TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
blank
blank
blank
 
blank blank
blank
 bulletblank19.2 TW Risponde
blank
 bulletblank3.2 We Want You!
blank
 bulletblank18.2 WWE Raw Report
blank
 bulletblank17.2 NXT TAKEOVER PORTLAND REPORT
blank
 bulletblank17.2 A Gomiti Alti
blank
 bulletblank16.2 WWE Planet
blank
 bulletblank16.2 WWE 205 Live Report
blank
blank
 
blank
blank blank blank
 






 
 
 

BACK TO THE FUTURE #23

by Mattia Borsani
 


Buongiorno, buona sera e buonanotte amici di Tuttowrestling.com da parte di Mattia "Kingman" Borsani e bentornati sulle pagine del Back To The Future, l'editoriale del sito dedicato alla All Elite Wrestling: innanzitutto voglio fare delle scuse per la scorsa edizione dell'editoriale, sicuramente non all'altezza ne del prodotto di cui parla ne della qualità editoriale alla quale questo sito vi ha abituato negli anni, e pertanto era doveroso riconoscerlo e ringraziare voi che, con i vostri commenti ed anche le vostre critiche, ci permettete di migliorare sempre.





NOT THE BEST, BUT STILL CHAMP!?

Fatto questo doveroso cappello introduttivo passiamo ora a parlare di AEW e voglio dedicare questa edizione dell'editoriale a quello che ritengo essere il più grosso problema ad oggi presente nella federazione di Jacksonville dopo ormai 4 mesi di show televisivi su TNT: la divisione femminile.

Eh già, quella che forse è stata il punto di forza della concorrenza negli scorsi mesi con Becky Lynch assoluta protagonista e vincitrice del primo main event femminile della storia di Wrestlemania è invece, ad oggi, il vero punto debole delle edizioni di Dynamite che si sono conseguite da ottobre ad oggi sia per scelte di booking alquanto discutibili sia per scelte riguardanti le atlete di punta che ad oggi non stanno pagando in alcun modo, prima fra tutte proprio l'attuale AEW World Women's Champion, Riho che, dopo più di 100 giorni di regno non ha ancora lasciato il segno, complice anche una presenza a singhiozzo nelle puntate.


Photo credits: Lee South/AEW

La campionessa inoltre non sta mostrando, sopratutto nelle puntate settimanali, la stessa qualità in-ring che l'aveva contradistinta in DDT ma sopratutto, almeno fino ad oggi, non mi ha personalmente colpito in termini di carisma, portandomi anzi spesso a tifare per le sue avversarie sopratutto tenendo conto che i match della campionessa, con rare eccezioni, l'hanno vista subire per la maggior parte della contesa vedendola poi trionfare quasi per caso.
Se le prestazioni della campionessa non stanno convincendo non va molto meglio in termini di storyline di contorno, limitate, ad oggi, quasi esclusivamente al "Nightmare Collective" guidato da Brandi Rhodes: della compagine guidata dalla moglie di Cody non sono per nulla chiari gli obiettivi e questo non aiuta noi fans ad appassionarsi alle sue vicende ed inoltre l'aggiunta di Mel e, più recentemente, di Dr. Luther, non ha di certo acceso le speranze di vedere migliorare la situazione nel breve periodo.

Non tutto è perduto però in quanto, se da un lato atlete come Riho e Britt Baker non stanno convincendo a pieno nonostante lo spazio loro concesso dalla All Elite Wrestling, dall'altra parte abbiamo atlete come Big Swole, Shanna e sopratutto Hikaru Shida che settimana dopo settimana stanno sempre più convincendo sia in termini di prestazioni in-ring che come presa sul pubblico ed è quindi lecito pensare che, in vista di Revolution, si profili finalmente un cambio di titolo in favore, molto probabilmente, proprio della Shida che sta assurgendo a top babyface della divisione femminile ed il cui impegno (la stessa atleta ha lasciato il Giappone trasferendosi negli USA proprio per dare il 100% al progetto AEW) sta venendo ripagato e spero, a titolo del tutto personale, che Tony Khan e soci capiscano al più presto quali solo le atlete femminili sulle quali puntare seriamente al fine di dare all'intera divisione quella marcia in più che finora è sicuramente mancata.

Vedremo quindi se la federazione di Jacksonville riuscirà a rimettere sui binari anche la divisione femminile replicando il buon lavoro che sta venendo fatto sia nella divisione tag team sia in quella singola maschile dove personaggi come Sammy Guevara, Darby Allin e Jungle Boy stanno venendo pian piano costruiti.

L'appuntamento è come sempre fra un mese sulle pagine di Tuttowrestling.com, per una nuova edizione del Back To The Future dedicata come sempre alle vicissitudini della All Elite Wrestling! Fino a quel momento Goodbye...and Goodnight, BANG!




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling