Impact Planet #326

Cari lettori di Tuttowrestling.com ben ritrovati fra le righe dell'Impact Planet e ancora auguri a voi tutti per un Felice Anno nuovo, sperando che abbiate passato le feste con la giusta dose di allegria assieme ai vostri parenti e tutti coloro che amate.

Ma adesso torniamo a parlare di TNA ricapitolando quanto successo nell'ultimo episodio andato in onda di Impact Wrestling nonché il primo live su Pop TV, la nuova casa della compagnia di Dixie Carter.

L'episodio è stato davvero buono, certo il lottato non è stato di altissimi livelli come i migliori PPV della NJPW (basti pensare a WrestleKingdom 10 andato in onda il giorno precedente ndr) ma tutto il resto, storyline, i vari segmenti ed interventi nel backstage hanno fornito la loro giusta dose di spettacolo.
Kurt Angle ha dato inizio al suo tour di ritiro dal wrestling nel quale, per ogni settimana, affronterà un wrestler importante all'interno della compagnia.
Fra sette giorni infatti vedremo Kurt Angle vs Drew Galloway con quest'ultimo nominato proprio dal 13 volte campione del mondo e TNA Hall of Famer, come il nuovo volto della compagnia.
Dopo l'accesso alla finale della World Title Series sia da parte di EC3 che di Matt Hardy, è avvenuto l'inpensabile, sì perché James Storm ha fatto il suo ritorno salvando Bobby Roode e riformando i Beer Money Inc.
Non vi nego il mio stupore dinanzi a tale scena, questo team è la storia della compagnia e come dissi allo stesso Roode quando ebbi l'onore di intervistarlo per conto di questo sito, i Beer Money rimangono il mio Tag team preferito nella storia della TNA.
In effetti basti pensare al modo in cui i due siano stati lanciati verso il main event, anche se quello che ha avuto una fortuna maggiore è stato l'It Factor.
Forse c'è già da rimanere soddisfatti, ma il meglio è giunto grazie all'esordio di “The Miracle” Mike Bennett che con un promo della sua manager ed anche moglie, Maria Kannellis ha lasciato il pubblico soddisfatto e felice di questo nuovo quanto importante arrivo.
Il suo obbiettivo? Beh, è stato chiaro, il titolo mondiale.
La puntata poi è stata chiusa alla perfezione e cioè con Ethan Carter che ha sconfitto Matt Hardy, in modo pulito, laureandosi per la seconda volta in carriera TNA World Heavyweight Champion.

Dopo quanto elencato, cosa dobbiamo aspettarci adesso dalla compagnia di Nashville?
Io vi elenco le mie previsioni nel breve periodo e cioè fino alla messa in onda degli episodi del tour inglese.
– Probabilmente Eli Drake e Jesse Godderz formeranno un nuovo team e se così non fosse, saranno comunque protagonisti nella mid carding dato che sono due elementi su cui la compagnia punta per il prossimo futuro.

– Matt Hardy sarà sicuramente impegnato in un feud importante che dovrà toglierlo per un po' dalla zona main event, ecco perché non è impossibile vederlo direttamente con il nuovo arrivato e cioè Bennett.

– Proprio per quanto riguarda Mike Bennett e Maria, credo che i due saranno grandi protagonisti nel roster e specialmente Mike avrà un ruolo di rilievo, come detto pocanzi infatti non vedo impossibile un suo feud con Matt Hardy e perché no, contro Kurt Angle, dando così un ulteriore impronta al suo personaggio e dando conferma alle voci che girano da alcune settimane e cioè che la compagnia ha in mente un push importante su di lui.

– Bobby Lashley? Bram? Eric Young? La X-Division? No tranquilli, non sarà trascurato nessuno di questi, Lashley come sempre si alternerà tra TNA e Bellator, Bram potrebbe realmente fare qualcosa di buono con Eric Young o magari proprio contro lui; la compagnia ha bisogno di un heel di livello e nessuno meglio di lui e lo stesso Young lo possono essere.
La X-Division non deve essere tralasciata e la compagnia ha in pugno l'opportunità per farla rinascere com si deve, dando conferma alle piccole basi messe in campo nel 2015.

– Le Knockouts hanno ancora le Dollhouse a dominare e stavolta a capo di esse c'è Awesome Kong, sarà una lunga e spettacolare guerra. Sì perché la vera divisione femminile si trova in TNA (NXT a parte).

– BEER MONEY INC. Il loro ritorno è un sogno che si realizza.
E se torneranno a vincere le cinture di coppia e a sua volta a dominare la categoria Tag team che si sta rimpolpando pian piano?
In effetti pare che sui Wolves ci siano gli occhi della NJPW e potrebbero lasciare la TNA anche se mi auguro che siano solo voci senza conferme ufficiali.
La TNA ha bisogno dei Wolves così come noi amanti di questa federazione abbiamo bisogno di veder loro a Nashville.
Eddie Edwards durante EPW Total Honor incitò il pubblico per il coro (seppur breve) “TNA, TNA, TNA, TNA” questo dovrebbe far capire quanto in realtà lui ed il suo partner tengano alla compagnia che li ha rilanciati definitivamente e resi uno dei Tag team migliori in circolazione, se non il migliore.

– Drew Galloway campione del mondo
Kurt Angle ha dato un ulteriore conferma a questa mia idea che porto avanti da Bound For Glory 2015.
Lui è il futuro della compagnia e chi meglio di Galloway che già ha un personaggio forte può interrompere la striscia vincente di EC3 e laurearsi al tempo stesso nuovo TNA World Heavyweight Champion?
Praticamente nessuno, ecco perché aspetto il tour inglese e alla conclusione della sua messa in onda tireremo le somme.

Ad ogni modo miei cari lettori, qualora questi punti non saranno realizzati, mi auguro che la federazione di Dixie Carter faccia delle scelte di booking sagge e che le loro storyline riescano a riprendersi una piccola fetta di pubblico e di sostenitori persa col tempo.

Con questo chiudo e vi do appuntamento fra due settimane con il sottoscritto e sempre con un nuovo numero dell'Impact Planet.
PS Non dimenticatevi che Venerdì 8 Gennaio andrà in onda live il PPV One Night Only dove ci sarà il ritorno lottato dei Beer Money Inc. e la difesa dei titoli di coppia da parte dei Wolves.

Have A Nice Day 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,652FansLike
2,632FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati