Alexander Wolfe parla delle accuse a Velveteen Dream

In un’apparizione su Wrestling Inc., all’ex star della WWE Alexander Wolfe è stato chiesto di un’altra ex star che ha lasciato la Compagnia, ovvero Velveteen Dream.

Dream è stato licenziato dalla WWE dopo un anno di accuse contro di lui e Wolfe, che ha definito Dream un “grande personaggio”, ha reso noti i suoi sentimenti nei confronti degli accusatori.

“Con Velveteen Dream, è sempre stato un grande personaggio“, ha detto Wolfe. “Non ho avuto un rapporto personale con lui, ma sono andato in tournée con lui insieme e ho lottato con lui. Ed è sempre stato molto nel suo personaggio; ad esempio quando c’erano dei fan che volevano degli autografi, lui restava sempre nel suo personaggio un pò heel, dicendo ‘no grazie’ ed andandosene.”

“Le accuse vanno dimostrate”

“Tutto questo clamore riguardo le accuse sono davvero me##a; bisogna dimostrarlo che lui abbia fatto davvero quelle cose. Non puoi essere solo un ragazzo su Internet che ancia delle accuse; ci sono molte persone che accusano qualcuno solo per il gusto di diventare famoso. Devi andare alla polizia.”

“Se c’è qualcosa, e hai gli screenshot della conversazione, devi andare alla polizia. Devi andare da un avvocato, devi andare in tribunale, e ci sono un giudice e una giuria. Altrimenti, non si possono prendere sul serio queste accuse. Secondo me è sempre così. Pensiamo al movimento Speaking Out: molte persone sono state licenziate. Ma c’erano anche molte persone che sono state accusate ma non sono state licenziate. Perché c’è sempre un’indagine. Se ti dico subito ‘non puoi più fare il tuo podcast, perché sei un ladro’, devo dimostrarlo, giusto? ‘

Alexander Wolfe ha poi chiarito che Velveteen Dream dovrebbe essere punito qualora abbia davvero fatto ciò di cui è stato accusato:

“Mi dispiace per il ragazzo perché se è successo davvero è orribile. E se è vero quello che è successo, ovviamente Dream dovrebbe essere punito per questo “, ha detto Wolfe. “Ancora una volta, se fossi quel ragazzo, andrei alla polizia. Ed anche parlando della linea tenuta dalla WWE, non potete voi fan dire alla Compagnia cosa dovrebbe fare e cosa no! Perchè a quel punto avrebbero dovuto allontanare metà roster, perchè questo o quell’elemento dei loro personaggi non era piaciuto a qualcuno. E soprattutto Velveteen Dream, che era così bravo nel suo personaggio, potrebbe aver fatto incaz##re qualche fan al ppunto da fargli questo. E’ questo il punto centrale del discorso. Davvero vogliamo che i processi si facciano su internet? Magari con persone senza nemmeno una immagine profilo che scrivono questo o quello?”

“Questo è Internet. Internet è pieno di ragazzi che cercano di farti del male. Quando sei famoso, quando sei un attore, e fai qualcosa di stupido, che so, sbagli una parola, sono lì a prenderti in giro, cercando di abbatterti. Internet è quasi capace di farti diventare un paziente di una clinica per la salute mentale. Devo sfogarmi adesso, perché odio Internet. Odio tutti i social. I social media sono probabilmente sia una maledizione che una buona cosa. Puoi promuovere cose gratuitamente, specialmente parlando da wrestler professionista. Sono un free agent, devo usarlo per fare pubblicità, per spargere la voce. Ma alla fine è un posto per tutti. Posso aprire un secondo account e cestinare tutto ciò che ho fatto bene; nascondermi dietro i social media, posso fare qualcosa di buono ma posso fare il contrario. Posso diffondere tutto ciò che voglio dire, che viene fuori in un momento di sfogo”

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,921FansLike
2,611FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati