AEW Dynamite Report 09/11/2022 – Danielson vs Guevara, 2-out-of-3 Falls!

Mancano solo dieci giorni a Full Gear, ma stasera sarà una serata comunque importante per diversi motivi. Inizierà infatti il World Championship Eliminator Tournament, Saraya e Britt Baker saranno a confronto, sentiremo cosa avranno da dire sia MJF che Jon Moxley e in più FTR e Acclaimed affronteranno Swerve In Our Glory e il Gunn Club. Ma non perdiamo altro tempo, cominciamo! Grazie per essere ancora su Tuttowrestling.com, io sono Lorenzo “Rush Hour” Pierleoni e questo è l’AEW Dynamite Report!

Excalibur ci dà il benvenuto dalla Agganis Arena di Boston Massachussetts. Con lui ci sono Tony Schiavone e Tazz… e abbiamo tempo per poche altre parole perché cominciamo subito con l’8-man Tag Team match!

8-man Tag Team match:
The Acclaimed (Anthony Bowens & Max Caster) w/Daddy Ass & FTR (Dax Harwood & Cash Wheeler) vs Swerve In Our Glory (Swerve Strickland & Keith Lee) & The Gunn Club (Austin & Colten Gunn)

I team fanno il loro ingresso e gli ultimi a entrare sono gli Acclaimed… con Billy Gunn che oggi non ha nessuna voglia di scherzare e si precipita sul ring ad attaccare Swerve. Gli Acclaimed intervengono a tirare via Daddy Ass che poi viene rispedito nel backstage. Si può cominciare, iniziano Harwood e Colten Gunn. Colten Gunn porta subito Harwood all’angolo e va con un Forearm e dei pestoni all’addome.

Dropkick di Colten Gunn, tag per Austin Gunn. Altro pestone all’addome, Austin Gunn porta Harwood all’angolo e lo colpisce al volto. Harwood con una reazione, Irish Whip di Austin Gunn ma Harwood va con uno Shoulderblock e poi prende al volo Austin Gunn e lo lancia al volo all’angolo con una Catapult. Interferisce Colten Gunn che però si prende un Atomic Drop e una chop per il disturbo, arriva Colten Gunn che però si prende un Inverted Atomic Drop e una serie di pugni e chop.

Tag per Wheeler, che va con un Irish Whip ma si prende un Back Elbow. Entra Swerve che parte all’attacco di Wheeler con dei pugni all’addome. Wheeler ribalta l’Irish Whip e finisce sull’apron, Swerve lo riporta dentro e va ancora con dei pugni all’addome. Wheeler reagisce e lo lancia alle corde, Tilt-a-whirl Backbreaker. Tag per Caster che va con uno Snapmare ma Swerve evita la mossa di Caster e fa entrare Lee.

Caster va con dei pugni, Lee non sembra entusiasta all’idea di lottare. Si prende Caster in spalla che però reagisce con una chop e un Thrust Kick. Arriva il Gunn Club, arriva Swerve, Caster li respinge tutti. Caster chiama Bowens e gli FTR… e ci sono dei quadrupli dieci pugni all’angolo ora! Lee però carica Caster e lo scaglia via… gli FTR scagliano gli Acclaimed di forza su Lee e i due lo stendono. Scissoring degli Acclaimed.

Poi sembra esserci un momento di tensione con gli FTR… che però offrono uno scissoring, gli Acclaimed accettano. Caster fa rientrare Harwood che va ad attaccare Lee e lo rispedisce sul ring con l’aiuto di Bowens. Arriva però Austin Gunn a colpire Harwood alle spalle… W. Morrissey fuori ring stende Harwood con un Big Boot! Colten Gunn rispedisce Harwood sul ring, Lee è furibondo per come stanno andando le cose con The Firm e fa entrare Swerve.

Swerve attacca Harwood che però reagisce, Swerve lo schianta all’angolo. Snapmare ora, Diving Back Elbow di Swerve che schiena, 1…NO. Swerve fa entrare Colten Gunn, pestone e poi schianta Harwood all’angolo. Colten Gunn va con altri pestoni su Harwood, poi Front Facelock e tiene a terra Harwood. Rientra Swerve, che cerca di impedire a Harwood di dare il tag e ci riesce spintonandolo via. Cerca poi di attaccare Harwood che lo stende con un German Suplex.

Tag per Austin Gunn che ancora impedisce a Harwood di dare il tag… Backdrop Suplex di Harwood! Entra Colten Gunn che lancia Harwood all’angolo, Harwood evita il suo attacco… entra Bowens! Che stende Austin Gunn e Swerve a suon di chop. Superkick su Austin Gunn, serie di gomitate al collo di Swerve. Bowens evita una Clothesline di Colten Gunn, Back Kick a segno. Poi si lancia alle corde, Inverted Jumping Leg Lariat! 1…2…NO!

Intanto Swerve stende i partner di Bowens facendoli cadere dall’apron. Colten Gunn e Austin Gunn sorprendono Bowens, mettono a segno la Big Rig degli FTR! Colten Gunn schiena, 1…2…NO! Caster interrompe il tentativo di pin. I due team intanto riprendono le forze e si rimettono in piedi ai rispettivi angoli… parte la rissa generale! Sul ring rimangono gli Acclaimed gli Swerve in Our Glory.

Gli Acclaimed attaccano Swerve, poi Bowens si lancia per una Hurricanrana su Lee, che però lo prende al volo e lo usa come arma contro Caster. E poi combinazione Spinning Kick/Forearm Strike degli Swerve In Our Glory! Lee aiuta Swerve che salta sulla terza corda, Spinning Crossbody fuori ring! Harwood fa cadere Lee dall’apron, poi sale sul paletto dove c’è Austin Gunn e lo colpisce… Superplex e i due atterrano sulla folla fuori ring!

Tutti sono a terra, Harwood si rialza e rilancia Austin Gunn sul ring. Austin Gunn però va con un pugno al volto e con una serie di pugni, Harwood però lo chiude nella Sharpshooter! Arriva Colten Gunn a interrompere però con un pugno al volto e un calcio all’addome. Arriva Bowens a stendere Colten Gunn però, Caster sale al paletto… Mic Drop! E BIG RIG SU AUSTIN GUNN! ED È 1…2…E 3, Acclaimed e FTR vincono il match!
VINCITORI PER SCHIENAMENTO: THE ACCLAIMED & FTR

I commentatori ci ricordano che MJF è sparito dopo l’assalto subito da The Firm un paio di settimane fa, ma MJF è stato recentemente ospite al podcast “Pardon My Take“ in cui ha rilasciato alcuni commenti che sentiamo adesso.

MJF dice che dopo l’attacco subito da The Firm i medici gli hanno detto che per essere al 110% a Full Gear non avrebbe dovuto viaggiare. L’unica cosa di cui gli importa è il match a Full Gear contro Jon Moxley. È il match più importante della sua carriera e secondo lui è il match più importante della storia del wrestling. MJF dice che potrebbe essere la potenziale incoronazione del volto della prossima generazione del pro wrestling.

Una volta ogni tanto viene fuori un talento che ha le capacità per portare una nuova generazione di wrestler a un livello più alto. Gente come Bruno Sammartino, Dusty Rhodes, Ric Flair, Hulk Hogan, Steve Austin, The Rock, John Cena… tutti questi uomini erano talenti generazionali. Così come lo è MJF. Quello che lui deve fare per consegnare il suo nome alla storia è avere un lungo e fruttuoso regno da World Champion e Jon Moxley è l’unico ostacolo.

MJF dice che non starà qui a far finta che Moxley sia facile da battere. A MJF non piace Moxley, pensa che sia un rifiuto che viene dai sobborghi di Cincinnati e che non abbia classe. Ma lo rispetta. Perché Moxley non era nato per essere campione, tanto più che ha due piedi sinistri e nemmeno un’oncia di atleticismo nel suo corpo. Ma lui lo rispetta perché ha dovuto lavorare duro per diventare l’uomo che è oggi.

Sangue, dolore e lacrime, lavorare per anni, viaggi di 15 ore per lottare davanti a 15 persone per 15 dollari. E lui lo ha fatto per anni finché non ha fatto l’impossibile: è diventato il miglior wrestler del pianeta. Ma il 19 novembre Moxley perdere quell’appellativo perché MJF è nato per essere IL professional wrestler. Lui è lì al primo podcast d’America, lui può fare film, TV show, pubblicità, talk show e portare la bandiera della AEW… anzi del wrestling, portandolo verso nuovi livelli.

Tutti sanno che quel trono può essere conquistato e sarà lui a farlo. Lui è stanco di aspettare il suo turno. Fin da quando è entrato in AEW ha dovuto combattere per ottenere la luce dei riflettori. Al suo primo match in PPV l’attenzione era su un tatuaggio al collo. Alla sua prima opportunità titolata, conclusasi quando Jon Moxley ha imbrogliato per batterlo, l’attenzione era su uno stupido volo fatto da Matt Hardy.

Al suo primo Blood Guts match… quello avrebbe dovuto essere il suo momento, il momento della sua incoronazione, e invece l’attenzione era su Chris Jericho. Lo stesso Jericho che gli ruba l’attenzione da un anno. E poi quando lui ha fatto il suo grande ritorno l’attenzione era su una conferenza stampa. MJF dice a Moxley che il 19 novembre non aspetterà la luce dei riflettori, se la prenderà. E per togliergliela dovrà strapparla via dal suo corpo freddo.

William Regal ha scommesso sul cavallo sbagliato. Lui non ha bisogno del Dynamite Diamond Ring per batterlo. Il 19 novembre il diavolo si prenderà quello che gli è dovuto.

Promo dedicato a Stokely Hathaway che dice che quando MJF e lui erano giovani pensava volessero le stesse cose. Ma poi qualcuno ha dimenticato da dove viene. E lui pensava che quando il suo migliore amico avrebbe vinto il suo primo titolo mondiale sarebbe stato al suo fianco. Ma invece ha deciso di vedersela da solo con Jon Moxley. Hathaway dice che qualunque sia il risultato del title match lui e MJF si incontreranno all’inferno.

AEW World Championship Eliminator Tournament match:
Ethan Page w/Stokely Hathaway vs Eddie Kingston w/Ortiz

Siamo al primo match per l’Eliminator Tournament, con il vincitore che otterrà una titleshot all’AEW World Title. Il pubblico è tutto per Kingston, si parte con una presa di clinch, Kingston porta Page all’angolo che si rifugia alle corde. Si riparte, Side Headlock di Kingston con Page che lo lancia alle corde… NO, Kingston mette il ginocchio a terra e resta in posizione. Page porta Kingston all’angolo e si libera, colpi all’addome e al volto.

Kingston però va con delle chop ma Page risponde con dei pugni e un Diving Elbow. Kingston ripara fuori dal ring, Page si lancia su di lui dall’apron. Pestoni di Page che ora va con un Forearm Strike. I due tornano sul ring, Irish Whip di Page ma Kingston ribalta e va con una ginocchiata all’addome e un Butterfly Suplex. 1…2…NO. Corner Irish Whip, ma Page ribalta e fa schiantare Page all’angolo.

Kingston torna fuori ring, Page lo va a prendere e mette a segno un altro Forearm Strike. Suplex fuori ring, entrambi i wrestler lo accusano. Page si rialza prima, va a prendere Kingston che cerca di tenerlo lontano con delle chop. Page lo colpisce agli occhi però. Di ritorno sul ring, Elbow Drop di Page ma Kingston esce all’1. Chinlock di Page che tiene Kingston a terra. Kingston si rialza, si libera schiantando Page all’angolo.

Si lancia su Page che lo allontana, ma poi mette a segno un Enziguri Kick al volo su Page. Serie di chop di Kingston che ora va con le Machinegun chop. Kingston cerca un Running Facewash ma Page torna in piedi e se lo mette in spalla, Running Powerslam. 1…2…NO. Pestoni di Page alla schiena di Kingston, seguito da un Elbow Drop. Page perde tempo prendendo di mira il pubblico, poi va a strozzare Kingston alla seconda corda.

Page imbraccia Kingston, che però va con un Suplex, 1…2…NO! Kingston ci è andato vicino! Il pubblico incita Kingston, lui e Page iniziano a prendersi a pugni in ginocchio a centro ring. Kingston conquista il vantaggio ma Page va con delle gomitate. Kingston parte allora con le chop, poi DDT! 1…2…NO! Kingston cerca l’Exploder Suplex ma Page blocca e lo colpisce al volto… prova un Irish Whip ma ecco l’Exploder Suplex di Kingston!

Che ora prende Page… STRETCH PLUM! Page cede ma l’arbitro è distratto da Hathaway! Arriva Ortiz a metterlo in fuga ma Kingston si distrae e Page lo colpisce con un Big Boot! Kingston cerca la Huracan, fallisce, altro calcio di Page! Che ora scala il paletto, Kingston però va a bloccarlo. Si arrampica al paletto… morde Page sulla fronte! Page però scivola sotto di lui, lo fa cadere sul turnbuckle! E poi lo imbraccia… EGO’S EDGE! 1…2…E 3! Ethan Page batte immeritatamente Eddie Kingston.
VINCITORE PER SCHIENAMENTO: ETHAN PAGE

Renee Paquette è con RUSH e Jose nel backstage che hanno qualcosa da dire e hanno richiesto la presenza del Dark Order. Jose dice che RUSH vincerà il torneo, diventerà il campione mondiale e poi 10 sarà il primo a ricevere una titleshot al titolo. Il resto del Dark Order invece non avrà niente. RUSH dice a 10 di sfruttare bene la sua opportunità perché non ne avrà una seconda, ma Silver lo chiama “Rushbag” e si sfiora la rissa.

Ariya Daivari è sul ring e dice che è pronto a offrire i servigi del suo maggiordomo in cambio del TNT Championship. Wardlow va sul ring e finge di accettare lo scambio, salvo poi prendere il maggiordomo e lanciarlo fuori dal ring.

TNT Championship match:
Wardlow w/Samoa Joe © vs Ariya Daivari

Daivari chiede pietà ancora prima che il match cominci, Headbutt di Wardlow. Che ora rialza Daivari, Lariat a segno. E ora è tempo per la Powerbomb Symphony! Prima Powerbomb! E poi la seconda! Wardlow non ha finito, rialza Daivari, terza Powerbomb! E poi quarta! Wardlow schiena, 1…2…E 3 and that’s all she wrote.
VINCITORE E ANCORA TNT CHAMPION: WARDLOW

Wardlow spinge Daivari giù dal ring e chiama immediatamente Powerhouse Hobbs, che non si fa attendere. Wardlow dice che finalmente ha un avversario valido per il suo titolo e lo ringrazia per essersi degnato di farsi vedere faccia a faccia. Wardlow dice che Hobbs non vincerà il titolo, che sarà suo per sempre, e lui conquisterà ogni singolo titolo della compagnia.

Ma Samoa Joe non prende bene queste parole… E LO COLPISCE ALLE SPALLE CON IL SUO TITOLO! E POI LO METTE NELLA COQUINA CLUTCH! Hobbs osserva la scena compiaciuto e poi dice che prenderà a calci anche Joe prima di andarsene. Joe festeggia e poi va anche lui nel backstage.

Renee Paquette è nel backstage con Jade Cargill e le Baddies. Renee chiede a Jade come finirà a Full Gear quando le due si affronteranno per il TBS Title. Jade dice che è stanca di questa situazione e che la distruggerà a Full Gear. E se Nyla sarà a Rampage venerdì la distruggerà anche a Rampage.

Sul ring c’è Tony Schiavone che annuncia l’ingresso di Britt Baker… è tempo del faccia a faccia tra lei e Saraya! Arriva anche Saraya e Tony Schiavone comincia chiedendo a quest’ultima cosa ha da dire a Britt Baker e a tutto il pubblico faccia a faccia. Saraya dice che al momento c’è molta confusione intorno a lei, se lotterà o non lotterà e se i medici le hanno dato il permesso di lottare oppure no.

Saraya dice che due settimane fa ha fatto risonanza magnetica, radiografia, tomografia computerizzata… sfortunatamente per Britt Baker lei ha il permesso per lottare! Il pubblico esulta e Saraya si commuove visibilmente prima di dire che la AEW è la sua casa. Britt Baker dice che i fan della AEW sono dei voltafaccia. Poi chiede a Saraya se si ricorda come si lotta.

Britt Baker dice che loro due hanno un conto in sospeso. Saraya la perseguita dal giorno in cui è arrivata in AEW e lei conosce la ragione molto bene. Britt Baker ha costruito la AEW dalle fondamenta e l’ha fatta diventare una roccaforte. Così che wrestler come Saraya… Britt si corregge, Superstar come Saraya volessero venire a lottare qui. E lei è orgogliosa di quello che ha fatto.

Ma quell’orgoglio è diventato risentimento molto velocemente nel momento in cui lei è arrivata in AEW chiamandola la sua casa. Perché lei non ricorda che Saraya abbia posato un solo mattone. E lei lo sa perché Saraya la sta perseguitando. Perché Saraya sogna di essere come Britt Baker. E se pensa che non sia vero lei vuole che Saraya rifletta su una cosa: Saraya ha lasciato casa sua per entrare a casa di Britt. Britt conclude dicendo di prendere un appuntamento.

Saraya dice che la posizione di Britt Baker le è stata consegnata da Tony Khan, che le ha assegnato un branco di giovani da allenare. Ed è in televisione da tre anni… lei è nel business da 30 anni, professionalmente da 17. Britt Baker non ha idea di cosa significhi essere una Superstar. Non sa nemmeno cosa ci voglia per essere una stella. Lei ha viaggiato per tutto il Regno Unito e per tutta Europa gratis perché ama il wrestling.

È stata investita da un auto e ha lottato il giorno stesso perché ama il wrestling. Ha consegnato il suo curriculum a dei promoter ed è stata rifiutata solo perché era una donna. Britt Baker non sa cosa ci voglia per farcela. Perché lei faceva rivoluzioni prima che andasse di moda e prima che il wrestling apparisse minimamente nel panorama di Britt Baker.

Lei ha lottato al Madison Square Garden, alla O2 Arena, al Tokyo Dome e ora ha di fronte una puttana ingrata. Britt Baker non sa cosa ci voglia. Lei è stata umiliata pubblicamente di fronte a milioni di persone. Ha dovuto gestire la sua dipendenza da droghe pubblicamente. Ha dovuto sacrificare la sua carriera e il suo collo per questo business. Britt bon ha idea di cosa ci voglia.

Ma ecco un’altra occasione che le viene consegnata su un piatto d’argento. Questa è la storia del suo ritorno e sarà il più grande match della sua carriera. Perché loro si scontreranno a Full Gear. Britt Baker è scioccata e senza parole… e attacca Saraya che però va a segno con il suo Cradle DDT (la ex RamPaige che ovviamente non si chiamerà più così – ndr)! Saraya urla a Britt Baker che questa è la sua casa e se ne va.

Lorenzo Pierleoni
Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,697FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati