Speaking Out: Marty Scurll accusato di tentato stupro da una ragazza

Non accennano a diminuire le accuse sui social network stimolate dal movimento #SpeakingOut e, nelle ultime ore, è stato fatto il nome di Marty Scurll, accusato di un tentativo di stupro.

Le accuse arrivano dal profilo Twitter kitten che, come vi abbiamo riportato stamane sulla nostra newsboard, ha accusato di recente il fratello di Pete Dunne, Damien. La ragazza ha raccontato quanto successo con Scurll, datando l’accaduto con precisione.

MARTY SCRULL
10 gennaio 2015. La IPWUK tenne lo show
“Weekend of Champions” a Tonbridge

Lavoravo per la IPW all’epoca, quindi andai ad entrambi gli show di quel weekend e andai anche alla festa post-show. A quel punto era diventata praticamente routine che Daniel Edler mi pagasse i drink a questi eventi, quindi ero incredibilmente ubriaca. Specialmente per una sedicenne. Più tardi, quella sera, incontrai Marty fuori dalla sala della festa. Passo alcuni minuti a dirmi: «Dovremmo tornare insieme, torniamo all’hotel e sco****o». Gli dissi: «Non ho la chiave della mia stanza, la mia amica ha l’unica copia». Ricordo di essere tornata nel locale per dirle che stavo rientrando con Marty, ma lei non volle darmi la chiave perché pensava fosse una pessima idea. Pur sapendo che non potevo entrare nella camera, [Marty] mi ha accompagnata in hotel. Per contestualizzare, stavo in un piccolo hotel indipendente. Una volta arrivati fuori dalla porta della mia stanza, in quel corridoio vuoto e tranquillo lui si è seduto su una sedia, ha tirato fuori il pene e mi ha detto di suc*****o. L’ho fatto. Dopo un po’ trovò un piccolo armadio/ripostiglio pieno di lenzuola. Mi ci mise dentro, in piedi, con la mia biancheria tirata giù. Ricordo che avevo 16 anni all’epoca [età del consenso in Gran Bretagna, ndr]. Durante i suoi tentativi di mettermi in posizione giusto per metter il suo pene non protetto dentro di me, io ho continuato a ripetere: «Mi dispiace, sono vergine» (Spiegazione: ero già stata stuprata da Dan Edler prima di allora, cosa che ho raccontato accuratamente più volte in passato a diverse persone e alla polizia. Ma….. Personalmente mi sono considerata vergine fino all’aprile di quell’anno). Prima che riuscisse a penetrarmi, la sopraccitata amica arrivò e gli disse di andarsene. Il giorno dopo non si fece vedere per il suo match. Tutti seppero che ci eravamo baciati, perciò circolo in fretta la voce che io ero una put***a. Ma nessuno seppe della parte in cui cerco di assalire sessualmente una ragazzina ubriaca. Dopodiché Dan Edler disse che non lo avrebbe più chiamato, anche perché lui mi considerava la sua fidanzata ed era geloso del fatto che fosse successo qualcosa tra me ed un altro uomo. Ma questo è un altro discorso.

Nello stesso thread di discussione, la ragazza ha pubblicato degli screen inviati dal padre che mostrano una conversazione tra lui e il wrestler di Littleport. Quest’ultimo, pochi giorni dopo l’accaduto, dice di volersi scusare per il suo comportamento, rendendosi conto di quanto fatto e promettendo che non ricapiterà.

Come detto ad accusare Scurll è la stessa ragazza, che pare abbia frequentato la scena indipendente nel Regno Unito per qualche anno quando aveva tra i 13 e i 16 anni circa, che nelle scorse ore ha lanciato accuse di molestie nei confronti di molti wrestler. La stessa ragazza è stata tra le tante ragazze finite nell’inchiesta per molestie e abusi sessuali che coinvolse due anni e mezzo fa l’allora proprietario dell’IPW:UK e punto di riferimento nel wrestling inglese Daniel Edler, accusato di aver colpito quasi 20 ragazze. Sul profilo Twitter in questione si trovano, ad oggi, 7 persone accusate di molestie. Oltre a The Villain, figurano Damien Dunne, Joey Ryan, Ryan Smile, James Davis, Paul Robinson e Cieran Donnnelly.

Lo stesso profilo ha avuto qualche discussione per essere stata accusata di sfruttare il movimento #SpeakingOut per prendersela con persone verso cui prova avversione o antipatia. Visti i tanti nomi fatti, qualche piccola incongruenza e qualche vuoto nei racconti, alcuni dei commentatori sul social network hanno espresso i loro dubbi sulla veridicità dei racconti anche se, la maggior parte degli utenti, ha espresso vicinanza e solidarietà.

Daniele La Spina
Una mattina ho visto The Undertaker lanciare Brock Lesnar contro la scenografia dello stage. Difficile non rimanere incollato. Per Tuttowrestling: SmackDown reporter, co-redattore del WWE Planet, co-presentatore del TW2Night!. Altrove telecronista di volley, calcio, pallacanestro, pallavolo e motori.
14,791FansLike
2,616FollowersFollow

Ultime Notizie

Stabiliti gli sfidanti di Finn Bàlor e Io Shirai a NXT TakeOver

Finn Bàlor e Io Shirai, nell'ultima puntata di NXT, hanno appreso i nomi dei loro avversari a NXT TakeOver del 4 ottobre.

Ulteriori dettagli sulla morte di Road Warrior Animal

Ulteriori dettagli sulla morte di Road Warrior Aniamal. Warrior si trovava in vacanza con la moglie per festeggiare il loro anniversario.

La Retribution risponde a CM Punk

La Retribution risponde a CM Punk, dopo il messaggio ironico che l'ex wrestler aveva scritto dopo il loro debutto in quel di Raw

Aggiornamento sulle condizioni di Charlotte Flair

Charlotte Flair ha fornito indirettamente un aggiornamento sulle sue attuali condizioni, in vista del suo - si spera imminente- rientro sul ring.

Articoli Correlati