Sala Stampa #22 – Cambi di organigramma

Bentrovati sulle pagine di Sala Stampa dal vostro direttore Carlo Di Bella per un annuncio riguardante l'organigramma di Tuttowrestling. Lascio quindi la parola a Marco De Santis che ha correttamente pensato (e CDB non è mai stato così d'accordo…) di trovare lui stesso le parole per comunicarvi un messaggio veramente molto importante.

Messaggio da parte di Marco:
“Il 27 luglio 2003 ho iniziato a collaborare ufficialmente con Tuttowrestling scrivendo il mio primo report (il PPV Vengeance). Oggi, a nove anni di distanza da quel giorno (anche se personalmente mi sembra passato un secolo), scrivo queste righe per comunicarvi la mia decisione di lasciare il sito. Una decisione presa non a cuor leggero e dettata da motivazioni personali (principalmente per il pochissimo tempo libero a disposizione) che mi impediscono di poter continuare a seguire il wrestling in maniera costante, e di conseguenza di poter essere utile a Tuttowrestling. Non è stato facile decidere di abbandonare da un giorno all'altro la visione di uno spettacolo che seguo ininterrottamente da 25 anni come quello che offre la WWE (senza dimenticare la TNA seguita settimanalmente da più di 7 anni). Ma se l'ho fatto è perché, credetemi, non ho scelta.

Nella vita tutto può cambiare da un momento all'altro, perciò non escludo affatto di poter seguire il wrestling come prima e di tornare a dare una mano su queste pagine fra qualche anno o, chissà, fra qualche mese. Ma siccome non posso garantirlo, mi sembra giusto farmi da parte del tutto e poi quel che sarà sarà…

A rendere più facile la mia scelta è l'assoluta certezza che Tuttowrestling andrà avanti come prima, meglio di prima, anche senza di me. Abbiamo dei reporter molto bravi che non faranno assolutamente notare la mia assenza, anzi magari faranno notare come i report dei PPV WWE potessero essere fatti meglio di come li ho fatti io per nove anni! E per quanto riguarda il lato organizzativo, tutto ciò che c'è dietro a Tuttowrestling e che non si vede nelle pagine del sito ma richiede molto tempo e molta cura, sono strasicuro che il mitico GP (il cui GPO è davvero una minima parte di tutto il grandissimo lavoro che ha fatto e sta facendo negli ultimi anni per Tuttowrestling) potrà sostituirmi nel migliore dei modi senza farmi rimpiangere, anzi…

Insieme a me, e questa è forse la cosa che mi pesa di più, lascia Tuttowrestling anche la Kliq. Tutti e quattro, chi per un motivo chi per un altro, non possiamo più seguire il wrestling come prima e per costruire una rubrica che provasse a farvi ridere (magari a volte senza riuscirci… ma vi assicuro che abbiamo sempre tentato di tutto per farlo…) è una condizione necessaria che non può essere disattesa. Per questo, alla mia decisione di uscire dal sito la scelta di A-Bomb, DVD e Mist, che attualmente collaboravano a Tuttowrestling solo per la redazione del Kliq Here, è venuta automatica. Potevamo fare un ultimo Kliq Here d'addio? Sì, potevamo… ma difficilmente sarebbe stato indimenticabile… perciò preferiamo essere ricordati per i 116 numeri precedenti, che rimarranno sulle pagine di Tuttowrestling per chi vorrà farsi una risata “Vintage” ogni tanto. Anche in questo caso non escludiamo, né promettiamo, un possibile ritorno in futuro. Nel frattempo ci tengo a ringraziare Antonio Bomba, che oltre a essere un grandissimo amico è stato la vera icona del Kliq Here, unico a contribuire a tutte e 116 le edizioni. DVD (al secolo David Grauli) che oltre a esserne stato uno dei fondatori non ringrazieremo mai abbastanza per essere tornato per un secondo stint negli ultimi anni. CDB (al secolo Cidibì) che è stato anche lui uno dei fondatori e ha contribuito con A-Bomb e DVD a far diventare il Kliq Here un appuntamento imperdibile per molti di voi. Mist (al secolo Riccardo Bidoia) che ci ha dato una grossa mano negli ultimi anni. Ma soprattutto voi Kliqmaniacs che non avete mai smesso di farci sentire il vostro calore. I cartelloni che ci avete dedicato a ogni tour sono dimostrazioni di affetto che ci porteremo dentro il cuore per sempre!

Infine, i miei ringraziamenti personali. Grazie a Luca Franchini, che mi ha voluto come staffer nel 2003. Un grazie infinito a CDB, che pochissime settimane dopo il mio ingresso sul sito ha rilevato da Luca la direzione di Tuttowrestling e ha subito puntato su di me come vicedirettore anche se ero l'ultimo arrivato, e inoltre ha condiviso con me la grande avventura di Tuttowrestling Magazine, che mi ha permesso di lavorare con la mia più grande passione per più di cinque anni, una fortuna che purtroppo non capita a molti. Se la collaborazione sul wrestling con lui finisce oggi, l'amicizia – ne sono più che certo – durerà per sempre. E un grazie anche a tutti gli staffer che hanno collaborato a Tuttowrestling negli ultimi nove anni e che si sono dimostrati sempre degli amici prima che dei “colleghi” (e spero di aver fatto lo stesso io con loro). Non faccio nomi per non rischiare di dimenticare qualcuno, ma sono sicuro che tutti sanno in cuor loro quanto li ringrazio per quello che hanno fatto per il sito e per l'amicizia che mi hanno regalato e che continueranno a regalarmi in futuro. Infine, grazie a tutti voi, lettori di Tuttowrestling, che in questi nove anni siete aumentati in modo esponenziale facendomi sentire felice e orgoglioso del lavoro fatto!”
Marco De Santis

Non credo di poter aggiungere molto altro a queste parole e non penso che lunghe pagine basterebbero per ringraziare Marco per quanto fatto su Tuttowresting e per Tuttowrestling nel corso di questi lunghi 9 anni. Dico solo che senza ombra di dubbio il sito, senza di lui, non sarebbe mai arrivato a questi livelli, non avrebbe realizzato il wrestling magazine più longevo e spettacolare che la storia del wrestling in Italia possa ricordare, non sarebbe semplicemente Tuttowrestling.com per come è conosciuto oggi.
Grazie veramente di tutto, e a presto se possibile…

E parlando di Kliq, cosa dire del mio caro amico Antonio Bomba? Anche lui, ovviamente, non ha voluto essere da meno nel salutarvi, e ha mandato il suo messaggio di saluto a Tuttowrestling…

Messaggio da parte di Antonio:
Dicono da molto tempo che tutte le cose belle finiscono. Ecco sicuramente oggi è uno di quei giorni. Dopo 12 anni tra ufficiali e non, e dopo 13 anni dall'averlo scoperto, esco ufficialmente da Tuttowrestling. Da un paio d'anni facevo la Kliq o poco più per mancanza di tempo e, più in generale, per via di una lenta ma inesorabile fine dell'interesse verso questo straordinario sport entertainment. Come scusa va più che bene dai.

Ho iniziato a seguire il wrestling nel 1983 a soli 5 anni. Si chiamava Catch, ed in realtà era il Puroresu commentato da Tony Fusaro. Ho proseguito con la WWF ed ho scoperto molte altre federazione grazie a quelle poche stoiche riviste che nei primi anni '90 parlavano del wrestling USA. Dal 1999, grazie a internet, ho potuto sapere, finchè m'è stato possibile, di tutto e di più su questo straordinario sport. Tipo: lo sapete che per me la Mid South/UWF era uno spettacolo di federazione?

Quando ho scoperto il wrestling web il movimento era composto da all'incirca 200 persone e quando un sito faceva 52 visite giornaliere ci si complimentava via email o forum a suon di pacche sulle spalle virtuali per l'incredibile risultato raggiunto. Oggi 52 visite TW le vede alle 00.02 di ogni singolo giorno. Chi non aveva il satellite campava di scambio di VHS e per racimolare due soldi per comprarle un adolescente avrebbe fatto qualsiasi cosa lecita, e spero non illecita. E chi aveva la parabola per vedere Raw e Nitro in una qualche lingua a caso tra inglese, arabo e tedesco, ne approfittava per approfondire altre federazioni tra USWA, ECW, le varie federazioni messicane e Giapponesi. Lo sapete che per anni Hulk Hogan è andato in giro a dire che l'unica vera di cintura di campione per lui era quella NJPW e che la AJPW è stata circa dieci anni senza far terminare un match per countout o squalifica?

Oggiogiorno per fortuna chiunque può avere qualsiasi tipo di show in italiano, in inglese o in qualsiasi altra lingua grazie a Sky, digitale terrestre e i siti di torrents che ti permettono di vedere qualsiasi evento poche ore dopo la loro disputa. Questa cosa a mio modesto modo di vedere ha un po' tolto valore al wrestling e alla passione stessa visto che senza sacrificio chiunque poteva avere tutto e tutto, nel senso di qualsiasi federazione, per molti valeva quanto la miglior federazione al mondo. Scegliete pure voi quale sia a me non me ne frega niente… Ma il discorso resta valido sia per chi vede solo WWE che per chi si appoggia alle sole indy.

Fatta questa analisi dello stato dell'arte che non so perché ma mi sentivo di dovermi e di dovervi, non mi resta che ringraziare Carlo Di Bella per avermi ospitato in questo sito per tutti questi anni, gli ultimi passati tra l'altro a mò di senatore a vita della Repubblica italiana, e cioè a pontificare qua e là senza aver fatto un cacchio di concreto a parte la Kliq. Ognuno nella propria vita ha avuto fasi buone e cattive ed è quasi inutile che vi dica che essere in TW e scrivere per TW è stato per me in certi tempi importante, un'autentica ancora di salvezza per fuggire dal marcio che vedevo attorno a me tutti i giorni. Per fortuna quei periodi sono molto, molto lontani. In questo sito ho conosciuto molti altri amici con cui sono ancora in contatto ed altri con cui mi sono un po' perso. In ordine sparso cito comunque Erik Ganzerli, Alessandro Di Bella (hey Ale, a occhio Kovalainen non è il nuovo Hakkinen come dicevi anni fa ma magari ora recupera…), GP d'Antalone, Michele Ippolito, Lino Basso, Claudio Poggi, Alan Stocco, Demetrio Marino, Gloria Ciattaglia, Mist, Marco Marchese e chissà quanti altri me ne sto dimenticando. Ecco perdonatemi. Un saluto particolare devo dedicarlo a DVD e quello più speciale di tutti a Marco De Santis, la cui amicizia ormai esula il piano del wrestling, dello sport o della semplice chiacchierata.

Un saluto particolare lo dedico anche a tutte le altre amicizie nate via web grazie al wrestling, vedi David Panasci, Emanuele Scavuzzo e Dario Lilloni e Davide Turchi.
Ah, come faccio a dimenticarmi di tutti quelli che mi hanno letto. Grazie mille a tutti sia per i complimenti che per le critiche. E grazie anche per gli insulti visto che alla fine mi avete dedicato un'infinità di tempo dandomi, ve lo assicuro, in certi momenti un'importanza che davvero non ci stava e che non serviva. Però oh, quel che si riceve è sempre un dono… quindi… GRAZIE.
Ho imparato questa regola: sii sempre originale ma se proprio devi copiare copia dai migliori, e allora per togliere il disturbo…

“Qualcuno mi sta tirando verso l'alto: lo sento, anche e presto potrò vederlo.
Mi dispiace, ragazzi. Non basterebbero nemmeno tutti i discorsi del mondo per spiegarvi come vanno certe cose. È finita, è finita… Mi metteranno piano piano nel cassetto dei ricordi e poi nel dimenticatoio. Ho sempre saputo che prima o poi sarei finito lì… Però molto più tardi di quanto pensava un sacco di gente! L'ultimo della vecchia guardia… Be', forse non proprio l'ultimo…..
…Mi dispiace, ragazzi: ho fatto quello che potevo. Davvero. Non vi posso portare con me in questo viaggio… Me ne sto andando, lo sapete: ultimo giro di bevute, il bar sta chiudendo, il sole se ne va… Dove andiamo per colazione? Non troppo lontano… Che nottata! Sono carico ragazzi, carico…”
(cit. modificata)
Antonio Bomba

Sulla citazione di Carlito (no, non il Carlito con la mela…) CDB rischia di commuoversi. E non sto scherzando. Per i lettori di Tuttowrestling più giovani, Antonio Bomba (meglio conosciuto come A-Bomb) non vuol dire molto, ma in realtà si tratta di una figura a dir poco storica. La faccio breve: è stato uno dei miei primi amici sul wrestling web, uno dei migliori esperti di wrestling e uno dei più bravi redattori e articolisti che TW possa ricordare. Il paragone con Al Pacino, da lui citato, calza a pennello… ciao Antonio, grazie di tutto, e in bocca al lupo. Anche per te, come per Marco, quel “a presto” con cui ti lascio significa che su Tuttowrestling, se e quando vorrai tornare, un posto ci sarà sempre.

Messaggio di Mist:
“Il mio ritorno su queste pagine, dopo l'esperienza pluriennale con il What?, è stato un atto di amicizia nei confronti di Tuttowrestling. Mi contattarono cantandomi in coro “Mist, ONE MORE MATCH” e tra una cosa e l'altra sono andato avanti più di due anni a scrivere per la Kliq. Non sono sempre stato fiero dei miei pezzi, probabilmente il fatto che non seguissi più il wrestling come un tempo ha avuto un certo peso, tuttavia termino questa esperienza con orgoglio, sapendo di aver regalato al mondo Bongo e il merlo indiano Giosafatte. Reputandomi una sorta di Doink the clown di questo sito, sono certo che in qualche forma o veste tornerò nuovamente a produrre minchiate per la gioia di grandi e piccini. P.s.: pushate Tyler Reks.”
Riccardo “Mist” Bidoia

E ovviamente, anche a Mist va un salutone e un ringraziamento da parte mia e dallo staff di Tuttowrestling. Così come va un salutone a David Grauli che è stato un grande amico (con il quale grazie al wrestling ci siamo sempre divertiti molto) e sempre lo sarà, indipendentemente dalla sua collaborazione o meno per Tuttowrestling.com.

E tra le numerose notizie non proprio buonissime (per usare un eufemismo), sempre a partire dalla data di oggi, c'è anche qualcosa di positivo: approda infatti ufficialmente tra le pagine di Tuttowrestling.com come nuovo membro dello staff, Matteo Bottari. Matteo si occuperà delle news come del resto sta già facendo egregiamente da qualche tempo. A lui va un caloroso in bocca al lupo per il debutto, e naturalmente ricordatevi che potete sempre contattarlo direttamente scrivendo a [email protected].

A questo punto la domanda è lecita: come farà Tuttowrestling a proseguire senza le principali leve della vecchia guardia? La risposta a mio avviso è semplice, rimboccandosi le maniche, e puntando su di VOI. I lettori, la forza di Tuttowrestling.com che non si ferma mai. Dai 52 in una giornata sul finire degli anni 90, agli oltri 15mila diversi al giorno del 2012… con voi, puntiamo ad andare sempre più avanti per molto, moltissimo altro tempo ancora…

Buon proseguimento sulle pagine del sito… e naturalmente buona estate ricca di wrestling a tutti!

Carlo Di Bella

Carlo Di Bella
Direttore e Proprietario di Tuttowrestling.com, è stato anche uno dei primissimi staffer del sito, nel lontano 1999 ad appena 15 anni! E' riuscito nell'impresa di mostrare il nostro logo durante la Royal Rumble del 2001.
14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Aggiunti tre match alla card di AEW Full Gear

È ufficiale il main event di Full Gear. Inoltre i FTR hanno appreso i nomi dei loro sfidanti ed è stato annunciato un Elite Deletion match.

Importante avvenimento ieri a NXT

Importanti colpi di scena nel main event titolato dell'ultima puntata di NXT.

Charly Caruso afferma che la storyline con Angel Garza si è conclusa

Charly Caruso conferma le voci della fine della sua storyline con Angel Garza

Dexter Lumis e Cameron Grimes si affronteranno ad Halloween Havoc

Incontro a stipulazione speciale per i due atleti, con il match che si aggiunge ai tre già ufficializzati per la card di Halloween Havoc.

Articoli Correlati