Alcuni dettagli sull’ultimo periodo di Daniel Bryan in WWE

A distanza di alcuni mesi dalla fine del contratto con la WWE, sono emersi alcuni dettagli di come siano andate le cose negli ultimi mesi di permanenza di Daniel Bryan con la compagnia, riguardo a piani, storyline e la condotta del wrestler.

Secondo le informazioni ottenute da Sean Ross Sapp, che ne ha fatto il punto raccogliendole nella sezione Select di Fightful, gli ultimi mesi con la WWE sono stati condotti in maniera iper-professionale e la WWE è stata spesso indecisa su come usarlo, proprio perché non raggiungeva l’accordo sul contratto. Ne è una testimonianza WrestleMania: è confermata la voce che vedeva Bryan non previsto nel main event e coinvolto solo “all’ultimo”, a poche settimane dall’evento. Un’indecisione figlia del fatto che ad aprile il contratto era vicino alla scadenza (poi avvenuta a maggio) e sembrava già che le offerte della compagnia non fossero state efficaci per convincere l’American Dragon a rimanere.

Proprio per questo, in molti hanno elogiato il comportamento di Bryan: sostanzialmente già con le valigie in mano, ha lavorato al main event di WM senza sbavature, pur coinvolto all’ultimo e senza pretendere niente per sé, avere atteggiamenti che potessero mettere in cattiva luce la federazione oppure ostacolare il lavoro. L’attenzione era ovviamente soprattutto su Roman Reigns e il suo personaggio. Una fonte nel backstage ha detto che: «Bryan ha gestito le cose così bene che molte persone non pensavano che stesse andando via davvero o che si stesse anche solo prendendo un periodo di pausa. Non si poteva chiedere di meglio».

Non c’è invece prova che alcune idee circolate sul web a inizio anno siano diretta conseguenza della situazione contrattuale. Ad esempio pare non si sia mai veramente pensato di fargli vincere la Royal Rumble. Anche se poi Bryan ha partecipato al main event di WM, come detto è stata una decisione presa successivamente. Nonostante sia stata caldeggiata anche on screen da Kevin Owens, anche l’unione in tag team con il Prizefighter non è mai stata più che un’idea, mai presa davvero sul serio. Per entrambi i piani erano altri e abbastanza solidi al tempo, tali da non richiedere che vi venisse messa mano.

Sembrerebbe insomma confermato che i rapporti tra Danielson e la WWE siano ottimi, nonostante la partenza del wrestler di Aberdeen. Lo ha confermato lo stesso atleta in più occasioni e interviste. Anche Fightful arriva alla stessa conclusione, parlando con le fonti all’interno della WWE: il potenziale ritorno di Bryan è tutto fuorché impossibile in futuro.

Daniele La Spina
Daniele La Spina
Una mattina ho visto The Undertaker lanciare Brock Lesnar contro la scenografia dello stage. Difficile non rimanere incollato. Per Tuttowrestling: SmackDown reporter, co-redattore del WWE Planet, co-presentatore del TW2Night!. Altrove telecronista di volley, calcio, pallacanestro, pallavolo e motori.
15,941FansLike
2,699FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati