Natural Selection #26 – The Draft

Salve a tutti i lettori del sito di wrestling #1 in Italia: tuttowrestling.com!

Queste settimane in casa WWE sono state catalizzate dal WWE Draft.

RAW e SmackDown hanno scelto quelle che saranno le superstar che presenzieranno i loro show per diverso tempo. Tra la creazione di nuove storyline, freschi sviluppi di personaggi e possibili scenari titolati, analizziamo un po’ in questa nuova edizione del Natural Selection i pro e i contro del Draft 2020 targato WWE.

RAW GETS…

RAW, come di consueto, ha la possibilità di scegliere più atlete nel suo roster vista la maggiore durata di ogni episodio dello show rosso rispetto a quello blu.

A conti fatti tra le due giornate di Draft, il roster di RAW tra conferme e nuovi acquisti ha totalizzato ben 13 atlete, non considerando Becky Lynch e Mickie James che sono rimaste fuori dal draft. Ecco in ordine alfabetico le superstar del roster di RAW: Alexa Bliss, Asuka, Charlotte Flair, Dana Brooke, Lacey Evans, Lana, Mandy Rose, Naomi, Nia Jax, Nikki Cross, Peyton Royce, Reckoning (Mia Yim) e Shayna Baszler.  

Analizziamo adesso il passaggio di ciascuna superstar nei brand, con annesse le possibili prospettive positive e negative che questo cambiamento potrebbe avere sul loro personaggio. Per l’occasione, ad ogni atleta verrà assegnato un +, oppure = per valutare il passaggio ed il possibile successo/fallimento nel nuovo roster.

Alexa Bliss: La “Goddess”, “Little Miss Bliss”, “5-Feet of Fury”, ed ora “Miss Fiend” è approdata a RAW. Alexa Bliss torna nello show rosso nella sua nuova veste, alleata con “The Fiend” Bray Wyatt. Difficile al momento giudicare il passaggio di roster, considerando che probabilmente il suo nuovo ruolo la vedrà per un po’ lontana dal wrestling lottato e più nelle vesti di manager. Questo cambiamento della Bliss è molto intrigante, e sono molto curioso di vederne l’evoluzione, soprattutto all’interno della “Firefly Fun House”. RAW o SmackDown è indifferente al momento visto che il focus è sullo sviluppo del nuovo personaggio.

DRAFT =

Asuka: La RAW Women’s champion resta nello show rosso come punto cardine. Un passaggio a SmackDown sarebbe stato alquanto inutile in realtà, considerando il fatto che in assenza di Becky e Charlotte, e con Sasha e Bayley nello show blu, è lei il punto di forza del lunedì sera. Ciò che al momento è più importante è capire con chi difenderà la cintura, e se dopo Zelina e Lana incomincerà un feud degno di nota. Spero solo che, visti i risvolti dell’ultima puntata di RAW, non inizi nuovamente una faida per i titoli di coppia come ad inizio anno con Kairi Sane.

DRAFT =

Charlotte Flair: La Queen della WWE non è ancora rientrata ed il fatto che sia stata draftata, a differenza degli altri wrestler infortunati, fa pensare che molto presto la rivedremo in azione a RAW. Il suo passaggio a RAW è giusto a mio avviso, poiché innanzitutto è un’ottima contendente per il titolo di Asuka, e poi perché a SmackDown ci sono già stelle del calibro di Sasha Banks e Bayley e si starebbe in troppi. Dopo lo stint ad NXT, è giunto il momento di riavere la Queen in pianta stabile nel main event di RAW.

DRAFT +

Dana Brooke: Quella che finora sta giovando di più di questo cambio di roster al momento è proprio Dana Brooke. Dana è passata anticipatamente a RAW, per poi essere confermata nello show, assieme alla nuova partner Mandy Rose. Dopo anni stagnanti nei vari show, feud e match irrilevanti ed accoppiate random, pare che la Brooke abbia finalmente trovato la sua strada. In un team improvvisato che finora sta ottenendo successo prevedo un buon futuro a RAW per la Brooke.

DRAFT +

Lacey Evans: Lacey Evans torna nello show che l’ha visto crescere, dopo un annetto particolare a SmackDown. Nello show blu, e dopo uno stint da face, la Evans ha perso un po’ di vitalità. A RAW potrebbe però non trovare uno spazio adeguato, a meno che non venga spedita dritta per il titolo. Il personaggio della Evans è originale, ma forse meriterebbe un po’ di rinnovamento per tornare ad essere credibile come prima. A RAW, con le scelte e le persone giuste potrebbe tornare ad essere odiata come ai tempi del team con Baron Corbin, e sfoderare promo e match di qualità.

DRAFT +

Lana: Prima della sua vittoria nel main event di RAW avrei di certo dato un voto negativo al suo draft. Lo scioglimento del team con Natalya è stato totalmente insensato, poiché si trattava di assistere ad un qualcosa di nuovo, alla formazione di un vero team, ad un personaggio che stava finalmente a pennello a Natalya ed a un coinvolgimento maggiore in ring di Lana, la quale è spesso relegata al ruolo di manager. Il main event di RAW invece mi ha sorpreso positivamente, come da tempo non accadeva. Lana vince la double brand number one contender Batte Royal a sorpresa, facendoci immaginare quindi che la WWE crede ancora in Lana, pur avendole fatto subire 8/6 Samoan Drop sul tavolo dei commentatori. Lo split del team pare quindi essere un premio per Lana piuttosto che una sorta di de-push preannunciato. A RAW Lana ha perso il match titolato, mostrando comunque di avere imparato un po’ di mosse in più, e riuscendo a muoversi meglio sul quadrato. Questo periodo positivo durerà? Chi lo sa, ma di certo a RAW in qualche modo Lana sarà presente, quindi forse è stato meglio sciogliere il team con Natalya e lasciarla nello show di punta della WWE.

DRAFT +

Mandy Rose: Mandy Rose, così come Dana Brooke, non ha atteso il draft per passare a RAW, ma è comunque stata confermata nello show rosso. SmackDown poteva rappresentare per la Rose il trampolino perfetto per evolversi e diventare una top star, soprattutto dopo il match contro Sonya. Certo, lì ci sarebbe ststo Otis che avrebbe bloccato la sua evoluzione, quindi forse il passaggio è stato un modo per continuare ad averla come face senza accomunarla sempre al “fidanzato”. Tuttavia, il problema è il team con la Brooke. Se per la Brooke l’accoppiata è più che positiva, per Mandy è stato un passo indietro. SmackDown poteva essere forse davvero il brand giusto in cui crescere, magari con il tanto atteso turn heel verso Otis. Invece, per Mandy roster nuovo, tag team nuovo.

DRAFT –

Naomi: Naomi è stata draftata a RAW, mentre gli USO (almeno Jey finora) sono rimasti a SmackDown. Bizzarra scelta della WWE che di solito tende a non dividere mariti e mogli, ma può anche essere che al suo ritorno Jimmy Uso sarà a RAW diviso dal gemello, o addirittura nuovamente con lui. Quale futuro per Naomi a RAW? Meglio a SmackDown? Al momento il tutto è indifferente, poiché l’importante è che le facciano fare qualcosa.

DRAFT =

Nia Jax & Shayna Baszler: Le RAW Women’s champions sono rimaste a RAW, con la clausola che essendo campionesse possono lottare e difendere i titoli in tutti gli show, compreso NXT. Personalmente, vista la suddetta clausola, avrei diviso le due, anche se forse non è possibile da regolamento essendo campionesse. Sarebbe stato bello che, una volta perse le cinture, le due fossero andate in due brand distinti poiché credo che non ci sia abbastanza spazio per entrambe come top heel. Shayna l’avrei vista a RAW, pronta per un feud con Asuka e poi Charlotte, mentre la Jax l’avrei vista bene contro Sasha e Bayley. Vedremo se la WWE la penserà come me per il futuro.

DRAFT =

Nikki Cross: Ecco una lottatrice che secondo me non avrà un gran futuro a RAW. Nikki Cross, ormai punto cardine di SmackDown, si ritrova a RAW. A SmackDown la Cross aveva ottenuto grandi successi in singolo ed in coppia, e la faida con la Bliss era pronta a partire. Tuttavia, la WWE pare abbia deciso di cambiare i piani, e pur avendo mandato Nikki a RAW al momento non sembra esserci in serbo una faida con la Bliss. Quindi cosa ne sarà di lei? Tra i grandi nomi che ci sono, ho paura che la Cross non riesca a trovare un posto appropriato. Forse sarebbe dovuta restare a SmackDown.

DRAFT –

Peyton Royce: Orfana della Kay, Peyton Royce si ritrova addirittura separata di brand dall’ex tag team partner delle IIconics. Anche se rumors la vedono in rampa di lancio e pronta per un mega push, io al momento non riesco a vedere un futuro roseo per la Royce a RAW, oltre che in singolo. Il 2021 vedrà di certo il ritorno delle IIconics, chissà però se in WWE.

DRAFT –

Reckoning: La new entry in casa WWE, l’ex Mia Yim, è stata assegnata al roster di RAW. Inutile al momento reputare positiva o negativa la scelta, visto che la stable della Retribution è ancora all’inizio.

DRAFT =

SMACKDOWN GETS…

Dopo aver analizzato i draft di RAW passiamo ora allo show blu.

SmackDown, a differenza di RAW ha scelto 10 atlete: Bayley, Bianca Belair, Billie Kay, Carmella, Liv Morgan, Natalya, Ruby Riott, Sasha Banks, Tamina e Zelina Vega.

Bayley: La Role Model nello show che l’ha creata è la scelta vincente. SmackDown è la patria di Bayley, posto in cui ha iniziato la sua dominanza con lo storico regno di SmackDown Women’s champion. Un draft a RAW avrebbe significato la vittoria del titolo di RAW e la conseguente perdita del titolo di SmackDown (vedi New Day e Street Profits), e mettere fine ad regno del genere così sarebbe stato sprecato. Inoltre, il feud con la Banks si sta dimostrando all’altezza delle aspettative – anche se avrei evitato un primo incontro così presto in quel di SmackDown. La Bayley Role Model è sinonimo di SmackDown.

DRAFT +

Bianca Belair: La EST della WWE sarà quindi nello show blu. La domanda però è: perché, prima dov’era? La WWE continua a mostrarne le capacità e raccontarne i successi di NXT, ma perché non la utilizza? Spero che SmackDown per lei sarà il post in cui potrà diventare una top face, cosa che il brand necessita visto la maggioranza di heel.

DRAFT +

Billie Kay: Così come per Peyton Royce, scelte sempre peggiori per le due. Dallo split al totale allontanamento non ne vedo cose positive.

DRAFT –

Carmella: La nuova versione di Carmella, una Carmella V.3 (dopo la “princess” e la “dance break”) sta per debuttare a SmackDown. SmackDown è ormai un po’ la casa di Carmella, luogo in cui però il suo personaggio era diventato stagnante. Ora però il brand è rimasto, mentre a cambiare è stato proprio il personaggio. Vedremo quindi come sarà questa nuova Carmella.

DRAFT =

Liv Morgan & Ruby Riott: La Riott Squad approda a SmackDown, luogo di origine del team. Essere un team a SmackDown, dove non ci sono le campionesse e dove non ci sono altri veri team, non dev’essere molto stimolante. Al momento per loro immagino solo un paio di sconfitte in singolo/coppia contro Carmella e/o Zelina Vega.

DRAFT –

Natalya: La “BOAT” della WWE è passata a SmackDown rompendo l’amicizia con Lana. Natalya aveva finalmente trovato un personaggio che le calzava a pennello, dopo continue gimmick che non la portavano a nulla. Spero che continui su quella strada anche senza Lana, e soprattutto che non la facciano andare nella schiera della face. Il team con Lana stava davvero funzionando, peccato che la WWE le abbia divise. Per Nattie a SmackDown, ahimè, al momento non vedo nulla di buono.

DRAFT –

Sasha Banks: La Banks viene confermata nello show blu. Un suo passaggio nello show rosso sarebbe stato insensato al momento vista la faida con Bayley. Ad Hell in a Cell lei e Bayley si sfideranno per il titolo, e credo proprio che sarà il giusto momento per incoronare una nuova campionessa femminile. Inoltre, Sasha ha preso parte ad ogni Hell in a Cell match femminile, senza mai vincere, quindi spero che con il giusto scenario il titolo possa passare di mano. La Banks inoltre a SmackDown avrebbe pane per i suoi denti, tra Bayley, la Belair, Zelina e Carmella. Ottima scelta per SmackDown.

DRAFT +

Tamina: Ok.

DRAFT =

Zelina Vega: La Vega finalmente in singolo, lontana dai propri clients, e pronta a dominare la divisione femminile come heel. Dopo aver sfoggiato un buon parco mosse contro Asuka e la James, e confermato la grande mic skill, la Vega potrebbe davvero avere un futuro roseo. Tuttavia, la presenza di troppe atlete heel nello show potrebbe essere un intoppo per la sua carriera.

DRAFT +

FINAL THOUGHTS

  • Mickie James è rimasta scartata dal draft, e la cosa mi ha fatto storcere un po’ il naso. Spero che ci sia qualcosa dietro questo immeritato trattamento per quella che è una leggenda del wrestling.
  • Mercedes Martinez si è staccata in un certo senso dalla Retribution dopo il debutto a RAW di qualche settimana fa. Possibile cambio di rotta per lei o futuro preoccupante?
  • Ember Moon è tornata in WWE, e più precisamente ad NXT. Nuovo look, nuovo personaggio e stessa carica che aveva nello show giallo. Non vedo l’ora di assistere a dei match tra lei e Rhea Ripley, Io Shirai e Toni Storm.
  • Anche Toni Storm è tornata ad NXT in pompa magna. Si prospetta un bel periodo per lo show giallo.
  • Eva Marie potrebbe tornare in WWE a breve. Il suo ritorno era previsto già per il draft, ma poi nulla è accaduto. Volete rivedere la “All Red Everything” di nuovo in WWE? Io no.

Spero che questa edizione del Natural Selection sia stata di vostro gradimento, un saluto a tutti i lettori ed a presto. Ahoy!

Pierluigi Tanga
Classe '94, nato a Salerno, vivo a Bologna. Scrivo su Tuttowrestling.com dal maggio 2017, e da inizio 2020 mi occupo della rubrica Natural Selection. Per il resto ho una vita normale. Ahoy!
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

In calo gli spettatori della Season Premiere di Raw

La puntata della Season Premiere di Raw ha visto un calo di telespettatori rispetto a quella dedicata alla seconda parte del draft.

The Undertaker ritornerà a Survivor Series?

The Undertaker tornerà a Survivor Series?

Ci sarà un triple threat match domani a NXT

Domani sera a NXT Tommaso Ciampa, Kushida e Velveteen Dream si affronteranno in un triple threat match.

La NJPW annuncia un match titolato per la prima giornata del Road to Power Struggle

Come annunciato dalla NJPW, i NEVER Openweight Six-Man Tag Team titles saranno difesi nel main event della prima giornata del Road to Power Struggle.

Articoli Correlati