Impact Planet #436 – The Road to Slammiversary XIX

A luglio andrà in scena Slammiversary, il PPV estivo più importante di Impact Wrestling che segnerà nuovi debutti/ritorni all’interno della compagnia.

Proprio come un anno fa, anche in questa occasione, ci sarà la possibilità di scoprire quali saranno i nomi utili a stupire e rafforzare il roster.

Ma quali sono i nomi che, da un anno a questa parte, sono riusciti a dare un vero IMPATTO all’interno della Impact Zone?

1 – Deonna Purrazzo. Debutta nel post Rebellion 2020, si prende il titolo a Slammiversary e da lì in poi darà vita a due regni che ne hanno rafforzato immagine, personaggio e performance in-ring. Messa di fronte sempre e costantemente con avversarie da temere durante il percorso. Questo imminente one on one con la rientrante Taylor Wilde, sarà l’ennesima prova di forza da superare.

2 – Eric Young. Da vita a un feud meraviglioso con Rich Swann, vince il titolo mondiale per la seconda volta in carriera e crea una stable che con il passare delle settimane sta riuscendo non solo a funzionare, ma ad essere apprezzata dai fan di Impact e non. Dove arriverà la VBD non lo sappiamo ancora, certo è che la faccenda si fa piacevolmente interessante.

3 – Rich Swann. Tornato proprio a Slammiversary dopo un lungo infortunio, crea qualcosa di straordinario con la sua rincorsa al titolo; lo conquista, ma deve lottare contro le critiche di chi lo definisce un “campione poco credibile”. In realtà stupisce tutti con una run di rispetto che ne consolida lo status come pochi predecessori sono riusciti a fare. Arrivare a Rebellion 2021 in uno dei match (o forse il match) più importante della storia della federazione non è un caso. Gli applausi sono tutti per lui.

4 – Brian Myers. Questk profilo necessiterà di ulteriore tempo prima di sbocciare in via definitiva. Servirà capire le reali intenzioni che il booking team ha con lui, a parte un rafforzamento ben riuscito del mio carding anche grazie al suo amico di sempre, Matt Cardona.

5 – Heath Slater. Infortunato da Bound For Glory, tutti attendiamo ancora il suo rientro per capire come si comporterà col suo vecchio amico Rhino (ora parte del VBD). Vero anche che dal suo debutto a BFG ci ha intrattenuti con piacere, regalandoci siparietti ripetitivi (perché già visti in WWE), ma pur sempre piacevoli.

6 – EC3. Personaggio di rilievo. Un vero Impact made tornato per un solo ed unico motivo, mandare over Moose e consegnare ad esso la credibilità, forza e possenza non solo al personaggio, ma al profilo e l’uomo. L’unico che, in linea teorica, ha tutte le carte utili per superare in modo pulito il nuovo campione di Impact Wrestling, Kenny Omega. Quindi si, un lavoro ben riuscito, seppur ora il suo nuovo contratto lo lega esclusivamente alla ROH.

7 – MCMG Rompono il record dei North, riprendono in mano lo scettro della categoria Tag Team, danno vita a un feud interessante con i Good Brothers che li porterà al main event di Hard To Kill. Lo stesso match che Shelley dovrà saltare causa vaccino COVID. Alex tornerà il prima possibile, nel frattempo Chris continua il suo percorso insieme all’amico James Storm in questa sempre più cruenta guerra contro i Violent By Design.

Rileggendo questi punti e riflettendo ancora una volta su di essi, avrete davanti agli occhi il vero significato o meglio, la reale dimostrazione di un booking a lungo termine.
“Quoth the Raven. Nevermore.”

Have A Nice Day… YEAH! 🙂

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,686FansLike
2,617FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati