Impact Planet #340

Ben ritrovati cari lettori di Tuttowrestling.com con un nuovo numero dell'Impact Planet.

LET ME TALK TO YOU
Nella precedente edizione vi parlai di James Storm, della sua gestione negli e di come, in questo 2016, la compagnia sia riuscita (o tornata) a puntare su di lui per svariati motivi; anche questa volta mi sento in dovere di tornare a parlare proprio del “Bearded Outlaw”:
Da alcune ore stanno emergendo diverse notizie inerenti un nuovo addio di James Storm dalla TNA, proprio per tale motivo abbiamo raccolto tutti gli aggiornamenti possibili a riguardo basandoci sia sui tapings TV di Impact Wrestling che sui tweet di fan e dell'atleta stesso.
Parlando di tapings, durante il primo giorno di sessione è stato girato un segmento (mandato in onda Giovedì 18 Agosto 2016 ndr) in cui Storm era furioso per la sua sconfitta contro Lashley lamentandosi del fatto che ad inizio match gli è stato negato un chiaro conto di tre; il segmento ha poi portato il “Bearded Outlaw” ad attaccare l'arbitro che era coinvolto nel main event di Impact Wrestling live dell'11 Agosto 2016 (il tutto in chiave storyline ndr).
Dopo di ciò, stando a quanto dichiarato dal PWInsider, Storm non ha preso parte ai giorni successivi della prima parte di registrazioni a causa di una vacanza anticipata.
Nella giornata di lunedì invece, Storm ha pubblicato il seguente tweet:
“Due to some things that happened this Thursday on @IMPACTWRESTLING . It seems I can't talk about things yet due to some legal BS.”
Il messaggio in questione, stando alle varie fonti, sembra essere in chiave storyline e quindi non dovrebbe riguardare un vero astio tra la dirigenza TNA e l'atleta.
Tornando a parlare di tapings TV, Storm è tornato in azione la notte di martedì per la nuova serie di registrazioni, effettuando un promo davanti il pubblico della Impact Zone di Orlando dichiarando prima di aver adempiuto ai suoi obblighi contrattuali a causa di alcune faccende dietro le quinte e poi di aver richiesto alla compagnia un ultimo match contro Bram concludendo con il dire che lo vedremo presto insieme ad un suo vecchio amico.
Proprio quest'ultima dichiarazione fa pensare ad un possibile ritorno di Storm ad NXT per vederlo poi in coppia con Bobby Roode (il vecchio amico da lui citato ndr).
Stando a quanto riportato dai più noti siti americani come LoP.net, wrestlinginc.com ecc, il tutto potrebbe trattarsi di una storyline.
Le tali rimangono solo supposizioni perché non è ancora chiaro se tutto ciò sia un work e quindi una farsa, oppure un fatto reale che porterà ad un nuovo (e probabilmente definitivo) addio di James Storm dalla TNA nonostante il contratto biennale firmato nel Gennaio 2016.
La domanda che però vorrei fare a tutti voi è: Per quale motivo, in questo momento, James Storm, che ha un contratto biennale superiore a quello proposto dalla federazione di Stamford, che ha la possibilità magari di essere introdotto nella Hall of Fame ed essere riproiettato in storyline importanti (come è avvenuto/sta avvenendo) debba davvero abbandonare la TNA?
Nel precedente numero dell'Impact Planet non negai di certo l'utilizzo sbagliato che il “Cowboy” ha ricevuto da singolo, per meglio dire il modo in cui lo hanno “limitato” pur di strafare con altri nomi più o meno blasonati; ci sono stati anche degli errori in altre circostanze, ma adesso Hogan e Bischoff non ci sono più (fortunatamente), il booking team sembra solido e coerente con ciò che scrive, la compagnia pare aver subito una riorganizzazione dalla dirigenza stessa dato che ora Dixie Carter è la Chariman della TNA mentre Billy Corgan il suo Presidente, lo spogliatoio (da quanto si legge nelle fonti americane) vive un momento di positività mesi di magra, quindi mi chiedo ancora una volta se serva sul serio un suo addio o magari una sua GLORIOSA (riferimento al suo vecchio tag team partner nei Beer Money Inc. Bobby Roode) conferma?
Le prossime settimane e di conseguenza gli episodi di Impact Wrestling ci chiariranno la situazione e capire davvero la verità.

DOMINION
Il piano è riuscito, due anni fa vinse il titolo grazie ad una stable nata da poche settimane, nel 2015 lo vinse nuovamente tornando dalla parte dei buoni e sfoggiando un grande match contro Angle rimanendo pur sempre un personaggio di medio valore, ma adesso Bobby Lashley è finalmente divenuto il distruttore che tutti volevamo.
“The Destroyer” ha conquistato ogni titolo singolo della compagnia, il World title distruggendo Drew Galloway a Slammiversary 2016 (Knockout or Tapout match ndr) , l'X-Division title nella puntata seguente Destination X riuscendo a regalarci un altro bel match contro Eddie Edwards (Steel Cage match ndr) ed infine il King of the Mountain Championship contro James Storm.
Tre titoli vinti in tre match stupendi, tre titoli che hanno determinato il fattore di DOMINIO che attualmente rappresenta l'atleta.
Come visto ad Impact, Lashley ha scelto di abbandonare le due cinture minori dopo aver ricevuto una risposta negativa dalla dirigenza TNA sulla sua proposta di unificazione delle cinture, tenendo quindi per se (giustamente) il titolo del mondo.
Tale segmento credo sia la scelta migliore che la federazione di Nashville potesse fare, il miglior modo per “togliere” due cinture ad un campione del suo calibro che se vogliamo somiglia molto a quella vissuta con Lesnar a Wrestlemania 31, la WWE infatti creò uno status talmente alto per “The Beast” che non era credibile in nessun modo poter subire un pin contro personaggi con credibilità inferiore la sua.
Ma quale sarà il suo futuro?
Al momento EC3 è il #1 contender e sarà molto interessante vedere la costruzione del loro feud fino ad arrivare al main event di Bound For Glory 2016, la tappa dista ancora un mese e mezzo e forse Ethan potrebbe non essere l'unico avversario di Lashley considerando in primis Mike Bennett che farà di tutto per arrivare a quella cintura, dopo di lui non vedo impossibile un giro nel main event per Moose che ha più volte espresso su Twitter la volontà di affrontare prorpio “The Destroyer”.
Il distruttore è finalmente completo, l'atleta, le prestazioni, al microfono, il personaggio, Lashley ha finalmente scelto di dominare davvero la TNA e di essere considerato (giustamente) come uno dei migliori campioni in circolazione in questo momento, un applauso va alla sua voglia di migliorarsi e alla volontà della TNA nel puntarci e nel migliorarlo.

Spero che anche quest'edizione sia stata di vostro gradimento, non mi rimane che salutarvi dandovi appuntamento tra due settimane con il prossimo numero dell'Impact Planet solo su Tuttowrestling.com.

Have a Nice Day 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Tucker potrebbe essere passato a SmackDown

Tucker ritorna a SmackDown dopo gli avvenimenti di Hell In A Cell.

Annunciata buona parte della card di Survivor Series

Nel corso dell'ultima puntata di Raw è stata annunciata buona parte della card di Survivor Series. Confermati gli scontri tra i due roster

L’Evolution raggiunge l’incredibile cifra di 50 titoli del mondo

Incredibile traguardo raggiunto dai componenti di quella che era la stable dell'Evolution: ben cinquanta titoli del mondo

Reazioni del backstage al cambio di Titolo di Hell In A Cell

La decisione di dare il WWE Championship a Randy Orton in quel di Hell In A Cell ha sollevato qualche perplessità all'interno del backstage.

Articoli Correlati