The Other Side #18 – AROUND THE ROH

Siamo in piena WrestleMania week e, per fortuna, sarà una settimana ricca di eventi.

Dalla WrestleCon ai WrestleMania Axess, dagli show indipendenti con PROGRESS, RPW e molte altre, ad NXT Takeover: Orlando, dai radio show con protagonisti volti noti come Jim Ross, Dave Meltzer e altri, alla WWE Hall of Fame classe 2017, per non parlare delle varie serate e party con ospiti superstars attuali e storiche.
Confermo ancora una volta che si tratterà di una settimana molto ricca, ma in che modo sono impegnate ROH e NJPW?

ROH SUPERCARD OF HONOR XI
La Ring of Honor è pronta per quello che sarà l'ultimo show prima del tour War of The Worlds e Global Wars, ma come arriviamo a questo show?
Supercard of Honor è solitamente un PPV che definisco “riempitivo”, nel senso che gran parte della card vede match random proposti al pubblico solo ed esclusivamente per realizzare uno spettacolo durante la WrestleMania week.
Da un lato la mossa è più che buona, basta portare un paio di match sulla carta di alto spessore e, vuoi o non vuoi, hai il palazzetto pieno; d'altro canto perdi l'enfasi dello storytelling che avrebbe arricchito ulteriormente il contenuto e magari reso una vittoria da parte dell'atleta x, più emozionante.
Economicamente il discorso sposa a pieno il primo punto, metodologia che avrebbe dovuto adottare anche Impact Wrestling, ma con la completa ristrutturazione del roster che la compagnia di Nashville sta vivendo sarebbe stato solo un alto rischio.

Dopo gli esordi degli Hardys – quali la compagnia ha ufficialmente lanciato del merchandise senza la dicitura Broken – e di Bully Ray, la ROH stupisce tutti in quel di 15th Anniversary con Christopher Daniels che, per la prima volta in carriera, alza al cielo un titolo mondiale.
Risultato straordinario dopo un match molto bello contro il tre volte campione ROH, Adam Cole; segmenti indelebili come per esempio il doppio gioco di Kazarian che, se da un lato fosse telefonato, dall'altro ha fatto fatto sorridere il fan presente nel palazzetto.
Questa vittoria è una consacrazione che il “Fallen Angel” aspettava da troppo tempo, anche nell'allora TNA non riuscì mai e poi mai a vincere un titolo del mondo, stessa cosa in ROH come visto fino ad oggi.
Daniels è un pezzo di storia del wrestling indie, basti pensare alla lunga rivalità-amicizia avuta con AJ Styles, la quale mi ha concesso personalmente l'emozione di assistere dal vivo ad un match proprio tra loro due in quel di Frosinone durante l'evento EPW Totla Honor del 17 Ottobre 2015.

Certe storie non si dimenticano, come negarlo e, dato che ci siamo, qualcuno di voi dimenticherà mai Adam Cole?
In molti si staranno chiedendo il perché di questo quesito, beh la motivazione è palese, Cole è in scadenza e la WWE è alle porte.
L'esordio del membro del Bullet Club in quel di Stamford è ormai imminente, ma non tralasciamo un altro punto interessante che nell'ultima settimana ha stravolto il wrestling web.
La WWE è seriamente intenzionata ad acquistare la ROH, un intera compagnia per arricchire la propria libreria video e aggiungere altri talenti nel proprio roster.
La notizia, che è stata confermata da Dave Meltzer nella Wrestling Observer Newsletter del 27 Marzo 2017, merita di essere seguita a fondo in particolare nelle settimane seguenti il Grandaddy of Them All.
Se cosi fosse, la World Wrestling Entertainment mostrerebbe – cosa già evidente da secoli – quello che è il suo effettivo predominio nell'intero panorama.
Siamo passati da un classico periodo in cui una federazione acquisisce i migliori atleti in giro per il mondo, a quello in cui la più nota compagnia di wrestling stirnge accordi economici con le indies per tenersi così saldi a se quelli che saranno dei volti di successo per il futuro.
Questo possibile accordo con la ROH arriverebbe solo dopo non aver concluso la trattativa con Impact Wrestling nell'Ottobre del 2016, dato che l'ex TNA venne poi acquisita dal gruppo Anthem Sports & Entertainment.

In linea di massima l'acquisto di talenti da parte della WWE viaggia assieme a quella che è la perdita degli stessi da parte della concorrenza.
La ROH ha detto addio a nomi importanti tra cui i reDRagon nei giorni più recenti e vede un roster che, senza la collaborazione con la NJPW – piccola parentesi, complimenti vivissimi a Katsuyori Shibata per la vittoria della New Japan Cup 2017; match interessante lottato bene (inaspettatamente) anche dal suo avversario enlla finale del torneo, Bad Luck Fale. Il match titolato contro il campione IWGP, Kazuchika Okada promette scintille – e togliendo gli Hardys stessi che torneranno dalla famiglia McMahon o Adam Cole che non rinnoverà, risulterebbe impoverito.
• Jay Lethal, fresco di rinnovo, ma pur sempre con la WWE alle calcagna.
• The Briscoes, intoccabili dopo l'ulteriore dimostrazione di fedeltà alla compagnia.
• Bully Ray, recente esordio.
• Daniels e Kazarian, il primo è vicino al ritiro, il secondo senza l'altro è quasi inutile.
• Dalton Castle, ha un accordo esclusivo con la compagnia, ma in scadenza e con la WWE alle porte.
• Marty Scurll, ingaggiato nel tour inglese del 2016 e seppur conosciuto dal sottoscritto e dai fan indies, rimane pur sempre un elemento ancora sconosciuto per molti, dovrà affermarsi e ci riuscirà più che bene con il bel personaggio che interpreta.
• Matt Taven, grande talento, molto bravo al microfono e molto apprezzato con il nuovo look, ma da solo vale meno di Kazarian.
• Young Bucks, un importante certezza per il roster, specie dopo il rinnovo.

Dopo i diversi temi che negli ultimi tempi avvolgono la “Honorable Ring”, almeno così la chiamerebbe Matt Hardy, vediamo la card di Supercard of Honor XI:

– ROH World Championship: Christopher Daniels (c) vs Dalton Castle
– ROH World Television Championship: Marty Scurll (c) vs Adam Cole
– Ladder Match per il ROH World Tag Team Championship: The Hardys (Matt Hardy & Jeff Hardy) (c) vs The Young Bucks (Matt Jackson & Nick Jackson)
– Texas Bullrope Match: Cody vs Jay Lethal
– The Briscoes (Jay Briscoe & Mark Briscoe) & Bully Ray vs Bullet Club (Hangman Page, Tama Tonga & Tanga Loa)
– Dragon Lee & Jay White vs El Volador & Will Ospreay
– Frankie Kazarian vs Punishment Martinez
– The Kingdom (Matt Taven & Vinny Marseglia) vs Beer City Bruiser & Silas Young
– CMLL Luchadoras Showcase
– Kelly Klein vs Deonna Purrazzo
– Mandy Leon & Jenny Rose vs Sumie Sakai & Faye Jackson

I primi quattro match nell'elenco sono incontri che non puoi perderti, incontri cui lo spettacolo è assicurato.
Augurandoci che questo PPV ci lasci emozionare positivamente, vi auguro una buona visione e una splendida WrestleMania week.

Have A Nice Day 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,651FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati