TW Risponde #758

Amiche ed amici di TuttoWrestling, benvenuti ad una nuova edizione della rubrica più antica, più letta ed amata d’Italia! Bando alle ciance, partiamo subito!

Ciao Myth, sono Piero da Padova ed ho una sola domanda per te. Ma quanto hype hai per il main event di Wrestlemania tra Brock Lesnar e Roman Reigns?

Devo dire la verità: tantissimo. Credo che sia uno dei main event di WrestleMania meglio costruiti della storia, che ci consentirà di vedere l’uno contro l’altro due veri e propri mostri, con grande carisma, bravura al microfono e ottime capacità sul ring. Se daranno loro venti minuti per lottare, come auspico, sarà un vero e proprio massacro ed il match potrebbe passare alla storia come uno dei più importanti degli ultimi decenni. Come vincitore vedo Reigns, che deve mantenere il titolo fino alla sfida con The Rock. Deve elevare il suo stato a leggenda e può farlo solo battendo Lesnar, che non ha più nulla da chiedere ad una carriera già stratosferica.

Ciao

sono Marco da Cesenatico e volevo chiederti un paio di cose sia sulla rumble che non:

1. Il fatto che non emergano nuove stelle nella WWE paragonabili a quelle che c’erano 10 anni fa è più colpa dei wrestlers che non sono all’altezza dei loro predecessori, del booking che non riesce a farli emergere o delle persone che guardano che, tutto sommato, si accontentano di non avere più grandi nomi? Se

2. Perchè uno come Cesaro non è mai riuscito a diventare over in WWE? Eppure bastava presentarlo come uno tecnicissimo e difficilissimo da battere anche se non bravo al mic e non con un grande carisma. Per me poteva funzionare come campione imbattibile tecnicamente ma che non parla mai.

3. Ma davvero Shawn Michaels perse 4 anni di carriera per colpa della schiena o era per il problema agli occhi? E che fece in quei 4 anni?

4. Lex Luger: c’è stato un momento nel quale era praticamente il volto dell’allora WWF nel 1993-1994. Dopodichè andò nel mid-uppercarding a vita tra WWE e WCW. Che giudizio dai alla sua carriera e perchè misteriosamente non ci puntarono più?

5. Perchè a detta di molti il wrestler più sopravvalutato è Diesel/Kevin Nash? Forse non era un grande lottatore ma secondo me era un personaggione, ad esempio superiore ad un Sycho Sid anche lui un paio di volte campione in quegli anni. Che ne pensi?

Grazie delle eventuali risposte.

Marco

1.Un po’ ed un po’. Sicuramente c’è bisogno di singoli wrestler che abbiano il carisma per emergere, ma poi tanto lavoro lo devono fare i booker. Credo che oggi la mancanza principale sia nella WWE, ma anche nelle altre compagnie.  Matt Cardona se si muove da solo è over dovunque, ma né WWE, né AEW, né Impact sono riusciti mai a costruirgli storyline docenti attorno. Quindi è chiaro che il problema non è affatto Cardona…

2.Cesaro poteva diventare, facendo le debite proporzioni, il nuovo Chris Benoit. Anche per lui, pessime scelte di booking hanno fatto la differenza. Avrebbero potuto e dovuto sfruttarlo meglio dopo la sua vittoria nella Andre the Giant Battle Royal di WrestleMania, quando però il pubblico ha accaduto che non sarebbe successo nulla ha perso interesse e la WWE non è più riuscita a recuperare il “momentum” che aveva creato.

3.Sì, perse diversi anni di carriera per seri problemi alla schiena. Semplicemente, se ne stette a casa con moglie e figli a vivere dei soldi che si era guadagnato durante la sua carriera.

4.Lex Luger ha dimostrato nel corso della sua carriera di essere carismatico, ma anche per lui troppe scelte di booking sono state sbagliate. Un suo enorme problema, poi, era il carattere: la totale mancanza di umiltà gli ha alienato la maggior parte delle simpatie nel backstage. Eppure, ad inizio degli anni Novanta in NWA e, soprattutto, nel 1997 in WCW era over come pochi. In WWE fu tutto sbagliato: la gimmick da heel del Narcissist era stupida, a quella dell’All-American nessuno credeva, tra l’altro in una fase in cui la gente voleva caratteri più “edgy”. In ogni caso Luger meriterebbe un posto nella WWE Hall of Fame. Ha dato tanto al wrestling, è giusto riconoscierglielo. Tuttavia, non credo avverrà mai per il ruolo che ebbe nella morte di Miss Elizabeth, che era solita drogarsi insieme a lui.

5.Io condivido: per me Nash è il wrestler più sopravvalutato della storia. Con un po’ di carisma sopperiva ad enormi mancanze sul ring. Secondo me Sid era un wrestler molto superiore a lui, ma non aveva un briciolo di carisma.

Sono Emanuele dalla Sardegna, ti ringrazio innanzitutto per aver pubblicato parecchie mie domande in passato. 

1) William Regal, per le sue qualità tecniche ecc.. Pensi che avrebbe meritato almeno un regno da campione del mondo? 

2) Secondo un tuo parere, quali sono le tue 3 migliori entrance? 

La mia preferita è quella dei Brood. 

3)Chi sceglie la finisher dei wrestler? 

4) Che pensi di Gregory Helms? È un wrestler col suo giusto palmares o poteva vincere qualcosa in più? 

5)Christopher Daniels se avesse svolto la sua carriera in wwe pensi che avrebbe avuto delle ottime opportunità? O sarebbe andato a finire nel midcarding? 

Grazie per l’attenzione, alla prossima e buon lavoro 

1.Io dico di sì. Ci sono stati almeno un paio di momenti nella sua carriera in WWE in cui avrebbe potuto lottare, e vincere, il titolo mondiale. Negli ultimi anni hanno vinto la cintura più ambita lottatori come Great Khali, Jinder Mahal, Jack Swagger, avrebbe di certo meritato più lui.

2.Nella storia del wrestling, e vado di getto, sommando le diverse entrate così come le hanno cambiate nel corso degli anni, direi Undertaker (in assoluto la migliore, inarrivabile), poi Stone Cold Steve Austin e Triple H.

3.A volte i wrestler, a volte i producer, a volte i booker, a volte Vince McMahon (in WWE). Perlopiù i wrestler, comunque.

4.Credo che Gregory Helms abbia vinto in carriera quello che doveva vincere. Può essere ben contento di quello che ha costruito.

5.Christopher Daniels nella WWE sarebbe stato un altro Cesaro, nel bene e nel male. Bravissimo sul ring, osannato dai colleghi, ma poco vincente. Mi è dispiaciuto non vederlo mai in WWE e credo che la WWE, che non ha mai mostrato interesse in lui, ha sbagliato.

Per oggi è tutto! Appuntamento tra quattordici giorni, sempre su queste colonne.

Michele M. Ippolito

I am the Myth… deal with it!

Scrivete le vostre domande a [email protected]

Michele M. Ippolito
Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
15,941FansLike
2,678FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati