BET ON HIM #103 – BET ON… TOP FLIGHT AND THE ACCLAIMED

Ciao a tutti amici e soprattutto amiche di Tuttowrestling.com e benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata al futuro del business. La WWE continua il suo percorso verso la Royal Rumble. Percorso abbastanza dissestato sia per sfortuna (l’infortunio di Drew McIntyre) ed booking rivedibile. La NJPW segue il percorso post Wrestle Kingdom. Continua la battaglia al mercoledì sera tra AEW ed NXT. NXT è nel mezzo di una nuova edizione del Dusty Classic, tentativo di rilanciare una categoria tag team in alto mare. Cosa che di certo non si può dire per la AEW. Proprio riguardo a questo argomento si collega questo numero de Beh On Him, che teoricamente dovrebbe chiamarsi, in questa occasione, Bet On Them.

FIORE ALL’OCCHIELLO AEW

La AEW sin dalla sua nascita ha messo in chiaro una cosa: i tag team sarebbero stati una parte importantissima del progetto della federazione di Toni Khan. Un altro dei punti di controtendenza rispetto alla concorrenza. Ma anche rispetto alla NJPW che negli ultimi anni ha visto un significativo calo per quel che riguarda la categoria. Calo testimoniato dal fatto che negli ultimi anni le cinture sono state detenute più o meno sempre dagli stessi personaggi. 

Il wrestling tag team è stato un punto di forza nel passato sia per la WWE che per la NJPW. Non starò qui a fare l’elenco dei grandi tag team che hanno calcato i ring di entrambe. Eppure l’appeal di questa categoria pare essersi affievolito. NXT ha cambiato un po’ le carte in tavola in questo senso con molti tag team che hanno dato spettacolo negli anni su tutti Revival e DIY. Poi, come detto, è arrivata la AEW ad alzare l’asta in maniera vertiginosa. 

ARRANCARE ED INVESTIRE

Anche qui non mi lancerò in elenchi. Dall’altro lato NXT arranca in questo senso, cosa ancor più evidente osservando i team che prendono parte al Dusty Classic di quest’anno. Ci sarebbe anche NXT UK con il suo roster tag team di assoluto rispetto (dal quale provengono gli ex campioni Imperium e Moustache Mountain, oltre che ai Grizzled Young Veterans recentemente tornati ad NXT dopo la pandemia). Purtroppo lo show UK non gode del seguito tale da rendere la sua categoria tag nel posto dove meriterebbe.

La AEW continua invece a gonfie vele seguendo, anche qui, una tendenza evidente per tutto il roster: affiancare i grandi nomi presenti a giovani e promettenti talenti sul quale poter puntare in chiave futura. Qualche tempo fa abbiamo parlato in questa sede dei Private Party. Nelle ultime settimane la federazione di Tony Khan ha confermato l’ingaggio di altri due team assolutamente interessanti in chiave futura: i Top Flight e The Acclaimed.

TOP FLIGHT

I Top Flight sono il duo composto da Darius e Duante Martin, conosciuti nelle indies come Air Wolf e Angel Caido/Dorado. I due hanno iniziato da relativamente poco avendo debuttato nel 2016 sia in singolo che in tag nella IWI (Indipendent Wrestling International). I due combattono principalmente in promotion di Minnesota ed Illinois anche con il nome di Flip Bros. Combattono anche contro team importanti come Lucha Bros, The North e Best Friends. Le loro performance anche in promotion come OTT e GCW, attraggono l’attenzione della AEW con il loro debutto in ottobre dello scorso anno in una puntata di Dark contro il Dark Order (con sconfitta). Dopo un ottimo debutto a Dyamite poche settimane dopo, i Top Flight impressionano nel loro match contro gli Young Buck. Nella sconfitta confermano di essere team di assoluto talento.

THE ACCLAIMED

Anche The Acclaimed sono piuttosto “nuovi” nel panorama wrestling. Certamente sono un tag team creato dalla AEW visto che i due a livello indipendente hanno percorsi diversi, al contrario dei Top Flight. Anthony Bowens debutta nel mondo del wrestling nel 2013, conosciuto anche come Anthony Vigilante. Lotta principalmente in federazioni in New York e New Jersey. Bowens fa anche delle apparizioni ad NXT (jobber in un tag match contro gli AOP) ed IMPACT nell’ambito della collaborazione tra l’ex TNA e la WrestlePro per il quale lotta assiduamente dal 2016 al 2019.

Max Caster lotta principalmente per la CAP (Create a Pro Wrestler Academy) sempre a New York ottenendo anche diversi successi individuali. Il ragazzo è anche parte del Dojo CZW/WSU partecipando a svariati show CZW Dojo Wars debuttando nella promotion “extreme” nel luglio 2018. Caster e Bowens debuttano in AEW separatamente. Caster debutta nell’episodio 39 di Dark come parte del team con Serpentico e Luther perdendo contro i Jurassic Express. Bowens debutta nell’episodio 55 di Dark come tag partner di Lee Johnson perdendo contro i Chaos Project (sempre Luther e Serpentico). 

Il loro debutto come tag è nell’episodio 59 contro i Best Friends. Debuttano a Dynamite dopo svariate apparizioni a Dark lo scorso dicembre. Debutto con il botto attaccando niente meno che i campioni Young Bucks e battendo anche un team esperto come gli SCU. I due hanno anche una shot titolata ai Bucks ma perdono, pur facendo una buonissima figura.

BET ON THEM?

Continua, dunque, l’ottimo lavoro di scouting da parte della AEW. Come anche per i wrestler singoli, anche a livello tag team la promotion di Tony Khan continua a fare grandi cose e Top Flight e The Acclaimed ne sono la rappresentazione. I Top Flight sono ottimi atleti ed high flyers, con ampi margini di miglioramento a livello tecnico. Un filo carenti a livello di carisma ma questo, suppongo, arriverà con l’esperienza. The Acclaimed hanno un ottima presentazione, un buon carisma ed a livello tecnico un buon bagagli seppur anche qui migliorabile. Insomma un buon investimento sul futuro, nonostante la AEW faccia già benissimo a contrapporre questi tag team giovani con i veterani e fenomeni attualmente nel roster.

Abbiamo molto spesso parlato, in diverse sedi, di come la categoria tag team potrebbe essere un valore aggiunto per tutte le federazioni. La AEW è l’unica che pare prendere sul serio la cosa continuando a fare del wrestling tag team uno dei suoi fiori all’occhiello. Top Flight ed Acclaimed hanno tutte le carte in tavola per raccogliere l’eredità di questi grandi tag team presenti in un futuro, comunque, ancora abbastanza lontano. C’è tempo di lavorare e migliorare per loro, in modo tale da raggiungere un livello anche solo paragonabile a quello di team come Young Bucks, FTR, Lucha Bros e tanti altri. Una lezione che dovrebbe essere messa in pratica anche da WWE e, in parte, dalla NJPW. Per quanto riguarda la nostra scommessa, non possiamo che aspettarci grandi cose da questi due tag team

Bet on them? YES!

L’appuntamento con il Bet On Him è tra due settimane.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
15,042FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati