta al match? Con chi? Shotzi? A questo punto prepariamoci a tutto, ad un bel “mappazzone” citando lo chef Bruno Barbieri. L’importante è che a Wrestlemania, domenica 3 aprile, Sasha Banks e Naomi diventeranno le nuove campionesse di coppia.

In conclusione

Prima di congedarci, volevo ringraziare tutti voi lettori per avermi dedicato del tempo per ascoltare cosa avessi da dire in questi anni, sia come newsreporter che come editorialista del Natural Selection. Con oggi, la mia avventura nella grande famiglia di Tuttowrestling giunge al termine. Sono stati 5 anni speciali, e ringrazio Lorenzo Pierleoni per avermi concesso questa possibilità.

Questa edizione del Natural Selection volge quindi al termine, buona Wrestlemania a tutti e chissà, forse ci rivedremo.

Ahoy!

Pierluigi Tanga
Pierluigi Tanga
Classe '94, nato a Salerno, vivo a Bologna. Scrivo su Tuttowrestling.com dal maggio 2017, e da inizio 2020 mi occupo della rubrica Natural Selection. Per il resto ho una vita normale. Ahoy!
15,941FansLike
2,679FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati