Impact Planet #30

E dunque ci siamo..è arrivato il momento della nostra Wrestlemania, che nella lingua che si parla a Orlando si chiama Bound for Glory! Non mi dilungo eccessivamente in preamboli perché di carne al fuoco ne abbiamo tantissima, e dunque introduco subito i miei ospiti: mai come stavolta, ma era prevedibile trattandosi di un evento di tale importanza, vi siete fatti sentire, chi per la prima volta chi ormai come piacevole abitudine. Sempre più difficile è dunque il mio compito di scegliere, e per questa volta cercherò di premiare i nuovi arrivati, ovvero Luca da Ravenna, Marco da…ehm, devo proprio dirlo?.. Caserta (scusa, nulla contro una città che è bellissima, ma la fede cestistica ci divide!) e Paolo da Verona; una citazione ed un sentito ringraziamento va comunque anche ai “veterani”, come William (il mese prossimo il posto è garantito..promesso), Simone da Catanzaro, Alessandro da Taranto, Stefano di Riva di Galbiate (Lecco), che avrebbero meritato assolutamente la pubblicazione.
Inoltre, trattandosi come detto della nostra Wrestlemania, a coadiuvarmi nel commento al pay per view ci sono i nostri staffer Demetrio Marino e Claudio Poggi, che peraltro già era stato più volte ospitato in questa rubrica prima di entrare nello staff del sito.
Detto questo, cominciamo subito con la

Knockouts Gauntlet Match:

GP: Questo incontro sancisce di fatto la nascita della divisione femminile, e non a caso ne determinerà la prima campionessa, il che restringe la rosa di possibili vincitrici. Ho già espresso e confermato i miei commenti positivi circa la qualità del wrestling femminile che abbiamo visto finora in TNA, e sebbene abbia qualche piccola perplessità sulla stipulazione, che reputo penalizzante e non adatta alle donne, anche stavolta potremo assistere ad un discreto spettacolo. Delle partecipanti finora annunciate, escludendo ragazze poco adatte a ricoprire il ruolo di campionessa (Miss Brooks e la Hemme) oppure ancora troppo poco esperte/note (Roxxy Laevaux,Amazing Kong, sebbene quest'ultima non la escluderei del tutto) dire che il cerchio delle vincitrici si restringe a due nomi, ovvero Gail Kim e Jackie Moore. Personalmente troverei più interessante un feud in cui la bella Gail Kim deve inseguire la cintura più che difenderla, dunque vado per una vittoria di Jackie Moore, salvo sorprese dipendenti dalle partecipanti ancora da annunciare.
Winner and new Women's World Champion: Jackie Moore

Luca: Buona l'idea di creare un campionato al femminile…speriamo solo che le cose qui vadano meglio che non altrove. 10 donne si cimenteranno in una battle royal per aggiudicarsi il primo TNA Women's World Champion della storia, ed al momento in cui sto scrivendo tra le partecipanti già annunciate ci sono Christy Hemme, Gail Kim, Ms. Brooks, Jackie Moore, Roxxy Laveaux, probabilmente Jazz e comunque non credo che una delle 4 ancora ignote potrà dire la sua sul titolo. Ricordando lo splendido match che Gail e Jackie misero su tempo addietro (non ricordo il ppv) direi che ha contendersi l'alloro sarà proprio una di queste due lottatrici e per simpatia (è face ed è stata lei nel match di cui sopra ad eseguire il tuffo dalla gabbia) vado con Gail Kim vincente e prima TNA Women's World Champion.
Winner and new Women's World Champion: Gail Kim

Marco: Una compagine femminile in TNA? Se proprio ci tenete…. D'accordo con chi vede Gail Kim meritevole di conquistare la cintura non adesso ma in un secondo momento; attenzione però perché siamo a Bound For Glory, il PPV più importante dell'anno e in palio c'è il primato di essere la prima detentrice del titolo femminile della compagnia. A chi darlo quindi? Alla voodoo-queen (che mi sembra molto migliore sul ring di quello che sembra)? Alla magnifica/stupenda/super-ultra-mega-maxi Miss Brooks (come mi piacerebbe!)(e non dirlo a me.. ndGP)? A Christy Hemme? Non fatemi ridere. Ad una delle nuove wrestler? Molto poco probabile.
Winner and new Women's World Champion: Gail Kim

Paolo: Premessa: sono contentissimo del lancio della divisione femminile in TNA, e di vedere 10 vere combattenti (e non mere pinup) gestirsi da sole il ring. Poiché però Gail Kim è la migliore delle partecipanti ed entrerà all'inizio, non mi aspetto un primo regno di transizione per Roxxi Laveaux o – meglio ancora – Ms. Brooks, bensì un trionfo di Kim.
Winner and new Women's World Champion: Gail Kim

Tables Match: Team 3D vs Steiner Brothers

GP: Le dosi giuste degli ingredienti giusti.. l'infortunio di Scott Steiner ha ritardato quello che era un feud già ben avviato e bruscamente interrotto, ma ovviamente il carisma di queste due coppie leggendarie e la storia che portano dietro è troppa per far scemare l'interesse per questo feud. Oltretutto i possibili limiti ovviamente dettati dalle condizioni fisiche degli Steiners (e anche Bubba Ray non è che sia esattamente quello di dieci-venti chili fa..) sono arginati, se non spero addirittura cancellati, dal gimmick match, che può contribuire a rendere un incontro dal quale mi aspetto molto in qualcosa di ancora più interessante. Per la vittoria vado con gli Steiner, che tutto sommato in questa rivalità le hanno più prese che date.
Winners: Steiner Brothers

Luca: In termini di qualità non credo che sarà il match della serata, anche una giusta durata se la stipulazione special aiuteranno sicuramente e ovviamente il fattore personaggi può ampiamente dire la sua.
Sia gli Steiner che il Team 3D sono due grandissimi team che da molti molti anni hanno calcato le scene del segmento tag team sulla cresta dell'onda e anche se ormai non sono più quelli di un tempo fa sempre piacere rivederli in azione, soprattutto se messi uno di fronte all'altro. A quando i titoli in palio? Avendo Brother Ray e Brother Deavon jobbato in favore degli avversari nel loro primo match del feud vado col dare la vittoria al Team 3D, considerando poi che stiamo parlando di un table match, specialità del team.
Winnsers: Team 3D

Marco: Bella la stipulazione. Siamo nel campo preferito dal Team 3D e tutto induce a pensare in una loro vittoria. Speriamo che quei due catafalchi (eh??? ndGP) dei fratelli Steiner riescano, in questa particolare forma di incontro, a colmare le proprie lacune di forma fisica, almeno a vantaggio dello spettacolo, perché per il risultato finale, li vedo proprio male.
Winners: Team 3D

Paolo: Ci sarà un seguito alla faida, troppo presto interrotta prima e troppo rapidamente ricostruita di recente: il Team 3D deve accreditarsi ulteriormente come heel, per cui si faranno squalificare con qualche espediente di violenza inaudita, per alzare il livello della contesa
Winners by disqualification: Steiners Brothers

Ultimate X Match: LAX vs XXX (Senshi & Elix Skipper)

GP: Sempre in tema di incontri che promettono molto, che cosa dire di questo? Eccezionale stipulazione e quattro grandi atleti coinvolti: se non è una formula di spettacolo garantita questa… la mia sola preoccupazione è legata al tempo, ma è un concetto che non si limita a questo incontro dunque lo affronterò in sede di commento finale. Rientrando nello specifico, spero che a prevalere possano essere i LAX, da troppo tempo bisognosi di una vittoria convincente per raddrizzare un anno che non è nemmeno lontano parente del fantastico 2006 vissuto dai rappresentanti della latino nation. Dunque..
Winners: LAX

Luca: Stipulazione sicuramente interessante con la quale i LAX come tag hanno già avuto a che fare in passato contro Daniels e Styles.E' vero che dalla sua reunion la Triple X non ha fatto granchè, ma credo che far perdere Omicide ed Hernandez sarebbe uno sbaglio, perchè dalla perdita dei titoli di coppia e la dipartita di Konnan il team è rimasto un po' nell'ombra (se così si può dire), mentre avrebbe bisogno di risalire sulla cresta dell'onda; inoltre nel match non è presente il leader della Triple X. Vittoria quindi per i LAX per quello che potrebbe sicuramente essere un match ad alta spettacolarità.
Winners: LAX

Marco: I LAX meritano di più, non sono certo il primo a dirlo. Senza Christofer Daniels non credo che la Triple X possa ambire a qualcosa in più di una sconfitta senza appello. Ridateci Senshi a lottare per l'X Division title!
Winners: LAX

Paolo: Ci sarà da divertirsi sicuramente. Propenderei per un rilancio dei LAX, da costruire con calma, e quindi con una prima sconfitta in ppv. Daniels se non mi sbaglio ha già vinto un Ultimate X contro i latinos (con Styles), ma stasera è impegnato altrove
Winners: Triple X

X Division Championship: “Black Machismo” Jay Lethal vs “The Fallen Angel” Christopher Daniels

GP: Scarsa pubblicità per un incontro che costituisce un vero banco di prova per il campione attuale, che dopo la vittoria pulita contro Kurt Angle ha bisogno di dimostrare di meritare una cintura che ha un bel pò di candidati autorevoli ad indossarla. Confesso che Lethal mi ha già convinto come gimmick e carisma nell'interpretarla, mentre deve ancora farlo sul ring e soprattutto da campione, dunque guarderò questo incontro con particolare attenzione. Non vedo per lui grossi ostacoli ad una riconferma, anche perché in caso contrario avrebbe avuto poco senso “sacrificare” Angle in modo assolutamente pulito per poi togliere la cintura a Black Machismo alla prima occasione utile.
Winner and still X Division Champion:Jay Lethal

Luca: Sprecata (per il momento) la possibilità di diventare un futuro main eventer, Daniels si trova qui a dover disputare un match dall'esito molto incerto. Avrebbe sicuramente bisogno di conquistare il titolo per non rischiare di cadere nell'anonimato. (a Victory Road non era diventato number one contender all'X Division title? e perchè dopo la cintura l'hanno vinta Samoa Joe in un match contro Black machismo e poi quest'ultimo schienando Kurt Angle? Ma non era il Fallen Angel il primo pretendente?). Anche Jay Lethal però avrebbe molto bisogno di una conferma per non correre il rischio (a mio avviso) di venire bollato come colui che una volta conquistato il titolo è destinato a perderlo entro brevissimo tempo, quasi fosse un regno esclusivamente di passaggio.Essendo il primo match del feud che vede coinvolti questi due atleti e nella speranza che non finisca dopo un solo match, direi che (dando la vittoria finale della rivalità a Daniels) da questo incontro ne uscirà vincitore Black Machismo.
Winner and still X Division Champion:Jay Lethal

Marco: Grande Lethal! Ha fatto quello che nessuno è riuscito a fare in TNA (a parte una volta Joe ma sappiamo come è andata a finire poi), e cioè schienare pulito Angle, riprendendosi quello che era suo di diritto. Incontro bellissimo quello, che ha lanciato Lethal tra i grandi della compagnia di Orlando. Questa prima difesa in PPV, Black Machismo non può assolutamente fallirla. Daniels è quello che è, lo sappiamo tutti, ma non ha alcun senso un cambio di cintura dopo tutto quello successo negli ultimi tempi. Incontro su cui confido molto.
Winner and still X Division Champion:Jay Lethal

Paolo: Dico Black Machismo per il semplice motivo che questo titolo ha cambiato di mano troppo spesso di recente, sicché meglio attendere un po' per riconsegnarlo al Fallen Angel, magari dopo una lunga faida. E poi Lethal ha battuto Angle, l'ultima volta, dai…
Winner and still X Division Champion:Jay Lethal

Tag Team Championship: Team Pacman vs AJ Styles & Tomko

GP: Con un po' di logica viene subito fuori come l'unica speranza per il Team Pacman di vincere è che sia arrivata l'ora della definitive ribellione di Tomko ai danni della Christian Coalition. Parliamoci chiaro.. Pacman Jones lotta ed è addirittura campione per meri scopi pubblicitari, e sia sul ring che al microfono non ha dimostrato praticamente nulla, o meglio i suoi piccoli e comunque non sufficienti miglioramenti sono arrivati troppo tardi, quando la sua esperienza in TNA ha ormai fatto il giro di boa e volge decisamente al termine. Inoltre l'eventualità su Tomko cui ho accennato secondo me è ancora lontana dall'accadere: certo Bound for Glory è la cornice ideale in termini di importanza, ma lo sviluppo della storyline è avvenuto con tutta la calma del caso, e dunque sarei piuttosto contrario ad una svolta così repentina. Sulla qualità dell'incontro evito di esprimermi nuovamente, se non confermando come questo sia uno dei pochissimi punti deboli di una signora card.
Winners and new Tag Team Champions: AJ Styles & Tomko

Luca: Onestamente, continuo a non capire il perchè alla TNA abbiano deciso di far arrivare uno come Pacman Jones; se si toglie il fattore mediatico-pubblicitario e il fisico, non vedo cosa quest'uomo abbia da offrire ad una federazione di wrestling. Al microfono non è un granchè e in quanto giocatore di football e non lottatore professionista è difficile che sul ring possa dimostrare grandi cose, ma visto che gli è stato negato il permesso di lottare non dovremo preoccuparci di ciò. A questo punto però sorge spontanea una domanda…che lo prendi a fare un “lottatore” (al quale fai pure vincere i titoli di coppia) se non puoi utilizzarlo come tale? (1500 biglietti? ndGP).
Ecco perchè spero vivamente che a vincere siano Tomko e AJ. Killings è bravo ma come detto Pacman col wrestling centra poco o niente e lasciare le cinture a questi due rischierebbe di far perdere interesse nei confronti della categoria.
Winners and new Tag Team Champions: AJ Styles & Tomko

Marco: C'era una volta l'esaltante categoria tag team della TNA. Adesso sinceramente mi riesce difficile commentare una cavolata (il termine era un po' diverso, ma come diceva Peterson questa è una rubrica letta dalle famiglie! ndGP) come il Team Pacman ( a maggior ragione se è campione di coppia). Non ho molta memoria storica del wrestling, ma qua siamo anche a livelli superiori rispetto alle “geniali trovate” della WWE. La cosa è così ridicola che prospettare una soluzione diversa da una veloce retromarcia da parte della compagnia, sarebbe fuori dalle mie facoltà mentali. Per il bene di tutti spero in una morte veloce del Team Pacman e in una vittoria con titolo per Aj Style & Tomko, salvo poi perderlo a breve perché AJ Styles potrebbe poi rientrare nel main event da singolo.
Winners and new Tag Team Champions: AJ Styles & Tomko

Paolo: Non so come faranno a gestire un incontro vero in tre, per quanto bravi: Pacman non può andare avanti senza combattere. O hanno rivisto il contratto, per cui Jones si metterà a combattere sorprendendo tutti e vincendo, oppure – come credo – ci sarà un suo voltafaccia, e lascerà The Truth a prendersele di santa ragione. In entrambi i casi la credibilità sarà bassina per un title match a Bound for Glory.
Winners and new Tag Team Champions: AJ Styles & Tomko

Samoa Joe vs Christian Cage

GP: Incredibile a dirsi, almeno per me, ma nessuno dei due sarà parte del main event almeno per quest'anno, e specie per Samoa Joe ho già più volte ribadito come la scelta sia alquanto discutibile. Ciò nonostante questo incontro promette sicuramente un buon spettacolo, forte dei due ottimi precedenti, ed in più è ben difficile da pronosticare, poiché seppur Joe parte da favorito assoluto, l'imbattibilità di Christian è un bel piatto sulla bilancia, senza contare che lo special enforcer Matt Morgan potrebbe turnare heel e consentire la vittoria dell'instinct classic. Sarà pure poco probabile, ma vedo proprio questo come scenario plausibile più probabile, anche perché altrimenti mi spiegherei poco la presenza di Morgan, la cui utlità altrimenti sarebbe tutta da dimostrare. Vorrei dunque andare controcorrente, ma obiettivamente una nuova sconfitta di Joe, anzi meglio una mancata vittoria convincente, sarebbe davvero troppo per non iniziare a ipotizzare seri dubbi sulla sua permanenza in federazione. E poiché sono ancora convinto che nessuno voglia evitare il suicidio costituito dal perdere uno come lui dico, seppur con poca convinzione
Winner: Samoa Joe

Luca: Non capisco perchè a Bound for Glory Samoa Joe non sia nel main event con la certezza (finalmente) di aggiudicarsi il titolo di campione.. ma lasciamo stare.Cage, grazie anche all'esito del loro match precedente rimane ancora imbattuto e anche in questo caso non si dovrebbe far “eccezione alla regola”; d'altro canto però non si può neanche far perdere Joe, che ora più che mai ha bisogno della vittoria che lo lanci conseguentemente e indiscutibilmente verso la doverosa e spererei imminente conquista del titolo.
Se a differenza di casa Stamford qui di buoni main eventer ce ne sono parecchi è ovvio che non tutti possono sempre vincere e in questo caso credo che una sconfitta di Christian Cage sia meno pesante, quindi vado con vittoria del Samoano. Matt Morgan? Che fosse presente o meno a bordo ring non credo avrebbe fatto molta differenza.
Winner: Samoa Joe

Marco: Incontro interessante ma sprecato in ottica cintura mondiale. Mi fa rabbia vedere come è stato gestito Samoa Joe. Il wrestler dal futuro più roseo della compagnia non sta passando un buon momento. Dovrebbe essere campione, dovrebbe essere sul tetto del mondo e invece ce lo ritroviamo qui, triste e sconsolato. Anche un po' sfigato in verità: se non fosse stato per l'approdo di Angle in TNA, Joe sarebbe in questo momento il dio della TNA e del wrestling tutto. Invece la TNA lo maltratta, lo fa perdere ripetutamente con Angle. Angle il cannibale di successi, il bulimico di riconoscimenti e lodi, l'ingordo di vittorie. Quasi mi auguro che Joe vada alla wwe (ma dubito ne facciano qualcosa di meglio). L'incontro precedente tra il samoano e Cage è stato fantastico e l'Instint Classic s'è portato a casa il risultato solo grazie ad una furbata. Cage è imbattuto (meglio dire: mai schienato) in TNA e, anche se non vale una cintura, sarebbe comunque una vittoria prestigiosa per Joe. Che se lo merita, eccome se se lo merita. Di contro però abbiamo un Cage che, come tutti gli ex-wwe, gode di un trattamento privilegiato (grande Cage, senza dubbio, ma la TNA dovrebbe smetterla di favorire così smaccatamente gli atleti provenienti da Stamford); in più c'è un Matt Morgan arbitro speciale che non si capisce perché sia lì, se non per favorire una vittoria di Cage alle spalle di Joe. Che senso ha infatti mandare Morgan contro Cage, nel futuro? Proprio nessuno. Il che farebbe pensare ad un Joe contro Morgan nel proseguo, ma questo non farebbe che allungare questa già infinita agonia. Quindi anche se il cervello mi dice di una vittoria di Christian Cage, non riesco a credere del tutto che la TNA sia così pazza da infierire ancora una volta sul nostro John belushi versione wrestler. Quindi, al diavolo la logica e la matematica e dico:
Winner: Samoa Joe

Paolo: E' una faida che mi convince poco, e le è stato dedicato troppo poco hype per preludere alla prima sconfitta pulita di Christian. C'è di mezzo anche Morgan, che potrebbe sporcare ulteriormente l'esito, chiarendo con chi si schiera. Ma voglio credere in una sorpresa: una ricompensa a Joe per aver lasciato la sua imbattibilità ad Angle e un gesto nobile di Christian per eguagliare quello di Angle con Lethal, con il contorno di un arbitraggio impeccabile
Winner: Samoa Joe

Fight for the right match

GP: Una opportunità per il titolo in palio, un incontro con i partecipanti da annunciare, un ppv importantissimo cui dunque una sorpresa fa tutt'altro che male, una cornice ideale per una buona presenza senza invadere troppo repentinamente le zone ancora più alte del main eventing… questo incontro così misterioso in realtà si indovina più facilmente del quiz lanciato dalla Kliq.. e la soluzione è..
Winner: Jeff Jarrett

Marco: Non ho ancora ben capito chi partecipa a questo incontro ma soprattutto non ho capito che senso ha fare un incontro di questo tipo se non possono vincere uno tra Samoa Joe, Christian Cage, Aj Styles o Abyss. Forse è stato fatto per lanciare un nuovo personaggio come sfidante di Angle (che sconfiggerà Sting) dal momento che i quattro di cui prima lo hanno già affrontato a turno con scarsi risultati. Certo, nell'ottica di rinfrescare il main event questo ha una sua logica, ma il problema è: sulle spalle di chi dare questo peso? Io lo darei a Robert Roode, il mio preferito, ma lo utilizzano troppo male (ragazzi.. ma possibile che ora devo pure censurarvi? E siate buoni con i poveri booker.. ndGP) e poi c'è il grosso problema che è un heel. Rimane allora Chris Harris (ammesso che partecipi) e a questo punto sarebbe la scelta più logica, anche perché non me ne vengono di migliori.
Winner: Chris Harris

World Championship: Kurt Angle vs Sting

GP: Kurt vs Sting.. main event di lusso, uno dei migliori, se non il migliore, che la TNA abbia mai proposto per una edizione di Bound For Glory. Eppure vi ho già detto come la costruzione non mi abbia convinto del tutto. Meno di tre giorni fa ho abbondantemente espresso perché e dunque non sarebbe il caso di ripetersi e dilungarsi, fatto sta che un po' di psicologia in più avrebbe potuto dipingere questo match come uno scontro epico fra filosofie diverse, invece così è “solo” un match per il titolo fra due grandissimi lottatori.. In questa sede è invece tempo di pronostici, e la scelta è tutt'altro che facile: da che mondo è mondo nel wrestling (anche se più nella WWE devo dire) sono i buoni a vincere il main event del pay per view dell'anno, non certo i cattivi e dunque seguendo questa schiacciante supremazia statistica si dovrebbe andare ad occhi chiusi con Sting. Lo stesso Sting che però ha vinto l'anno scorso, contro un altro pezzo da novanta del calibro di Jeff Jarrett, e già iniziano i primi segni di cedimento.. lo stesso Sting che da campione non ha dato un grande valore aggiunto alla cintura, cosa che non può dirsi del suo avversario, e siamo a due.. lo stesso Sting che poi salvo eventuali rematch da face andrebbe a scontrarsi o con un altro face (Joe o lo stesso Jarrett) o con un heel (Cage) con cui ha già abbondantemente feudato.. Due e mezzo… Gli incontri si vincono al tre e non al due e mezzo, però dopo una serie di considerazioni io mi sento di voler andare contro una tradizione consolidata, e prevedere una vittoria dell'eroe olimpico. Il suo carisma da campione è indiscutibile, la sua presenza sul ring si fa notare anche ora che la forma migliore è andata forse per sempre, ed anche così l'eroe olimpico dà tanta e tanta paga a moltissimi.. l'avrete capito, ma per me stavolta la fiaba non finirà con il classico “e tutti vissero felici e contenti”.. stasera vinceranno i cattivi.
Winner and still TNA World Champions: Kurt Angle

Luca: A mio avviso le carte in regola per un match a cinque stelle ci sono tutte. Stiamo parlando di due veterani del ring, lottatori con la L maiuscola…e se qualcuno da per scontato il risultato dell'incontro con vittoria di Angle si sbaglia di grosso. Da questo match mi aspetto molto per diversi motivi: come detto si affrontano due grandi nomi del panorama professionistico che hanno dimostrato più e più volte di saper portare avanti un incontro come si deve; il feud è stato supportato da una buona storyline che ha radici ben più lontane del presunto schiaffo di No Surrender; l'esito non scontato del match…e qui mi soffermo un attimo.
Angle è campione già da alcuni mesi, mentre l'unico regno dello scorpione è durato un solo ppv; Kurt è il top wrestler della TNA ma anche Sting non è un pinco pallino qualunque messo contro l'eroe olimpico tanto per fargli fare un match in ppv; stiamo parlando del più importante ppv dell'anno e metter su un main event dall'esito scontato sarebbe un grosso sbaglio; se a vincere fosse Sting, sarebbe più facile optare per un proseguo del feud, inserendo magari un certo Samoano (che per ovvie ragioni dovrebbe assolutamente uscirne da nuovo campione). Detto tutto questo e considerando che per me Sting è da sempre (fin dai tempi della WCW) il lottatore numero 1 vado con la vittoria dello scorpione.
Winner and new TNA World Champions: Sting

Marco: C'è una cosa che la TNA deve ancora imparare dalla WWE: lanciare come si deve un PPV, soprattutto se quello di cui si tratta è il più importante PPV dell'anno per una compagnia di wrestling. Ecco.. se non me l'avessero detto, non avrei mai capito che Bound For Glory rappresenta per la TNA quello che Wrestlemania è per la wwe. C'è una abisso in termini di hype tra i due eventi e questa non è una cosa positiva, anche se l'incontro di cartello è di quelli storici. Angle, dicevo prima, è arrivato in TNA senza fare compromessi, e conoscendo il personaggio, nessuno si sarebbe aspettato il contrario da parte sua. Ha voluto, preteso ed ottenuto tutto: cinture di là, cintura di qua, cinture anche dall'aldilà. Tutto. Il motivo per cui ha lasciato la wwe è che nessuno lì lo vedeva più come campione per 365 giorni l'anno, come invece sembrava logico al campione olimpico, e questo a Kurt Angle è parso più di un affronto. La TNA pur di avere un signor wrestler di tale portata non ha tirato su niente, anzi forse ha concesso anche qualcosa in più, così, come omaggio della casa. Non dico che non se lo meriti ma accorgersi che ci sono anche gli altri non sarebbe una cosa negativa per l'ego-maniaco per eccellenza (oddio..stiamo pur sempre parlando di uno che ha jobbato a Lay Lethal, che non è Hulk Hogan.. ndGP). Pensare che Angle perda adesso il titolo, nell'incontro più importante del PPV più importante dell'anno è pura fantascienza, anche se lo sfidante si chiama Sting. Angle non jobberebbe in questa occasione nemmeno se fosse una questione di vita o di morte (lo è solo per lui, a quanto pare) (ehm..e Lesnar di qualche anno fa? ndGP) . Quindi per buona pace di Sting dico:
Winner and still TNA World Champions: Kurt Angle

Paolo: Concordo sulla gestione non epica della faida, ma poiché Sting si avvia a fine carriera, poiché si gioca ad Atlanta, poiché l'obbligo di dare il titolo ad Angle la TNA l'ha assolto, poiché sono due signori e sappiamo che nessuno dei due ha problemi a mettere le spalle al tappeto, dico Sting, che magari perderà il titolo fra non molto per Angle stesso
Winner and new TNA World Champions: Sting

PPV

GP: Knockouts, main eventer futuri, main eventer attuali.. la TNA non ha mischiato le sue carte, le ha messe insieme ben ordinate così da creare un evento assolutamente appetibile in tutti i suoi incontri, o quasi. Ero sicuro che anche il Monsters Ball fra Abyss, Rhyno e Raven fosse stato aggiunto, e voglio sperare che l'assenza sia solo dovuta ad un errore del sito della TNA, visto che si aggiungerebbe un altro incontro molto molto interessante. Proprio questo “un altro” mi porta ad una sola possibile perplessità, ovvero il tempo che potrà essere concesso ai vari match. Sono molti, infatti, quelli che meriterebbero un adeguato minutaggio, e poichè le tre ore sono quelle che sono, la strada sarà operare una o due specifiche rinunce, oppure, e spero vivamente di no, sottrarre un po' a tutti e sperare che la qualità globale resti in ogni caso alta. La mia speranza è che incontri come LAX vs XXX non siano limitati dalla presenza di Pacman Jones, ovvero che le parti più deboli siano adeguatamente limitate e circoscritte, e che se questo non dovesse essere sufficiente possa essere sacrificato solo qualcosa, magari da rimandare poi al mese prossimo per essere rifatta come si deve. A parte questa considerazione l'ottimismo c'è ed è comunque tanto, per un evento che, almeno in partenza, promette davvero di essere quello che ci si aspetta, ovvero il migliore dell'anno.

Demetrio Marino: Che dire di Bound for Glory? Che dire dalla Wrestlemania de noartri? Sicuramente è un evento, un ppv da non perdere perchè sicuramente saprà dare grande spettacolo. Sono diversi gli incontri che possono segnare questo PPV, partendo dall'Ultimate X (una garanzia) agli incontri Cage vs. Joe e Sting vs. Angle. Senza dimenticare il Tables Match e il Monster's Ball. Mi lascia, tuttavia, un pò perplesso il modo in cui è stata costruita la card. Ad esempio il feud tra Angle e Sting, il quale doveva essere più forte, più crudo, doveva davvero catturare l'attenzione. Tutt'ora mi sembra leggermente scialbo, anche se interessante. Mi intriga di più Cage vs. Joe. Ricordando i due splendidi match disputati quest'anno tra i due (a Destination X e a No Surrender, personalmente i due migliori one-on-one match del 2007), il terzo spero non deluda. Così come spero non deluda il Monster's Ball, dato che quest'anno promette più violenza del solito. Il titolo di coppia è quello che è, purtroppo, mentre voglio vedere Team 3D vs. Steiner Brothers. Il Team 3D da quanto è diventato heel è in uno stato di grazia (incredibile a dirsi) e il match promette scintille dal punto di vista del storytelling. Insomma.. è un ppv che aspetto di vedere, con alcuni match che mi lasceranno senza parole, e con altri match che mi lasceranno con le parole “eh.. si.. però..”. C'è lo spauracchio della gestione del tempo. Nove match, di cui due battle royal, porteranno sicuramente a sacrificare qualche incontro in termini di durata. Quindi speriamo che venga sacrificato un incontro per rendere credibili e godibili gli altri. Sono fiducioso e ottimista. Sarà anche il fatto che non dovrò fare il report, e mi godrò il PPV senza dover battere freneticamente sulla tastiera. Quindi, via con la birra ghiacciata, e buon Bound for Glory a tutti!

Claudio Poggi: Prima di tutto permettetermi di esprimere la mia felicità ed il mio orgoglio di fare parte della grande “famiglia” di Tuttowrestling, della quale sono l'ultimo arrivato. Ringrazio Giovanni per avermi chiesto un commento su ciò che mi aspetto da Bound for Glory: dopo averlo stressato per mesi con i miei pronostici, ha visto bene questa volta di evitarsi la rottura di scatole, chiedendomi direttamente di comparire nello speciale del TNA Planet. Scherzi a parte e bando alle ciance. Devo premettere che dal passaggio alle due ore di Impact! mi aspettavo il cosiddetto cambio di marcia, che in effetti non c'è ancora stato. A parziale giustificazione di ciò il fatto che tra No Surrender e Bound for Glory abbiamo avuto soltanto due edizioni della nuova versione dello show, quindi forse è un pò presto per poter giudicare. Dico questo perchè a me, personalmente, piace vedere dei match, nel pay per view, che siano un pò la resa dei conti tra i coinvolti, match che traggano le fila di un discorso, leggasi storyline, costruito negli show settimanali. Eccetto Angle-Sting, Tema 3D-Steiners e Cage-Joe, gli altri match non corrispondono alla caratteristica di cui sopra. Siccome non voglio criticare a priori ed il discorso da fare sarebbe troppo lungo, concentriamoci solo e soltanto sulla parte lottata del pay per view, tralasciando ulteriori orpelli e ricami. Il match per il TNA World Title può considerarsi un classico che non sfigurerebbe neppure a Wrestlemania, ed al momento è il main event dall'attrattiva più grande che la TNA potesse organizzare per il suo Grand Mother of 'em All, come lo ha definito Jay Lethal.
Spettacolo garantito nel match valido per l'X-Division Title e nell'Ultimate X, visti i protagonisti nel primo caso ed in aggiunta ai protagonisti anche la stipulazione nel secondo. Logicamente mi aspetto moltissimo anche dal match tra Samoa Joe e Christian Cage, mentre attendo con particolare interesse il Knockout Gauntlet che assegnerà per la prima volta il titolo femminile. Il che è tutto dire, visto che solitamente i match femminili non riscuotono molta attenzione, in generale; credo, però, che la TNA voglia differenziarsi (ed almeno qui sembra ci stia riuscendo) dalla WWE per quanto riguarda il trattamento della divisione femminile e ne è la riprova la Sit Down Powerbomb con la quale Amazing Kong si è presentata a Gail Kim.
Il Monster's Ball si candida ad essere il match più cruento dell'anno, vista la propensione dei protagonisti al suonarsele di santa ragione senza risparmiarsi muscoli, sangue ed ossa. Il Fight for the Right può riservare belle sorprese, mentre fa specie vedere Styles e Tomko impegnati in un match che di certo non potrà esaltarne le doti, visto che avranno di fronte un tag team, peraltro campione, formato praticamente da un solo wrestler (anche se a mio avviso un signor wrestler). Peccato, davvero.
Chiudo con l'incontro che personalmente, main event a parte, mi affascina di più: Team 3D vs Steiners. Detto che i quattro sono ormai abbastanza vecchiotti e detto che non è il loro primo scontro, entrambi i tag team sprizzano carisma da tutti i pori, roba da farmi venire letteralmente la pelle d'oca; non credo che toccheremo le vette di spettacolarità di un lustro (qualcosa di più forse per gli Steiners) fa, ma i soli protagonisti valgono il prezzo del biglietto.
In conclusione, Bound for Glory può essere davvero il punto di partenza per questa “new and improved” TNA, che da lunedì in avanti non avrà più alcuna scusa: i wrestler ci sono, le cinture ci sono, il tempo c'è. Che la lotta dei ratings abbia inizio.

PS
“L'enigmista” come la Kliq mi ha inopinatamente definito (e non so perché, visto che odio i giochi enigmistici) ne ha combinata un'altra.. rileggete attentamente i miei pronostici ed il commento al pay per view, lavorate di anagramma e ne otterrete uno dei miei tipici messaggi di amore e fratellanza.. ampio spazio sarà dato la prossima settimana chi indovinerà il tutto!

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,935FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati