Cero Miedo (Lucha Planet) #12

Amici ed amiche di Tuttowrestling.com, un affettuoso saluto ed un bentornato da parte del vostro Dario “TW 4 Life” Rondanini, pronto a cominciare insieme a voi una nuova avventura nel tempio di Boyle Heights! È infatti iniziata la nuova stagione di Lucha Underground, ed è tornato il nostro Cero Miedo!

In collaborazione con l'amico e collega Mattia Borsani vi accompagneremo lungo tutto l'arco della stagione, nella stessa maniera della stagione precedente. Prima di avventurarci in compagnia del buon Mattia in quella che è stata la prima puntata della terza stagione, mi sembra opportuno fare un recap di quanto accaduto nell'ultima season, in cui abbiamo assistito a cambi di titolo, nuovi arrivi, ma soprattutto tante emozioni diverse.

Procedendo per gradi, un personaggio che è spiccato nella seconda metà della scorsa stagione è stato Famous B. Gli aficionados di Lucha Underground ricorderanno Famous B come un jobber facente parte della prima stagione, ma in quella appena terminata Famous B è stato sottoposto ad un repackaging “violento”, ed è stato trasformato in un manager di successo, abilissimo a procurarsi clienti ed a renderli “Famosi”. Il primo della lista è stato il già noto midget Mascarita Sagrada, il quale però non è riuscito a brillare sotto la sua ala, pur mettendo su degli ottimi segmenti lottati. Dopo aver maturato solo sconfitte, infatti, egli è stato tradito dal suo stesso manager, che poi lo ha prontamente rimpiazzato con Dr. Wagner Jr., il quale si è subito messo in mostra a Ultima Lucha Dos battendo Son of Havoc. In questa nuova stagione ci aspettiamo quindi di vedere in che modo proseguirà la carriera di Famous B e che impatto avrà il suo cliente sul tempio.

Passando a parlare di nuovi arrivi, diversi lottatori sono comparsi per la prima volta nel tempio: le misteriose Kobra Moon e Mariposa (quest'ultima sorella di Marty “The Moth” Martinez, il quale nella nuova serie dovrebbe continuare la sua rivalità con Killshot, ex militare a cui ha sottratto le piastrine identificative tipiche dei soldati), la nuova “accompagnatrice” di Johnny Mundo Taya, l'atletico Daga, il guerriero Nightclaw, il rampollo del clan del Dragon Azteca e la leggenda Rey Mysterio. Per quanto riguarda le prime due lottatrici, ognuna a loro modo ha lasciato qualcosa. Kobra Moon non ha ancora dissipato il suo alone di mistero, ed anzi lo ha alimentato ulteriormente mostrando particolare interesse per Daga, il quale ha fallito l'assalto al Gift of the Gods Title, pur riuscendo a vincere uno dei medaglioni proprio grazie alla misteriosa lottatrice. Per Mariposa, il discorso è diverso: è stata infatti protagonista di una delle faide più cruenti dell'intera stagione con Sexy Star, culminata in un violentissimo “No Màs” match, in cui entrambe non si sono risparmiate ed anzi sono arrivate addirittura a perdere sangue. Sexy Star, nel frattempo, è la prima donna ad aver vinto il Gift of the Gods, e vedremo in che modo sfrutterà la shot al titolo massimo di LU.
Taya, gioia per gli occhi, ma non tanto per le orecchie, come detto si accompagna a Johnny Mundo e lo ha aiutato molte volte nel corso della stagione precedente, per poi imbarcarsi a sua volta in una rivalità con Ivelisse per il titolo di “baddest bitch in the building”, che ha vinto. Nella terza serie vedremo come proseguirà il suo rapporto con Mundo e i suoi compari PJ Black e Jack Evans.
Passando agli uomini, Nightclaw ha debuttato direttamente ad Ultima Lucha Dos nel Gift of the Gods Championship match vinto da Sexy Star, eliminando due lottatori e facendo vedere ottime cose, ma ovviamente è un lottatore di cui si sa molto poco nel tempio. Staremo a vedere se il suo personaggio ci verrà meglio spiegato nel corso di questa nuova serie. El Dragon Azteca Jr. è come detto il rampollo dell'omonimo clan, in faida eterna con la famiglia Cueto. Sotto l'ala protettiva di Rey Mysterio, il ragazzo è entrato nel tempio in cerca di vendetta contro “el jefe” Dario Cueto, owner e promoter di LU, il quale si serve della giovane Black Lotus come bodyguard. La ragazza, inizialmente alimentata da un desiderio di vendetta contro Cueto per lo sterminio dei suoi genitori, è stata poi convinta da Dario stesso che la sua famiglia era morta per mano del Dragon Azteca. I due quindi si sono affrontati ad Ultima Lucha Dos, ma il match non ha avuto vincitori, poiché è stato interrotto dal “franchise player” di LU, Pentagon Jr, che ha rotto ed entrambi un braccio. Vedremo in che modo tutto ciò verrà portato avanti.

Il discorso di Pentagon verrà approfondito legermente più avanti, ma ora passiamo a parlare del re della lucha libre, ovvero Rey Mysterio, Accolto con l'ovazione più grande di tutti i tempi al tempio di Boyle Heights, Rey si è subito imposto con prepotenza nell'universo di Lucha Underground, andando molto vicino alla vittoria del titolo massimo nell'Aztec Warfare di inizio serie. Successivamente ha continuato a fare da mentore al giovane Dragon Azteca, con cui ha vinto anche i Trios Titles insieme a Prince Puma (ovvero Ricochet), prima di perderli a favore di Johnny Mundo, PJ Black e Jack Evans. Il suo match a Ultima Lucha Dos contro il suo “erede” Prince Puma è stato fantastico, con il re che affrontava il principe della lucha, ed a spuntarla è stato proprio Rey. Puma è sembrato alquanto scosso da ciò e vedremo l'impatto che la sconfitta avrà su di lui in questa nuova avventura al tempio.

In ultimo, concentriamoci sui tre “mostri” del tempio: Mil Muertes, il già citato Pentagon Jr. e il mostruoso fratello di Dario Cueto, Matanza.

Per Mil Muertes la stagione è iniziata nel migliore dei modi, per poi proseguire in modo altalenante Dominando la scena da campione assoluto di Lucha Underground, è stato dopo qualche tempo sconfitto dalla sua nemesi Fenix, e poi ha tenuto una dura rivalità con il cacciatore King Cuerno, inizialmente suo alleato, poi avversario, e con Matanza Cueto. I due si sono affrontati nella versione tipicamente di LU del classico Casket Match, ed a vincere è stato Matanza, con Cuerno che ha poi tenuto Muertes in casa come “trofeo di caccia”. Grazie alla sua Catrina, Muertes è poi riuscito a liberarsi e a vendicarsi di Cuerno. Ci aspettiamo quindi di vedere cosa accadrà ad entrambi nella terza stagione. Pentagon Jr. invece, dopo essere stato brutalmente infortunato da Matanza Cueto, è tornato più forte di prima, e attraverso una serie di filmati, abbiamo scoperto che grazie ai duri insegnamenti del suo maestro Vampiro, si è trasformato in Pentagon Dark, ed ha sfidato Matanza per il massimo alloro a Ultima Lucha Dos, venendo però sconfitto. In seguito, Pentagon si è rivolto contro il suo maestro e lo ha aggredito selvaggiamente, rinnegandolo. Aspettiamo ansiosamente di conoscere il prosieguo del loro rapporto.

Matanza Cueto. Di lui si può solo dire che è il fratello che Dario teneva in gabbia nel corso della prima stagione e nel cui finale si è intravisto. In questa seconda serie appena terminata, è stato inserito dal fratello nell'Aztec Warfare che avrebbe decretato il campione di LU, ed al suo ingresso sul ring, ha eliminato tutti gli avversari, proponendosi immediatamente come mostro distruttore imbattibile ed invincibile. Numerosi avversari hanno tentato di batterlo, tra cui Pentagon e Mil Muertes, ma tutti hanno fallito, nonostante il neonato Pentagon Dark avesse rappresentato indubbiamente la sfida più pericolosa per lui e per la famiglia Cueto. In questa stagione vedremo se qualcuno sarà in grado di fermare questo mostro.

Tutto il principale arco narrativo della seconda stagione di Lucha Underground ha quindi ruotato sui Cueto, Matanza e suo fratello Dario. Proprio lui è stato protagonista di una storyline potremmo dire “poliziesca”, in quanto la polizia ha indagato su di lui tutto il tempo, servendosi anche degli agenti sotto copertura Joey Ryan e Cortez Castro. Indagando sul “Jefe” i due hanno arrestato anche l'ex compagno di Castro, Mr.Cisco, che ha poi accettato di fare da collaboratore di giustizia per poter incastrare Dario, che lo ha però scoperto e ucciso. La stagione si è conclusa con l'arresto del “Jefe”, che ha però sorriso alla telecamera. Da sciogliere ancora numerosi nodi, tra cui il legame di Cueto con un tale agente Delgado, che dice di lavorare per qualcuno di molto importante e fa apparentemente il doppio gioco con la polizia. In più, in un frammento di puntata durante la stagione precedente abbiamo visto all'interno di una limousine il signor Delgado in compagnia di un uomo misterioso, di cui si è vista solo una benda su un occhio. Queste le domande principali che attendono una risposta nel corso di questa terza serie. La prima puntata, ora, la commenterà per noi e per voi, il caro Mattia. Alla prossima, e sempre Cero Miedo!


BACK TO THE TEMPLE

E dopo qualche settimana di assenza siamo tornati al tempio! Mattia “The Kingman” Borsani è qui pronto per accompagnarvi in questa prima puntata della terza stagione di Lucha Underground!
La partenza è subito con il botto con Dario Cueto che viene liberato di prigione e che viene riaccompagnato dal Signor Delgato e dal Lord al Tempio con l'avvertimento di quest'ultimo di non fargli perdere mai più tempo in questo modo!

Linea all'interno del tempio dove troviamo il Lucha Underground Champion Matanza pronto ad una nuova sfida che viene decisa dalla “nuova” idea di El Jefe, una sorta di Lucha Roulette dalla quale esce il nome di Son of Havoc quale sfidante per la serata: serata che si conclude malamente per il beniamino del pubblico, che dopo un match parecchio combattuto deve cedere alla maggior fisicità dell'avversario che rimane al momento campione indiscusso di Boyle Heights!

La puntata continua con il gruppo di Evans, Mundo, Black e Taya che, dopo averci mostrato come Angelico sia stato da loro messo fuori gioco, va a richiedere per lo stesso Shaman of Sexy un title match contro lo stesso Matanza, trovando però il rifiuto di Cueto che anzi da a Taya la possibilità di affrontare Sexy Star con in palio il Gift Of The Gods Championship: match che ci aspetta subito dopo lo stacco pubblicitario e che nonostante gli sforzi, più o meno leciti, di Taya & Co. Finisce con la conferma della campionessa che continua la sua marcia di avvicinamento al Lucha Underground Title.

C'è anche tempo per un brevissimo confronto fra Ivelisse e Catrina che sembra fissare addirittura un match fra le 2 per Ultima Lucha Tres con mesi di anticipo ma vedremo come si evolverà la faccenda.
Dopo un breve intermezzo nel quale il sempre più inquietante Marty “The Moth” Martinez rammenta a Cueto di come renderà la vita a Killshot un inferno anche in questa nuova stagione è subito tempo del main event dove “El Rey” Rey Mysterio Jr affronta il sempre più tifato Pentagon Dark che nonostante gli sforzi si lascia distrarre dalla presenza a bordoring del suo ormai ex-maestro Vampiro: sarà proprio questa distrazione a lasciare margine a Mysterio per connettere con la 619 ed il piledriver per portarsi a casa il match…..nel post-match abbiamo anche il tentativo di Pentagon di rompere il braccio a Mysterio salvato però dall'intervento del suo protetto, El Dragon Azteca Jr.

A chiusura possiamo definire la puntata come un inizio in sordina, ma le oltre 40 puntate che ci aspettano in questa stagione daranno modo di sviluppare per bene tutte le storie ed i personaggi, sperando di eliminare quella sensazione di fretta che ha caratterizzato la seconda parte della seconda stagione.

Per questa settimana è tutto, Mattia Borsani e Dario Rondanini vi danno l'appuntamento fra 2 settimane sempre qui su TW, pronti per un'altra edizione dello CERO MIEDOO!!!!!!

Mattia Borsani
Inguaribile nerd seguo il wrestling ormai dal lontano 2004; editorialista dell'AEW Planet e co-conduttore degli show Twitch di Tuttowrestling.com (twitch.tv/tuttowrestling)
14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Eric Bischoff: “Al wrestling attuale mancano storie”

Eric Bischoff discute della mancanza di storyline di livello nel wrestling attuale.

Classifica dei 10 programmi più visti in settimana sul WWE Network

Nuovo weekend e nuova top dei dei programmi più visti sul WWE Network nella settimana precedente Hell in a Cell.

La NJPW annuncia due imminenti match titolati

Titoli di coppia Junior e IWGP difesi nel tour di Power Struggle.

Articoli Correlati