The Other Side #16 – The Roar of the Tiger

Ben ritrovati cari lettori di Tuttowrestling.com con il The Other Side, la rubrica in cui leggerete tutte le tematiche inerenti il mondo ROH e NJPW.

The Roar of the Tiger
Il ruggito della tigre, ebbene si, dopo anni e anni c'è un personaggio che nel panorama nipponico è tornato alla ribalta, vi sto parlando di Tiger Mask.
Con l'uscita della nuova serie animata, Tiger Mask W, l'omonimo personaggio ha fatto il suo esordio nella compagnia prima attraverso dei dark match per poi prendersi un piccolo spazio anche contro gente più “di livello” vedi per esempio un incontro ormai prossimo contro l'attuale IWGP World Heavyweight Champion, Kazuchika Okada.

Per togliervi ogni dubbio, attraverso le seguenti immagini vi mostro una breve anteprima del personaggio animato:

Nella seconda immagine lo vediamo addirittura in un faccia a faccia proprio con Okada.

Ecco infine l'immagine più importante, l'esordio sul ring, quello vero, della tigre interpretata da Kota Ibushi.

Il nipponico è conosciuto da molti sia per le esperienze nella sua terra, ma anche per aver preso parte al torneo Cruiserweight Classic nell'estate 2016, torneo poi vinto da TJ Perkins.
Onestamente la firma sia di Ibushi che di Zack Sabre Jr. in WWE avrebbe forse creato più interesse per la Cruiserweight Division, interesse che però si sta verificando adesso grazie a Neville che con il suo turn heel mi ha stupito in positivo.
Tornando in NJPW, sarà davvero curioso vedere e capire l'utilizzo di questa nuova “Tigre” in particolare se useranno anche Tiger Mask IV nel classico ruolo di mentore e lanciare quindi questa versione di Kota Ibushi.
Le tali rimangono supposizioni, rimane fondamentale un punto, le scelte commerciali che vengono inserite nel wrestling non sempre riscuoto il successo desiderato.
L'esempio l'ampante fu David Arquette reso WCW World Heavyweight Champion per pubblicizzare il famoso film, Ready to Rumble; un altro esempio è quello di Suicide, personaggio utilizzabile nel primo (e finora unico ndr) gioco di Impact Wrestling cui era incentrata tutta la sotira del videogame. Personaggio che durante la trasmissione settimanale di Impact fu interessante solo nei primi due o tre mesi, per poi divenire totalmente indifferente e cadere nell'anonimato.
Il pubblico del Giappone ha mentalità ben diversa da quello americano o europeo, sarà curioso quindi capire se occorrerà puntare su questo Tiger Mask W, o utilizzarlo così, una tantum, per ricordarci il nostro caro idolo d'infanzia che ancora oggi, con questa nuova serie animata, ci fa gioire.
Una vera e propria scommessa.

La serie animata in questione è stata prodotta dalla Toei Animation e trasmessa su TV Ahashi dal 1 Ottobre 2016.
Gli episodi sono trentanove della durata di circa ventidue minuti l'uno.

Ecco di seguito la trama dell'anime:
La storia inizia verso la fine del 2016, dunque quarantacinque anni dopo la conclusione del primo anime la sera del 3 settembre 1971 (anno 46 del periodo Shōwa).
Il Giappone è ormai completamente uscito dalla grave crisi economica del secondo dopoguerra e le nuove generazioni di New Japan Pro Wrestling hanno sostituito le decedute o ritirate di Rikidozan.
Naoto Azuma e Takuma Fujii sono due grandi amici uniti dalla passione per il pro-wrestling, per questo frequentano entrambi la piccola palestra di lotta Jipang Pro Wrestling gestita dal wrestler Daisuke Fujii, il padre di Takuma. Le loro vite tuttavia vengono drammaticamente sconvolte in un giorno del 2013 in cui, durante un incontro organizzato dalla GWM (“Global Wrestling Monopoly”), una potente corporazione di lotta libera statunitense, il pro-wrestler Yellow Devil sconfigge senza pietà Daisuke, lasciandolo invalido e condannando così la Jipang alla rovina.
In cerca di vendetta, i due ragazzi finiscono per prendere strade diverse. Naoto, dopo aver scoperto come dietro l'immagine apparentemente pulita della GWM si nasconda in realtà la rinata Tana delle Tigri, che ha ora la sede centrale negli Stati Uniti, viene preso sotto l'ala protettiva di Kentaro Takaoka, ormai anziano, che dopo averlo addestrato alle pendici del Monte Fuji lo sceglie come nuovo “Tiger Mask”, rassicurandolo che in questo modo riuscirà prima o poi a spingere l'organizzazione a mandare contro di lui i suoi migliori wrestler, incluso Yellow Devil.
Di contro Takuma, dopo aver subito un infortunio, nella speranza di trovare a sua volta Yellow Devil sceglie di unirsi lui stesso all'organizzazione, dove viene scelto per ereditare il nome di “Tiger the Dark”.

Anche per questo numero del The Other Side è tutto, ringrazio voi lettori per la vostra dedizione nel seguirci e vi do appuntamento con il sottoscritto con l'Impact Planet e, ovviamente, anche qui, con il The Other Side.

Have A Nice Day 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,655FansLike
2,631FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati