Impact Planet #28

E se l'infortunio di Cena facesse dei danni anche alla TNA? Prima di bollarmi per pazzo rifletteteci un attimo su.. fino a lunedì scorso da una parte c'era il pay per view più importante della propria annata, c'era un Angle vs Sting infinitamente più appetibile, almeno a mio parare, del terzo Cena-Orton e di un Punjabi Prison Match da brividi, e non di piacere; oggi invece l'elemento sorpresa può cambiare tutte le carte in tavola in termini di interesse e di qualità dello show: non solo non sappiamo più chi è il campione, ma non sappiamo nemmeno chi si giocherà la cintura, né in che modo. Mica male come attrattiva.. perché stavolta non stiamo parlando di chi sarà il figlio di Vince o cosa si nasconde dietro uno strano video, eventi che nutrono curiosità ma che non sono così legati al wrestling se non in termini di storyline… stavolta c'è da affidare la cintura più importante del business, e per sfortuna o fortuna senza aver nemmeno potuto girare una carta prima, ovvero senza nessuna puntata di Raw precedente. Puntata cieca insomma… pericolosa perché può generare delusione, ma anche tanto, tanto intrigante. E tenuto conto che Bound for Glory è più avanti e che in america un pay per view non è esattamente economico come da noi, capirete che il fan che non rientra nella categoria dei super appassionati, quello insomma che spende si e no per un ppv al mese, si ritrova una scelta molto più equilibrata, a tutto svantaggio proprio della federazione di Orlando. Ecco, dunque, emergere le motivazioni della mia convinzione, ovvero il perché un evento del genere può avere impatti anche da questo lato della barricata.

Tornando a parlare di TNA in modo più diretto, l'ultima puntata da un'ora della storia di Impact probabilmente sarà ricordata esclusivamente per questo, visto che non ha offerto grossi spunti di interesse, concedendo di fatto molto spazio alle seconde linee, come ad esempio la divisione di coppia e quella femminile.
A proposito di quest'ultima, il match di assaggio che abbiamo potuto vedere ci ha dimostrato un semplicissimo concetto:Avete presente la divisone femminile che c'è in WWE? Bene.. dimenticatela, perché qui facciamo sul serio. Parole forti, giudizi ovviamente aperti ad ogni possibile critica, ma almeno personalmente ho visto del wrestling di un altro pianeta, con una differenza molto, ma molto più marcata di quella che c'è fra le categorie maschili. Peccato che parte dell'attenzione sia stata rubata dai vari accompagnatori, ovviamente per motivi di storyline, ma con le due ore a settimana problemi del genere non dovremmo più averne Non vi ho mai nascosto un certo scetticismo/indifferenza verso la creazione di una divisione femminile anche ad Orlando, ma perché la mia mente era probabilmente troppo focalizzata su come una categoria del genere viene vista altrove, ovvero tante forme e wrestling solo quando capita. Qui, almeno per il momento, le forme ci sono in abbondanza, ma nemmeno il wrestling scarseggia, e l'interesse non può che giovarne. Pubblica ammenda, dunque.. sperando di non dover mai scrivere l'ammenda dell'ammenda!
Più in generale, l'avvento delle due ore, se ben gestito, permetterà ovviamente di sviluppare meglio le storyline senza togliere dello spazio vitale a nessuno; ad esempio dopo una serie di diverbi, due settimane fa Robert Roode e Miss Brooks erano letteralmente spariti.. perché ovviamente serviva spazio anche agli altri. Tuttavia, come ho già ribadito diverse volte, una esposizione televisiva doppia richiede uno sforzo doppio, e la capacità di saperlo mettere in campo è tutta da dimostrare. La fiducia c'è, e l'esperienza di certi uomini chiave anche, visto che praticamente tutti, da Vince Russo a Jim Cornette passando ovviamente per Jeff Jarrett, hanno fatto ben più di qualcosa in questo business, e visto che dalla loro hanno anche un biglietto da visita che ci descrive una federazione che ha fatto dei passi letteralmente da gigante in pochissimo tempo. Tuttavia sarà molto meglio avere un po' di casistica sotto mano prima di poter dare un qualunque giudizio; già occasionalmente la TNA ha avuto la possibilità di mettere su show televisivi di due ore, ma ha preferito, e secondo me giustamente, utilizzarli nella loro logica una tantum per offrire una panoramica complessiva sul prodotto, dando spazio a quanta più gente possibile e mettendo su incontri degni di un pay per view. Non deve e non può essere la stessa cosa adesso che l'evento non è più occasionale ma continuativo, e dunque sarà bene dimenticarci gli spot pazzeschi, o almeno dimenticarci di vederli ogni settimana: semplicemente non è umanamente possibile. E se proprio devo dirvela tutta e dare ai booker un suggerimento, continuo e continuerò sempre a preferire un signor promo di un signor wrestler (Kurt Angle?) piuttosto che una curiosità più da telenovela, sebbene più misteriosa.

E naturalmente non può mancare una bella notizia dell'ultimo momento che stravolge completamente un articolo già chiuso.. ovvero l'arresto di Kurt Angle per guida in stato di ebbrezza. Fortunatamente è solo una color-news, visto che conseguenze fisiche non ce ne sono state per nessuno (e per fortuna!), e visto che questi problemi non dovrebbero influire minimamente sullo schedule di Angle. Che poi io continui nella mia ingenuità a non capire come un eroe olimpico possa non essere senza macchia e senza paura, ovvero senza sapere nemmeno cosa siano alcol, droghe, steroidi e schifezze varie è ormai palesemente anacronistico.. sveglia GP, sei nel mondo reale, non in quello dei sogni.

E con questa triste riflessione si chiude una scarna edizione del planet, scarna almeno quanto il materiale che questa settimana ci hanno fornito da Orlando; settimana prossima la road to Bound for Glory sarà praticamente conclusa, così come avremo modo anche di commentare la prima storica puntata di Impact da due ore, dunque il materiale sarà sicuramente di tutt'altro livello sia quantitativamente sia, si spera, qualitativamente. Tuttowrestling naturalmente continua a dare il giusto spazio a questo evento, e dunque settimana prossima avremo la consueta edizione quindicinale del Planet più tutti i pronostici del pay per view. Come di consueto, arriva dunque anche il momento per voi lettori per far sentire la vostra voce: l'occasione non è come le altre, bensì ancora più importante, visto che si tratta di pronosticare il pay per view più importante dell'anno, che oltretutto cade proprio a ridosso del crocevia costituito dal raddoppio della durata di Impact. Le modalità le conoscete, ovvero una mail a [email protected] con i pronostici, il nome e la città di provenienza, e data l'importanza dell'evento mi aspetto una partecipazione ed un livello qualitativo se possibile ancora più alto di quello abituale. In attesa delle vostre mail, dunque, ci si risente fra sette giorni!

14,771FansLike
2,621FollowersFollow

Ultime Notizie

Roman Reigns ha scelto di affrontare Jey Uso?

Nell'ultima puntata di Smackdown, Jey Uso ha guadagnato la possibilitò di sfidare Roman Reigns per lo Universal Title della WWE; egli, infatti,...

Più grave del previsto l’infortunio di Ivar?

L'infortunio subito da Ivar nella scorsa puntata di Raw potrebbe essere non lieve, senza escludere la possibilità di dover ricorrere ad un...

Anche Mike Rotunda è stato licenziato dalla WWE

Dopo il licenziamento shock di Gerald Brisco annunciato dal diretto interessato ieri, la WWE ha licenziato anche Mike Rotunda, meglio noto al...

La puntata di Dynamite post All Out supera il milione di telespettatori

Approfittando dell'assenza di NXT e del primo episodio dopo la disputa di All Out, la AEW ieri ha registrato ieri i migliori...

Articoli Correlati