Impact Planet #261

Per una volta, nell'analisi della puntata di Impact Wrestling di giovedì scorso, partiamo dalla fine, ovvero dal match titolato del main event: Christopher Daniels vs Jeff Hardy.

Parliamo di un match messo su con zero costruzione, un po' come molti dei match ultimamente proposti in TNA, un feud che non è praticamente esistito e che forse nemmeno continuerà. La situazione in pratica è stata questa: un promo dietro le quinte dei Bad Influence (ottimo come sempre) un promo nel backstage del campione (pessimo come sempre) e via che si va sul ring, per chiudere la pratica in dieci minuti di match, nei quali abbiamo solo intravisto la potenzialità che questa rivalità potrebbe avere. Perché il fatto che Daniels sia un Original e che non abbia una title shot al titolo mondiale dal 2009 è stata solo accennata da Tenay, ed invece sarebbe stato un pilastro sul quale costruire il feud. Il fatto che i due abbiano stili di lotta che si sposano alla grande era a mio avviso una carta da giocarsi meglio e con più costruzione, un match da Pay per View sarebbe saltato fuori alla grande, e Lockdown sarebbe potuta essere l'occasione giusta. Invece rimaniamo con l'amaro in bocca, per ora, sia che i destini dei due si dividano sia che ci siano le possibilità per un loro match l prossimo show a pagamento, e vediamo perché.

Da una parte i Bad Influence come coppia non hanno, a mio avviso, ancora terminato la loro missione. Nel futuro della divisione di coppia TNA ci sono Austin Aries e Bobby Roode, e la federazione ha già lasciato intendere che punterà forte sui due ex World Champion, eccellenti sul ring quanto divertenti ed esperti al microfono. Ed allora con due pezzi da novanta così nella categoria Tag Team potrebbe essere il momento della rinascita, almeno momentanea: vedo molto bene una rivalità, magari anche a tre, tra i messicani attuali campioni, Roode & Aries ed i Bad Influence. Potrebbero nascerne ottimi match, grandi promo e momenti da ricordare, in vista di un bel match a Lockdown, per esempio. Certo è un peccato tenere fuori dal giro del World Championship contemporaneamente Roode, Aries e Daniels, perché proprio da questi tre (e da Bully Ray) abbiamo visto le cose migliori della TNA degli ultimi 12 mesi, ma è stato anche un peccato trascurare la Tag Team Division così a lungo.

D'altra parte, però, non esistono rivali credibili da contrapporre a Jeff Hardy alla data attuale. Roode & Aries non sono disponibili per i già citati motivi, AJ Styles è fuori causa, Sting, Angle e Bully Ray sono dei face (ed impegnati su altri fronti) e su Samoa Joe abbiamo perso le speranze da tempo. Daniels sembra l'unica alternativa per la costruzione di un feud a medio termine, che porti perlomeno la rivalità fino alla gabbia di Lockdown. Ma ci sono delle variabili da considerare in tutto ciò, prima tra tutte l'assenza di Jeff durante tutto il tour inglese di Impact. Il campione non sarà presente nei prossimi quattro episodi se non con dei messaggi preregistrati, e quindi il feud dovrà nel caso proseguire portato avanti dal solo Daniels, con l'aiuto di Kazarian. Questa sarebbe una costante fastidiosa a livello parlato, se consideriamo che l'ultimo feud per il World Champion è stato trainato da Aries e Roode con ben poco coinvolgimento di Hardy, ma non avere il campione per 4 settimane consecutive è un problema anche a livello lottato e di presenza fisica. Un esempio su tutti: anche CM Punk è stato infortunato (seriamente) durante il suo regno ed il feud con Ryback, ma ha continuato ad essere presente fisicamente a Raw, avendo dalla sua una mic skill che Jeff purtroppo può forse solo sognare.

Ma i piani titolati per Lockdown sono ancora da scoprire, le prossime puntate di Impact ci daranno sicuramente indizi da questo punto di vista. Ciò che sembramolto probabile è uno scontro nella gabbia di Lockdown tra gli Aces & Eights ed un team TNA, probabilmente capitanato da Sting. La stable di motociclisti, che sarà la vera attrazione di questo tour inglese della TNA, probabilmente inizierà a scoprire le prime vere carte della sua reale finalità in questo business. Perche, oltre ad avere una club house e “gustarsi” tutti i privilegi che questa cosa da loro (ce l'avranno anche nel regno Unito?), gli assi dovranno avere un qualche obiettivo nel business? Questa settimana Taz ha confermato che il suo apporto al microfono potrà essere di grande aiuto alla causa della sua crew, e la dimostrazione è stata data dal suo promo ad inizio puntata, unico vero promo che registriamo dalla nascita della stable ad oggi. Un Taz che continuerà a rivestire anche il ruolo di commentatore, nel quale giocherà tra il serio ed il faceto, innervosendo probabilmente i suoi colleghi e portando avanti la storyline da una posizione a dir poco privilegiata. Il tutto fa molto NWO e si sente lontano miglia il tocco di Erich Bischoff, ma continuo a sperare nel buon esito della linea narrativa, la TNA se lo meriterebbe..

..buona TNA a tutti!

14,935FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati