Impact Planet #63

Come promesso la scorsa settimana è il momento di dedicarsi a tempo pieno a No Surrender, pay per view che vedremo domenica sera nonchè, e potete scommetterci sarà un argomento da ripetere più volte, l'ultimo prima dell'evento per eccellenza, ovvero Bound for Glory.

Cominciamo dunque la nostra lettura della card, a partire da:

Rock'n Rave Infection vs Prince Justice Brotherhood
Classico incontro “onesto”, ovvero che si propone di riempire adeguatamente la parte bassa della card senza alcuna pretesa ulteriore. La qualità degli atleti coinvolti è tale da rendere l'obiettivo quantomai raggiungibile, dunque sono convinto che il match si lascerà guardare senza troppi problemi. Abbastanza aperto il pronostico, visto che nessuno dei partecipanti è in una condizione tale da potersi muovere più di tanto in alto o in basso in caso di una vittoria/sconfitta; vado con una vittoria del team face, proprio perchè non vedo tutti questi benefici nel “privare” il pubblico della soddisfazione di vederli vincere.
Winners: Prince Justice Brotherhood

Ladder of love match: Jay Lethal vs Sonjay Dutt
Occhio che questo è l'outsider per eccellenza.. mettiamo per un momento da parte la storyline che porta a questa contesa ed il relativo discutibile nome dell'incontro e concentriamoci su una analisi più concreta: stiamo parlando di un ladder match sotto falso nome nel quale sono impegnati due ottimi atleti. Può bastare come premessa? Da un lato sì, ma dall'alto c'è proprio il fattore trascurato inizialmente, ovvero la storyline, che spero possa fare la sua parte nel match senza prevaricare, ovvero impreziosendo il contenuto tecnico del match e non al contrario prendendo il sopravvendo trasformando il tutto in una occasione sprecata. Per il pronostico mi affido al mio innato animo adolescenziale, che sa bene che nell'amore sono sempre e soltanto i cattivi a prevalere, dunque Val abbandonerà definitivamente il povero Lethal diventando l'ennesima donna bastarda dentro che rovina la vita di un povero innamorato. A parte gli scherzi credo che lo scenario più convincente sia proprio quello di un suo definitivo turn a heel, dunque dico
Winner: Sonjay Dutt

Knockouts championship: Taylor Wilde vs Angelina Love
Triste ricordare che fino a qualche mese fa questo titolo se lo contendevano Gail Kim ed Awesome Kong in uno dei migliori feud dell'anno.. oggi dobbiamo accontentarci di Taylor Cena (insisto nella mia opinione.. questa ragazza è pushata come Cena nel suo regno da campione e rischia di ottenere lo stesso brutto effetto) ed Angelina Love (migliorata, per carità, ma la strada è ancora tanta), ovvero non uno ma molti, moltissimi passi indietro. Ad ogni modo credo assisteremo ad una difesa del titolo senza troppe difficoltà, in attesa – si spera – dei fasti di un tempo.
Winner and still champion: Taylor Wilde

X Division Championship: Petey Williams vs Consequences Credd vs Sheik Abdul Bashir
Un campione non esattamente sotto la piena luce dei riflettori, chiamato ad affrontare due sfidanti, di cui uno – Creed – spineto tantissimo o così pare e l'altro lanciato da poco con la sempreverde gimmick dell'arabo cattivo (anche se credo con effetti minori di quelli sperati, almeno per il momento) porterebbero a pensare ad un cambio di mano della cintura. A mio avviso però non accadrà, per due fattori che ritengo determinanti: la vicinanza con Bound for Glory, che magari consiglierebbe di lasciare il titolo in mani più esperte, e soprattutto il fatto che Williams gioca in casa, e sappiamo tutti cosa vuol dire giocare in casa in Canada.. dunque pronostico una vittoria del campione, fatta salva la piena consapevolezza di un risultato sicuramente tutt'altro che scontato.
Winner and still champion: Petey Williams

World Heavyweight Championship: Samoa Joe vs Christian Cage vs Kurt Angle vs Booker T
Parliamoci chiaro: o la TNA prende la decisione di lasciare il main event di Bound for Glory ai soli Sting e Jeff Jarrett senza la cintura in palio, e per me sarebbe a dir poco discutibile, oppure la cintura sta fin troppo salda dove sta, ovvero alla vita di Samoa Joe. Peccato, perchè in un altro periodo un main event così sarebbe stato sicuramente più incerto e sicuramente più spettacolare, mentre qui servirà a lanciare e promuovere ciò che vedremo il mese prossimo. Scontato l'intervendo di Sting, probabilissimo quello di Jarrett, altrettanto Trig, forse pure Nash si farà un giretto da queste parti, e così via… ovvero il bollino rosso di attenzione per traffico intenso diramato dalla società autostrade dell'overbooking. Speriamo bene..
Winner and still champion: Samoa Joe

PPV
Il mitico Emiliano Mondonico direbbe “non è questa la gara da vincere”, ed in effetti il pay per view prima del grande evento dell'anno, sia esso Bound for Glory piuttosto che Wrestlemania o Starrcade, si trova sempre nella difficile situazione di garantire uno spettacolo gradevole pur preservando le impalcature ormai già più che pronte per il mese successivo. Onestamente il pubblico canadese, da sempre uno dei migliori, avrebbe meritato qualcosa di più di questo No Surrender, che come potenziale onestamente non parte da livelli elevatissimi. Il main event è proprio lo specchio dell'intero evento, ovvero un incontro che può sicuramente dire la sua, ma dove il rischio di overbooking in favore proprio di BfG è indubbiamente elevato. Salvo sorprese, dunque, non aspettiamoci lo show dell'anno, ma nella migliore delle ipotesi tre ore in ogni caso solide e capaci di creare la giusta attesa per Bound for Glory, dove sì le aspettative ed i risultati dovranno necessariamente essere completamente diversi. Potranno contribuire molto in tal senso anche coloro che al momento sono fuori dalla card, ovvero gli eccellenti Beer Money, ma soprattutto Mick Foley ed Abyss, che con ogni probabilità un viaggetto di piacere in terra canadese lo faranno più che volentieri..

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
15,941FansLike
2,607FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati