TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
blank
blank
blank
 
blank blank
blank
 bulletblank3.4 Pro Wrestling Culture
blank
 bulletblank3.4 The Other Side
blank
 bulletblank3.4 WWE NXT Report
blank
 bulletblank3.4 WWE NXT UK Report
blank
 bulletblank2.4 Bet on her - BET ON... SHOTZI BLACKHEART?
blank
 bulletblank1.4 TW Risponde
blank
 bulletblank31.3 WWE Raw Report
blank
blank
 
blank
blank blank blank
 






 
 
 

BACK TO THE FUTURE #17

by Mattia Borsani
 


Buongiorno a tutti lettori e lettrici di Tuttowrestling.com e bentornati sulle pagine del Back To The Future che, come annunciato nella scorsa edizione, d'ora in poi sarà l'editoriale dove parleremo prevalentemente della All Elite Wrestling.





Su Fight for the Fallen sono state spese già molte parole nelle nostre altre rubriche, soprattutto il 5 Star Frog Splash, o nei nostri radio shows e pertanto non ho intenzione di ammorbarvi con un ulteriore analisi match-by-match ma, in vista di All Out, volevo mettere a fuoco quanto di buono il progetto AEW avesse già mostrato e il mio pensiero su quelle che sono le critiche, a volte giustificate, a volte meno, che sono state finora fatte.

Diciamoci chiaramente che anche la All Elite non è stata esente da difetti nei 3 show finora proposti: a livello di produzione televisiva sono stati commessi alcuni errori, soprattutto a Double or Nothing, ma è chiaro che la crew di produzione stia man mano prendendo dimestichezza con i ritmi dell'azione e l'arrivo dello show settimanale non potrà che aiutare sotto questo punto di vista così come questo aiuterà, e molto, anche il team di commento che, ad oggi, mostra chiaramente quella mancanza di chimica che solamente l'andare live tutte le settimane potrà creare, rendendoci quindi sempre più partecipi dell'azione.

Mi trovo invece in disaccordo nel criticare la mancanza di costruzione dei match ed dei personaggi che, a mio modesto parere, stanno invece ricevendo il massimo dell'attenzione possibile tenuto conto della momentanea mancanza di spazio TV ed utilizzando al meglio gli spazi YouTube quali i "Road To" o 'Being The Elite"; prendo ad esempio Darby Allin, che non conoscevo prima della sua firma con l'All Elite ma che mi è stato presentato ottimamente durante uno dei Road to Fyter Fest, raccontando la sua storia e creando, almeno personalmente, un'empatia con il wrestler.

Pertanto, attenderei l'ormai sempre più vicino 2 ottobre e settimane seguenti, per iniziare a giudicare il prodotto nella sua interezza in quanto, ad oggi, l'ovvio confronto che viene da fare con la WWE è assolutamente impari avendo quest'ultima 5 ore di programmazione solo considerando i main shows mentre la AEW ad oggi sta costruendo il tutto con due shows YouTube da 20 minuti l'uno.

Per questo mese è tutto, l'appuntamento è per il prossimo mese in cui parleremo di All Out e dell'inizio del TV show su TNT; grazie mille ed alla prossima, ciaooo!!




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling