Impact Planet #380

Torna l'Impact Planet in un edizione “Bittersweet”. Un altro TNA Made ha lasciato la compagnia e se con i tapings TV lo abbiamo letto in giro, ora ne abbiamo la completa ufficialità. EC3 have done with Impact Wrestling.

La motivazione on screen del suo addio è gestita con semplicità, un Feast or Fired match, Ethan vince una delle quattro valigette e la sua contiene la più ovvia alternativa, il licenziamento.
Dopo i suoi esordi e l'arrivo in WWE per NXT, Ethan o meglio Derik Bateman sembra non trovare fortuna in quel di Stamford, viene rilasciato e ricomincia da capo, siamo nel 2013, Bound For Glory, EC3 nipote di Dixie Carter, debutta nella federazione di Toronto (Allora di Nashville ndr).
Questi cinque anni hanno costruito alla perfezione un percorso fatto di crescita che, oltre a tramutare EC3 da un fallimento WWE ad un TNA Made di successo, lo hanno reso, nel periodo suddetto, un volto per la compagnia assieme a Drew Galloway e Bobby Lashley.
Come Galloway e lo stesso Lashley, anche EC3 dice addio, tutti perché in procinto di tornare nella stessa federazione che, per un motivo o per un altro, con loro ha fallito.
Escludendo Lashley che ebbe un buon percorso anche a Stamford, ricordate tutti in cosa venne ridotto McIntyre e solo dopo la sua esposizione nel panorama indipendente e l'aver perfezionato il suo ruolo di main eventer in quel di Impact è tornato “A casa” con una gestione di tutto rispetto ad NXT.
La stessa sorte toccherà sicuramente anche ad Ethan che di certo non verrà meno a concedersi successi nel roster giallo.
Impact Wrestling ha creato diversi prodotti vincenti nei suoi anni e se i tali sono giunti in WWE senza ricevere modifica alcuna, vi sarà un motivo. Che poi dispiace anche dover “concedere” ad una compagnia rivale le proprie creazioni, ma per questo motivo Impact paga gli errori fatti in passato e, ahimè, o così o nada.

Nei suoi cinque anni ad Impact, EC3 ha avuto l'onore di sconfiggere Sting, Kurt Angle e Bully Ray, tutti Hall of Famer della compagnia; ha vinto per ben due volte il titolo del mondo, la prima sconfiggendo Kurt Angle, la seconda dopo il più lungo torneo di wrestling per assegnare un titolo, la World Title Series, vincendo in finale contro Matt Hardy, ma vi sono anche altri due punti interessanti nella carriera TNA di EC3, una è la più longeva streak da imbattuto nei match one on one, la seconda è l'aver detenuto anche un titolo secondario come l'Impact Grand Championship.

I suoi feud hanno sempre segnato momenti importanti nella federazione e quasi tutti hanno avuto l'opportunità di essere ben gestiti nonostante il periodo di crisi, quella stessa crisi che, purtroppo, non ha potuto dare ad Ethan, come ad altri, un esposizione mediatica maggiore nel tempo. Impact Wrestling è passata da sfiorare i due milioni di ascolti a riceverne a malapena 250.000 su Destination America. Oggi vi è un aumento di centomila unità grazie a Pop TV, ma sicuramente non può bastare a quella che è da sempre la seconda federazione più importante d'America.

Quello che mi sento di augurare in questo momento ad uno come EC F'N 3 è un augurio di poter dare e vivere il meglio ovunque si trovi e per qualunque compagnia lavori.
Che sia WWE, Impact, ROH, NJPW ecc ecc, ogni wrestler competente ha il diritto e dovere di dare il meglio di se e, se il suo lavoro è ben accetto al pubblico e gli addetti, sarà un piacere vederlo raggiungere i migliori successi.
Ci sono fan e fan, il miglior modo per esserlo è questo.

Nel frattempo un grazie ad Ethan è doveroso, un grazie per tutto quello che ci ha lasciato nel tempo, dalla Dixieland, al feud con Rockstar Spud, dalla sua costruzione da main eventer alla vittoria del titolo, dal feud con la famiglia Hardy a quello con Mike Bennett, dalla rivalità con Drew Galloway all'interminabile rincorsa all'oro contro Lashley, Eddie Edwards ed El Patron, dal vincere il Grand Championship allo stesso addio. Grazie per tutto Ethan, per ogni tuo match, segmento, promo, smorfia, tweet. Grazie per aver reso credibile e godibile un character vecchio stampo, ma bello come pochi.

“Ladies and Gentlemen, E.. C.. 3!”

Si conclude anche questo editoriale e, oltre che darvi appuntamento con il prossimo numero dell'Impact Planet, vi segnalo il WWE Planet di questa settimana che sarà interamente curato dal sottoscritto. La prossima settimana troverete invece il nuovo numero del Progression of Wrestling per parlare non solo di wrestling italiano, ma di alcune curiosità inerenti il resto del panorama indies europeo, in particolare l'imminente Super Strong Style 16 targato PROGRESS Wrestling.
Un ringraziamento particolare a voi lettori che continuate a donarci la vostra fiducia ogni giorno.

Have A Nice Day 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
14,786FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

Video del 53° episodio di AEW Dark

Ieri sera la AEW non ha trasmesso solamente Late Night Dynamite, ma anche il 53° episodio di Dark.

E’ morto Road Warrior Animal

E' morto Road Warrior Animal, leggenda del tag team insieme al compagno Hawk. Aveva 60 anni

Nessun adeguamento contrattuale per i nuovi del main roster

Quasi nessun atleta chiamato recentemente da NXT nel main roster ha ricevuto un adeguamento contrattuale: vale anche per la Retribution e Keith Lee.

Late Night Dynamite 22/09/2020, risultati dello show

Risultati di "Late Night Dynamite 22/09/2020". Brandi Rhodes cerca vendetta su Anna Jay, Matt Sydal vs Shawn Spears nel main event.

Articoli Correlati