Progression of Wrestling #2

Benvenuti amiche ed amici di TuttoWrestling.com ad un nuovo numero di Progression of Wrestling!!! Ricordo a tutti i lettori del sito che questa rubrica parlerà solo ed esclusivamente del wrestling in terra britannica, ogni due settimane verrà puntato l'obiettivo su promotion, wrestler e show degli scorsi quindici giorni. Il wrestling made in UK è all'apice in questi anni e la dimostrazione l'abbiamo avuta questa mattina: Will Ospreay è il nuovo Best of SuperJuniors in NJPW. Nel ricordarvi di lasciarmi feedback, commenti e suggerimenti alla fine di questo numero, cominciamo questo nuovo viaggio: LET'S GO!!!

PROMOTION OF THE MID-MONTH. La promotion di cui vi parlerò questa settimana è la Preston City Wrestling. La PCW è stata fondata nel 2011 a Preston nel Lancashire da Steven Fludder, promoter “pazzo” che ha portato nel corso degli anni nella piccola cittadina del nord Inghilterra i migliori wrestler europei e non solo. Il primo show si è svolto il 26 agosto 2011 a Preston, si chiamava “PCW A New Beginning”; durante l'evento si sono svolti i primi match del torneo per incoronare il primo Campione della compagnia. Il primo PCW Champion è stato incoronato durante “Road to Glory” il 23 settembre quando T-Bone ha battuto Noam Dar nella finale del torneo. La promotion di Fludder si è sempre distinta per un tipo di wrestling e show molto vicini alla concezione “WWE maniera”, dove il wrestling è protagonista, ma l'intrattenimento prende una fetta maggiore. La PCW svolge maggiormente i suoi show nella fantastica venue della discoteca “Evoque”, caratterizzata dai lampadari appesi proprio sopra il ring e che più di una volta hanno rischiato di essere divelti dalle mosse aeree dei performer. La compagnia però ultimamente sta cercando di espandersi, infatti ha svolto recentemente uno show a Liverpool e alcuni a Blackpool; da due anni svolge anche un personale “Tribute to the Troops”, show completamente gratuito che si svolge nella piazza principale di Preston. Fludder ha cercato di marchiare la sua promotion caratterizzandola con alcuni particolari, per esempio i suoi show contengono sempre un 6-way match e annualmente svolge due SuperShow. Questi ultimi sono degli eventi che si svolgono nell'arco di due giorni che comprendono ben tre show: uno il sabato e due la domenica ( uno la mattina e uno il tardo pomeriggio). Il più famoso di questi è sicuramente il “Supershow of Honor”, una importante collaborazione con l'americana Ring of Honor che è cominciata nel novembre del 2014 e ha portato in terra britannica in pratica tutto il roster della promotion di Philadelphia. Fludder ha alzato il livello sempre di più, regalando ottimi show e un'atmosfera unica in UK. Personalmente ho visto dal vivo due show della PCW (Supershow of Honor 1 e Shooting Star), l'aria che si respira all'Evoque è unica, diversa dal resto delle compagnie in UK e mi ha dato l'opportunità di poter parlare e vedere dal vivo molti dei wrestler che solitamente si esibiscono al di fuori del territorio europeo.
L'attuale Campione della PCW è Sha Samuels, il macellaio di East London e uno dei migliori heel della scena britannica, ha battuto Dave Mastiff durante lo show 3 di “Road to Glory”. La cintura Cruiser è invece detenuta da Adam Cole, l'attuale membro del Bullet Club ha sconfitto lo scorso novembre in un 3-way Bubblegum ed il campione El Libero durante il “SuperShow of Honor #2”. Infine le cinture di coppia sono detenute dal Team Single (Rampage Brown e T-Bone”) dal 1 giugno 2013, hanno sconfitto gli Steiner Brothers.
Da qualche tempo la PCW ha anche attivato la sua Academy, in cui coltiva i migliori giovani wrestler del territorio per poi proporli nel main roster nel corso del tempo. Fludder durante il periodo in cui Kris Travis si stava curando dal suo male ha raccolto molti soldi per aiutare il wrestler e amico, stampando magliette, DVD e svolgendo uno show il cui ricavato andava tutto a lui.

SHOW OF THE MID-MONTH. Durante questo periodo intercorso tra i due numeri dell'editoriale si sono svolti molti interessanti show. La Chikara ha svolto il suo ormai annuale tour in terra britannica, che ha avuto il suo culmine a Manchester quando Johnny Kidd ha combattuto il suo ultimo match da singolo contro Mike Quackenbush in un match dallo spiccato ed elevato tasso tecnico.
Lo show più importante però è stato il Super Strong Style 16 della Progress Wrestling, torneo composto da 16 wrestler il cui vincitore ha una shot assicurata al titolo della compagnia. La venue è stata l'Electric Ballroom di Camden Town a Londra, dove 700 fans hanno assistito nel weekend del Bank Holiday a match di altissimo livello tecnico ed emozionale. Il #TeamItaly era presente alla due giorni della Progress e quindi potrò raccontarvi delle emozioni live vissute durante gli show. Molti i nomi importanti presenti nel roster dei sedici partecipanti, tra cui gli americani Chris Hero, Matt Cross, Sami Callihan e l'olandese Tommy End; ma i wrestler britannici hanno naturalmente fatto la voce grossa con presenze del calibro di Mark Haskins, MAndrews e Zack Gibson, infine presenti anche due virgulti del ProJo Damon Moser e TK Cooper. I primi otto match sono stati gli ottavi di finale del torneo e hanno avuto molti alti e qualche basso. Gli Highlights migliori li hanno regalati sicuramente Chris Hero e Mark Andrews, i due hanno avuto una chimica straordinaria combinando nel migliore dei modi i due stili; Hero ha colpito duro, ma il suo avversario ha tenuto botta con manovre aeree e reverse che hanno tenuto il match su ritmi altissimi per tutta la sua durata. Lo scontro tra i big men Dave Mastiff e Bid Daddy Walter ha provocato un costante terremoto nell'arena, i due si son colpiti duro e a seguito di un Superplex hanno fatto scricchiolare il ring della Progress; il match valido anche per il torneo con in palio l'Atlas Championship ha tenuto incollati sulle sedie tutti e ha portato ad un nuovo livello lo strong style. Altre note positive sicuramente vengono da Matt Cross (aka Son of Havoc) e Sami Callahan che hanno svolto un ottimo match, infine lo showcase di colpi duri e proibiti è stato End contro Rampage Brown. Nota negativa il booking del match fra Whiplash e Damon Moser: match corto e che non ha spiegato bene la storia sul ring, Whiplash è sicuramente più forte in chiave mark, ma il tutto è avvenuto in poco tempo. Il main event è stato un match valido per Titoli di coppia Progress fra gli Origin (El Ligero e Nathan Cruz) contro i London Riots (James Davies e Rob Linch). Una contesa lunga e raccontata bene dai due team che non si sono fermati un momento, hanno utilizzato sia il ring che le aree circostanti devastando quanto più possibile. Il finale del match ha visto i Riots schienare gli Origin dopo che questi ultimi avevano messo ko ben due arbitri per evitare la sconfitta. I London Riots quindi conquistano l'unica cintura di coppia che gli mancava nel palmares britannico e detronizzano gli Origin. Cruz e Ligero un anno dopo perdono ancora le cinture, infatti durante l'SSS16 dello scorso anno vennero sconfitti dalla Sumerian Death Squad (Tommy End e Michael Dante).
La seconda giornata è stata quella più lunga, quasi cinque ore complessive di show e tanti match che saranno ricordati nel tempo. L'evento inizia con una brutta notizia, purtroppo la sera precedente Mark Haskins ha avuto un malore ed è dovuto andare in ospedale, quindi il suo posto contro Whiplash resta vacante; la dirigenza decide di prendere tutti gli eliminati più gli autoinvitati ex campioni di coppia per decidere chi continua il sogno. Andrews vince la contesa e sfida immediatamente Whiplash, il quale domina ancora come contro Moser, ma con guizzo il wrestler TNA riesce a schienare l'avversario con un roll-up. Gibson sconfigge Gallagher in un match dall'elevato tasso tecnico che non ha assolutamente annoiato, mentre Hero e Walter hanno fatto vedere che la stazza conta ed i colpi duri sono veramente “duri”; infine Tommy End è riuscito a superare il difficile scoglio Callihan. Nella prima semifinale Andrews e Gibson non emozionano molto e Mark fa ancora una volta la parte dell'underdog che riesce a superare le avversità e vincere ancora una volta con un roll-up. La seconda semifinale risulta essere alla fine il miglior match nei due giorni. Chris Hero contro Tommy End, Eroe contro Anti-Eroe, maestro contro allievo. Strong Style puro, venti minuti di puro wrestling hard hitting con i due wrestler che si sono colpiti senza alcuna remora pur di arrivare in finale, molti conti di due e tante volte in cui il pubblico ha aperto la bocca e messo le mani in testa per quello che stava vedendo. Chris Hero ha colpito End con una Pile Driver dalla terza corda e non è riuscito a vincere. Infatti alla fine a prevalere è stato l'Anti Hero. In finale, quindi, End e Mandrews si sono contesi la vittoria. Il match è stato inferiore come qualità rispetto ad Ospreay contro Zack Sabre Jr dello scorso anno, ma hanno comunque svolto un'ottima contesa che ha raccontato una storia coerente con quello che è accaduto nel torneo. Tommy End ha vinto e dedicato la vittoria al recentemente scomparso Kris Travis. End quindi ha nel mirino Marty Scurll, quando lo affronterà?

FOCUS ON. Il wrestler di cui parlerò questa volta è Tommy End, segnalato molto vicino alla WWE negli ultimi giorni e uno dei migliori performer europei degli ultimi anni. Naturalmente ho detto che avrei parlato di wrestler britannici, ma End oramai bisogna considerarlo tale, visto che combatte in UK da anni. Tommy End è nato il 19 maggio 1985 a Zaanstad ed attualmente vive ad Amsterdam. Tommy ha un background da lottatore di MMA e basa maggiormente la sua azione sui calci e sullo strong style puro. End è stato allenato da Chris Hero, Johnny Kidd e Mike Quackenbush ed ha debuttato nel 2002 nel professional wrestling. End lavora attualmente per le maggiori promotion europee, ma quella che gli ha dato la spinta maggiore è stata sicuramente la WxW. Infatti in terra tedesca ha vinto per due volte il 16 Carat Gold Tournament (2013 e 2015 ndr) e detenuto per 421 giorni il Titolo della Compagnia battendo Axel Tisher (attuale wrestler di NXT); cintura poi persa contro Big Daddy Walter in una serata in cui la cintura passò alla vita di Karsten Beck. End ha anche un importante background in Italia, infatti ha vinto la seconda edizione della Super8 Cup organizzata dall'ASCA battendo in finale Flavio Pantaleo; sempre in uno show ASCA (Ready to Start) ha difeso la cintura WxW contro Red Devil in un match all'aperto con il ring in un parcheggio di un supermercato. Tommy End per la terza volta sarà in Italia il prossimo 25 giugno ad Almenno San Bartolomeo per lo show ASCA “This Means War” e se la vedrà contro Marty Scurll. End nell'ultimo anno ha avuto un “turn” nella sua carriera ed è diventato uno dei nomi più caldi non solo a livello europeo, ma anche americano. Tommy ha partecipato lo scorso anno alla BOLA della PWG formando gli Euro Trash con Sabre e Scurll, ha battuto i Mount Rushmore 2.0 e si è guadagnato il rispetto dei fans americani. Tommy ha lottato anche in Evolve dove molto probabilmente è stato più volte visionato dagli scout della WWE. End la scorsa settimana ha vinto il SSS16 della Progress diventando così il primo a vincere i due più importanti tornei europei. Tommy End ha combattuto e combatte anche in ICW (Insane Championship Wrestling) sia in singolo e sia con la Legion, stable formata da lui, Whiplash e Dante. Il wrestler olandese infatti, ha conquistato anche cinture di coppia in varie federazioni insieme a Michael Dante con cui forma la Sumerian Death Squad. La gimmick di End si può definire dark o comunque tendente verso il satanismo. Attenzione però a mettere nel mix delle idee la religione, quella di Tommy è più una scelta di vita e di “parole”, il suo essere cupo è la sua energia nera che lo porta avanti sul ring, ma fuori di esso non è così scuro e nero di cuore. Le sue shirt sono uniche e alcune di esse contengono delle massime scritte di suo pugno. Insomma End è l'Anti-Hero, non aspettatevi cuoricini, ma tigri infilzate da crocefissi si.

NEXT WEEKS IN UK. Le prossime due settimane in terra britannica saranno molto impegnative. NXT atterrerà e svolgerà alcuni show per tutta la Gran Bretagna passando da Belfast, Dublino, Liverpool, Bournemouth e Plymouth dal 12 al 17 giugno. Il 19 giugno la Progress Wrestling metterà in scena “Chapter 31: All Hail New Puritans” all'O2 Ritz di Manchester, il main event sarà il match per il Titolo tra Scurll e Chris Hero. Infine lo show che maggiormente illuminerà la scena sarà il 12 giugno a Londra, York Hall, la Revolution Pro Wrestling offre “Angle vs Sabre”. La RevPro offre a tutti i fans il sogno bagnato di molti appassionati di wrestling, il performer tecnico più forte degli ultimi 20 anni Kurt Angle contro il nuovo best in the world Zack Sabre Jr; a contorno vi sarà anche un interessante Scurll contro Dar e Will Ospreay contro Speedball Bailey.

LINK UTILI.

Sito PCW: http://www.prestoncitywrestling.com/home
Pagina Facebook PCW: https://www.facebook.com/PrestonCityWrestling/
Sito Progress: http://www.progresswrestling.com
On-Demand Progress dove poter vedere il SSS16: https://demandprogress.pivotshare.com
Pagina Facebook Tommy End: https://www.facebook.com/profile.php?id=1049184924&fref=ts
E-Shop Tommy End: http://kingsroadmerch.com/sumerian-death-squad/

Il numero 2 si è concluso, se avete dubbi, curiosità, domande e quant'altro non esitate a commentare qui sotto, risponderà nel prossimo numero di Progression of Wrestling.

#SupportIndyWrestling

15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati