Cero Miedo (Lucha Planet) #37

Amici ed amiche di Tuttowrestling.com, un caro saluto a tutti dal vostro Dario “TW 4 Life” Rondanini, pronto anche questa volta per un nuovo numero dello Cero Miedo! Cosa ci avranno riervato le ultime due settimane al Tempio? Andiamo a scoprirlo!

Iniziamo dalla puntata del 9 agosto. La prima cosa che devo assolutamente dire è: dove teneva nascosto Mariposa tutto quel ben di Dio? Bene, dopo questa necessaria parentesi “testosteronica”, passiamo a ciò che importa davvero: grazie all'afrodisiaco supremo, due belle mazzettone di denaro, Mariposa riesce ad ottenere un match contro El Dragon Azteca Jr. per il GOTG Title. Il match mi è molto piaciuto, perchè anche se non molto lungo e forse un po' scontato nel risultato, ha messo in mostra il fatto che Mariposa è una grandissima storyteller, ed è stato molto interessante vederla impegnata contro Dragon Azteca che pur essendo un wrestler sicuramente capace, per me continua ad avere una sorta di “freno a mano”. Potrebbe anche essere tranquillamente una mia sensazione e basta, ma mi sembra che gli manchi quel “quid” in più per essere ancora più efficace. Come prevedibile, la vittoria è andata al campione, anche se devo ammettere che mi avrebbe fatto molto piacere un eventuale scontro tra fratelli (Mariposa/Marty) per il titolo massimo, ci saremmo molto divertiti.

Poi è stata la volta dell'ennesimo sacrificio di Matanza (che spero davvero porti a qualcosa, perchè finchè si tratta di squashare gente a caso, serve solo a scremare il roster ed è nient'altro che un modo per spiegare l'assenza di alcuni wrestler dallo show), stavolta ai danni di Malasuerte, membro della Rabbit Tribe (il cui booking continua ad essere insensato, a mio parere, anche se nella puntata seguente, che analizzeremo tra poco, potrebbe esserci stato qualche piccolissimo segnale). PS: il suono dei saltelli durante il match è il momento trash dell'anno a mani bassissime.

Siamo poi arrivati al mio momento preferito della puntata: un bel match a coppie miste, tra Jack Evans e Joey Ryan da una parte e la coppia Ivelisse/XO Lishus dall'altra. Quest'ultima coppia mi è piaciuta moltissimo, sia per il carisma emanato da entrambi, sia perchè è un interessante accostamento di due personaggi “tipi”: la ragazza “maschiaccio”, quella tosta che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, e il dichiaratamente omosessuale. Un accostamento davvero particolare, ma che ha prodotto davvero un bello spettacolo, un match che mi è piaciuto molto vedere, in cui questa coppia ha mostrato una buona intesa e mi ha provocato il desiderio di rivederli combattere insieme. Joey Ryan è Joey Ryan, poco da dire. Jack Evans continua ad essere un grande worker, e sono davvero curioso di vedere cosa farà in questa stagione, soprattutto in seno alla WorldWide Underground. La vittoria è andata al duo heel, con Evans che ha continuato l'attacco sul suo rivale XO Lishus. La faida pare dunque andare avanti, bene così.

Veniamo poi al main event: match tra la WorldWide Underground e la Reptile Tribe, priva di Vibora, come già fatto notare nel numero precedente. Interessantissima la composizione dei team. I rettili, privi del loro uomo di punta, non hanno schierato Drago come da me ipotizzato, ma addirittura un Jeremiah Crane “modificato” dal potere di Kobra Moon e plasmato come suo nuovo servitore, ora con il nome di Jeremiah Snake. Forse un po' forzata come cosa, ma perfettamente comprensibile, in quanto Sami Callihan è un elemento di spicco del panorama nordamericano e garantisce, o almeno, favorisce l'aumento della visibilità del prodotto. E poi è LU, quindi ormai possiamo dirci abituati. Nel team di Mundo e soci, assistiamo invece ad un ritorno clamoroso, a mio dire. Non potendo contare su Evans, e avendo mandato via Ricky per “farlo giocare con la sua bambola”, la WWU prende Aerostar! L'amicone di Drago, ora servitore di Kobra Moon. Ricordiamo ai nostri amici lettori che Aerostar viaggia nel tempo, ed aveva profetizzato un futuro incontro tra lui e l'amico Drago. L'incontro è stato a mio parere buono, anche se inferiore al match sopracitato, ma comunque la qualità degli atleti non si è mai messa in discussione. Ciò che però è ancora più interessante di tale incontro è la stipulazione. In caso di vittoria di Mundo e company, i rettili devono garantirgli un desiderio; in caso di vittoria dei rettili, Mundo deve unirsi a loro.

Alla fine, la vittoria è andata a Mundo e compari, ma la cosa interessante arriva ora: il desiderio di Johnny è far liberare Drago! Kobra Moon è obbligata dalla stipulazione ad accettare, e quindi esaudisce la richiesta, rilasciando il suo servitore. Diviene quindi chiaro che Mundo ha deciso di accordare un favore ad Aerostar, chiedendo ai rettili di liberare il suo amico. Sarà la volta buona che con Drago ci facciano qualcosa? Io lo spero…
Ed arriviamo al lieto fine della puntata, lieto per davvero perchè abbiamo visto la prima proposta di matrimonio della storia di LU! Mundo ha infatti chiesto a Taya di sposarlo (cosa che è poi avvenuta davvero poco tempo fa), dopo che la ragazza si era lamentata con lui per il tipo di desiderio richiesto ai rivali. Staremo a vedere quando e come la cerimonia avverrà, personalmente mi aspetto una cerimonia all'insegna del trash. A fine puntata, Ricky esprime un desiderio alquanto creepy: “Desidero che Johnny e Taya restino insieme finchè MORTE non li separi”. La guerra all'interno del gruppo si avvicina sempre più, ed è tutta colpa della bambola di Ricky….

Ed arriviamo all'analisi della puntata appena trascorsa. Tralasciando la partecipazione di nozze pacchianissima ricevuta da Antonio Cueto, abbiamo visto la richiesta di Kobra Moon di un rematch per i Trios Titles, che effettivamente non hanno mai ricevuto, e che sarà il main event della serata.

In seguito c'è poi stato l'ennesimo sacrificio di Matanza, di nuovo ai danni di un membro della Rabbit Tribe, Saltador. Diversamente dalle precedenti uscite, Paul London sembrava avere qualche elemento di profondità del personaggio maggiore, poiché sembra mandare apposta Saltador a “morire” contro Matanza, con tanto di sorrisino perfido alla fine. Che sia finalmente l'inizio di qualcosa? Anche se comunque la domanda resta: perchè non fare prima qualcosa con questi tre invece di farli continuare a perdere come se non fosse successo assolutamente nulla, a parte il cambio del colore del vestito di London?

Segmento nel locker room tra i Trios Champions, con Killshot che ammette di non apprezzare Havoc in quanto non ha fatto niente per guadagnarsi la sua cintura, ma gli è stata data su un piatto d'argento, inoltre sostiene che ci sia una sorta di complicità tra Mack e Havoc per farlo fuori. Stasera affronta Dragon Azteca per il GOTG e quindi per lui c'è un double booking. L'incontro tra Killshot e il campione è sicuramente migliore di quello con Mariposa, ma non per merito del campione. Killshot è riuscito comunque a fargli fare un buon incontro, nonostante io continui però a sostenere che il problema di Dragon Azteca non è nella pulizia di esecuzione, quanto piuttosto nel legare una mossa all'altra. Vi sono dei momenti un po' morti negli incontri e non riesce ancora a coprirli al meglio. La vittoria comunque va al campione che continua a difendere la sua cintura, con l'obiettivo già dichiarato di portarla fino a Ultima Lucha IV.

Nel segmento seguente si vedono Drago ed Aerostar, con il primo che chiede perdono per quanto fatto all'interno della Reptile Tribe (ma cosa hai fatto, esattamente, caro Drago, se non prenderle da tutti?), con l'amico che si dice disposto a perdonarlo e sicuro che si rivedranno presto (non dimentichiamoci che viaggia nel tempo!).

Arriviamo poi al main event: un match solido, veloce, ben lottato (ma questo a LU raramente non accade), e con un momento che passerà alla storia tra gli spettatori di El Rey Network. HUMAN CENTIPEDE BABY! Comunque, a differenza di quanto io credessi, Killshot si è presentato sul ring, ed il match ne ha ovviamente guadagnato in qualità, ma soprattutto è stato il grande protagonista, causando egli stesso la sconfitta del suo team e la perdita dei titoli. La scintilla finale è stata l'aggressione all'ormai ex compagno Havoc, che potrebbe (e dovrebbe) portare ad un arco narrativo tra i due che potrebbe (e dovrebbe) concludersi a Ultima Lucha IV.

Prima del segmento finale, abbiamo assistito ad una rissa per tutta l'arena tra Pentagon e Cage, che settimana prossima si affronteranno in un Last Man (or Machine) Standing Match. Si prevede una strage. Sul segmento in sé nulla da dire, se non che ci è andato di mezzo anche il povero prete che dovrebbe presiedere alle nozze di Mundo e Taya, con Pentagon che gli ha rotto il braccio solo perchè lo ha benedetto. Grosso meh.

A fine puntata, viene annunciato un altro match per la prossima puntata: Mack contro Mil Muertes, per volere di Catrina, in un Haunted House Match (speriamo non sia come Orton vs Wyatt). Mack voleva un match con Killshot dopo i fatti del main event, ma accetta di affrontare Mil per toglierselo di torno, concludendo la puntata con la frase più badass della storia: “dolcetto o scherzetto, figlio di p****a?” Peccato per la censura!

E anche per questa edizione è tutto! Un grazie a tutti voi per l'attenzione e ci rileggiamo tra due settimane! Cero Miedo!

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Daga ha lasciato Impact Wrestling

Dopo sua moglie Tessa Blanchard, anche Daga ha deciso di lasciare Impact Wrestling, ottenendo il rilascio dalla compagnia.

La WWE potrebbe essere sotto investigazione per problemi relativi al COVID-19

Come parte di un'indagine più ampia sugli hotspot COVID-19, tre location utilizzate negli ultimi mesi dalla WWE sono attualmente sotto la lente d'ingrandimento.

Nuovo match annunciato dalla WWE per NXT

Terzo match annunciato dalla WWE per l'odierna puntata di NXT, che vedrà in azione i Legado del Fantasma in un six-man tag team match.

Sheamus: “Big E dovrebbe essere campione del mondo”

L'atleta irlandese ha elogiato in un'intervista Big E, atleta con il quale ha avuto la sua ultima faida a SmackDown prima di passare a Raw.

Articoli Correlati