La WWE ha rinunciato alla domanda per depositare il nome “Gunther Stark”

La WWE ha rinunciato alla domanda per depositare il nome “Gunther Stark” come proprio marchio registrato. Come vi abbiamo riferito nei giorni scorsi, la WWE aveva fatto domanda per registrare il marchio “Gunther Stark” la scorsa settimana, mentre martedì a NXT è stato rivelato che il ring name di WALTER è stato modificato in Gunther. Tra le domande presentate all’Ufficio Brevetti e Marchi degli Stati Uniti (USPTO) ora risulta invece che la WWE abbia rinunciato alla domanda nella giornata di ieri, il 19 gennaio.

La polemica

Vi abbiamo riferito nei giorni scorsi anche come la WWE abbia ricevuto una reazione negativa immediata al cambio di nome per ovvie ragioni, ovvero per il fatto che “Günther Stark” era anche il nome di uno dei comandanti degli U-Boat che hanno servito durante la Seconda Guerra Mondiale nella Kriegsmarine, la marina della Germania nazista. Il Kapitänleutnant Stark è morto all’età di 27 anni, l’8 giugno 1944, mentre si trovava in guerra sulla Manica.

Il dietrofront

Sembra che, a causa della controversia, la WWE abbia deciso di procedere senza l’utilizzo del cognome “Stark” per il leader dell’Imperium. Va fatto notare che tale cognome non è mai comparso su alcuna pagina ufficiale della WWE. Il cambio di nome in Gunther è stato confermato mercoledì pomeriggio, ma il cognome non è mai stato usato. L’account Twitter di Gunther è stato aggiornato nel corso delle ultime ore, con l’handler cambiato da @WalterAUT a @Gunther_AUT. Il suo account Instagram resta per il momento @walter_aut, almeno fino al momento in cui scriviamo.

Le reazioni

Sembra inoltre che ci sia una qualche storia pregressa dietro al cambio di nome di WALTER, dato che un tweet di Kyle O’Reilly del dicembre 2019, quando l’Imperium stava feudando con l’Undisputed Era a NXT, aveva “predetto” il cambio di nome dell’ex NXT UK Champion.

Inoltre, anche Keith Lee e Lance Storm si sono espressi negativamente al riguardo del nuovo nome del wrestler austriaco.

L’episodio di NXT di questa settimana è terminato con una rissa tra l’Imperium (Gunther e gli NXT Tag Team Champions Marcel Barthel e Fabian Aichner) e la Diamond Mine (Roderick Strong e i Creed Brothers), con il feud tra le due fazioni che sarà probabilmente una parte importante di NXT d’ora in avanti. Gunther non ha ancora commentato pubblicamente riguardo al suo cambio di nome.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,635FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati