Batista parla di un rientro in WWE a tempo pieno

L'ex WWE Champion e World Heavyweight Champion Batista è stato recentemente ospite del podcast di Jim Ross, il Ross Report, per parlare del suo rapporto con la WWE. Di seguito i punti salienti delle sue dichiarazioni.

“Il mio problema sono stati i ritorni una tantum perché… non ho mai bruciato quel ponte davvero, amo ancora lottare e tutti sono sempre stati molto buoni con me. Ho avuto le mie divergenze con la compagnia, cosa che prima o poi sperimentano tutti. Ma allo stesso tempo non ho mai mancato di rispetto alla compagnia volontariamente. Non ne ho mai avuto davvero il motivo, ma anche perché non volevo lasciare e rimanere in brutti rapporti. Ho lasciato perché volevo perseguire altre strade. Non li ho abbandonati, ho fatto in modo che il mio contratto scadesse e loro sapevano che io sarei andato via. Quindi ho gestito i miei affati nel modo corretto e sono felice di averlo fatto.”

Batista ha anche parlato della possibilità di tornare in WWE.

“Sì, mi piacerebbe molto tornare. Ma il motivo per cui non l'ho ancora fatto è perché non voglio tornare da part-timer. Voglio tornare e voglio lottare. Voglio lottare negli house show e voglio essere parte del programma, amo queste cose. Per questo motivo tornare una tantum, avere dei cheap pop non è una cosa per me. Per cui sappiate che è una questione di calendario perché se tornassi e mi dovesse capitare di infortunarmi ciò andrebbe a condizionare molte altre cose”.

Batista ha aggiunto che gli ci sono voluti “buoni tre mesi” per avere la reazione desiderata durante il suo ultimo stint e che un cheap pop “gli fa passare la voglia”. Ha poi ammesso di aver parlato recentemente con Vince McMahon per discutere di un suo ritorno, reiterando il concetto di quanto amerebbe tornare e avere un feud con Triple H.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
14,978FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati