Impact Planet #116

Ladies and gentlemen, benvenuti ad un nuovo appuntamento con il TNA Planet. Torniamo dopo i tanti fatti avvenuti nelle ultime due puntate di iMPACT!, una andata in onda venerdì scorso, e l'altra andata in onda lunedì. Ci focalizzeremo proprio su quest'ultima, data l'enorme mole di fatti avvenuti. Non perdiamo tempo (visto che, per quel che mi riguarda, il tempo scarseggia) e vi lascio all'editoriale. Buona lettura a tutti!

Got results?
Prime impressioni della nuova Monday Night War

Non so voi, ma ho faticato molto a sentire quella tensione e quell'emozione di vedere la TNA e la WWE faccia a faccia, nuovamente, dopo lo speciale del quattro gennaio. Probabilmente ho avuto la testa altrove, lo ammetto, e non ho potuto concentrarmi sugli accadimenti del mondo del wrestling come avrei voluto. Ma forse è semplicemente dovuto al fatto che il passo della TNA, il passaggio al lunedì sera, era divenuto scontato. Soprattutto dopo aver visto che iMPACT! può resistere a WWE RAW.

A quanto potete leggere in ogni sito specializzato di wrestling nordamericano (compreso il nostro, giustametne), la TNA ha totalizzato un rating di 0.98 totale. Arrotondato a 1.0, in pratica un valore molto vicino a quanto la TNA otteneva nei giovedì sera di questi primi mesi del 2010. Oppure, gli stessi valori della TNA nella seconda metà del 2009. Un risultato sicuramente non eclatante, ma neppure deludente. Definiamolo sufficiente, allora, oppure accettabile. Un risultato che può rappresentare una base di partenza.

Perché l'iMPACT! del lunedì sera non si potrà più paragonare così facilmente all'iMPACT! del giovedì sera. Quantomeno, non sotto il punto di vista del pubblico. iMPACT! ha quella sua base di fans oramai consolidata, che seguirebbe lo show in qualunque momento ed a qualunque costo. E' tempo, invece, che la TNA ne trovi altri e migliori questo personaggio.

Bisogna chiedersi come. Non parlando di un film, non possiamo focalizzare la nostra attenzione su critica e pubblicità. Quantomeno, non solo quelle. Serve invece una qualità costante nel tempo: uno show che si renda interessante e divertente nel corso delle settimane, in modo che lo spettatore riesca ad adocchiare coloro che diventeranno i suoi lottatori preferiti. Serve uno stile accattivante, nelle grafiche e nei tempi televisivi in generale, che piaccia al primo impatto allo spettatore. A fare da contorno, ovviamente, dei volti nuovi (e che piacciano, preferibilmente) e delle storyline che risultino interessanti in modo che, ogni volta che lo spettatore vedrà un episodio, non potrà fare a meno di attenderne il successivo.

Per creare tutto questo, si sarà già capito, serve tempo. Un rating di 1.0 è sicuramente sufficiente come base di partenza. Se si vuole però migliorare questo dato, a discapito della WWE oppure no, in ogni caso per poter ottenere maggiori guadagni, introiti e benefici, dovremo vedere e valutare i valori dei ratings (TNA e WWE) nel prossimi mesi.

Sicuramente, però, una cosa si è già notata. Nelle ultime due puntate (venerdì 5 e lunedì 8, per l'appunto), i ratings più bassi sono stati realizzati proprio in concomitanza con i segmenti che avevano come protagonisti Hulk Hogan e Ric Flair, e con loro il campione TNA AJ Styles e il suo prossimo sfidante Abyss. Dato non incoraggiante: la TNA ha iniziato una forte campagna mediatica proprio dall'arrivo di Hogan, e grazie a lui è arrivato il coraggio di iniziare questa nuova fase del wrestling, ovvero questa nuova Monday Night War. Sembra che, dopo gli exploit delle prime settimane, la gente si sia già stufata di Hogan (o forse, non ha tutta questa voglia di vedere Hogan combattere, o comunque coinvolto in rivalità dentro il ring). Non incoraggiante sicuramente, ricordando quanto si sente dire in queste settimane (e di cui parlammo nello scorso TNA Planet) di una rivalità Hogan vs. Flair..

TNA Trivia #9

Il Monster's Ball Match è una tipologia di incontro senza squalifiche, dove l'utilizzo di armi extra-ring è consentito e consigliato. Inoltre i combattenti venivano chiusi in delle stanze buie, senza acqua e senza cibo, per le 24 ore antecedenti all'inizio dell'incontro.

La regola era molto interessante, e ricordo ancora come durante il primo Monster's Ball (che vide protagonisti Abyss, Monty Brown e Raven), i tre venivano inquadrati con delle telecamere a infrarossi nelle loro celle, e quando arrivarono sul ring cercavano di coprirsi dai riflettori che sparavano loro la luce in volto. Questa regola venne abolita nel Monster's Ball tra Joe, Abyss, Raven e Brother Runt, di Bound for Glory 2006. Invece nel 2005 (dove Rhino vinse contro Abyss, Sabu e Jeff Hardy) questa regola era ancora in vigore ma fu clamorosamente dimenticata nella stessa sera quando Rhino esegui un promo contro Jeff Jarrett appena prima l'inizio del PPV (quando invece doveva rimanere chiuso nello stanzino buio).

Non ho potuto rispondere alle numerosissime mail arrivate in questi giorni nella mia casella di posta elettronica. Chiedo scusa a tutti, ma è stata davvero una settimana impegnativa per me. Ringrazio tutti coloro che han risposto (avrò ricevuto una cinquantina di mail tra giovedì e sabato), e pubblico coloro che han dato la risposta esatta: Marco Stacchiotti (di nuovo il più veloce), Luca Adorni, Emanuele da Carrara, Marco Zuccolotto, Maurizio Vezzoli, Davide Turchi, Andrea Perlini (en plein, per lui, ha risposto correttamente a tutte le 8 domande del Trivia), Lorenzo Calamante, Antonino Conte, Claudio Zilio (che ha candidamente ammesso di essere andato a cercarsi la risposta su Wikipedia, furbacchione), Emanuele Violante, Luca “Tseemod” Bisighini, Davide Vox, Daniele Costa, Mattia Lojero, Lorenzo Allamprese,

Nuova domanda, semplice e veloce: quale fu il primo match della primissima puntata di iMPACT!?

Occhio: non parlo del primo iMPACT! che andò in onda sull'emittente televisiva Spike TV. Anche perché iMPACT! fu creato più di un anno prima. E voglio anche il risultato! Rispondete come al solito a [email protected] , e la risposta la pubblicheremo fra sette giorni!

Aren't we enough?
Un roster un tantino affollato

43 uomini, senza considerare Hulk Hogan e Ric Flair e i vari commentatori/intervistatori. 11 donne, esclusa Christy Hemme. E meno male che ci son stati alcuni licenziamenti di recente, altrimenti la lista non finiva più. Soprattutto adesso, dopo lunedì notte: ha debuttato RVD, è tornato Sting, è tornato Shannon Moore ed è tornato anche Jeff Hardy.

RVD è tornato, ed è tornato con il botto. Tante erano le voci che lo volevano allo show del famoso 4 gennaio, ma niente. Adesso è arrivato, e lo ha fatto sconfiggendo Sting in 10 secondi. Dieci. Netti, li ho contati. Un incredibile risultato, soprattutto se contro un personaggio di una certa caratura come Sting. Tra l'altro, molto particolare il loro segmento. Sting viene mandato sul ring contro un avversario a sorpresa, che si rivela essere RVD. Sting viene sconfitto in 10 secondi ma si riprende subito e inizia a distruggere il suo avversario a mazzate. L'emozione del momento è fortissima, ma quando questa scompare sorgono alcuni dubbi.

Quel che mi fa pensare di più è il fatto che tutto il segmento non ha visto un vero attimo di rissa tra i due. RVD sconfigge Sting in 10 secondi, stop. Sting massacra RVD, stop. Niente rissa, niente scambio di colpi tra I due, niente di niente. Niente emozione nel vedere due grandissimi nomi scambiarsi due cazzotti, tenere testa l'un l'altro.

Inoltre viene data l'impressione che questo segmento sia servito ad aumentare l'astio tra Hulk Hogan e Sting, e non tra lo scorpione e RVD. Come se “Mr. Monday Night” servisse da comprimario, da wrestler da “squashare” per aumentare l'astio dei fans nei confronti dello scorpione. In più, al momento non riesco neppure a capire se questo servirà a creare una storyline tra RVD e Sting, oppurre tra Sting e Hulk Hogan (dato che lo scorpione a inizio puntata se l'è presa proprio con Hogan). Tutto questo, come spesso capita in TNA, mi lascia quel senso di confusione in testa. Sarà solo una impressione personale, ma odio quando (al di là dell'essere face e heel) non riesco assolutamente a capire cosa sta succedendo.

Ma oltre a loro, abbiamo rivisto anche Jeff Hardy e Shannon Moore. Moore, soprattutto, è tornato e si ritrova subito a combattere per il titolo X Division. Personalmente, avrei preferito una costruzione un tantino più accurata del suo personaggio. Mi sembra rischi di fare la fine di Brian Kendrick (tanto per ricordare l'ultimo arrivato): ovvero combatte subito per il titolo, perde il suo match e finisce nel dimenticatoio, venendo utilizzato come comprimario qua e là. Situazione che potrebbe già vivere Kaz, ad esempio. Ecco, Moore potrebbe fare questa stessa fine.

Oppure potrebbe accadere qualcosa di leggermente diverso. Tipo sconfiggere Doug Williams, vincere il titolo, farsi un regno di qualche mese per poi perderlo e tornare nel dimenticatoio (come è accaduto ad Amazing Red, a Petey Williams e a Homicide, per citare qualche esempio). Neanche quella è una prospettiva molto positiva.

Ricordo quando Shannon Moore arrivò in TNA. Mi pare fosse a cavallo tra il 2004 e il 2005, lo mandarono subito in un feud contro AJ Styles, e non se la cavò affatto male. Peccato che durò pochissimo tempo, non ci fu neppure la possibilità di arrivare ad uno scontro diretto tra i due perché Moore firmò improvvisamente per la WWE, costringendo la TNA a cambiare i piani. Ero sicuro che Dixie e compagnia bella non l'avesse presa affatto bene, ma evidentemente Hulk Hogan gli ha fatto cambiare idea.

E poi, infine, Jeff Hardy. Cosa dire di lui? Genio e sregolatezza, un uomo che è sempre stato adorato dai fans di wrestling per la sua energia e il suo stile folle sul ring, sebbene non sia mai stato (e non sia tutt'ora) una cima sul ring, né al tappeto, né con le mosse aeree (è non poco famoso per i suoi botch). Ma ricordato anche per lo stile sregolato di vita, la poca professionalità e il rapporto con le droghe che rischia di pagare caro (con il processo fra poche settimane). La speranza è che non faccia cretinate. Hogan, Dixie Carter e tutto il backstage lo spera. Dopo la vittoria dei titoli WWE, e il Main Eventing della WWE, tutti in TNA sperano che Hardy sia cresciuto, da un punto di vista professionale, e che l'arresto di fine estate fosse un errore, una ricaduta che il giovane Hardy non ripeterà.

14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Possibile spoiler sul main event di WWE Survivor Series

La WWE sembrerebbe aver deciso il main event dell'edizione di quest'anno di Survivor Series, che avrà ancora come tema Raw vs SmackDown.

Il vincitore di un match di Bound for Glory è cambiato a causa di un infortunio

Un infortunio occorso durante un match di Bound for Glory ha obbligato Impact Wrestling a cambiare in corsa i propri piani.

Nuovo match annunciato per il Kick-Off di Hell In A Cell

Il titolo 24/7 verrà difeso nel Kicko-Off di Hell In A Cell.

Articoli Correlati