Daniel Bryan parla del suo rapporto con Vince e HHH

L'ex WWE World Heavyweight Champion Daniel Bryan ha parlato a Sports Illustrated per promuovere il suo libro, ed ha risposto a delle domande che gli chiedevano delucidazioni sul suo rapporto con le figure dirigenziali della WWE, in particolare Vince McMahon e Triple H. Ecco i punti salienti:

Sul non essere il prototipo di lottatore preferito da Vince:“Non mi ha mai disturbato il fatto di non essere ciò che Vince McMahon cercava, o anche che potrei non essere quello che Triple H cerca. Non mi ha mai distrubato, perchè io non cerco di apparire grande agli occhi di Vince. Io cerco di fare le cose che mi rendono felice, e questo mi ha molto aiutato nel corso degli anni.”

Se piaccia a Vince McMahon o Triple H:“Ormai nel nostro business ci sono persone che lo fanno solo per loro stesse, e questo per me è gratificante. Se io piaccio o meno a Vince McMahon, ciò non cambierà quello che il wrestling rappresenta per me. Se io piaccio o meno a Triple H, ciò non cambierà la mia passione. Ci sono stati dei momenti in cui andavo nella “Gorilla position” dopo un match e tutti mi applaudivano. Spesso mi chiedevo “Perchè applaudono? Faceva schifo.” Altre volte invece succedeva che io arrivassi lì dopo un match di cui ero molto fiero e nessuno applaudiva, ma tutti erano impegnati a guardare i loro cellulari. Quello non mi disturba affatto, anzi mi soddisfa perchè sto facendo una cosa che amo fare.”

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
15,941FansLike
2,599FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati