Possibili attriti tra Vince McMahon e Roman Reigns

Secondo WrestleTalk, da quando Roman Reigns ha preso la decisione di rimanere a casa, ci sarebbero attriti tra il wrestler di origini samoane e la dirigenza della WWE.

Stando alla testata, a farsi notare più della sua assenza televisiva e delle omissioni on-screen, sarebbe la sua rimozione dalle campagne pubblicitarie future; su tutte quella della Make-A-Wish Foundation. Reigns ha collaborato a lungo con la fondazione da quando è un wrestler di punta della WWE ed è stato negli ultimi anni l’uomo cardine di ogni iniziativa promozionale, oltre che uno dei più attivi per quanto riguarda i “desideri” realizzati dall’organizzazione. Le speculazioni sono dunque iniziate quando la WWE ha rimosso Reigns dalle immagini pubblicitarie e ha rimesso al centro John Cena – che ha sì occupato quel posto per anni ma che da tempo, complice la lontananza dai programmi WWE, si era leggermente defilato, pur restando un riferimento. Al di là dell’iniziativa della Make-A-Wish, la presenza di Reigns a livello promozionale è stata ridotta all’essenziale (come sul sito WWE.com o sul materiale promozionale online) e sono spariti i riferimenti a lui durante le puntate.

Secondo alcune indiscrezioni, questo sarebbe un ulteriore indizio degli screzi con la dirigenza di Stamford, Vince in primis, che non avrebbe preso di buon grado la decisione di Reigns di estromettersi dai programmi. A ridosso del suo abbandono alla vigilia di WM 36, molte voci avevano parlato di un primo vero dissapore tra il Chairman e il Big Dog, nonostante nelle comunicazioni ufficiali e con lo stesso Triple H la WWE avesse provveduto subito a gettare acqua sul fuoco. Stante la decisione della federazione di lasciare liberi i lottatori di scegliere se partecipare o no agli show, pare che Vince non fosse per nulla d’accordo con la decisione di Reigns di non farne parte essendo lui un uomo importante per le storyline e un leader dello spogliatoio. A questo proposito pare che il malcontento verso Reigns sia circoscritto a Vince e a pochi altri vertici ma non esteso ai colleghi wrestler.

Le voci sono state corroborate da alcuni altri rumors riguardo una situazione non serena all’interno della WWE, ma tutte sono state sempre puntualmente smentite o non hanno trovato reale conferma. In molti concordano che una smentita o una conferma potrebbe arrivare in base a come si comporterà la WWE nelle prossime settimane. Il 13 maggio, infatti, è prevista l’uscita su Netflix del film The Wrong Missy in cui Reigns ha recitato e il modo in cui la WWE farà la promozione della pellicola sarà ritenuto un banco di prova sufficientemente attendibile.

D’altra parte non tutti sono concordi con la teoria: Reigns ha reso fin da subito pubblica la sua scelta, citando, oltre alle sue condizioni di immunodepressione derivanti dalla leucemia, anche la gravidanza della moglie, in attesa di due gemelli. Il nascondere Reigns da parte della WWE potrebbe essere un tentativo di rendere poi più risaltante il suo ritorno, quando avverrà. Sui tempi di questo ritorno, però, vige l’incertezza: una volta che la moglie avrà portato a termine la gravidanza, resteranno le condizioni di salute del wrestler stesso e alcune voci hanno parlato della convinzione di Reigns di voler tornare a lottare solamente quando sarà disponibile un vaccino o una cura affidabile contro il COVID-19 (che come sappiamo potrebbe richiedere diversi mesi).

Le indiscrezioni di WrestleTalk non hanno trovato ancora conferme ma hanno intensificato il dibattito attorno alla situazione, per questo vi invitiamo a prenderle con cautela. Vi terremo aggiornati su ogni futuro sviluppo.

Daniele La Spina
Una mattina ho visto The Undertaker lanciare Brock Lesnar contro la scenografia dello stage. Difficile non rimanere incollato. Per Tuttowrestling: SmackDown reporter, co-redattore del WWE Planet, co-presentatore del TW2Night!. Altrove telecronista di volley, calcio, pallacanestro, pallavolo e motori.
14,786FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

Video del 53° episodio di AEW Dark

Ieri sera la AEW non ha trasmesso solamente Late Night Dynamite, ma anche il 53° episodio di Dark.

E’ morto Road Warrior Animal

E' morto Road Warrior Animal, leggenda del tag team insieme al compagno Hawk. Aveva 60 anni

Nessun adeguamento contrattuale per i nuovi del main roster

Quasi nessun atleta chiamato recentemente da NXT nel main roster ha ricevuto un adeguamento contrattuale: vale anche per la Retribution e Keith Lee.

Late Night Dynamite 22/09/2020, risultati dello show

Risultati di "Late Night Dynamite 22/09/2020". Brandi Rhodes cerca vendetta su Anna Jay, Matt Sydal vs Shawn Spears nel main event.

Articoli Correlati