Impact Planet #92

Amici di Tuttowrestling.com, bentrovati tra le pagine del TNA Planet, mese di agosto. Si potrebbero spendere parole e parole su tanti argomenti: il ruolo di Lashley, il push a Hernandez e la sua sorprendente vittoria su Joe, la Knockout Division sempre più attiva, la X Division sempre bistrattata.. solo ci sarebbe anche un PPV tra pochi giorni, ovvero Hard Justice, in una situazione di grande movimento nel backstage, con licenziamenti e assunzioni nel booking team e non solo. Andiamo a discutere proprio di questi ultimi due punti, quest'oggi, quindi bando alle ciance, e vi auguro una buona lettura.

I hear voices, again and again and again.
Quando i rumors prendono il sopravvento.

Mi sa che l'ho già detto, quindi sarò costretto a ripetermi: non mi piace discutere delle politiche interne di backstage, delle varie simpatie/antipatie tra writers, bookers, sceneggiatori e compagnia bella. Molto spesso si parla sempre e solo per indiscrezioni, e poi preferisco godermi il wrestling senza farmi troppe paranoie su “chi ha deciso questo o quello, e perchè”. Però i licenziamenti di Dutch Mantel e di Savio Vega non sono indiscrezioni, ma notizie certe e documentate. E i loro allontanamenti sono comunque destinati a cambiare un po' la TNA, principalmente sotto due punti di vista: quello che vedremo in futuro a iMPACT! e nei seguenti Pay-Per-View, e i vari rapporti tra le personalità che lavorano dietro le quinte per mandare in onda il wrestling made in Orlando.

Savio Vega, che ha avuto un passato in WWF nel 1994-96 al fianco di Razor Ramon, era molto amico di Jeff Jarrett, che lo ha voluto in TNA e gli ha dedicato un ruolo di Road Agent. Molto più influente il ruolo di Dutch Mantel, invece. Dutch ha lavorato per tanti anni nel backstage, scrivendo storylines e proponendo nuove idee. Negli ultimi tempi lui faceva parte del trio di Booker che scrivevano gli shows (assieme a Jeff Jarrett e Vince Russo), ed è stato lui a volere la Knockout Division, la divisione femminile in TNA, che veniva gestita quasi interamente da lui: la rivalità tra Gail Kim e Awesome Kong, il personaggio di Raisha Saeed e la stable delle Beautiful People sono idee sue. Inoltre, come Savio Vega, anche Dutch Mantel era molto amico di Jeff Jarrett.

E non è finita: è stato reso noto proprio ieri (mercoledì 13 Agosto, ndr) che la Panda Energy ha acquistato la parte della TNA che ancora era detenuta da Jeff Jarrett (un 25% abbondante, credo, mentre il resto già appartieneva alla Panda Energy), in modo da poter eliminare Jeff Jarrett dal quadro aziendale e tenerlo sotto contratto semplicemente come wrestler. Il presidente della Panda Energy, Bob Carter, ha quindi in mano il 100% della Total Non-Stop Action Wrestling, che viene interamente gestita dalla TNA Entertainment, una società a reddito limitato di proprietà della Panda Energy e gestita da Dixie Carter.

Evidentemente, l'idea è quella di allontanare Jeff da ogni potere decisionale, e possiamo chiederci perché. Di questo non si hanno certezze, semplicemente molte voci di corridoio e indiscrezioni ma ultimamente il vice-presidente della TNA Jeff Jarrett e la presidente Dixie Carter sono ai ferri corti: Dixie sicuramente non ha gradito il fatto che Jeff si veda con Karen Angle, e teme gravi ripercussioni nei rapporti tra Angle e Jarrett a causa di questa notizia. Ma dietro potrebbe esserci pressioni da parte di Kurt Angle che fortemente vuole Jeff Jarrett fuori dal Booking Team TNA (qualche mese fa le indiscrezioni parlavano di un Kurt pronto a lasciare la federazione qualora Jeff continui a mantenere il suo ruolo di Vicedirettore). E la Carter, grande estimatrice di Kurt, è intenzionata ad accontentarlo in toto, da qui, la decisione di Dixie Carter di lasciare a riposo Jeff Jarrett, ma anche quella di allontanare Dutch Mantel e Savio Vega dalla TNA: la Carter ha indirettamente fatto capire che ha finora cercato di allontanare il potere da Jeff Jarrett.

Questo sembra il quadro della situazione, una situazione che ho provato a ricostruire e che sembrerà confusa perché dovuta a indiscrezioni, rumors e quant'altro miscelate alle notizie ufficiali uscite in questi giorni. Magari avrò scritto qualche errore, possibilissimo, ma la situazione dovrebbe essere, più o meno, quella su descritta.

Chiediamoci adesso come potrebbe cambiare lo show, dove abbiamo solamente due nomi a scrivere le storylines e le varie puntate: parliamo di Vince Russo e Matt Conway. Poco si sa di Matt, moltissimo invece conosciamo di Vince Russo: il suo lavoro in WWE durante l'era attitude, il suo lavoro nella oramai defunta WCW, con gli screzi con Hogan, le storyline grandiose, e quelle di dubbissimo gusto, le idee talvolta geniali, talvolta fuori dal mondo. In parole povere, moltissimi match a stipulazione speciale, soprattutto “Pole Match” (stipulazione dove a un angolo si trova un palo alto circa 3 metri con appeso un oggetto), i cambi di titolo molto frequenti. Ultimamente Vince era “controllato” da Jeff Jarrett, che controllava le sue sceneggiature, correggendo e evitando idee troppo eccentriche. Ma adesso, con ogni possibilità, Vince avrà quasi carta bianca.

Nonostante Vince Russo sia un buon amico di Jeff Jarrett, il suo posto non dovrebbe essere a rischio: il lavoro di Russo ha finora soddisfatto la Carter che quindi non ha interesse a licenziarlo o ridimensionare il suo ruolo. Continuerà così a scrivere gli shows assieme a Matt Conway, aiutato da Jeremy Borash (si, esatto, l'intervistatore), da Chris Parks (non altri che Abyss) e dal rientrante Scott D'Amore (l'ex manager del Team Canada, che ebbe gran spazio in TNA tra il 2004 e il 2006) che si occuperà della Knockout Division.

E poi c'è Jim Cornette, il quale aiuta il Booking Team in maniera informale: il suo ruolo infatti rimane quello di gestire le interviste e i segmenti backstage. Tra l'altro sembra che il suo posto sia a rischio (come è a rischio il ruolo di BG James, ex-wrestler ora road agent) per lasciare più spazio al nuovo acquisto Taz (road agent in prova) e a Terry Taylor (che ha più poteri dopo i licenziamenti di Mantel e Vega).

E infine nel web impazza la voce che vorrebbe Paul Heyman scritturato dalla TNA. Idea interessantissima, ma non si sa quanto sia fattibile, e non lo dico considerando il fatto che Heyman e Russo non sono in buoni rapporti. Lo dico perchè sembra che diversi wrestlers del roster TNA abbiano proposto a Dixie Carter di valutare l'idea di scritturare dei booker come Paul Heyman e come Gabe Sapolsky (Head Booker della Ring of Honor dal 2002 fino pochi mesi fa, adesso lavora nella federazione Dragon Gate USA). La Carter sembra abbia risposto di no, perchè è più intenzionata a dei sceneggiatori di stampo Hollywoodiano, in modo che le storylines si dirigano su una corrente più cinematografica.

Non so se questo porterà a delle (ancor più) gimmick strampalate o delle storylines di stampo assurdo. Ma dubito che queste decisioni della Carter possano inficiare la qualità che il roster TNA porta sul ring. La TNA è spesso preferita alla WWE perchè propone uno spettacolo migliore, qualitativamente, ma anche perchè la WWE (a causa del discorso della voglia di diventare prodotto adatto a un pubblico di ogni età) sta mettendo da parte violenza, sangue e cattiveria. A questo si aggiunge un calendario molto pesante (tra house shows e shows televisivi), e un parco mosse molto limitato per esigenze di gimmick, storyline o altro.

Una cosa che in TNA non succede e non dovrebbe accadere (almeno nel breve termine): la TNA continuerà a registrare iMPACT! due-tre volte a mese, a produrre un PPV al mese, e a proporre dai cinque ai nove house shows al mese (credo siano questi i numeri giusti). Il calendario rimane leggero, e i subbugli societari non dovrebbero portare a una modifica strutturale, a livello lottato, negli show della federazione.

Ma il caos dietro le quinte lascia comunque un certo senso di amarezza e spaesamento negli occhi dell'appassionato che ha voglia di vedere come funziona uno show di wrestling dietro le quinte. Amarezza perché vedere andare via Jeff Jarrett (tra i fondatori, ricordiamolo) dagli assetti societari ci dà un senso di tristezza; spaesamento perché tutti questi cambiamenti non ci permettono di capire dove la TNA sta andando e che tipo di show vedremo nelle prossime settimane, nei prossimi mesi. Come al solito, le domande sono tante, ma di risposte neppure l'ombra.

Hey, there's a Pay-per-View, by the way!
Hard Justice si terrà il 16 Agosto, o vogliamo dimenticarcene?

Victory Road è stato un PPV deludente, ma aveva un perché: mostrare la Main Event Mafia nuovamente dominante, e farlo attraverso un en plein che ha portato i membri della stable a conquistare i titoli TNA maschili in palio durante quella serata. Hard Justice, invece, non avrà quel perché: nonostante Angle, Steiner & Booker T difenderanno le loro cinture, e nonostante Joe e Nash andranno alla caccia dei titoli X-Division e Legends. Il fatto è che il build-up è molto scarso: nelle ultime puntate di iMPACT! si pensa di più alla unione World Elite – Main Event Mafia e all'arrivo di Lashley e Hernandez, piuttosto che a pubblicizzare l'evento e rendere i match della card come qualcosa di impedibile.

Perché, sinceramente, chi se ne frega del Main Event? Mi spiego meglio: Angle se la vedrà con Sting e con il vincitore della sfida tra Morgan e AJ Styles. Secondo voi, Morgan ha una percentuale di vittoria superiore al zero? AJ vi sembra pronto a poter vincere il titolo, adesso, oppure ha più bisogno di collezionare una serie di vittorie e prestazioni che lo rendano credibile come sfidante? L'unico che ha qualche possibilità di vittoria è proprio Sting, anche in virtù del fatto che non riceverà altre title shot se fallirà domenica notte, ma a iMPACT! è impossibile sentire la drammaticità e il brivido che dovrebbe sentire Sting a questa prospettiva. In compenso, si sa, il Triple Threat Match è una tipologia di match che favorisce l'attuale campione, facendogli vincere l'incontro schierando il terzo incomodo (magari Morgan), in modo da non snaturare lo status di forza del “vero” sfidante (Sting oppure AJ Styles, dipende). Insomma, un match che sembra scontato, troppo scontato.

Il Terrordome. Anzi, no, scusate, si chiama Steel Asylum. Personalmente, non mi piace questa tipologia di match. Si, ci metti dentro il meglio della X Division, ti godi un gran spotfest e ti apri un'altra birra con il sorriso tra le labbra. Però continua ancora questo momento di stallo per Lethal e soci, buttati nel calderone tanto per dimostrare che “la X Division c'è ancora”, senza però pensare se sia il caso di creare delle vere storyline atte a dare uno status di forza a una categoria che tanto ha dato (e tanto può dare) alla TNA.

Bhe, quantomeno lo Steel Asylum ci regalerà un match di alto livello, divertente e godibile. Non sarà lo stesso per Nash vs. Foley, a men che non si voglia aggiungere una stipulazione speciale (hardcore, ovviamente) in modo da poter mascherare lo stato di forma di Nash e Foley. La psicologia che i due potranno dare ad un normalissimo one-on-one match non sarebbe sufficiente, la staticità e la lentezza sarebbe predominante. Inoltre, parliamo del TNA Legends Title, un titolo secondario. “Secondario” in tutti i sensi.

E poi i titoli di coppia, entrambi. Solo che i Team 3D, ancora furiosi con la British Invasion per aver perso con forte inganno gli IWGP Tag Team Titles (cambio di titolo che, con mio sommo stupore, è stato accettato dalla federazione giapponese NJPW), combatteranno contro Booker T e Steiner per i TNA World Tag Team Titles. Quindi rimandiamo a momenti migliori (o cancelliamo del tutto?) l'astio nato tra Ray e Devon e tra gli Europei. Nel frattempo, i Beer Money perdono i TNA World Tag Team Titles e, invece di sfruttare una clausola re-match sempre di moda nel mondo del wrestling, cercano di conquistare i titoli di coppia IWGP dei British Invasion. Tra l'altro, nessuna motivazione a queste title shot, l'idea è quella di voler inserire i quattro Tag Team nella card del PPV, e il tutto sembra fatto per voler allungare il brodo, e spostare l'epilogo delle due rivalità (Team 3D vs. British Invasion, e Beer Money vs. Steiner & Booker) a No Surrender o Bound for Glory.

Knockout Division protagonista, inoltre con ODB vs. Angelina per il titolo femminile: una rivalità flebile, che non interessa granchè, ma che almeno riporta protagonista ODB, assieme al suo fidanzato (possiamo chiamarlo così?) Cody Deaner. Sembrano più interessanti, invece, i presupposti che si stanno creando per le sfide Tara vs. Awesome Kong (che forse si terrà proprio a Hard Justice) e Taylor Wilde vs. Traci (interessante come rivalità, mica come qualità in-ring, eh).

Poi c'è Homicide vs. Samoa Joe, X Division Title in palio. Qui voglio ben sperare in un minutaggio adatto, ci sono tutti i presupposti per un match di altissimo livello, anche perché la rivalità non c'è proprio stata, a parte il match visto quattro settimane fa, e un paio di promo. Mi viene da pensare che questo match sia stato messo in piedi solo per preparare la rivalità tra Samoa Joe e Hernandez, il che non promette bene dato che entrambi hanno ancora bisogno di vittorie convincenti per esaltare il loro nuovo status (heel per quanto riguarda Joe, main eventer per Hernandez).

Consideriamo anche il bistrattato Abyss, che rimane invischiato nella rivalità con Dr. Stevie, rivalità che ha preso una nuova piega quando l'ex-ECW ha messo una taglia sul mostro. Tuttavia è ancora da capire se vedremo un match oppure un semplice segmento in-ring. Nulla finora è stato annunciato, vedremo se ne sapremo di più dopo questa puntata di iMPACT!.

Sarà un buon PPV? Sarà mediocre? Merita di essere visto? Secondo me, sarà migliore di Victory Road, ma non di molto. Un PPV di transizione, con match sulla carta abbastanza scontati. Qualche risultato a sorpresa unito a una buona qualità in-ring potrebbe portare Hard Justice ad essere un Pay-per-View godibile, altrimenti andremo incontro ad un'altra delusione, dovendo ancora attendere un altro mese per goderci un PPV degno di questo nome.

Detto questo, è il momento di preparare lo zaino per passarmi il Ferragosto a Brunico, Sud Tirolo. L'appuntamento è per lunedì all'alba con il report di Hard Justice, intanto vi saluto e vi auguro un buon weekend.
Have fun, friends
Demetrio Marino

15,658FansLike
2,635FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati