GPOrder #100 – A New (Roman) Empire?

E se qualcosa, solo qualcosa, fosse iniziato a cambiare? Da qualche settimana la WWE ha voluto rimediare ad una situazione che a TLC era parsa palese nella sua complessità, vale a dire un campione del mondo completamente inadeguato, a maggior ragione in vista di un periodo così importante come la Road to Wrestlemania. Detto e fatto, la lunga – e spesso imbarazzante, lo sappiamo – rincorsa di Roman Reigns termina di colpo, la cintura viene vinta e detenuta….e qualcosa cambia.

Sappiamo come il pubblico delle arene americane possa essere profondamente diverso da città a città, e dunque per Reigns aver superato molto più che indenne due esami potenzialmente tremendi come Philadelphia e New York è davvero un segnale di cambiamento positivo; non una svolta definitiva forse, è decisamente troppo presto, ma sicuramente un segnale importante. In due piazze di fuoco da sempre uno degli atleti meno over con il pubblico è riuscito quantomeno a cavarsela, superando ad esempio molto molto meglio i cori per Daniel Bryan e CM Punk di Brooklin. Vi sembra poco? Forse lo è, ma provate a ricordare il Reigns anche solo di un mesetto fa e ditemi se la musica non è cambiata almeno un po'…

Il primo fattore è legato alla sostanziale differenza tra ciò che Reigns faceva da inseguitore e ciò che fa da campione: siamo passati ad un underdog credibile solo ai booker più cocciuti ad un campione che semplicemente passa il suo tempo a fare ciò che un personaggio come lui dovrebbe fare, vale a dire menare le mani. Meno discorsi senza senso, meno promo soporiferi, scene al microfono solo con spalle più che adeguate (e ci arriveremo tra breve) e molti più colpi. Insomma come un vero underdog come Daniel Bryan soffre molto di più da campione che da sfidante, uno come Reigns è naturalmente portato alla situazione opposta, e dunque dargli il titolo ha reso certamente di più del farglielo inseguire.
Nemmeno questo, tuttavia, sarebbe minimamente bastato senza il contributo fondamentale dei McMahon. Sarà un elemento ripetitivo, sarà che vediamo lo stesso copione per l'ennesima volta, sarà tutto quello che volete, ma semplicemente funziona! Il ritorno di Vince ha sparigliato le carte, il suo coinvolgimento con Reigns ha rinvigorito anche personaggi sopiti come ad esempio quello di Stephanie, ed il risultato è stato una spinta creativa enorme, veramente enorme, che ha portato benefici tanto evidenti quanto immediati.

Potrà bastare come rimedio definitivo? Potremo vedere Reigns protagonista e campione fino a Wrestlemania? Non è questa a mio avviso la domanda più importante, poiché un probabile scontro tra lui e Triple H adesso, dopo questa iniezione positiva, potrebbe avere interesse indipendentemente da se ci sia il titolo in palio e chi dei due sia campione. La domanda giusta è invece ben più a largo respiro ovvero: basta questo per avere un nuovo Roman Reigns? Un Reigns più credibile, più al riparo dai fischi, più vicino al trascinatore ideale, ruolo che la federazione ha chiaramente previsto per lui? Difficilissimo rispondere ora, perché come sono veri i miglioramenti riscontrati di recente sono veri anche i numerosi punti interrogativi che ancora restano, in primis la reazione sua e del pubblico al prossimo match sul ring, quando una eventuale mancanza di chimica potrebbe incidere su quanto di buono fatto di recente.

Di sicuro ci sono validi modi per continuare ad aiutarlo: non soltanto insistere con i McMahon, ma anche ridimensionare in fretta il ruolo della League of Nations, semplicemente imbarazzante, e trovare di corsa un nuovo o dei nuovi alleati per Vince e Soci. E' proprio il rischio citato poco fa, ovvero quello di non avere tra le mani gente proponibile per un match che poi alla resa dei conti, in PPV alla fine di promo e promozioni varie, possa veramente interessare. C'è ovviamente Triple H, ma ne serve anche un altro subito, in preparazione, qualcuno ben più carismatico dell'evanescentissimo Sheamus. La strada ha insomma bisongo di un altro po' di lavori prima di essere completata, ma già soltanto ipotizzarla, vederla potenzialmente possibile è un qualcosa che ben difficilmente avrebbe potuto sussistere non più tardi di uno/due mesi fa.


Questo pezzo sarà uno degli ultimi che Tuttowrestling pubblicherà per questo 2015, dunque permettetemi non soltanto di ringraziare tutti voi lettori che mai come quest'anno ci avete seguito a decine di migliaia ogni giorno, ma anche tutti gli amici prima ancora che colleghi staffer che ogni giorno accettano di buon grado i miei deliri, si fanno in quattro ed a volte anche in otto ed in sedici per offrirvi un prodotto editoriale degno di una tradizione che nel 2016 arriverà a toccare la bellezza di 19 (diciannove!) anni. In un ipotetico bilancio posso dirvi di essere decisamente soddisfatto da quanto siamo stati in grado di fornirvi con i report: con 6 show settimanali al giorno tra TNA e WWE, più tutti i Pay Per View, abbiamo superato di gran lunga i 300 report, con una percentuale di disponibilità degli stessi poche ore dopo la messa in onda dello show o la disponibilità televisiva della registrazione che una compagnia aerea o ferroviaria si sognerebbe come indice di puntualità. Nessuno fa tanto, e tanti addirittura ci copiano, a volte perfino dimenticando di cancellare il riferimento a Tuttowrestling che una volta abbiamo volutamente inserito nel testo per smascherare l'evidenza. Ebbene sì, quest'anno è successo anche questo…

Permettetemi un ringraziamento anche a Erik e tutto il gruppo podcast, che con un minimo di due registrazioni a settimana ha garantito oltre 250 ore tra show registrati e dirette. Altro clamoroso successo è stato il TWGame, che alla terza stagione ha registrato una media di oltre 650 giocatori ad evento. Il mio rammarico personale è non aver mai potuto mettere in palio un premio nemmeno di valore basso, ma le complicazioni burocratiche tra regolamento, notaio autorizzazione ministeriale sono tali da renderlo praticamente impossibile per un sito così visibile come il nostro. In ogni caso per quanto riguarda la formula punteremo a migliorarci ancora, vogliamo e possiamo farlo, ma per riuscirci avremo bisogno anche delle vostre idee o proposte! Altra cosa di cui posso davvero andar fiero è il Best Promos Ever, una idea eccellente di Lorenzo che credo sia la miglior novità presentata quest'anno sul sito.

Proseguendo nel fornirvi qualche numero, in questo 2015 avete potuto leggere oltre 5400 notizie. Qualcuna purtroppo tutt'altro che bella come le tragiche scomparse di Dusty Rhodes e Roddy Piper; impressionante l'eco della morte di quest'ultimo, vi basti pensare che in poche ore il nostro speciale con le prime informazioni sulla tragica scomparsa è stato letto da oltre 50 mila persone. Nel 2016 posso promettervi cercheremo di fare ancora meglio su tutto il fronte notizie: il numero è relativo, abbiamo sempre preferito limitarci a informarvi su ciò che riteniamo possa essere davvero interessante, dunque non sarà certo un nostro target quello di arrivare a 10.000 parlandovi di Roman Reigns che ha aggiustato la bambola della figlia o di Nikki Bella che ha inviato una nuova foto hot su Instagram, semplicemente cercheremo di essere ancora più esaustivi, ancora più tempestivi, ancora più chiari.

Un onesto accenno infine, anche a ciò su cui ritengo di aver raggiunto solo parzialmente nel 2015: una completezza di informazioni sul wrestling italiano, settore che cercheremo di rilanciare compatibilmente con la necessaria collaborazione delle promotion italiane che per noi è fondamentale, ed una sezione editoriali e commenti che cercheremo di arricchire, affidandoci non soltanto a chi come me suo malgrado ha mille altri impegni e non riesce a scrivere con costanza, ma anche ad altri staffer o perché no nuovi volti pronti a dire la loro sul più prestigioso ed importante sito italiano del settore.

In sintesi, grazie davvero per l'impressionate sostegno che ci avete dimostrato per tutto questo 2015, e da parte mia e di tutto lo staff l'impegno è quello di ringraziarvi nel 2016 nel miglior modo possibile, vale a dire offrendovi un sito sempre migliore!

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,801FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

Il rapporto tra RVD e Impact sulla via del tramonto?

Alcuni elementi lasciano pensare alla fine del rapporto tra RVD e Impact, nonostante l'atleta continui a rilasciare parole "al miele" nei confronti della compagnia.

Kris Statlander in via di recupero

Kris Statlander ha dato inizio a una riabilitazione ben otto settimane dopo la sua operazione. La strada per il ritorno è appena iniziata!

Jon Moxley sarà nel prossimo show Bloodsport

Anche il campione del mondo AEW è stato annunciato per il prossimo evento della Josh Barnett's Bloodsport.

Una nuova stable in arrivo in AEW?

MJF vuole capitanare una stable tutta sua in AEW. E se questa fosse una sua vecchia conoscenza?

Articoli Correlati