Intervista a Jokey #66

Cari lettori di Tuttowrestling.com, ben ritrovati tra le righe di una nuova esclusiva del nostro sito.

Da sempre questa rubrica si occupa di diversi speciali come interviste o report degli show visti dal vivo da noi staffer e, dopo la recente analisi sul mio viaggio in terra londinese per RPW Global Wars UK 2017 Night 1, voltiamo pagina restando però sempre in UK, ma con un pizzico in più di italianità.
è mio piacere potervi mostrare l'intervista rivolta a Jokey, lottatrice italiana che nell'estate 2017 ha debuttato in Insane Championship Wrestling e che, tra l'altro, è apparsa anche nel PPV più importante della compagnia, Fear & Loathing X.

1 – Cosa si prova a lottare nella Insane Championship Wrestling ed aver acquisito grande successo e tanta stima nel nostro paese? Inoltre, quanta importanza ha per te essere stata la prima lottatrice in un main event ICW?
É un'emozione indescrivibile. Sono molto orgogliosa dei grandi passi compiuti in questo 2017 e sono piú che mai carica per affrontare al meglio l'anno nuovo e le sfide che lo accompagneranno. L'entuasiasmo e l'affetto dei fan sono una fonte di energia potentissima, cosí come lo sono la mia famiglia e i miei amici piú cari.

2 – Quando hai iniziato ad allenarti e chi ti ha ispirato?
Ho iniziato ad allenarmi circa quattro anni fa, non appena sono venuta a conoscenza della presenza di una vera e propria accademia di wrestling in Italia. E' stato Luca, il mio ragazzo, ad introdurmi nella grande famiglia della Italian Championship Wrestling. Fin da piccolina sono sempre stata una grande fan di questo sport, ma mai e poi mai avrei creduto che, un giorno, il sogno si sarebbe trasfromato in realtá! I miei lottatori preferiti erano Eddie Guerrero e Undertaker. Da piccina non perdevo una sola puntata della WWE su Sportitalia e mi aggiornavo online ogni qualvolta ne avevo l'occasione. Crescendo e praticando questa disciplina, poi, ho incotrato moltissimi validi atleti ed atlete, in Italia e all'estero, che sono stati per me fonti di ispirazione continua. Nel wrestling, é proprio vero che non si smette mai di imparare!

3 – Oltre ad aver successo nel campo indipendente e far conoscere il tuo talento, quali sono i tuoi attuali obiettivi e quale la compagnia dei tuoi sogni?
Il 2018 si prospetta un anno ricco di sfide avvicenti e di traguardi da raggiungere. Il 2017 é stato per me l'anno dei debutti ufficiali al di fuori del mio paese natale, Bellatrix, ICW, BCW, All Star, Pro Wrestling Eve, Fierce Females, SSW e, tra due settimane, anche PCW e PWE! Ora sogno in grande e il mio prossimo obiettivo, oltre a quello di affermarmi in Insane Championship Wrestling, é quello di sbarcare in Giappone e di conquistare l'impero femminile della Stardom. Una cosa da poco, no?

4 – Quando sono partiti i contatti con la Insane Championship Wrestling, chi ti ha voluto fortemente e chi ha creduto più di tutti in te?
Ho debuttato in ICW nell'agosto del 2017. La mia gratitudine va innanzitutto a Mark Dallas, Chris Renfrew e Scott Reid, coloro che hanno intravisto in me del potenziale, mi hanno spronata a dare il massimo e mi hanno dato la possibilitá di dimostrare il mio valore in Insane. Un grazie speciale va anche a Mickey Whiplash, al cui fianco lavoro come membro integrante della Legion. Grazie al suo supporto e ai suoi preziosi consigli ho superato le molte sfide che oggi mi hanno portata dove sono all'interno di questa federazione. Un ultimo grazie, non meno importante degli altri, va al mio fidanzato Luca, senza il cui sostegno sarei giá impazzita ormai da anni, e alle mie sorelle di wrestling italiane, Queen Maya e Irene, che porto sempre nel cuore e che mi aiutano a superare ogni momento no, con pazienza e grande affetto.

6 – Avendo la ICW una collaborazione con la WWE, hai mai pensato all'eventuale opportunità di approdare nel Performance Center? Se si, con chi ti piacerebbe allenarti e quale lottatrice gradiresti affrontare?
Sí, certo! É un ambiente ricco di opportunitá, per chi é in grado di coglierle. Sarebbe davvero un sogno poter essere selezionata per i tryout WWE. Magari il 2018 sará l'anno della vera svolta. E sarei onorata di poter lavorare con ciascuno dei trainer e ciascuno degli atleti presenti al Performance Center, senza alcuna esclusione.

7 – Vedo in te un personaggio simile a quello di Rosemary in Impact Wrestling. Quali sono le reali differenze tra voi sia nello stile che nell'interpretazione stessa. Ti piacerebbe affrontarla?
Mi piacerebbe eccome! La stimo molto come lottatrice e adoro il suo modo di interpretare il personaggio. Rosemary é di fatto l'incarnazione di un demone, feroce e letale. Jokey, al di fuori della Insane, é un concentrato di furia e di energia, una bambola rotta, le cui cicatrici sono ben nascoste da un facepaint in perenne mutamento, come lo sono le sue emozioni. Jokey all'interno della Insane é l'involucro umano che un'ancestrale creatura demoniaca, madre della Magia Nera e della Morte, ha scelto per rivivere al fianco del suo Signore Infernale, Mickey Whiplash. Siamo, quindi, entrambe figure folli e oscure, sebbene con accezioni diverse.

8 – Il tuo sogno nel cassetto?
Come giá anticipato, il mio sogno nel cassetto sarebbe quello di debuttare in Stardom e poter lottare nell'impero del wrestling femminile giapponese come atleta affermata.

9 – Quando ti rivedremo in Italia?
L'Italia é la mia casa, dove tutto é cominciato e il cuore, presto o tardi, torna sempre per una visitina. Il prossimo evento a cui parteciperó sará ICW Wrestling LIVE @Milano ed avrá luogo il 30 dicembre, a Carugate, al Palasport in Via del Ginestrino, 19. Potete trovare tutti i dettagli sul sito ufficiale della Italian Championship Wrestling o sulla relativa pagina Facebook. Mi raccomando, non mancate all'incontro con la follia! Vi aspetto numerosissimi e pronti a festeggiare la fine del 2017! Grazie mille per questa intervista e per il vostro tempo. Un abbraccio stritolante a tutti i lettori di TuttoWrestling.com!

Per concludere, ringrazio nuovamente Jokey per il tempo dedicatomi ed ovviamente non posso far altro che augurarle il meglio per la sua carriera. La ICW è un ottimo trampolino di lancio per farsi notare e riuscire ad arrivare a scenari ancor più importanti nel panorama del pro wrestling e, chi come me l'ha conosciuta, si renderà conto che Jokey ha molte qualità per riuscire a togliersi molte soddisfazioni. La differenza la faranno la determinazione e la voglia di migliorarsi girono dopo giorno.
Grazie ancora.

Ringrazio infine voi lettori per l'attenzione dandovi appuntamento con il prossimo speciale del nostro sito e, qualora vogliate restare sintonizzati con il sottoscritto, vi segnalo il WWE Planet di questa settimana ed il prossimo numero dell'Impact Planet.

Have A Nice Day 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
14,924FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati