BET ON HIM #106 – BET ON… THE FUTURE OF UNDISPUTED ERA

Ciao a tutti amici e soprattutto amiche di Tuttowrestling.com e benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata al futuro del business. Siamo in un periodo carico di eventi per quel che riguarda il mondo del wrestling. Dopo Takeover ed Elimination Chamber, con la conseguente vittoria del titolo da parte di Lashley questo lunedì a Raw, domenica tocca alla AEW scendere in campo in ppv con Revolution. Un evento che si preannuncia spettacolare ed intenso, specie in virtù del main event con John Moxley e Kenny Omega ad affrontarsi in un Exploding Barbed Wire Deathmatch. Tutta la card però merita davvero attenzione. Lascio però l’incombenza dei pronostici ai miei colleghi ed all’AEW Planet. 

UNDISPUTED NO MORE…

Questa settimana in questa sede parliamo di una delle storyline più interessanti per quel che riguarda la WWE e, nello specifico, NXT. Stiamo parlando ovviamente dello split dell’Undisputed Era. Split nato dall’attacco del post match titolato di Takeover con Adam Cole che ha attaccato Finn Balor e Kyle O’Reilly. Scena ripetutasi poi nella puntata successiva. Cole ha successivamente attaccato anche Roderick Strong sancendo, di fatto, la fine di quella che probabilmente è la stable di maggiore successo per quel che riguarda il brand gallonero. Undisputed Era rimane indiscutibilmente una delle perle create da Triple H e soci. Ma quale futuro per loro adesso che sono separati?

Adam Cole torna in un ruolo a lui decisamente più congegnale, l’heel. Non ci sono dubbi che l’ex NXT Champion renda molto meglio da cattivo. Probabilmente se ne sono accorti anche quelli del booking team NXT che hanno fatto durare il suo stint da face nemmeno un anno. Cole è chiaramente il pacchetto completo tra i quattro componenti dell’Undisputed Era. Carisma incredibile, ottime qualità sul quadrato, capace di attirare l’attenzione su di sé come pochi. Triple H gli ha dato, sin dal suo debutto, un ruolo di primo piano e Cole non è praticamente mai mancato all’appello quando si è trattato di elevare lo show.

NEVER ENDING STORY

Quello che ci aspetta nei prossimi mesi è un classico cliché per quel che riguarda NXT ma in generale tutte le major. Riportare in auge grandi rivalità del passato a livello indy. L’esempio più clamoroso è quello di Kevin Owens/Steen e Sami Zayn/El Generico. Ma ne abbiamo viste tante, non ultima la sfida a suon di grandi match tra Keith Lee e Dominck Dijakovic/Donovan Dijak. Ne mancava oggettivamente una all’appello. Adam Cole vs Kyle O’Reilly è stata una grandissima faida ai tempi della ROH. Una faida che ha consacrato Cole come top heel ma che soprattutto ha elevato Kyle O’Reilly, il quale è passato da specialista dei tag team a beniamino dei fan e babyface amatissimo dai fan.

La loro faida non poteva mancare in quel di NXT. Lo abbiamo sempre pensato, fin dalla nascita della stable ormai tre anni e mezzo fa in quel di Takeover: Brooklyn III con il debutto di Cole. D’altronde è sempre cosi quando si tratta di stable di successo: nascono, vanno over, si dividono creando faide interne memorabili, alla distanza tornano insieme per la gioia dei fan. Un ciclo naturale che sicuramente toccherà l’Era. D’altronde la storia tra Cole ed O’Reilly è talmente lunga ed articolata da poter usare moltissimo materiale nei mesi a venire.

HUNTER AND HUNTED

La costruzione mi sembra anche piuttosto facile a mio avviso. O’Reilly è sempre stato bravissimo nel suo ruolo di babyface, specialmente quando si trattava di inseguire il titolo mondiale (in ROH). Cole è eccellente quando è il campione arrogante e dominante. Prevedo ad un certo punto Cole nuovamente con il titolo NXT tra le mani ed una lunga faida tra i due che porti Kyle alla tanto agognata e meritata vittoria del titolo. D’altronde O’Reilly è stato dipinto in questi mesi, dopo anni ad aver fatto l’ombra di Cole, come un wrestler capace di grandi cose, degno di shot titolate ma che, per una ragione o per l’altra, non riesce a conquistare la cintura. La faida con Cole sarà, a mio avviso, più una maniera per elevare ulteriormente O’Reilly che per consolidare Cole.

FISH & STRONG

L’Undisputed Era, però, non sono solo Cole ed O’Reilly. Quale futuro per Bobby Fish e Roderick Strong? Anche Bobby Fish, da singolo, ha sempre faticato ad emergere seppur ha avuto momenti in cui è stato parecchio over in ROH e non solo, Molto spesso rimasto nelle retrovie, anche molto sfortunato per via di diversi infortuni, Fish è il wrestler con il maggior punto interrogativo sul futuro. Certamente anche lui entrerà in gioco nella faida tra O’Reilly e Cole. Il ritorno dei reDragon mi pare cosa ovvia e giusta. Fish ha un ottimo carisma a mio avviso e, con il personaggio giusto, potrebbe anche dire la sua in singolo. Tuttavia il rischio che rimanga indietro oscurato dai due ex compagni di stable è piuttosto alto.

Roderick Strong è un altro che ha potenziale per essere un grande babyface ed andare over con i fan. Uno dei migliori wrestler tecnici in circolazione, carismatico sul ring ma un po’ carente quando si tratta di mic skill, Roddy ha già dimostrato di essere un eccellente face proprio ad NXT nel suo inseguimento, fallito, al titolo mondiale. Secondo me tra i quattro è, tuttavia, quello che rischia di piò. Strong funziona benissimo quando si tratta di esaltarne le doti in-ring. Il rischio che si ritrovi nello stesso percorso di O’Reilly è comunque molto alto ed O’Reilly ha dalla sua un maggiore carisma ed essere un personaggio, nel complesso, più accattivante di Strong.

THE FUTURE STARTS FROM THEM

Lo sapevamo già dalla loro acquisizione che la WWE, con questi quattro, aveva trovato quattro fenomeni per migliorare il roster NXT. Agire in gruppo li ha aiutati a fasi conoscere al meglio al “grande pubblico” ora la prova del nove con una carriera da singolo per tutti ed un futuro piuttosto imprevedibile. Kyle ed Adam saranno i catalizzatori di NXT per i prossimi mesi, gli altri due potrebbero rimanere persi per strada. La faida Cole/O’Reilly si preannuncia enorme, sulla falsa riga del capolavoro che è stato Tommaso Ciampa vs Johnny Gargano. 

La mia unica paura è che si rischi esattamente di commettere lo stesso errore che si è fatto all’epoca di questa grande rivalità. Mettere tutto il focus sui due e dimenticarsi del resto del roster o far passare il resto delle card dei vari Takeover che seguiranno come meno importanti. Questo sarebbe un errore madornale che ha messo in ombra anche momenti importanti (vedi il regno titolato di Aleister Black). Insomma, Cole ed O’Reilly pronti ad essere protagonisti ma spero che ad NXT si ricordino di avere anche altri talenti di primo piano. Riuscire a creare molte storie di livello è la chiave per elevare e rilanciare NXT dopo gli “schiaffi” presi dalla AEW nella Wednesday Night War.

Magari anche Strong e Fish potrebbero avere la loro parte. Il futuro ce lo dirà. Il sottoscritto con questo vi saluta e rimanda l’appuntamento con il BOH a due settimane. Buon weekend di Revolution a tutti!

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,652FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati