The Other Side #57 – THE TIME HAS COME

THE TIME HAS COME

Dopo mesi di aspettative, di pensieri, di speranze finalmente la realtà avrà luogo il 25 maggio a Las Vegas quando Double or Nothing vedrà finalmente la luce. Da quella sera potremo finalmente asserire con tutta certezza che la AEW è nata per davvero. Il Wrestling Web è davvero un posto fantastico a volte, non mancano le opinioni e in questi mesi si è discusso tanto sulla AEW e vorrei cercare in questo numero dell'Other Side di darvi la mia personale visione sull'evento citando alcuni delle critiche mosse verso la AEW, in cui ho avuto la fortuna/sfortuna di imbattermi.

Fiducia: Dubbio legittimo no? Cosa avrebbe una neo nata federazione per poter essere d'appeal a wrestler indipendenti o sotto contratto? E' vero che stiamo parlando di un progetto ancora allo stadio iniziale, ma se non ci fosse la fiducia già in partenza non avrebbe senso di esistere. Cody e i Bucks hanno dato in queste mesi solo delle certezze, tutto ora sta a loro riuscire a mantenerle ma la lista non è certo corta: una piattaforma di rilievo dove esibirsi come copertura televisiva, la possibilità di uno show settimanale, assicurazione sanitaria, un posto di lavoro meno pressante ed oppressivo della WWE dove conterà il lato atletico e i promo saranno molto più liberi e non scriptati nel minimo dettaglio. A questo aggiungiamo che la famiglia Khan ha ampie possibilità economiche riuscendo anche a garantire contratti vantaggiosi ai propri dipendenti, quindi i fattori positivi ci sono e anche tanti.

La firma di Jericho, un veterano del business, dovrebbe essere la garanzia migliore di tutte. L'esperienza maturata da Chris sicuramente è sufficiente per fargli capire la bontà o meno del progetto e se per sue stesse parole definisce l'AEW un'occasione irrinunciabile allora anche wrestler indipendenti possono guardare all'AEW positivamente. Un fattore, a mio parere molto spesso posto in secondo piano, è che Cody si sta circondando di persone che hanno vissuto all'interno del business, lo conoscono e lo comprendono specialmente perché l'hanno vissuto in prima persona: Jim Ross per fare un nome su tutti. Con tutto il rispetto che posso avere verso gli sceneggiatori che assume la WWE nel booking team, non saranno mai al livello di chi uno show l'ha vissuto e sa come un'atleta può essere messo nelle condizioni di performare al meglio. Per evolvere un prodotto bisogna prendere il passato ed evolverlo, chi questo passato non lo conosce o lo ha visto dall'esterno si troverà in difficoltà creando un progetto valido cinematograficamente parlando ma differente dal contesto di wrestling.

Hype: Si critica Double or Nothing per alcuni match costruiti male e che avrebbero poco hype. E' una critica su cui posso trovarmi d'accordo, è vero che alcuni match sono stati poco costruiti ed annunciati solo per riempire la card ma dall'altra parte mi chiedo: Come potevano fare di più? A disposizione hanno BTE che esce senza un calendario preciso ed è un video di 20-25 minuti, in più abbiamo un'altra serie di video “Road to Double or Nothing” che supera i 15 minuti … il tempo è piuttosto scarso. Ancora una volta dobbiamo avere fiducia sui nomi di rilievo: I Bucks, Pentagon, Fenix, PAC, Omega, Jericho sono stelle di prima grandezza e sulla fiducia, ancora una volta, sono in grado di regalarci contese a 5 stelle. Una volta preso il via lo show settimanale si potrà iniziare a criticare le storyline e l'evoluzione della narrazione. Double or Nothing è l'inizio di tutto, di una nuova federazione, una nuova era, è un salto verso l'ignoto e se il rischio porterà successo lo scopriremo il 25 maggio.

Roster: Terza famiglia in cui ho raggruppato le critiche riguarda il roster principalmente ricco di nomi poco conosciuti al pubblico mainstream. Vorrei portare l'attenzione sul perché la AEW è nata … per dare visibilità a chi non rientrava nell'orbita WWE quindi ben venga un roster giovane fatto di talenti vogliosi di affermarsi. E' la loro occasione della vita, mi auguro per loro che siano dannatamente motivati a dare il meglio di loro per farsi conoscere ad un'ampia schiera di pubblico. Dobbiamo ritrovarci una pseudo TNA degli anni 2000? Quella che nel roster aveva Kevin Nash, Scott Hall, Booker T, Steiner, Foley, Flair, successivamente Hogan e Bischoff? Tutti nomi appartenenti ad un'epoca passata che non hanno portato nulla in più alla compagnia. Ben venga quindi il cambiamento, largo ai giovani e alle loro chance di affermarsi. Il roster ha nomi credibili già al momento, Jericho non si è mai tirato indietro dall'aiutare i giovani, Pentagon, Fenix, PAC, i Bucks hanno avuto il loro numero di sconfitte in carriera e non sono mai state personalità così ingombranti per la carriera dei propri colleghi.

Competizione con la WWE: Personalmente è la critica che trovo più ridicola perché sembra emergere l'idea che se l'AEW non si impone sulla WWE allora la compagnia non avrà futuro. Prima di tutto non stiamo parlando di una gara e poi sicuramente le due compagnie entreranno in competizione, l'ho già sottolineato in altri editoriali ma perché necessariamente deve essere sul prodotto? L'AEW deve copiare ciò che fa la WWE anche nel calo degli ascolti? Non mi stancherò mai di dirlo, conta l'identità, la forza del brand che si crea, adattarsi alla visione della WWE vuol dire morte certa. A nessuno piacciono le copie. Credete che una bibita simile alla Coca Cola abbia vita lunga nel mercato delle bibite? Allo stesso modo l'AEW avrà un futuro se si dimostra davvero differente rispetto alle altre compagnie offrendo davvero il prodotto innovativo che per il momento sta solo promettendo.

Per concludere invito tutti voi che guarderanno Double or Nothing a vederlo come l'inizio di un qualcosa di più grande, come un punto di partenza e non come un qualsiasi altro PPV WWE. L'AEW è all'inizio, ed è suo compito stupirci e di far conoscere al mondo intero i suoi atleti. Consideratela un'inaugurazione, una grande festa del Wrestling come è stato ALL IN. Le critiche verranno in futuro, criticare Double or Nothing che non è ancora iniziato e non ha fornito un'idea di ciò che sarà l'AEW in futuro mi pare davvero fuori luogo.

Chiusa questa parentesi vi lascio con i miei personali pronostici per l'evento.

21 Man Casino Battle Royal
Primo match del pre-show, molto simile alla Over Budget Battle Royal di All In con l'unica differenza che il vincente avrà una title shot alla futura cintura massima della compagnia. Solo 13 dei 21 uomini è stata annunciata e abbiamo ben potenziali 8 sorprese. Gli atleti entreranno a gruppi di 5 sul ring quindi capite voi stessi che il 21esimo si presta benissimo ad essere un grande nome e il potenziale favorito per la vittoria finale. Voglio sbilanciarmi.
Vincitore: Jon Moxley

Kip Sabian Vs Sammy Guevara
Ammetto di non conoscere Sabian ma vedendo il fisico dei due atleti mi aspetto un match veloce e dinamico fatto di acrobazie e mosse spettacolari per scaldare il pubblico. Come vincente vado sul nome più conosciuto.
Vincitore: Sammy Guevara

Aja Kong, Yuka Sakazaki, Emi Sakura Vs Hikaru Shida, Riho, Ryo Mizunami
Match che servirà a mettere in luce la divisione femminile della compagnia. L'AEW punta molto sulle collaborazioni e questo match ne è la prova. Aja Kong è una veterana del business, della Shida e della Sakazaki si parla già benissimo. Double or Nothing è la vetrina adatta per mettersi in mostra.
Vincenti: Hikaru Shida, Riho, Ryo Mizunami

Dr Britt Baker Vs Kylie Rae Vs Nyla Rose
Altro match femminile di Double or Nothing che vede le tre atlete annunciate al rally di presentazione della compagnia. Match di per sé che sfonda già alcune barriere tanto care al politically correct di moda d'oggi visto che la Rose è una wrestler transgender. Vista la rivalità portata avanti nei vari video tra la Rose e la Rae vado con la fidanzata di Cole vincente approfittando dei litigi delle rivali.
Vincente: Britt Baker

Best Friends Vs Angelico & Jack Evans
I Best Friends sono il team più familiare al pubblico americano nonché facilmente spendibili anche come atleti singoli. Angelico e Jack Evans sono conosciuti per il loro passato in Lucha Underground ma forse pochi sanno che i due in AAA sono un team di assoluto successo. Evans è stato usato male in Lucha Underground e i Bucks hanno sempre messo in chiaro che loro credono ancora nel tag team wrestling. Questo match è fatto su misura e chissà se i Revival non guarderanno DoN.
Vincenti: Angelico & Jack Evans

SCU Vs Strong Hearts
Match nato per solidificare la collaborazione tra l'AEW e la compagnia cinese OWE. Una vittoria di Cima e dei suoi ragazzi credo sia l'ideale per mostrare al pubblico cosa il wrestling cinese è in grado di offrire, Daniels, Kazarian e Scorpio Sky sono i partner perfetti per mettere in risalto gli Strong Hearts.
Vincenti: Strong Hearts

Cody Vs Dustin Rhodes
Match generazionale poco da dire. Dustin e Cody con due video hanno costruito il loro match meglio che qualsiasi PPV della WWE. Da una parte Dustin, il Rhodes che ha dovuto lavorare sodo per uscire dall'ombra ingombrante del padre, dall'altra Cody il fratello minore spesso passato in secondo piano anche dalla stessa WWE ma comunque quello più viziato della famiglia che vuole emergere a suo modo. Due ere a confronto e visto che l'AEW guarda al futuro dico che Cody “ucciderà l'Attitude Era” lasciando al fratello maggiore il lavoro dietro le quinte.
Vincente: Cody

AAA World Tag Team Titles: Young Bucks Vs Lucha Bros
Due dei migliori team al mondo e uno dei match di punta del PPV. I Bucks hanno sconfitto a sorpresa i fratelli messicani presentandosi in AAA generando un buzz incredibile per la compagnia. Tocca a Pentagon e Fenix venire a Double or Nothing in cerca di vendetta che credo si compirà.
Vincenti: Young Bucks

Kenny Omega Vs Chris Jericho

Anche questo è un rematch stavolta di Wrestle Kingdom 12. Alpha Vs Omega stavolta si terrà in suolo americano: da una parte una leggenda ormai apurata, dall'altra il miglior wrestler del 2018 per Pro Wrestling Illustrated. Vedo più funzionale una vittoria di Jericho in ottica futura sia per costruirlo come heel di spessore della compagnia sia per un'eventuale resa dei conti finale con Omega.
Vincente: Chris Jericho

Hangman Page Vs PAC

Sin dal rally di presentazione ho avuto la sensazione che questo match sarà valido per il titolo massimo della compagnia. Page si è subito presentando aspirando al titolo massimo e nell'ultimo promo dell'ex Neville su BTE, ha sottolineato che da quando è tornato sulla scena indipendente è attualmente imbattuto. Quale miglior modo quindi di coronare Page campione e top player della compagnia facendogli sconfiggere PAC in un match emozionante potenzialmente il main event della card.
Vincente: Hangman Page

Grazie per la lettura, se avete voi i vostri personali pronostici ed opinioni vi invito a scriverli qui sotto. Buon Double or Nothing a tutti da Captain Phenomenal 1.

14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Importante avvenimento ieri a NXT

Importanti colpi di scena nel main event titolato dell'ultima puntata di NXT.

Charly Caruso afferma che la storyline con Angel Garza si è conclusa

Charly Caruso conferma le voci della fine della sua storyline con Angel Garza

Dexter Lumis e Cameron Grimes si affronteranno ad Halloween Havoc

Incontro a stipulazione speciale per i due atleti, con il match che si aggiunge ai tre già ufficializzati per la card di Halloween Havoc.

Elias: “Avrei dovuto affrontare Undertaker e John Cena”

Elias ha confermato in una recente intervista come la WWE avesse per lui in programma due match contro Undertaker e John Cena, poi saltati per un cambio di piani.

Articoli Correlati