GPOrder #15 – Akeem Clay

Really? Really? Really! Come non rubare senza tanti complimenti a The Miz il suo modo di dire dopo aver visto il debutto di Brodus Clay in quel di Raw? Debutto che, ricordiamo, è stato rinviato di settimana in settimana proprio per fornirgli il massimo effort possibile sia dal punto di vista creativo che come effettivo tempo messo a disposizione all'ex concorrente di NXT?

Promo distruttivi, “sponda” di Johnny Ace (perdonatemi lo scrivo ancora così, ha un cognome che per quanto riguarda il sottoscritto equivale ad errore di battitura certo!), attesa per un nuovo mostro indistruttibile… e poi? Il funksaurus! Tutina rossa prestata dal gabibbo (che ci scommetto sarà sicuramente il soprannome che gli affibbierà Valenti), due ballerine bonazze al seguito, musica funk e tante danze dentro e fuori dal ring.

Magari molti di voi hanno iniziato a seguire il wrestling da tempi più recenti, ma posso garantirvi che questa gimmick ricorda tantissimo quelle che molto spesso erano impiegate negli anni 80 e nella prima metà degli anni 90, prima della rivoluzione dell'attitude: personaggi strampalati, esagerazioni – divertenti o stupide è da valutare caso per caso ed opinione per opinione – e tanta atmosfera da colori pastello. Non a caso parliamo del ring azzurro, dei tappetini in tinta con ring e delle corde tricolore, altri colori rispetto al nero dominante di oggi. Ecco, Brodus Clay versione funksaurus ricorda proprio i personaggi creati in questa epoca: è assimilabile ad un Doink The Clown,un Repo Man, un Kamala.. volete il nome che mi è venuto in mente per primo? Red Rooster.. e come vedrete fra poco non è un caso.

Il problema è che a tempo perso sono passati più di venti anni, no dico venti! Il wrestling è cambiato, il pubblico è cambiato, tutta la società è cambiata. Dite che l'obiettivo che la federazione ha oggi è lo stesso target di pubblico cui tendeva in quegli anni? E allora? Anche i bambini sono cambiati, un programma per loro di oggi non è il bim bum bam dei miei tempi, ma neanche lontanamente! Cosa può mai far pensare che oggi, nel 2012, possa avere successo una gimmick così? Esclusivamente il suo essere “esagerata”, cosa che devo dire ha avuto successo con idee altrettanto folli come Hornswoggle o la Spirit Squad ad esempio, ma che onestamente ha scarse, scarsissime possibilità di riuscire anche stavolta.

Il tutto con l'aggravante che onestamente non puoi, ma proprio non puoi, propormi un cattivo distruttore con la D maiuscola in arrivo e poi presentarmi questa immondizia! Perché i soli a gioirne sono quei farabutti della Kliq, che praticamente si trovano un voto già scritto senza nemmeno dover faticare più di tanto! Tutti gli altri al più si saranno fatti una grassa risata nel veder ballare un pachiderma, ma di sicuro non prevederanno per Clay un futuro particolarmente roseo. Ecco il perché del paragone con Red Rooster nella mia testa, perché anche Terry Taylor non era un campione ma nemmeno un atleta da buttare via, e la WWF di allora lo sfruttò, si fa per dire, con questa gimmick del gallo talmente ridicola da farlo finire preso nel dimenticatoio (salvo un breve stint altrettanto fallimentare con il suo vero nome).

Clay rischia di fare la stessa fine: oggi vincerà contro i jobber ed i lowcarder di turno, ma non avrà mai, dico mai la possibilità di ambire a nulla di meglio. Paradossalmente avrebbe avuto perfino più chance rimanendo a fare il guardaspalle di Alberto Del Rio.. così, per fare un paragone coi tempi moderni, potrà essere il nuovo Mark Henry, che guarda caso non mi sembra abbia aspettato pochi mesi per vincere una cintura importante…

E, permettetemi, la cosa mi fa discretamente incazzare. E' chiaro che non stiamo buttando il nuovo Shawn Michaels, né mi sognerei mai di dire che è perché si ridicolizza Brodus Clay che la federazione non potrà mai sperare di tornare ad un rating ben superiore al 3.0 nel breve termine. Però semplicemente non sopporto delle cazzate così macroscopiche, delle idee senza né capo né coda che possono funzionare solo ed esclusivamente per un colpo di culo, che potrebbero avere un senso nei casi disperati, non quando per settimane e settimane hai costruito tutt'altro, peraltro in modo non insoddisfacente.

E dire che c'era chi non aveva ancora nemmeno finito di lamentarsi del rientro di Jericho.. un rientro indubbiamente strano, con due settimane nelle quali il canadese non ha spiccicato una parola che sia una, limitandosi ad un atteggiamento che sicuramente lascia più di qualche dubbio. Personalmente sono convinto che se l'obiettivo è farlo diventare heel, allora avrebbero potuto tranquillamente riuscirci anche facendolo parlare, sfruttando a dovere le sue impareggiabili doti al microfono. Da un lato si sarebbe ottenuto lo stesso effetto, dall'altro si sarebbe evitato di deludere quelli che proprio non hanno digerito la puntata del 2 gennaio. Certo sono davvero pochi quelli che riescono a scuotere il pubblico live così e addirittura fare un promo senza parlare.. Y2J è fra questi, e dimostra ancora una volta come il canadese abbia raccolto negli anni le briciole di quello che le sue doti avrebbero meritato. Ma è un discorso che ho ripetuto tante, troppe volte, e che per stavolta metto volentieri da parte, perché sono fiduciosissimo per quando Jericho parlerà, dovesse anche farlo fra un mese, sperando che sia l'inizio di un suo periodo ad altissimi livelli, indipendentemente da quanto durerà.

Certo se però anche il suo futuro è nelle mani di chi vuole propormi Akeem Clay nel 2012 siamo messi male… ve lo ricordate Akeem? Grosso, grasso e pronto a danzare.. ah parliamo di Wrestlemania 5, come dire giusto una o due edizioni fa…

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
15,941FansLike
2,599FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati