Impact Planet #81

Ore 21 e 30 circa del 16 marzo 2009: GP accende il suo televisore, si procura l'immancabile bottiglia di the freddo che a tutti quelli che non lo conoscono bene sembrerà whisky da ubriacone, e si prepara a vedere Destination X: il prossimo Planet è fra due settimane, ma perché non anticiparlo di sette giorni guardando subito il pay per view per poi scrivere i consueti voti?

Ore 23 circa: il televisore viene spento.. il the è finito, la pazienza di GP anche. Il TNA uscirà fra due settimane come da schedule, e mai come stavolta sono contento che sia così.

E posso garantirvi che per autoconvincermi a guardare il resto dello show ci sono voluti tanti, ma tanti giorni.. perché la prima metà, anzi questo intero pay per view è stato uno dei punti più bassi mai raggiunti dalla federazione, uno dei peggiori spettacoli di wrestling messi su da Dicember to Dismember a questa parte. Spesso alla vigilia di un pay per view il mio ottimismo viene smentito dai fatti..ma possibile che il contrario, ovvero un mio iniziale pessimismo – come in questo caso, del resto – non sia mai sbugiardato dalla TNA una volta che sia una?

Ma per rovinarci ancora più lo stomaco andiamo più nel dettaglio..

Beautiful People vs Roxxi,Taylor Wilde & Governor : 4,5
Tralasciando il video di apertura dal discutibilissimo gusto dato il collegamento alla crisi economica, per la gioia di chi pensa che il match di apertura debba significare almeno qualcosina nella card di un pay per view ecco a voi un fantastico 3 vs 3 femminile inguardabile, pietoso sotto ogni punto di vista e naturalmente concluso con la vittoria di Taylor Wilde. Del resto la Wilde funziona così bene che è bene che vinca sempre e comunque no? Per la gioia del vostro stomaco evito poi altri commenti sulla gimmick della governor..

Brutus Magnus vs Eric Young: 5
.. ma è una gioia che vi toglierò immediatamente, visto che per Brutus Magnus proprio non si può tacere. Grandiosa idea questa open challenge, quasi quanto è grandiosa la perseveranza nel cercare di rendere over questo palese fallimento. Lo ribadisco, che piaccia o no, che sia giusto o no, che il pubblico TNA sia competente o caprone, il fatto è che questo ragazzo così come si presenta ora non se lo caga nessuno nemmeno di striscio! Vogliamo continuare a mandare questo povero disgraziato allo sbaraglio – obbligandolo perfino a reagire stizzito ai cori “USA” che lo riguardano come i cavoli a merenda pur di strappare qualche fischio – oppure al secondo campanello d'allarme (ma sarebbe meglio dire campanile intero, altro che campanello) è il caso di fare qualcosa?

Abyss vs Matt Morgan: 5
Ed ecco che subito qualcosa la facciamo.. prendere un personaggio che invece over lo è senza problemi, Abyss, ed aiutarlo al meglio con una meritata sconfitta! Qui i miei strali non vanno contro chi ha deciso questo incontro nella card, perché se c'era una possibilità di trovare chimica fra questi due atleti era proprio questo tipo di gimmick match. La possibilità si è rivelata fallita ed il match insufficiente (praticamente il bump finale e pochissimo altro), ma era difficile da prevedere. Quello che invece proprio non mi spiego è l'esito.. così netto poi.. o vogliamo credere che Morgan possa andare al di là di questo ruolo marginale?

Vi risparmio un voto sul segmento one night with ODB, sono quei contributi fondamentali a rendere pessimo ciò che magari prima era “solo” brutto..

Sojornour Bolt vs Awesome Kong: 5
Silenzio tombale della Impact Zone, e credo che come commento basti. La Kong è in recupero ma non ancora al meglio, e dunque prova a “reggere” con tanto carisma e qualche bump ben dosato, ma suo malgrado le manca proprio l'appoggio dell'avversaria, assolutamente inadeguata a questo contesto. Se non altro è durato poco..

Samoa Joe vs Scott Steiner: 3
E' un voto uniforme.. al nuovo attire di Joe, al suo costume inguardabile, a questo incontro ridicolo, alla voglia di distruggere in questa maniera il miglior potenziale della TNA, alla follia del fal sparire i due wrestler nello stage senza un epilogo. Inutile dirvi che è proprio qui che il televisore è finito inesorabilmente spento.

Legend Championship:Booker T vs AJ Styles: 6,5
E diamo un bel vantaggio al resto del pay per view, guardandolo in separata sede, dunque dimenticando l'infima ora e venti già trascorsa. E finalmente si inizia a fare sul serio ed a vedere qualcosa degno di essere chiamato wrestling. L'incontro non fa gridare al miracolo, è il classico match “onesto” volendo catalogarlo con un unico aggettivo, trainato naturalmente da AJ Styles e con Booker T capace di recitare il ruolo di spalla adeguata senza particolari spunti ma senza nemmeno danneggiare il suo avversario. Benvenuti a Destination X, finalmente.

Beer Money Inc. vs Team 3D: 5,5
Partiamo dall'incontro in sè, che tutto sommato si è rivelato piacevole, anche se da due coppie di questo calibro mi aspettavo leggermente di più; precisamente rimprovero loro un po' troppa attenzione al comedy, ma come detto sarebbero stati difetti assolutamente veniali. Poi però viene fuori la tipologia di match, che di fatto impongono il ridicolo finale. Il team Beer Money deve mantenere le cinture e per carità se le merita anche, ma il Team 3D non può perdere perché non deve lasciare la TNA, e dunque c'è bisogno di questo count out e delle relative urla “bullshit” del pubblico, ovviamente strameritate. O forse qualcuno è davvero convinto che al tutto si possa rimediare con l'interessantissimo litigio fra i commentatori?

Ultimate X Match: 7,5
Giuro avevo quasi temuto che in una serata così disgraziata perfino l'Ultimate X match sarebbero riusciti a rovinarlo… fortunatamente non è stato così, anzi. Volendo essere proprio pignoli si potrebbe dire che diversi Ultimate X hanno stabilito uno standard che questo è riuscito ad eguagliare solo nello spettacolare finale, e che magari proprioo l'uso della X è stato alquanto limitato rispetto al solito, in favore di fasi comunque veloci ma più conformi ad un incontro tradizionale, ma a conti fatti cosa importa se in passato si sono visti match simili migliori? Quello che conta è quantomeno divertirsi oggi, e poi eventualmente fare paragoni con ieri, e mai come in questa desolante cornice tutto ciò che si è visto è stato l'unico, ma proprio l'unico elemento positivo dell'intero evento.

Sting vs Kurt Angle: 5,5
Signore e signori siamo giunti all'ospite speciale della serata, un ospite tutto sommato non del tutto inatteso, visto che nel main event abbiamo piazzato uno special referee ed un enforcer, ma che quando si presenta fa sempre la sua parte, naturalmente in negativo.. ecco a voi, in esclusiva come solo la TNA lo sa offrire… l'overbooking! Peraltro così credibile da tenere giù Jarrett, che a tempo perso è stato/è un wrestler e qualcosina l'ha vinta, un quarto d'ora per una clothesline, ovvero circa un decimo del tempo in cui invece Foley ha assorbito un low blow. Ma non è questo il punto, qui nessuno vuole fare l'iperrealista e stroncare tutto solo per errori così, semplicemente il match già di suo aveva detto poco, metterci un finale overbookatoa mille lo priva anche della sufficienza. Peraltro una difesa ancora vittoriosa di Sting per me è solo fare ulteriore male alla federazione, ma qui rientriamo troppo nella sfera del parere personale, dunque mi limito a considerare come sostanzialmente nemmeno Angle sia bastato per far guarire la TNA da una mediocrità dei main event che va avanti da tanti mesi e sulla quale sono state spese parole su parole anche su questa rubrica.

PPV: Molto insufficiente
Perdonatemi se troppe volte in questo pezzo mi sono lasciato andare alla polemica, o addirittura a pura rabbia, ma di fronte allo spettacolo – si fa per dire – visto in questo Detination X proprio non sono riuscito ad avere un'altra reazione. Semplicemente una schifezza tutta la prima metà dello show, senza eccezioni, con particolare demerito al nuovo carachter di Samoa Joe (impressionante il suo promo con il coltello vero? Per lo stomaco, si intende..). La seconda parte cerca di salvare il salvabile, ma di fatto ci consegna un solo incontro veramente valido, manco a dirlo l'Ultimate X, mantenendo il resto a ridosso, a volte leggermente sopra altre sotto, della sufficienza. Il risultato finale è sotto gli occhi di tutti.. e cosa più grave sconfessa in modo palese chi queste scelte le sta portando avanti. Taylor Wilde, il nuovo Samoa Joe, Brutus Magnus, Matt Morgan, il regno di Sting.. non vi sembrano troppi macigni in confronto a quel poco di oro, leggi Beer Money, Suicide ed un confermato AJ Styles, che invece è stato estratto? A me si.. e francamente guardare tre ore di show per salvarne venti minuti mi ha fatto irritare non poco.

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Aggiunti tre match alla card di AEW Full Gear

È ufficiale il main event di Full Gear. Inoltre i FTR hanno appreso i nomi dei loro sfidanti ed è stato annunciato un Elite Deletion match.

Importante avvenimento ieri a NXT

Importanti colpi di scena nel main event titolato dell'ultima puntata di NXT.

Charly Caruso afferma che la storyline con Angel Garza si è conclusa

Charly Caruso conferma le voci della fine della sua storyline con Angel Garza

Dexter Lumis e Cameron Grimes si affronteranno ad Halloween Havoc

Incontro a stipulazione speciale per i due atleti, con il match che si aggiunge ai tre già ufficializzati per la card di Halloween Havoc.

Articoli Correlati