5 Star Frog Splash #64 – Helluvakick! III – NXT Five on the Rampage

Questo è certamente un periodo particolare per la WWE. Le follie vista nel Royal Rumble match, il clima “controverso” che c'è nella compagnia al momento, questa situazione caotica intorno a Roman Reigns e a Daniel Bryan… non ci si raccapezza. Forse non ci si raccapezza nemmeno la WWE, forse nemmeno la compagnia sa quale sia la strada giusta da perseguire in questa Road to Wrestlemania che per il secondo anno consecutivo è contraddistinta da un clima piuttosto particolare, legato a doppio filo al pubblico, ai fan, a cosa questi vogliono vedere. Ma se la qualità in WWE non è affatto garantita e dipende da un numero incredibile di fattori diversi, quella di NXT continua a essere in perenne ascesa. A mio avviso il motivo è semplice e si può riassumere in una sola parola: programmazione. Guardando uno show come NXT ci si accorge di come Triple H e Ryan Ward, gli unici a bookare lo show “di sviluppo” della WWE, abbiano le idee chiare: sanno perfettamente cosa faccia al caso loro, quali idee possono migliorare il loro prodotto e renderlo più appetibile al fan che lo guarda. E Triple H lo ha chiarito anche nell'intervista rilasciata al podcast di Stone Cold Steve Austin, sincera e originale per certi aspetti, un po' ipocrita e “buonista” per altri. Ma parlando di NXT Triple H ha confermato la bontà del suo progetto e si vede quanto il COO della WWE ci tenga, quanto voglia migliorarlo costantemente e quanto sia produttivo il suo apporto. Semplicemente avvicina i fan al prodotto, fa venire loro la voglia di guardarlo. Cosa che spesso nel main roster non accade nemmeno con i PPV/Special Event. È il motivo per cui NXT piace a così tanti. È il motivo per cui ho deciso di scrivere un'edizione speciale dell'Helluvakick!, visto che il mio prossimo editoriale sarebbe uscito il giorno di NXT Takeover: Rival e sarebbe quindi risultato già vecchio ancora prima di uscire.

E invece ci tenevo parecchio a parlare di Rival, perché anche questo, sulla scia di [R]Evolution, si prospetta uno show assolutamente imperdibile. Uno show “generazionale”, se vogliamo, perché sarà probabilmente il primo show che vedrà in azione tutti e cinque gli NXT Five, o comunque sarà il primo show con tutti e cinque che lottano regolarmente nel roster. Ed è semplicemente incredibile pensare all'evoluzione che Kevin Owens ha avuto in due mesi in cui praticamente sul ring non lo si è visto. L'unico match “serio” a cui Owens ha partecipato è stato quello contro Adrian Neville il giovedì dopo [R]Evolution. Per il resto, il lavoro fatto con lui è stato fenomenale, esordendo a [R]Evolution e diventando immediatamente dopo la nemesi dell'NXT Champion Sami Zayn. E anche la transizione che ha visto annunciare il match titolato tra i due è stata ottima nella sua esecuzione: prima Zayn vuole il match a tutti i costi tanto da pregare Regal anche in maniera furiosa, pur non perdendo comunque i tratti del suo character, per ottenere il match. Poi Owens afferma di non lottare gratis e che l'unico modo per sancire il match sarebbe stato quello di mettere in palio il titolo. E infatti così sarà, a Rival vedremo un NXT Title match tra Owens, che se non sbaglio sarà tipo al suo quarto match ufficiale a NXT, e il campione Sami Zayn. E sarà un match incredibile anche solo per il fatto che guardando i due, che ammiccano continuamente alla loro storia pre-NXT, com'è giusto che sia, tu sai che quei due faranno di tutto per distruggersi a vicenda: uno per vendicarsi della sua nemesi, l'altro per ottenere il titolo. E il bello è che tutto è perfettamente coerente. Chi vincerà? Eh, bella domanda. Troppo presto per Zayn perdere il titolo alla seconda difesa ufficiale. Difficile interrompere il momentum di questo Owens. Nonostante tutto mi sento di andare con il campione, ma sarà una battaglia combattuta. E avrà un bel finale, se sarà ben narrato. Ma su questo non ho dubbi.

Domanda seria: quando mai un match femminile ha portato con sé tanto hype negli ultimi dieci anni (ma anche di più) in WWE? Penso che l'unica risposta corretta sia “mai”, dato che questo match è attesissimo, tanto per cambiare ottimamente costruito ed è l'esempio perfetto di quanto la divisione femminile di NXT scoppi di salute e non abbia niente a che vedere con quella del main roster. Il paragone con un altro Fatal 4 Way di NXTiana memoria salta immediatamente all'occhio: quello per l'NXT Title del Takeover omonimo, che vide Adrian Neville difendere il suo titolo contro Sami Zayn, Tyson Kidd e Tyler Breeze. Ma la cosa che più sorprende è che, esattamente come nell'altro match, tutti hanno il loro posto in questa contesa, tutti hanno i loro motivi per starci e tutti possono vincere. Charlotte qui è il Neville della situazione, il campione amato ma non troppo che mette in palio il suo titolo contro tre avversari e deve guardarsi le spalle da tutti. Bayley è ovviamente Zayn, non c'è nemmeno da dirlo visto che Bayley ha detto espressamente di ispirarsi all'attuale NXT Champion in questo momento. Sasha Banks è Tyson Kidd: ottima resa sul ring, già diverse possibilità titolate andate a vuoto, l'opportunista della situazione che è convinto di fare suo il titolo. Becky Lynch è Tyler Breeze, quello a cui daresti meno chance ma che nonostante tutto ha una sua ragione d'esistere e che nonostante tutto potrebbe rubare una vittoria. Secondo me lo schema, già tanto di successo, si ripeterà e Charlotte terrà il titolo. Per poi continuare nella sua faida contro Bayley. E ci starebbe tutto. Mi spiace solo per Sasha Banks perché “the Boss” negli ultimi mesi ha avuto picchi di qualità ottimi, in cui si è dimostrata non solo buonissima sul ring, cosa che già si sapeva, ma anche estremamente convincente con il suo character. A [R]Evolution ha lottato ad armi pari con Charlotte ed è riuscita a mandarla over. Ed è tutto merito suo.

Avremo poi la finale del torneo che decreterà il nuovo #1 contender all'NXT Championship, che ancora non è stabilita. Nella puntata di NXT che ancora manca prima di Takeover, infatti, si disputeranno le semifinali del torneo: Hideo Itami e Finn Bálor, tag team partner a [R]Evolution, si troveranno per la prima volta contro, mentre Adrian Neville sfiderà in un curioso scontro Baron Corbin. Poco da dire sulla seconda semifinale: vincerà Neville. Mandare Corbin avanti non avrebbe senso dato che al momento non ha alcuna possibilità di vincere il titolo, ergo lo faranno perdere in qualche maniera contro Neville mercoledì, probabilmente a causa dell'interferenza di Bull Dempsey. Il motivo è presto detto: stanno proteggendo Corbin. E lo stanno proteggendo nella maniera giusta, facendogli fare le cose giuste per essere tifato ma allo stesso tempo non evidenziando le sue lacune. E infatti il pubblico particolarissimo della Full Sail University, nonostante tutto, lo appoggia. Sono curioso però di vedere quale sarà la reazione della NXT Arena quando sarà contrapposto a Neville. Nell'altra semifinale, invece, come detto si affronteranno Bálor e Itami, scontro questo che ha un suo fascino estemporaneo dato che è un first time ever: gli ex KENTA e Prince Devitt, pur conoscendosi da tanto tempo, non si sono infatti mai affrontati ufficialmente. E qui mi sa che sarà Bálor ad andare avanti e a battere Itami, cosa parecchio interessante per come si sta evolvendo la storyline di Itami, “Io ti ho portato a NXT e io ti butterò fuori”. Se andrà veramente così si prospetta una finale Bálor vs Neville… e penso di aver detto già tutto.

Contando anche la finale del torneo siamo dunque giunti a quota tre match, un po' pochini. Se ne aggiungeranno almeno altri due e uno mi sa che vedrà protagonista Tyler Breeze, visto che sono ormai settimane che annuncia il suo ritorno. E il suo avversario sarà probabilmente il redivivo Marcus Louis, sparito proprio per causa di Breeze e delle sue parole “un po' sprezzanti”. Sarà curioso vedere cosa tireranno fuori da questo match. Altra contesa in programma potrebbe essere Corbin vs Dempsey III, se davvero quest'ultimo costerà al primo la sua semifinale mercoledì. Poco interessante, ma mentirei se dicessi di non essere curioso nel vedere come continueranno a portare avanti la costruzione di Corbin. Un altro ipotetico match potrebbe riguardare l'altro “non-semifinalista”, visto che sarebbe un peccato tenere uno tra Bálor e Itami fuori dallo show. Magari contro un Tyson Kidd. Oppure contro lo stesso Breeze se non vorranno ritirare ancora fuori Marcus Louis, cosa che forse sarebbe più auspicabile. C'è anche in ballo il rematch tra Wesley Blake & Buddy Murphy e i Lucha Dragons, sperando che stavolta gli concedano un po' di più di 8 minuti per mettersi in mostra. Si annuncia un altro grande show, insomma. Forse inferiore nelle aspettative e nell'attesa a [R]Evolution, ma secondo me Rival non avrà nulla da invidiare al suo predecessore. Almeno non finché continueranno a costruire questi show nella maniera giusta, un po' per volta, suscitando continuamente la curiosità e la voglia dei fan.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,039FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati