BET ON HIM #115 – BET ON… BREAKOUT TOURNAMENT

Ciao a tutti amici e soprattutto amiche di Tuttowrestling.com e benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata al futuro del business. Torniamo dopo un paio di settimane di stop causa problemi tecnici del sottoscritto. Di cose ne sono successe in queste settimane per quel che riguarda il mondo del wrestling sia per la WWE che la AEW. La notizia principale è certamente il ritorno on the road con il pubblico negli show. Una bella ventata di aria fresca che dovrebbe aiutare gli show settimanali, specialmente WWE, a rivitalizzarsi dopo lo stop forzato a causa della pandemia. Ci sono state cose buone e cose meno buone indubbiamente.

MITB AND NXT FALL

Siamo reduci da Money In The Bank. Un buon evento che ha visto il ritorno di John Cena e la vittoria delle valigette da parte di Nikki A.S.H. e Big E, con l’ex Nikki Cross che ha già incassato con successo la suddetta nel main event di Raw. Il percorso del membro del New Day dovrebbe essere un po’ più lungo considerando che il buon E ha bisogno di una buona costruzione prima di conquistare un meritato titolo mondiale. La strada porta a Bobby Lashley ed al suo titolo WWE. Vedremo se Big E approfitterà della, sulla casta inutile, sfida tra The All Mighty e Goldberg per incassare con successo la valigetta.

Chi non se la passa bene è certamente NXT. Lo show giallonero è certamente rinforzato dall’arrivo di Samoa Joe sta vivendo un periodo di stallo importante. A questo bisogna aggiungere anche le decisioni decisamente discutibili operate nel main roster per gli atleti di NXT, basti pensare a Karrion Kross ed al rientrante Keith Lee, entrambi messi in ridicolo nel loro debutto e ritorno lunedì in quel di Raw. Speriamo davvero ci sia una ragione per questa scellerata gestione da parte di Vince e del Booking team della federazione perché il danno recato ad NXT lunedì è enorme. 

BREAKOUT TOURNAMENT IS BACK

Ci sono però anche cose positive. Torna, per esempio, il Breakout Tournament per quel che riguarda NXT. Un torneo per lanciare alla ribalta nuovi talenti con il vincitore che otterrà una shot ad uno dei titoli del roster. Due anni fa c’è stata la prima edizione di questo torneo. Le due edizioni sono però molto differenti tra loro. La prima edizione vide la partecipazione di wrestler molto affermati nel panorama Indy che erano stati ingaggiati di recente dalla WWE gente come Cameron Grimes, Isaiah “Swerve” Scott e Bronson Reed tra gli altri. Quest’anno i partecipanti non hanno lo stesso “star power” ma sono comunque wrestler di buon livello nella maggior parte dei casi.

HUDSON AND JIRO

Nel momento in cui scrivo sono già stati disputati due match del torneo. Il primo a passare il turno è stato Duke Hudson che ha battuto Ikemen Jiro. Hudson è l’ex Brendan Vink, forse vi ricorderete di lui per alcune apparizioni a Raw nel post Wrestlemania dello scorso anno, in coppia con Shane Thorne accompagnati da MVP. Hudson ha firmato con la WWE nel 2019. Wrestler australiano imponente nel fisico, tecnicamente non è un fenomeno. Conosciuto nelle Indies australiane come PNB ed Elliot Sexton. Ha vinto il titolo massimo della Melbourne City Wrestling ed ha spesso lottato in coppia con Bronson Reed, al secolo Jonah Rock, un un team chiamato SexRocks. Vanta anche alcune apparizioni in NJPW e PROGRESS.

Jiro è quasi un veterano con oltre 10 anni di esperienza sul ring. Allenato principalmente dall’ex WWE Tajiri, Ha lottato principalmente nella WRESTLE-1 in Giappone prima di essere ingaggiato dalla WWE nel dicembre dello scorso anno. É un high flyer tecnico classico del Giappone. Non un fenomeno ma un solido worker. Avrei visto bene una sua vittoria nel primo turno ma Hudson ha maggiormente il look e lo stile che potrebbe farlo emergere in quel della WWE. Non a caso, probabilmente, fu scelto anche per lottare a Raw quando ci fu “emergenza” di lottatori nel pieno della pandemia.

JONES VS CHASE, GACY VS BAXTER

Ha passato il turno anche Odissey Jones. Non si conosce molto di lui a livello di lottato. Il motivo è semplice, Jones è uno di quegli ex giocatore di football che iniziano una carriera nel mondo del wrestling. Omari Palmer, infatti, ha praticamente all’attivo meno di 10 match. Classico big man powerhouse che piace ai piani alti della federazione anche se ovviamente c’è tanto da lavorare. Contro di lui ha perso Andre Chase, conosciuto nelle Indies come Harlem Bravado. Ingaggiato dalla WWE nel Febbraio di quest’anno, ha debuttato nel 2007 nel mondo del wrestling. Wrestler tecnico, non un fenomeno sul ring, è conosciuto principalmente per essere un wrestler tag visti i suoi trascorsi in ROH ed EVOLVE nei Bravado Brothers. Ha anche lottato da singolo in diverse occasioni per la NOAH.

I match in programma per il futuro. Joe Gacy affronterà Trey Baxter. Gacy è stato ingaggiato dalla WWE nell’ottobre del 2020 dopo essere stato allenato nel dojo della CZW. Classico brawler con una discreta tecnica, Gacy ha debuttato nel mondo del wrestling nel lontano 2006. É stato l’ultimo CZW Champion ed ha anche trascorsi nella EVOLVE dove è stato anche campione di coppia al fianco di Eddie Kingston negli Unwanted. Trey Baxter è conosciuto nelle Indies come Blake Christian. Ottimo wrestler, high flyer di tutto rispetto, è stato ingaggiato dalla WWE a febbraio di quest’anno. Questo ragazzo è giovanissimo, solo 24 anni, e già una discreta reputazione alle spalle nonostante sia un “quasi novizio” nel business. Ha debuttato solo due anni fa. Vanta apparizioni in GCW (promotion che lo ha lanciato) ma ha anche apparizioni in NJPW Strong ed Impact prima di debuttare in quel di NXT.

BRIGGS VS HAYES, WHERE THE WINNER IS…

Dall’altro lato il match più interessante sulla carta, Josh Briggs contro Carmelo Heyes. Briggs è l’ultimo EVOLVE Champion della storia, ingaggiato dalla WWE nell’ottobre del 2020. Dotato di un buon fisico ed una tecnica più che buona, ha debuttato nel mondo del wrestling nel 2016, deve gran parte del suo successo alla EVOLVE. Carmelo Hayes è conosciuto nelle Indies come Christian Casanova. High Flyer tecnico di ottimo livello, ha debuttato nel mondo del wrestling nel 2014. Deve molto del suo successo alla Chaotic Wrestling del quale è stato campione assoluto in due occasioni. 

Il roster di questo torneo è certamente interessante. Molti wrestler di buon livello che potranno dire la loro in un roster come quello di NXT, specialmente quando parliamo di alcuni nello specifico. Per quel che riguarda il vincitore credo che Carmelo Hayes abbia buone possibilità di trionfare nel torneo. La sua presentazione nel primo contro Adam Cole ed il match disputato successivamente, hanno dimostrato come il booking team abbia certamente dei piani per lui. Il ragazzo ha carisma ed una buona tecnica e certamente grandi margini di crescita.

Vedo bene ad NXT anche Baxter, Briggs e Gacy. Wrestler tra loro molto differenti ma che possono certamente crescere e migliorare nel roster anche se temo che alla fine saranno gente come Jones o Hudson ad avere maggior spazio perché, ehi, sarai anche bravo ma se non sei grande e grosso non vale niente? Ed anche questo certe volte non basta… vero Karrion Kross?

Il sottoscritto vi saluta e vi dà appuntamento tra due settimane con un nuovo numero del Ben On Him.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,941FansLike
2,589FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati