Slammiversary XI Report

Amici ed amiche di Tuttowrestling.com, un saluto dal vostro Dario Rondanini, pronto alla tastiera per raccontarvi tutte le emozioni di questa edizione di Slammiversary! La carne a cuocere è tantissima, quindi… si parte!
Dopo un intenso video di presentazione di Bully Ray, ci troviamo all'interno della Agganis Arena di Boston e veniamo accolti come sempre da Todd Keneley, Mike Tenay e Taz, che ci presentano i team di commento stranieri presenti (spagnolo e francese) e ci dicono che stasera verrà annunciato il secondo nome della TNA Hall of Fame.
Sul ring è già tutto pronto per il primo match della serata, l'Ultimate X Match per il titolo della X Division. Chris Sabin fa il suo ingresso, mentre ci vengono mostrate le immagini del secondo infortunio da lui subito, occorso proprio durante un Ultimate X Match. Sabin è seguito dal rientrante Suicide e dal campione in carica, Kenny King.

X Division Championship Ultimate X Match: Chris Sabin vs Suicide vs Kenny King ©
Suona la campanella, e subito King abbandona il ring, ma i suoi avversari lo seguono e lo costringono a risalire, colpendolo ripetutamente. L'alleanza tra Sabin e Suicide si interrompe dopo pochi secondi, comunque, dopo che il wrestler mascherato colpisce entrambi gli avversari con una double springboard headscissors e successivamente prova a d arrampicarsi sulla struttura in metallo, ma viene fermato dal campione, che lo costringe a scendere dal paletto e poi lo colpisce con un running dropkick, mandandolo all'angolo. Sabin colpisce King con un calcio all'addome, ma poi viene raccolto e scaraventato al suolo da Kenny con un back suplex. Scambio di colpi all'angolo tra Sabin e Kenny, interrotti da Suicide che afferra Sabin e lo manda al tappeto con un backdrop. Tentativo di arrampicata di King, ma Suicide lo blocca immediatamente, Irish whip del campione, che viene però spedito al tappeto dal lottatore mascherato con un hurricanrana. Suplex di Chris Sabin su Suicide, e tornado DDT su King. Entrambi i suoi avversari sono al tappeto, altro suplex su Suicide, che viene fatto atterrare sul campione, ed ecco che Sabin prova ad arrampicarsi sulla struttura metallica, ma viene fatto scendere. Sul paletto si trovano Suicide e King, che però ha la meglio, colpendo l'avversario con un enzuigiri al viso, spedendolo fuori ring! La spettacolarità dell'Ultimate X e della X Division non tardano ad arrivare! Rapido scambio di colpi tra il campione e Sabin, che viene poi imprigionato in una Boston crab, ma sopraggiunge Suicide che chiude King in una Octopus stretch, prima di mandarlo “head-first” contro il paletto. Atomic drop su King, e dropkick su entrambi gli avversari, che vanno al tappeto. Il lottatore mascherato quindi prova ad arrampicarsi per afferrare la cintura, ma viene presto fermato da King che lo atterra con un pugno e prova poi a strozzarlo con uno stivale sulla gola. Scambio di colpi all'angolo tra Suicide e King, che vengono raggiunti da Sabin. L'ex Tag Team Champion si carica King in spalla e lo scaraventa al tappeto. Chris tentenna nell'arrampicarsi, Suicide lo ferma e lo atterra con una electric chair! E King infierisce con un legdrop! Kenny inizia la scalata, ma Suicide lo porta a terra. Inside cradle di King, che si porta alle spalle dell'avversario, e Sabin lo colpisce con un enzuigiri… ma immediatamente King atterra Chris con un calcio alla tempia! Flying forearm di Suicide ai danni di Kenny, powerbomb di Sabin su Suicide che fa per connettere con la sua finisher sul wrestler mascherato! Over castle di Kenny su Sabin! Mossa spettacolare, amici! Tutti e tre sono al tappeto, il primo ad alzarsi è Suicide, che viene però lanciato contro le corde da Sabin. Il lottatore mascherato si blocca sulle corde in modo spettacolare, Chris fa per attaccarlo, ma finisce fuori ring. Nel frattempo, anche King si è portato fuori ring per rifiatare, ma ecco che Suicide colpisce entrambi con un dropkick! Tutti i contendenti sono al tappeto fuori dal ring, e ci risalgono a fatica. Tentativo di splash all'angolo da parte del campione su Suicide, che si sposta, facendo impattare King contro il turnbuckle. Fasi concitate dell'incontro, con Sabin che urta King, barcollando e finendo sulle ginocchia… ed ecco che Suicide utilizza i due avversari come scala naturale e prova ad arrampicarsi! King però lo ferma in fretta, ed inizia una rapida serie di colpi tra i tre lottatori, che vede Sabin bloccare i due avversari all'angolo. L'ex membro dei MCMG inizia la scalata della struttura metallica, ma viene raggiunto sul paletto da Suicide… TOWER OF DOOM CON KING CHE SOPRAGGIUNGE SCARAVENTANDO TUTTI AL TAPPETO! Il pubblico si carica, King e Suicide scalano simultaneamente la struttura, ed arrivano insieme alla cintura! Kenny fa cadere Suicide e fa per afferrare il titolo, ma Sabin lo raggiunge con un balzo fulmineo, e i due iniziano la battaglia per la cintura! Attenzione! Kenny King cade! Chris Sabin è a testa in giù, ma riesce ad afferrare il titolo! CHRIS SABIN E' IL NUOVO X DIVISION CHAMPION! Inizio col botto per questa edizione di Slammiversary, amici, con subito un cambio di titolo! Sabin è campione X Division per la quinta volta!
Vincitore e nuovo X Division Champion: Chris Sabin

Il nuovo campione è sulla rampa, ma ecco che risuona la musica dell'immortale Hulk Hogan! Il GM fa il suo ingresso sullo scena (con una vistosa fasciatura alla mano sinistra, a causa della recente ustione riportata) e festeggia Sabin, poi prende la parola e dice che Boston ama i campioni, è Sabin ora è campione. Hogan continua dicendo che ogni volta che lo vedrà, ora il pubblico acclamerà il nuovo campione proprio come acclamava lui la prima volta che ha sconfitto Andrè The Giant a Boston. La folla inneggia all'Hulkster e il GM continua rivolgendosi al campione e dicendo che, proprio come lo scorso anno, l'X Division Champion avrà una shot al titolo mondiale questa estate a Destination X. Hogan dice che con l'appoggio dei suoi Hulkamaniacs, sicuramente sarà Sabin che si giocherà questa opportunità e si congratula nuovamente con lui. Poi il GM sale sul ring e fa per continuare il discorso, ma viene presto interrotto dalla musica degli Aces & Eights! Anderson, Garett Bischoff e Wes Brisco interrompono Hogan, con l'ex campione del mondo che prende in giro il GM e gli dice che gli Aces & Eights ruberanno lo show. Hogan risponde che forse Mr. Anderson ha dimenticato dove si trova, e cioè a Boston! Primo, nessuno a Boston ha paura dei fantasmi e secondo, nessuno ha paura di un terrorista puzzolente! Terzo, nessuno ha paura di tre femminelle che indossano giacche di pelle! (e qui Hogan indica il numero tre con le dita, ma poi lascia alzato solo il dito medio) Hulk continua dicendo che questa non è la notte degli Aces & Eights, e che Jospeh Park inizierà la rivoluzione, strappando il titolo TV a Devon. Il pubblico sostiene Hogan, che poi si rivolge a Garett Bischoff dando della “donna di facili costumi” a lui e a suo padre Eric. La seconda cosa che accadrà questa sera, sarà Sting che sconfiggerà Bully Ray e riporterà il potere alla TNA.
Hogan continua dicendo che bisogna dare un senso alla serata, e che ora i tre degli Aces & Eights combatteranno un six men tag! L'Hulkster chiama i suoi uomini uno alla volta, iniziando da Magnus, continuando con Samoa Joe e finendo con il Charismatic Enigma… Jeff Hardy!
L'ex campione si presenta con un nuovo look, sfoggiando una folta barba. Il pubblico si gasa, e Hardy gira attorno al ring scambiando high-five. Sale sul quadrato e poi sul paletto, ma viene colpito alle spalle da Anderson e l'arbitro fa suonare la campanella.

Six Men Tag Team Match: Aces & Eights vs Magnus, Samoa Joe & Jeff Hardy
Il match inizia con un po' di caos sul quadrato, ma l'arbitro riesce a tenere tutto sotto controllo mandando i lottatori ai rispettivi angoli. Anderson inizia la contesa colpendo ripetutamente Hardy all'angolo. Il Charismatic Enigma però reagisce, andando a segno con un flying forearm e successivamente con una atomic drop e il suo classico legdrop sulle parti basse dell'avversario. Schienamento, ma Anderson ne esce subito, per poi tornare all'angolo e dare il cambio a Wes Brisco, che viene subito spedito al tappeto e percosso con la testa contro due turnbuckle. Wes dà allora il cambio a Bischoff, ma anch'egli viene scaraventato al tappeto con una back body drop. Dropkick di Hardy, che poi porta sul ring Samoa Joe, che inizia subito a colpire Bischoff con una serie rapidissima di jab e di ferocissimi stomp all'angolo. Bischoff prova la reazione, lanciandosi dalla seconda corda, ma Joe si sposta quasi con indifferenza e il membro degli Aces & Eights si schianta al suolo. Snapmare, backhand chop e kneedrop eseguiti nell'ordine da Joe che va per il pin! 1…2…NO! Cambio a Mr. Anderson, che viene subito atterrato con un axe handle. Samoa Joe dà a sua volta il tag a Magnus, e gli ex campioni di coppia colpiscono l'avversario con una mossa di coppia, assestandogli una atomic drop e una big boot e terminando la combinazione con una seated senton di Joe. Magnus va per il pin! 1…2…NO! Anderson prova la reazione, fa per lanciarsi per una crossbody, ma Magnus lo afferra al volo e lo scaraventa al tappeto. L'inglese prosegue l'attacco, si dà slancio alle corde, ma viene colpito con una ginocchiata da Wes Brisco e Anderson ne approfitta per atterrarlo con una clothesline. Tentativo di schienamento, ma l'inglese si libera al conto di 2. Colpi all'angolo tra i due, con Anderson che sale sul paletto e si getta fuori dal quadrato tenendo il braccio sinistro di Magnus, che viene sbalzato all'indietro e poi atterrato con una spallata. Altro tentativo di pin! 1…2…NO! Armbar di Anderson, che poi dà il cambio a Brisco. Wes infierisce sull'arto di Magnus e poi riporta in scena Mr.Anderson, che colpisce l'inglese con alcuni kneedrop sull'arto infortunato. Magnus prova a dirigersi al suo angolo per dare il cambio ai suoi patrner, ma Anderson lo prende in giro per poi colpire Joe e Hardy con dei pugni. Tag a Bischoff e poi a Brisco, e la musica non cambia, con gli heel che infieriscono sul braccio sinistro di Magnus. Si ripete poi la stessa sequenza di poco prima, con Magnus che striscia verso i suoi partner, e Brisco imita Anderson prendendo in giro l'avversario ed atterrando Joe con un pugno. Hardy blocca il colpo, e Magnus riesce a dargli il cambio! Hot tag per Jeff Hardy che atterra tutti i suoi avversari con una serie di colpi. Twist of Fate su Garett Bischoff, ma Wes Brisco lo colpisce da dietro e lo mette all'angolo. WHISPER IN THE WIND DI JEFF SU BRISCO! 1…2…NO! All'ultimo momento Anderson ferma il conteggio, e tutti e sei i wrestler salgono sul ring. Joe e Magnus si disfano di Anderson e Bischoff. Twist of Fate di Hardy anche su Wes! Ancora una volta! Jeff poi si toglie la canottiera e sale sul paletto per la Swanton Bomb… Garett però lo fa cadere! Il giovane Bischoff perde troppo tempo ad auto celebrarsi, e Samoa Joe ne approfitta per colpirlo con una spallata e il suo classico calcio all'angolo, per poi atterrare l'avversario con uno snapmare, seguita a ruota dalla flying elbow drop di Magnus, la stessa combo utilizzata quando i due erano Tag Team champions. Coquina clutch di Joe su Anderson sulla rampa! Low blow di Brisco a Magnus! Wes va per il pin, ma l'uomo legale è Jeff Hardy che connette con la Swanton Bomb! 1…2…3! Vittoria per Hardy e compagni, che festeggiano alla grande il ritorno del Charismatic Enigma insieme a tutto il pubblico.
Vincitori: Magnus, Samoa Joe & Jeff Hardy

Vediamo poi un video direttamente da Bound For Glory 2006, che ci mostra le immagini della vittoria del titolo mondiale NWA di Sting ai danni di Jeff Jarrett in un Title vs Career Match. Andiamo nel backstage da JB, che è pronto ad intervistare Joseph Park, che un anno fa debuttò sul ring della TNA. Il fratello di Abyss ricorda come questo sia l'undicesimo anniversario della compagnia, come il suo primo e dice che questa è la occasione per diventare un campione per la prima volta. Park inizia a divagare parlando della città di Boston, ma poi si rivolge a Devon dicendo… ATTENZIONE! DEVON E MIKE KNOX ATTACCANO PARK ALLE SPALLE! I due heel attaccano ferocemente Joseph, lasciandolo sanguinante nel backstage. Noi torniamo sul ring, dove è arrivato il momento del match tra i due vincitori del TNA Gut Check, Jay Bradley e Sam Shaw. In ballo c'è un posto nelle BFG Series.

Single Match: Jay Bradley vs Sam Shaw
Suona la campanella, e subito Shaw tenta di vincere velocemente con una serie di roll-up e conteggi veloci. Il pubblico accoglie i due atleti con un inquietante silenzio. Side headlock di Shaw, ma Bradley resta in piedi e lo mette all'angolo. Si lancia sull'avversario, ma va a vuoto e cade ancora prigioniero in una headlock. Bradley riesce a mettere Shaw spalle al tappeto! 1…2…NO!
Jay esce dalla presa di Sam con una backdrop, ma va a vuoto con una elbow drop. Monkey flip di Shaw, che riprova la mossa ma viene fermato e messo al tappeto. Serie di colpi alla testa da parte di Bradley, che infierisce con una kneedrop e una headbutt. Sam prova una reazione, ma viene messo a terra da una backbreaker di Bradley. 1…2…niente da fare! Jay prosegue il suo attacco, colpendo Shaw con una serie di colpi, per poi imprigionarlo in una headlock. Sam riesce a liberarsi dopo un po' e atterra l'avversario con una Thesz Press. Inizia a levarsi un coro “Boring!” nei confronti dei due atleti, mentre Shaw atterra Bradley con un dropkick. Backbreaker di Sam, che va per un neckbreaker, ma Jay lo colpisce mettendogli un dito nell'occhio e lo scaraventa al tappeto con la sua Boomstick! 1…2…3! Jay Bradley vince ed entra nelle BFG Series!
Vincitore: Jay Bradley

Christy Hemme è a bordo ring per avere un commento a caldo dal vincitore, chiedendogli come ci si senta ad essere entrati nelle BFG Series. Bardley risponde che ci si sente benissimo e che lui è il primo ad entrare nel torneo e sarà l'ultimo ad uscirne, dicendo che il pubblico ha di fronte a sé il prossimo TNA World Champion. La Hemme passa allora la linea a JB nel backstage, che stavolta è pronto ad intervistare Aries e Roode, l'unico team dei quattro che si affronteranno ad essere formato da due ex campioni del mondo. Bobby dice che JB ha dimenticato di dire che metà del team, ovvero lui, è stato il campione con il regno più lungo nella storia della compagnia. Aries prende la parola dicendo che è stato lui ad interrompere il regno di Roode, e che tutto ciò può solo significare che saranno loro ad uscire vincitori. Roode si rivolge poi a James Storm, dicendogli che anche se ha trovato in Gunner un nuovo tag team partner, Gunner non sarà mai come Bobby Roode!

Ci viene poi mostrato un video di recap della faida tra Joseph Park e Devon, segno che il match tra i due sta per iniziare. Il TV Champion entra in scena accompagnato da Mike Knox, mentre parte la musica di Park, che però non compare sulla scena. Devon prende il microfono e dice che Park è caduto e non è riuscito a rimettersi in piedi, più o meno come i New York Knicks hanno fatto con i Boston Celtics nei playoff NBA. Devon poi si rivolge all'arbitro Brian Stifler, dicendogli di suonare la campanella e contare fino a 10. Se Park non si sarà presentato, l'arbitro allora dovrà dichiararlo vincitore.

TNA Television Championship Single Match: Joseph Park vs Devon ©
L'arbitro fa suonare la campanella, e conta fino a 10. Joseph Park non si presenta, e Devon vince il match.
Vincitore e ancora TNA Television Champion: Devon
Il campione allora prende il microfono e dice che sapeva già che Park non avrebbe avuto il coraggio di presentarsi, così come sa che suo fratello Abyss non ha il coraggio. Aggiunge che se The Monster fosse qui, lui lo affronterebbe volentieri, ma visto che Abyss non è presente, farà meglio a tornare al club a bere birra. ATTENZIONE! RISUONA LA MUSICA DI ABYSS! ABYSS E' QUI!
The Monster non perde tempo e scaraventa subito Knox fuori dal ring, mentre l'arbitro fa suonare la campanella.

TNA Television Championship Single Match: Abyss vs Devon ©
Subito Abyss si lancia contro l'avversario, mandandolo a terra con una clothesline. Fa per darsi lo slancio sulle corde, ma Knox interferisce, favorendo il compagno che atterra l'avversario. Devon prova a strozzare Abyss contro le corde e lo colpisce con pugni e calci all'angolo. Splash del TV champion, che mantiene il controllo del gigantesco avversario. Serie di calci di Devon che mette in al tappeto Abyss e continua ad attaccarlo, colpendolo con una falling headbutt. Tentativo di schienamento! 1…2…NO!
Legdrop di Devon, che prende in giro Hulk Hogan, imitando il suo famoso gesto della mano all'orecchio. Diving heabutt del TV campion… a vuoto! Abyss si sposta e si rialza, colpendo l'avversario con una serie di clothesline e una splash all'angolo. Abyss atterra anche Knox, e successivamente mette al tappeto Devon con una chokeslam. The Monster va per la Black Hole Slam, ma il TV champion contrattacca, mostrando il dito medio all'avversario, e lanciandosi a sua volta contro di lui… BLACK HOLE SLAM DI ABYSS! 1…2…3!
Vincitore e nuovo TNA Television Champion: Abyss

Ci viene mostrato poi un video da Bound for Glory 2007, dove Sting vince il World Championship sconfiggendo Kurt Angle.
Torniamo sul ring, dove è arrivato il momento di scoprire chi sarà il secondo membro della TNA Hall of Fame! La presidentessa Dixie Carter fa il suo ingresso sulla scena ringraziando il pubblico di Boston e dicendo che oggi si festeggia l'undicesimo anniversario della compagnia. Dixie dice che il pubblico e tutti i wrestler passati e presenti hanno reso la TNA un successo globale. La Carter ribadisce che a breve si annuncerà il nuovo membro della TNA Hall of Fame, e chiede a tutto il roster di presenziare per l'annuncio. Il scondo membro della TNA Hall of Fame è… KURT ANGLE! L'Olympic Gold Medallist sale sul ring visibilmente commosso, e ci viene mostrato un video con le immagini salienti della carriera in TNA di Angle. Dixie Carter lo ringrazia pubblicamente, dicendo che lui ha fatto la storia nel 1996 alle Olimpiadi di Atlanta vincendo l'oro contro ogni pronostico, e che dieci anni dopo ha contribuito a fare la storia della TNA. Dixie lascia poi la parola al novello Hall of Famer, che dice che non se lo aspettava e che questo è il miglior momento da lui vissuto a Boston. Angle dice che essere un TNA Hall of Famer è un onore e ringrazia prima di tutto Dio per avergli dato il dono di saper lottare, poi la moglie Giovanna e i figli, Dixie Carter e la sua famiglia. Angle dice che altri avrebbero potuto entrare nella Hall of Fame al posto suo, come AJ Styles, Samoa Joe, Booby Roode o James Storm, persone che sono con la TNA fin dall'inizio e che hanno contribuito a far entrare lui nell'arca della gloria. Kurt ringrazia anche Jeff Jarrett, e conclude dicendo che ama la TNA e ringrazia tutto il pubblico presente per essere fan della compagnia.

Un nuovo video viene mostrato, stavolta da Bound For Glory 2008, evento in cui Sting sconfigge Samoa Joe conquistando per la terza volta il titolo mondiale TNA. Viene mostrato poi l'arrivo di The Icon alla Agganis Arena di alcune ore fa, e noi ci spostiamo nel backstage dove ci aspetta Jeremy Borash, che stavolta ha come ospiti i Bad Influence, Christopher Daniels e Kazarian. The Fallen Angel prende subito la parola dicendo che “Bad” non sta per “cattivo” ma per “buono” e che prima della loro vittoria dei titoli d coppia, questi non valevano nulla. Grazie a loro, le cinture hanno nuova credibilità al punto che due ex campioni del mondo si sono uniti per vincerle. Le cinture hanno nuova credibilità al punto che una Superstar di terza generazione si è unita alla compagnia, affiancandosi all'uomo più forte del Messico. Le cinture hanno nuova credibilità al punto che i cowboy e i vichinghi si sono uniti. Kazarian poi si rivolge a James Storm dicendo che lo disprezza, ma che comunque lui è uno dei migliori nella lotta a squadre. Dice poi a Gunner che ha l'aspetto di un duro, ma che non sarà mai un lottatore abile come lui e Daniels. Kaz conclude dicendo che gli altri team devono rassegnarsi all'idea che saranno loro i vincitori e che solo allora il pubblico avrà il permesso di adorarli.
Il momento è arrivato: quattro team stanno per affrontarsi per i titoli di coppia!
I primi a uscire sulla scena sono i Bad Influence, seguiti da Austin Aries e Bobby Roode. A completare il quadro ci sono James Storm e Gunner ed ovviamente i campioni in carica Chavo Guerrero ed Hernandez.

TNA Tag Team Championship Four Way Elimination Match: Bad Influence vs Austin Aries & Bobby Roode vs James Storm & Gunner vs Chavo Guerrero & Hernandez ©
Iniziano la contesa Chavo e Daniels. Dopo una fase iniziale di mosse in stile cruiserweight, Daniels atterra Chavo con uno shoulder tackle. Clothesline di Chavo che poi dà il cambio a Hernandez. SuperMex imprigiona Daniels in una bearhug e lo scaraventa poco dopo al tappeto. Daniels si divincola dalla presa di Hernandez e dà il cambio a Austin Aries. AA entra riluttante sul ring e fa per lanciarsi contro l'avversario, ma Hernandez lo afferra al volo e dà il tag a Chavo. Aries mette in gioco Roode e Guerrero lo chiude in una headlock. Chavo poi tocca James Storm, e così gli ex Beer Money sono di nuovo faccia a faccia. Scambio di pugni feroci tra i due, con Storm che atterra Rood e dà il tag a Gunner. Bobby si rifugia in Hernandez. SuperMex e Gunner si sfidano colpendosi a vicenda con degli shoulder tackle, ma nessuno dei due va al tappeto. I due ci provano simultaneamente, ma vengono colpiti alle spalle da Aries e Kazarian. Si scatena allora una rissa generale dentro e fuori dal ring. Sul quadrato, Hernandez si carica in spalla i Bad Influence e li atterra con una gutwrench backbreaker. Aries e Roode attaccano i campioni, mandandoli fuori ring. Storm e Gunner irrompono, mandando a loro volta fuori gli ex campioni mondiali, per poi venire attaccati da Kaz e Daniels, che li mettono all'angolo. I campioni in carica si lanciano dalla rampa atterrando i Bad Influence! Mossa di coppia dei campioni su Daniels e tentativo di pin! 1…2…NO! Vertical suplex di Hernandez bloccato da Kazarian, poi serie di mosse in coppia su SuperMex. Kazarian tocca Bobby Roode, che subito inizia a colpire Hernandez all'angolo, per poi eseguire uno snapmare. AA si lancia dal paletto e colpisce la nuca dell'avversario con un uppercut. Schienamento! 1…2…NO! Headlock di Aries che dà il cambio a Bobby. Tentativo di double suplex, ma Hernandez rovescia la mossa! Roode tocca Kazarian, Hernandez tocca Chavo. Headscissors di Guerrero, che attacca l'avversario con altre mosse in stile lucha libre e con una backbreaker. Calcio all'angolo su Kazarian e tentativo di pin! 1…2…NO! Kaz esce dalla presa di Chavo e lo tiene fermo, mentre Daniels va per una clothesline… ma colpisce Kazarian e viene atterrato con un dropkick! Three amigos di Chavo, mentre alcuni del pubblico inneggiano allo zio Eddie Guerrero. Il messicano viene però subito fermato da Daniels che connette la Angel's Wings! Gunner è dietro di lui e lo manda al tappeto con una clothesline! Neckbreaker di Roode su Gunner! Backstabber di Storm su Roode! Fasi concitate del match, amici! Storm si prepara per il Superkick, ma mentre l'arbitro è distratto, colpo basso di Daniels che colpisce Storm con la cintura! Aries e Roode sembrano riprendere il controllo, ma problemi di streaming mi impediscono di vedere la scena. Hernandez poi manda a terra Aries con la Border Toss e Chavo connette con la Frog Splash! Roode impedisce all'arbitro di contare, e Daniels colpisce Chavo con la cintura! L'arbitro Earl Hebner vede tutto e chiama la squalifica! I Bad Influence sono eliminati! Approfittando del caos, Aries va per il pin su Chavo! 1…2…3! I CAMPIONI IN CARICA SONO ELIMINATI! Ora rimangono Aries/Roode e Storm/Gunner.
Aries e Roode infieriscono con mosse in tag su Gunner, Aries va per il pin! 1…2…NO! Serie di chop di AA su Gunner che però pare non sentirle neppure, ed afferra l'avversario mandandolo al tappeto con una backbreaker. Gunner si avvicina a Storm per dargli il cambio, ma Roode da dietro fa cadere Storm sul concrete. Gunner riesce a tener testa ai due, atterrandoli e dà il cambio al Cowboy. Storm scaraventa Aries fuori ring e si concentra su Roode. Back body drop di Storm, che poi si lancia contro Bobby, che fa per lanciarlo fuori dal quadrato, ma James cade sul'apron e connette con un calcio alla nuca ed un reverse neckbreaker su Roode. Il ginocchio colpito da Daniels con la cintura poco fa inizia a dare i primi problemi, e Strom cammina zoppicando leggermente. Silver spoon DDT su Aries! Cambio a Gunner, e i due provano una mossa di coppia. Aries manda a terra Storm, ma viene afferrato da Gunner, che scaglia l'avversario all'indietro, mandandolo dritto in un DDT di Storm! 1…2… Roode rompe il conteggio! Bobby manda fuori il Cowboy e va su Gunner, che però riesce a contrattaccare e connettere con la sua mossa di sottomissione, la Gunwreck! Austin Aries rompe la mossa, assestando un calcione all'avversario e colpendolo prima con una shinbreaker e poi con una backdrop in stereo. Roode lancia Aries in un dropkick all'angolo su Gunner. Spinebuster di Bobby! 450 Splash di Aries!!!! 1…2…NO! INCREDIBILE! Gunner esce dallo schienamento, ed Aries si dispera. Roode prende la cintura fuori dal ring e la passa ad Aries, che viene atterrato da Storm con la Closing Time! Last Call Superkick su Aries, che viene chiuso nella Gunwreck! Aries cede! JAMES STORM E GUNNER SONO I NUOVI CAMPIONI DI COPPIA! Nuovo cambio di titolo a Slammiversary!
Vincitori e nuovi TNA World Tag Team Champions: James Storm & Gunner

La linea passa a JB, che ha pronto Brooke Hogan nel backstage, che dice di essere molto orgogliosa delle Knockouts e di Taryn Terrell, che stasera affronterà Gail Kim nel primo Last Knockout Standing Match. JB dice poi a Brooke che suo marito Bully Ray le ripete di amarla ancora, e le chiede se anche lei ama ancora lui. La figlia del GM risponde di voler terminare l'intervista.
Un video di recap ci mostra la faida tra Gail Kim e Taryn Terrell, mentre l'arbitro per le KO's, OBD fa il suo ingresso sul ring, seguita dalle due contendenti.

Last Knockout Standing Match: Gail Kim vs Taryn Terrell
Suona la campanella, e le due ragazze iniziano subito a colpirsi vicendevolemente, con diverse serie di colpi. Forearm smash all'angolo da parte di Gail, ma Taryn la atterra con delle spallate ed uno swinging neckbreaker. Suplex di Taryn, seguito da una Octopus stretch di Gail. OBD inizia a contare, ma viene fermata da Kim, che continua ad infierire sulla rivale, colpendola sul ginocchio destro. Missile dropkick su Taryn, e ODB conta. La bionda si rialza al 7, con Gail che porta sul ring una sedia. Taryn disarma la rivale e la colpisce ripetutamente. Crossbody di Taryn, ma Gail frappone la sedia tra sé e l'avversaria! ODB conta entrambe le atlete, che si rialzano in tempo. Gail colloca la sedia tra i due turbuckle, e ci manda contro Taryn, poi le afferra le ginocchia e connette con la Figure Four Leglock contro il paletto! La bionda si alza al conto di 8, ma Gail si lancia contro di lei… Taryn si sposta e Gail si schianta contro la sedia! OBD esegue il conteggio, ma la ex KO's champion si rialza al 9! Taryn però non le dà il tempo di rifiatare, ricambiando il favore a Gail e connettendo con la Figure Four contro il paletto! Kim si riprende al conto di 8, mentre Taryn si lancia per un attacco in corsa… Gail abbassa le corde e l'avversaria si schianta sulla rampa! La bionda si riprende al 9, e va per la Spear… Gail la colpisce al ginocchio, mandandola violentemente sull'acciaio della rampa! ODB conta di nuovo, ma Taryn si rialza al 9! Incredibile! Gail allora prova una Piledriver sulla rampa, ma l'avversaria si libera dalla presa e si scaglia contro la Kim, facendo cadere entrambe sul concrete! ODB conta entrambe… la prima ad alzarsi è Taryn! Taryn Terrell sconfigge Gail Kim!
Vincitore: Taryn Terrell

Ci viene mostrato un video del luglio 2010, quando Sting sconfigge Mr.Anderson, vincendo il TNA World Title. Subito dopo inizia un nuovo video che ci fa vedere la metamorfosi di AJ Styles edil suo turn ai danni degli Aces & Eights e di Kurt Angle.
Il match tra AJ e il novello Hall of Famer sta per iniziare, con Styles che entra con una nuova theme song.

Single Match: Kurt Angle vs A.J.Styles
Suona la campanella, e i due sfidanti entrano in una lunga fase di studio. AJ colpisce Angle con un dropkick fuori dal ring, e in seguito con un flying forearm all'angolo. Angle reagisce con un backbreaker e una serie di colpi all'angolo. Back body drop di Angle, che mette AJ alle strette. Styles colpisce il ginocchio sinistro di Kurt, pesantemente fasciato. Spingboard dropkick di AJ dritto sull'arto di Angle! Styles continua ad infierire sul ginocchio sinistro dell'Hall of Famer, chiudendolo anche in una presa di sottomissione. Kurt raggiunge le corde, ma l'assalto continua. Angle prova a reagire, ma viene atterrato con un dropkick. Boston crab di AJ, Kurt prova a rovesciarla nell'Ankle Lock, ma AJ raggiunge le corde. I due avversari si riprendono, e si scambiano dei colpi a centro ring. Kurt atterra Styles con una serie di clothesline ed un belly to belly suplex. 1…2…NO! Angle Slam… NO! Aj fa per colpire Angle, ma viene afferrato e scagliato al tappeto con un T-bone suplex! 1…2…NO! L'Hall of Famer prova la Ankle Lock, ma AJ contrattacca scalciandolo lontano. Angle si scaglia in corsa contro Styles, che lo atterra con una Spinebuster! Springboard Moonsault di AJ! 1…2…NO! Angle si riprende e connette con i suoi tre German suplex! 1…2…NO! AJ mette a terra Angle e lo colpisce con una springboard elbow drop! 1…2…NO! AJ sale sulla terza corda e fa per lanciarsi, ma Angle lo afferra al volo e va per un German suplex dal paletto! AJ ATTERRA IN PIEDI! AJ si lancia contro Kurt, che lo blocca e lo scaglia “head first” contro il turnbuckle con un belly to belly! Il solito grande spettacolo di Angle vs AJ, amici! 1…2…NO! Incredibile! Serie di colpi a centro ring da parte di AJ, che atterra l'avversario con una clothesline e si lancia su di lui dalla terza corda. Angle lo colpisce con un calcio e va per la Angle Slam, ma AJ contrattacca… Angle non si arrende e va a segno con la Angle Slam! 1…2…NO! INCREDIBILE, AMICI! AJ esce dallo schienamento, ma Kurt è on fire! Straps come down! Ankle Lock! AJ riesce a rovesciare la mossa e a chiudere Angle nella sua presa di sottomissione! Kurt sembra cedere… MA ROVESCIA LA PRESA NELLA ANKLE LOCK! Styles è in preda al dolore, ma si rifiuta di cedere, riuscendo a liberarsi dalla presa. The Phenomenal One è all'angolo, Kurt si scaglia contro di lui, ma AJ si sposta ed Angle urta la spalla contro il paletto. Styles mette Kurt in posizione Tree of Woe, e connette con un dropkick. AJ prova una springboard 450… ma Angle si sposta e va per il roll-up! 1…2…NO! Angle Slam… rovesciata! AJ va per il roll-up, ma Kurt rovescia il conteggio e emtte AJ spalle al tappeto! 1…2…3! Angle vince! Serata perfetta per Kurt, che dopo la Hall of Fame ottiene anche una grande vittoria in un grande match!
Vincitore: Kurt Angle

Ci rimane solo il main event, dove Sting sta per affrontare Bully Ray per il titolo mondiale. Il sondaggio condotto dalla TNA indica che il 64% dei fan pensa che a vincere sarà The Icon. Andiamo nel backstage, dove il campione Bully Ray ci ricorda che il match sarà No Holds Barred, ovvero, senza squalifiche. Il campione si rivolge a Sting dicendo che forse non ha fatto i conti con la stipulazione del match. Bully ricorda che loro si erano ripromessi di rompersi le gambe, spezzarsi le braccia, tirarsi gli occhi fuori dalle orbite… ma non succederà nulla di tutto ciò. Perché nel wrestling esistono mosse pericolosissime, che i lottatori evitano. Una di queste mosse è la Piledriver. Bully dice che batterà Sting con questa mossa, stasera e che dicendolo, ha dato una grossa mano al suo avversario. Ray sostiene che non gli romperà né le braccia, né le gambe… gli romperà il collo! Perché lui è Bully Ray, enough said.

Ci siamo! E' finalmente arrivato il momento del main event! Bully Ray difende il titolo mondiale TNA contro una leggenda come The Icon, Sting. La posta in palio è altissima: se Sting perde, non potrà più competere per il massimo alloro.

TNA World Heavyweight Championship No Holds Barred Match: Sting vs Bully Ray ©
Appena un second dopo l'annuncio di JB, Sting attacca Bully Ray all'angolo. L'azione si sposta subito fuori ring, dove il campione viene mandato contro le scalette metalliche e colpito più volte con il World Title. I due si riportano sul ring, dove Sting prende il controllo. Colpo alla nuca da parte di Sting ai danni di Ray, che continua ad essere colpito con la cintura di campione. Si va di nuovo fuori ring, dove The Icon aggredisce il campione facendolo urtare contro il tavolo di commento. Bully si appoggia alle transenne metalliche e Sting ci si lancia contro, ma Bully reagisce ed atterra Sting con una clothesline! Adesso è Bully ad usare la cinghia del World Title come arma ai danni di Sting, per poi colpirlo con una serie di chop. Lo sfidante viene lanciato contro le scalette metalliche, mentrer il pubblico urla “we want tables!” L'assalto continua con Ray che atterra Sting con una clothesline. Il campione si arma di sedia e fa per colpire Sting, che riesce a schivare il colpo, facendo sì che Bully colpisca il paletto del ring. A questo punto è Sting a colpire Bully con alcune sediate ed una serie di colpi rapidi sulla rampa. Sting si riarma di sedia e fa colpire Ray, ma Brooke Hogan appare on stage! La moglie di Bully assume un'espressione preoccupata, ma Sting infierisce comunque sull'avversario ed incoraggia Brooke ad andare dietro le quinte. The Icon fa per raccogliere Bully, che però lo colpisce con un low blow! Perfettamente legale in un No Holds Barred Match! Il campione imbraccia la sedia ed aggredisce Sting con grande violenza. I due ritornano sul ring, dove Bully esegue la preannunciata Piledriver! 1…2…NO! INCREDIBILE! STING ESCE AL CONTO DI 2! Ray esce dal ring in preda alla rabbia e tira fuori un tavolo, mettendolo in piedi sul ring. Sting atterra Ray, poi lo porta all'angolo e lo colpisce con dei pugni, ma Bully lo blocca, lo solleva e lo schianta sul tavolo con una Powerbomb! 1…2…NO! NIENTE DA FARE! STING NON VUOLE SAPERNE DI ARRENDERSI! Bully allora inizia a rimuovere il tappeto del ring, mettendo in mostra la struttura in legno sottostante. Stinger Splash all'angolo da parte di Sting… a vuoto! PILEDRIVER DI BULLY SUL LEGNO! 1…2…NOOOO! INCREDIBILE, AMICI! STING SI LIBERA ANCORA! Bully riprova la mossa, ma Sting rovescia la presa! Ray rovescia a sua volta, mandando Sting a terra. Senton dal paletto… a vuoto! SCORPION DEATH DROP SUL LEGNO SU BULLY! 1…2… Gli Aces & Eights rompono il conteggio ed aggrediscono Sting! The Icon subisce, ma poi riesce a mettere al tappeto DOC, Garett Bischoff, Mike Knox e Wes Brisco! Incredibile main event! Bully chiede a Devon di lanciargli un'arma, ma Devon manca il bersaglio. Sting raccoglie l'oggetto e centra Ray in pieno! 1…2…NO! Devon tira l'arbitro giù dal ring! Sting mette al tappeto anche Devon e sale sul paletto per lanciarsi contro Bully… sbuca anche Mr.Anderson, che lancia un martello al campione! RAY COLPISCE STING AL VOLO! 1…2…3! BULLY RAY VINCE! BULLY RAY RESTA CAMPIONE! E STING NON POTRA' PIU' AVERE OCCASIONE DI PRIVARLO DEL TITOLO! Che match, amici! La stable festeggia al centro del ring, con ai loro piedi uno Sting privo di sensi.
Vincitore ed ancora TNA World Heavyweight Champion: Bully Ray

Su queste immagini si chiude questa edizione di TNA Slammiversary! Amici ed amiche di Tuttowrestling.com, un salutone dal vostro Dario Rondanini, che vi ringrazia e vi dà appuntamento alla prossima!

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati